Jump to content

Colonnello91

Membri
  • Content Count

    21
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About Colonnello91

  • Rank
    Recluta
  1. Hai pienamente ragione, non posso che essere d' accordo con te.
  2. Il problema è che noi non possiamo fare nulla contro Gheddafi per un motivo molto semplice: il dittatore libico ha investito moltissimi soldi in Italia ed è uno dei nostri principali fornitori di gas naturale; come avrete ben capito dai miei messaggi precedenti io sarei favorevolissimo ad attacchi contro il regime libico, però questo è impossibile (o meglio sconveniente) perchè Gheddafi ci taglierebbe le forniture di gas e lascerebbe al verde moltissime famiglie italiane (non tutti sanno che una parte consistente delle azioni della FIAT è di proprietà di Gheddafi).
  3. Per quanto riguarda le ipotesi di SU-27 io propendo per la prima: la Varyag sarà la prima portaerei cinese e svolgerà un ruolo operativo. Sapete dirmi quali aerei hanno intenzione di imbarcare?
  4. Chiedo scusa, pensavo lo usassero anche altri paesi della NATO.
  5. Anche, ma non solo: Uss Shark, Classe Nimiz, Classe Kilo, Invisibile, Seawolf, Scimitar SL-2, Hunter Killer (mi sembra di averli scritti tutti).
  6. Lo Skyhawk: un ottimo aereo; per la prima volta ne ho sentito parlare leggendo da qualche parte della guerra dei Sei Giorni.
  7. A dir la verità l' idea mi è venuta leggendo i libri di Patrick Robinson: ho pensato a cosa avrebbe fatto l' Ammiraglio Arnold Morgan in un caso come questo (chi ha letto i libri sa chi è Morgan ).
  8. Vi chiedo scusa ma io ho seguito solo la prima parte della discussione perciò rispondo alla domanda iniziale: in caso di guerra contro un nemico della NATO (quindi una guerra in cui siano coinvolti anche gli Americani) l' Italia potrebbe lanciare un attacco nucleare. Infatti nelle basi aeree americane in territorio italiano sono conservate un certo numero di armi nuclerai (di proprietà dell' USAF); in caso di guerra queste armi verrebbero lanciate da velivoli americani oppure verrebbero affidate ad aerei italiani con l' ordine, però, di colpire unicamente obiettivi segnalati dalla NATO. Per missioni di questo genere verrebbero utilizzati i Tornado.
  9. Wow 75!!!!! Di quale paese erano gli uomini delle forze speciali?
  10. Sapete cosa farei io: invierei le forze speciali a liberare i pesacatori (infiltrazione con un aviolancio oppure con i gommoni se sono detenuti vicino alla costa ed estrazione con gli EH 101 della marina). Dopo qualche giorno infiltriamo una squadra di incursori subaquei nel porto di Tripoli e piazziamo delle mine magnetiche sull' unità navale più moderna dei Libici; naturalmente la squadra incursori opererà da un sottomarino in immersione. Quando la nave salterà in aria e i Libici cominceranno a lanciare accuse e noi risponderemo così: <<Questo può essere considerato un attacco terroristico e noi, al contrario di te caro Gheddafi, non siamo terroristi.>>.
  11. Io sono favorevolissimo all' ampliamento della base principalmente per questi motivi: - Gli Americani ci hanno liberato dai Tedeschi quindi mi sembra giusto concederli delle basi nel nostro territorio. - Quando i militari americani sono in libera uscita vanno in città quindi portano tanti "soldini" ai negozianti e ai baristi locali. - Gli americani sono alleati fidati e in caso di necessità se hanno dei velivoli basati in Italia possono aiutarci. - La sinistra è contraria perciò io sono favorevole (questo motivo è un po' meno logico ed importante ma va bene lo stesso)
  12. Anche io ti consiglio Aeronautica e Difesa; però è difficile da reperire (io sono abbonato perchè nelle edicole del mio paese non arriva); è molto bella: ci sono riferimenti a tutte le news italiane e mondiali nel campo dell' aeronautica e delle operazioni militari, inoltre ci sono sempre dei bellissimi articoli sugli aerei, gli elicotteri, ecc. (ci sono anche storie di vere missioni raccontate dai piloti).
  13. Benvenuta!!! Le tue parole riguardo ai militari sono molto belle e... le condivido pienamente.
  14. è vero, non dobbiamo dimenticare che gli Iraniani non sono guidati da una democrazia o da una dittatura in stile URSS (che comunque non avrebbe mai usato per prima le armi nuclerai), ma da un gruppo di fanatici pronti a morire per portare avanti la Jihad. Non penso che una volta in possesso della bomba nucleare esiterebbero ad usarla contro Israele, o contro qualsiasi paese occidentale perchè <<se lo facciamo gli Americani ci spazzano via dalla faccia della Terra>>; anzi è probabile che, consapevoli di questo rischio, lo facciano lo stesso perchè <<questo è il volere di Allah (e se leggessero veramente il Corano capirebbero che non è vero) e poi se gli infedeli ci uccidono andiamo in paradiso con le 70 vergini>>.
×
×
  • Create New...