Jump to content

Magistratura - Topic ufficiale


picpus
 Share

Recommended Posts

Come si vede che è cambiata l'aria che tira in Italia!

 

Dal seguente link: http://www.tgcom.mediaset.it/politica/arti...olo418090.shtml

 

riporto:

 

Sentenza in 8 anni, giudice espulso

 

Il Csm: non potrà più fare il magistrato

 

Pagherà con l'espulsione dalla magistratura il giudice che impiegò otto anni per scrivere le motivazioni di una sentenza consentendo così la scarcerazione degli inquisiti per decorrenza dei termini. E' questa la condanna inflitta dalla sezione disciplinare del Csm a Edi Pinatto, del tribunale di Gela, che redasse con tempi troppo lunghi il provvedimento di condanna di sette componenti del clan Madonia a complessivi 90 anni di carcere.

 

Il provvedimento disciplinare è stato sollecitato dal sostituto procuratore generale della Cassazione Eduardo Scardaccione, davanti alla sezione disciplinare del Csm. "Con questi ritardi (uno, in particolare, riguarda il processo Grande Oriente e a causa del mancato deposito della sentenza alcuni boss mafiosi del clan Madonia vennero scarcerati) Pinatto "ha violato l'essenza della funzione giurisdizionale - ha sottolineato il pg - poiche' si tratta di un ritardo gravissimo, reiterato, abnorme e ingiustificato.

 

E' una perdita verticale e non più risarcibile della credibilità del singolo e dell'istituzione nel suo complesso, con un danno ai valori costituzionali, quali la correttezza, la diligenza, la laboriosità e l'equilibrio di un magistrato". Per il pg, inoltre, quello di Pinatto è "un record mondiale" nel ritardo per il deposito di sentenze. Alla luce di ciò, dunque, secondo il pg, l'ex giudice di Gela deve essere rimosso dall'ordine giudiziario ("lo chiedo con la morte nel cuore - ha detto Scardaccione - ma con serena certezza"), ricordando anche le due precedenti sanzioni della perdita di anzianità inflitte al magistrato in altre occasioni.

 

Vero è, ha ricordato il pg, che le sentenze in questione sono state poi depositate, "ma solo perché era giunta l'istanza di sospensione avanzata dal Guardasigilli" rigettata dal Tribunale delle toghe nell'aprile scorso proprio in vista del processo nel merito.

 

Pinatto, da parte sua, ha cercato di giustificarsi sottolineando la mole di lavoro di fronte alla quale si era trovato dopo essere stato trasferito da Gela alla Procura di Milano: "Ho sostenuto un impegno finanziario di trentamila euro e tutte le ferie disponibili per smaltire l'arretrato - ha ricordato davanti alla sezione disciplinare - e la sentenza Grande Oriente è certamente complessa, poiché condensa risultati di indagini di quattro Direzioni distrettuali antimafia, mentre a Gela di solito ci si occupa di criminalità organizzata limitata al circondario".

 

La complessità dell'argomento, però, secondo il pg di Cassazione, non giustifica un ritardo così clamoroso, di fronte al quale c'era stato anche un intervento del capo dello Stato Giorgio Napolitano: "Questa sentenza - ha sottolineato il pg - è una sentenza furba, è un volume di 775 pagine in cui non vi sono valutazioni, ma molti copia e incolla, in cui si racconta tutto ciò che hanno fatto le forze investigative, si fa un elenco di pizzini ma senza una sola parola di analisi e nessuna valutazione è fatta sulla posizione degli imputati".

 

Per il difensore di Pinatto, il consigliere di Cassazione Mario Fantacchiotti, "non siamo di fronte a un magistrato che invece di lavorare va in montagna, ma che svolge bene il suo lavoro e i ritardi sono dovuti a difficoltà oggettive e a una incapacità soggettiva di organizzazione".

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 201
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest dottoressa

bhè finalmente in Italia si comincia a pagare per errori così grossolani.............ma ancora troppo poco!!!!!!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

bhè finalmente in Italia si comincia a pagare per errori così grossolani.............ma ancora troppo poco!!!!!!!!!!!

Soprattutto, ritengo, posso sbagliarmi, che sia la prima volta che paghi un membro della "casta" dei magistrati.

 

P.S. Come ho detto nel post di apertura, l'aria in Italia è cambiata, non a "parole", ma con i "fatti"!

Link to comment
Share on other sites

Soprattutto, ritengo, posso sbagliarmi, che sia la prima volta che paghi un membro della "casta" dei magistrati.

 

P.S. Come ho detto nel post di apertura, l'aria in Italia è cambiata, non a "parole", ma con i "fatti"!

 

Per me non è con i casi eclatanti che si dimostra un effettivo cambiamento...ci vorranno anni per vedere se effettivamente si è lavorato bene sotto quest' aspetto.

 

L' aria mi pare sempre quella, prezzi alle stelle, salari minimi, stupratori sempre in agguato, consumo di droga spropositato...mah dove andremo a finire!

 

Oh intanto mi levano quel grande problema della mia privacy violata dalle intercettazioni, ne sentivo proprio il bisogno!

 

Questo si è qualcosa che serve davvero agli italiani....CHIEDO VENIA STO ANDANDO OT

 

CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Per me non è con i casi eclatanti che si dimostra un effettivo cambiamento...ci vorranno anni per vedere se effettivamente si è lavorato bene sotto quest' aspetto.

 

L' aria mi pare sempre quella, prezzi alle stelle, salari minimi, stupratori sempre in agguato, consumo di droga spropositato...mah dove andremo a finire!

 

Oh intanto mi levano quel grande problema della mia privacy violata dalle intercettazioni, ne sentivo proprio il bisogno!

 

Questo si è qualcosa che serve davvero agli italiani....CHIEDO VENIA STO ANDANDO OT

 

CIAO A TUTTI!!!!!!!!!!!!

penso ti sia risposto da solo... immagino che per ogni tipo di cambiamento servano anni, tanto più se si deve intervenire sull'economia :huh:

per ritornare in argomento direi che un singolo caso non prova un effettiva modifica al sistema in generale, ma può essere un inizio!! :lol:

Edited by GreenPhoenix
Link to comment
Share on other sites

per ritornare in argomento direi che un singolo caso non prova un effettiva modifica al sistema in generale, ma può essere un inizio!! :lol:

 

Sono d'accordo; basta con le caste, ma con TUTTE le caste, non solo quella dei politici.

Link to comment
Share on other sites

Soprattutto, ritengo, posso sbagliarmi, che sia la prima volta che paghi un membro della "casta" dei magistrati.

 

P.S. Come ho detto nel post di apertura, l'aria in Italia è cambiata, non a "parole", ma con i "fatti"!

 

Ti sbagli.

Quella dei magistrati è probabilmente la categoria professionale più soggetta percentualmente a sanzioni disciplinari in Italia.

 

Come al solito, sarebbe sufficiente leggersi il massimario delle decisioni del CSM, è disponibile nelle biblioteche e anche su internet.

Link to comment
Share on other sites

Ti sbagli.

Quella dei magistrati è probabilmente la categoria professionale più soggetta percentualmente a sanzioni disciplinari in Italia.

 

Come al solito, sarebbe sufficiente leggersi il massimario delle decisioni del CSM, è disponibile nelle biblioteche e anche su internet.

Io mi riferivo alla sanzione dell'espulsione dalla Magistratura: ti risultano altri casi del genere, almeno in epoca recente?

Link to comment
Share on other sites

http://minastirith.blogs.it/?tag=magistratura.

 

Ho trovato questo Link per caso. Proporrei di intitolare questo topic: "Magistratura Italia... Un esempio da seguire"

Per tutti quelli che credono ancora che la magistratura italiana sia esempio di efficenze e rettitudine.

 

Altro bell'esempio è quello di 8 uomini che hanno fatto 11 anni di galera accusati di aver ucciso 15 anziani, benchè innocenti. L'assassino, un tunisino, si sarebbe costituito e avrebbe confessato se solo il magistrato non gli avesse risposto: "Ora non ho tempo di ascoltarti".Risultato della grande dedizione al lavoro della magistratura nostrana: 8 persone si sono fatti 11 anni di galera per niente(vita e reputazione rovinata) e 1 si è suicidato non sopportando la situazione. Ovviamente niente risarcimenti e nessun "Ci dispiace".

Link to comment
Share on other sites

Eccovi un'altra perla sul tema dei magistrati e anche su quello delle intercettazioni!

 

Dal link: http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/artic...olo419424.shtml

 

riporto:

 

Troppe intercettazioni, boss liberi

 

Foggia, decorrenza termini: scarcerati

 

Sei esponenti della malavita del Foggiano, uno addirittura accusato di essere uno spietato killer (13 gli omicidi), potrebbero essere scarcerati per decorrenza dei termini. La causa di questa decisione, che ha già scatenato polemiche, è l'immenso numero di intercettazioni che i periti dell'accusa, in tre anni, non sono ancora riusciti a trascrivere. E se i presunti boss torneranno liberi potrebbe riaprirsi la faida del Gargano.

 

L'ispettorato del ministero della Giustizia ha già annunciato di aver aperto il dossier su questa vicenda. Un ritardo definito inaccettabile che il presidente del tribunale di Foggia dovrà spiegare. Alla base del ritardo ci sarebbe, appunto, l'enorme mole di intercettazioni effettuate dai carabinieri del Ros. Gli otto periti a disposizione del tribunale non sono ancora riusciti a trascriverle. Ciò non vuol dire che il processo è rimasto fermo, anzi: dal 7 novembre 2005, giorno della prima udienza, accusa e difesa si sono incontrate ben 94 volte davanti alla Corte d'Assise (al ritmo di due udienza alla settimana).

 

L'ultima è avvenuta venerdì 20 giugno quando i magistrati si sono visti costretti a leggere l'ordinanza di scarcerazione. Secondo un avvocato della difesa a causare l'ingorgo sarebbe stata la decisione dei pm di non fare una scelta delle intercettazioni da depositare ma di farle trascrivere tutte.

 

L'operazione Iscaro-Saburo

Il primo a tornare in libertà potrebbe essere Armando Li Bergolis (33 anni, accusato di 5 omicidi), accusato di essere il capo del clan. Un mese dopo toccherebbe a Gennaro Giovanni, ritenuto il killer della famiglia Li Bergolis e accusato di aver compiuto 13 omicidi. E poi via via gli altri sei. Erano tutti finiti in cella nel 2004 al termine dell'operazione Iscaro-Saburo condotta dai carabinieri del Ros: un centinaio gli arresti che sono serviti a smantellare i gruppi mafiosi del Gargano che avevano scatenato una guerra tra le famiglie Li Bergolis e Primosa-Alfieri.

 

Almeno 35 i morti causati da questa faida. Una guerra cominciata da un banalissimo pascolo conteso trasformato col tempo in odio e vendetta legati anche ad altri interessi nel traffico di droga e armi.

Link to comment
Share on other sites

é stato scarcerato un romeno accusato di omicidio per aver investito un motociclista, mentre guidava ubriaco.

Questa la notizia dell'omicidio da: http://www.adnkronos.com/IGN/Cronaca/?id=1.0.2276523979

 

Torino, ubriaco investe e uccide motociclista

 

L'uomo, un romeno 56 anni, arrestato con l'accusa di omicidio colposo aveva bevuto quattro volte oltre il consentito. La vittima, un 39enne di Givoletto, è morto poco dopo lo scontro frontale, durante il trasporto in ospedale

Torino, 22 giu. (Adnkronos) - Aveva bevuto quattro volte oltre il consentito il 56enne romeno arrestato dai carabinieri di Torino con l'accusa di omicidio colposo per aver investito e ucciso con la sua auto ieri sera a San Gillio un motociclista di 39 anni, Daniel Borieri.

La vittima, residente a Givoletto, è morto poco dopo lo scontro frontale, durante il trasporto in ospedale.

Non riesco a trovare la notizia della scarcerazione.L'ho sentita oggi al Tg. Magari qualch'uno può aiutarmi.

--------------------------------------------------------

Solo 37 furti. Arrivati a 50 e completata la tessere la magistratura provvederà a recapitare a casa di codesti signori una batteria di pentole, a mo di raccolta punti del supermercato.

 

http://www.adnkronos.com/IGN/Cronaca/?id=1.0.2285036394

 

"Torino, 25 giu. - (Adnkronos) - E' stato bloccato subito dopo aver rapinato, insieme a un connazionale 18enne, una donna su un tram e i successivi accertamenti hanno permesso ai carabinieri della Compagnia Torino San Carlo, di scoprire che l'uomo, un romeno di 30 anni, era gia' stato identificato, arrestato o denunciato 37 volte per furti, rapine e scippi. Secondo gli investigatori i due romeni potrebbero essere gli autori di numerosi furti commessi negli ultimi tempi sui mezzi pubblici della citta', in particolare sulla linea 18."

----------------------------

E che dire della morte di "Ciccio e Tore" per cui in seguito ad indegini fatte in maniera frettolosa e alla ca22o di cane, senza prove è stato messo in galera il Padre(la Cassazione ha stabilito la detenzione ingiusta)???Ora chiede un risarcimento di 500 mila euro, che lo stato dovrà pagare a causa dello zelante lavoro del'efficentissima magistratura Italiana.

 

http://www.adnkronos.com/IGN/Cronaca/?id=1.0.2281805651

 

Ciccio e Tore ritrovati morti lo scorso 25 febbraio

 

Gravina, il padre dei fratellini chiederà il massimo risarcimento

 

Filippo Pappalardi potrebbe ricevere per l'ingiusta detenzione fino a 516mila euro di indennizzo, secondo quanto previsto dalla legge. L'avvocato all'Adnkronos: ''Posso immaginare che la Corte terrà conto delle sofferenze fisiche subite e dei danni morali''

 

Bari, 24 giu. (Adnkronos) - ''Chiederemo un risarcimento, potrebbe anche essere il massimo previsto dalla legge. Il problema non sta nel chiederli quanto nell'ottenerli''. E' quanto ha detto all'ADNKRONOS l'avvocato Angela Aliani, legale di Filippo Pappalardi(nella foto), il padre dei due fratellini di Gravina in Puglia, ritrovati morti lo scorso 25 febbraio, a proposito della richiesta di risarcimento che si accinge a chiedere alla Corte di Appello di Bari per l'ingiusta detenzione del suo assistito sancita nei giorni scorsi dalla Corte di Cassazione.

 

''Posso immaginare che la Corte - aggiunge - terrà conto delle sofferenze fisiche subite, dei danni morali, del lungo periodo di detenzione, compreso l'isolamento, degli arresti domiciliari''. La richiesta di risarcimento si può presentare entro due anni dal giorno della pronuncia della Cassazione. Il massimo previsto è di 516mila euro. Le motivazioni della Corte sono state rese note lo scorso 20 giugno.

Edited by Venon84
Link to comment
Share on other sites

Conferma dell'illogicità e dell'ingiustizia del sistema che prevede che i giudici siano giudicati da.....loro stessi!!! (Faccio notare che, nella fattispecie, perseguiti dalla Forleo erano stati dei politici di sinistra, quindi, non certo della parte politica che sostengo!!!).

 

Dal link: http://www.tgcom.mediaset.it/politica/arti...olo419641.shtml

 

riporto:

 

Unipol, Csm assolve il gip Forleo

 

Su uso intercettazioni a parlamentari

 

Clementina Forleo è stata assolta dalla sezione disciplinare del Csm. Il gip di Milano era accusata di aver violato i suoi doveri per i contenuti dell'ordinanza con la quale, nel luglio del 2007, chiese alle Camere l'autorizzazione all'uso di intercettazioni che riguardavano alcuni parlamentari nell'ambito della vicenda Unipol. "Ora spero che anche De Magistris abbia giustizia", ha commentato la Forleo.

 

Assoluzione perché il fatto non costituisce illecito disciplinare. Così la sezione disciplinare del Csm , presieduta da Nicola Mancino, ha assolto il gip di Milano Clementina Forleo dalle accuse che le erano state mosse dalla Procura generale della Cassazione, riguardo l'uso delle intercettazioni, disposte nell'ambito delle inchieste sulle scalate bancarie, nelle quali comparivano anche alcuni parlamentari, tra cui gli esponenti del Pd Massimo D'Alema e Piero Fassino.

 

Per il pg di Cassazione, che stamane aveva chiesto la condanna della Forleo alla censura e, come pena accessoria, aveva indicato il trasferimento in un altro ufficio, il gip di Milano aveva usato in quell'ordinanza "accenti suggestivi e denigratori" in un "abnorme e non richiesto giudizio anticipato". In tale modo, secondo l'accusa, la Forleo, che nel suo provvedimento aveva definito i politici in questione "consapevoli complici di un disegno criminoso di ampia portata", aveva violato "l'obbligo di imparzialita', correttezza ed equilibrio".

 

Di tutt'altro avviso, invece, è stato il Tribunale delle toghe, che ha pronunciato il verdetto dopo circa due ore di camera di consiglio. Nei confronti del Gip Forleo, però, pende ancora una procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale, che le è stata avviata dalla Prima commissione del Csm. Ora il plenum di Palazzo dei Marescialli dovrà decidere, forse già la prossima settimana, se procedere al trasferimento o archiviare il caso. A carico del Gip c'è inoltre un'altra azione disciplinare promossa dalla Procura generale della Cassazione: riguarda la vicenda dei contrasti con la Procura di Milano sul processo a Farida Bentiwaa, la prima donna in Italia a finire in un'inchiesta sul terrorismo islamico.

 

"Avere fiducia nella giustizia prima o poi ripaga". Cosi' il gip di Milano Clementina Forleo, al termine della lettura del dispositivo della sentenza con cui la sezione disciplinare del Csm la ha assolta dalle accuse inerenti l'ordinanza sulle intercettazioni Unipol, commenta con i cronisti la decisone del Tribunale delle toghe."Se si ha onestà e dignità di andare avanti fino in fondo senza cedere di fronte a nulla - ha dichiarato il magistrato - la verità viene fuori. Ora, siccome il tempo è galantuomo -ha aggiunto Forleo - spero che anche il collega Luigi De Magistris abbia prima o poi giustizia".

Edited by picpus
Link to comment
Share on other sites

beh, bisogna vedere se l'espulsione di questo ... "magistrato" sarà effettiva, e non il solito provvedimento di facciata destinato a rientrare.. per il resto, l'aria comincia a cambiare, ma la svolta sarà l'introduzione della responsabilità individuale per gli errori giudiziari (già sancita da un referendum di 25 anni fa, mai tradotto in legge)

Link to comment
Share on other sites

Conferma dell'illogicità e dell'ingiustizia del sistema che prevede che i giudici siano giudicati da.....loro stessi!!!

 

Già ma chi dovrebbe giudicarli?

credo cha abbai avuto ragione il vicepresidente del Csm Nicola Mancino a richiamare i giudici del CSM a non voler essere una terza camera! (alla faccia della separzione dei tre poteri?)

 

Credo che comunque il problema di fondo della magistratura sia in quei pochi casi di giudici che vogliono fare le star a tutti i costi, per mia sfortuna ho vissuto da vicino situazioni in cui gli arressti venivano fatti per far rumore e non sulla base di fatti provati, personaggi di scarsa attitudine professionale e con pochissimo rispetto per gli indagati!

Anche perchè se finisci sul giornale sei già condannato e nulla ti toglierà più la macchia questo lo sappiamo tutti (Rignano docet) in più la pressione mediatica ti fa buttare nel cesso le indagini perchè a far sparate ai giornalisti faciliti il lavoro della difesa (e se vuoi dimostrare la colpevolezza di qualcuno non è il massimo (il caso di garlasco ad esempio).

 

Rimane anche evidente al di la di ogni dubbio che se un giudice attacca la sinistra viene trasferito per incompatibilità ambientale dopo essere stato definito pazzo o peggio, se un giudice indaga su Berlusconi è un santo da proteggere e tutelare urlando come vergini infrante!

 

P.S. Il giudice èp effettivamente fuori dalla magistratura e spero che restituisca le braccia che ha rubato all'agricoltura e poi che caso pèro ha ritardato il deposito di sentenze di mafia...

Link to comment
Share on other sites

Già ma chi dovrebbe giudicarli?

..............

Se ne è già parlato in altro topic.

 

Basterebbe che il Consiglio Superiore della Magistratura fosse eletto seguendo gli stessi criteri dettati dall'art. 135 della Costituzione, per la composizione della Corte Costituzionale.

 

Riporto:

 

Art. 135 (parte iniziale).

 

La Corte costituzionale è composta di quindici giudici nominati per un terzo dal Presidente della Repubblica, per un terzo dal Parlamento in seduta comune e per un terzo dalle supreme magistrature ordinaria ed amministrative.

 

I giudici della Corte costituzionale sono scelti fra i magistrati anche a riposo delle giurisdizioni superiori ordinaria ed amministrative, i professori ordinari di università in materie giuridiche e gli avvocati dopo venti anni di esercizio.

 

I giudici della Corte costituzionale sono nominati per nove anni, decorrenti per ciascuno di essi dal giorno del giuramento, e non possono essere nuovamente nominati.

 

In atto, invece, il CSM è composto sulla base di quanto previsto dall'art. 104 della Costituzione.

 

Riporto:

 

Art. 104.

 

La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere.

 

Il Consiglio superiore della magistratura è presieduto dal Presidente della Repubblica.

 

Ne fanno parte di diritto il primo presidente e il procuratore generale della Corte di cassazione.

 

Gli altri componenti sono eletti per due terzi da tutti i magistrati ordinari tra gli appartenenti alle varie categorie, e per un terzo dal Parlamento in seduta comune tra professori ordinari di università in materie giuridiche ed avvocati dopo quindici anni di esercizio.

 

Il Consiglio elegge un vice presidente fra i componenti designati dal Parlamento.

 

I membri elettivi del Consiglio durano in carica quattro anni e non sono immediatamente rieleggibili.

 

Non possono, finché sono in carica, essere iscritti negli albi professionali, né far parte del Parlamento o di un Consiglio regionale.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Solo una curiosità: ma come mai non se ne sono accorti dopo 2, 3, 4 anni che la sentenza non era stata scritta?

Link to comment
Share on other sites

Ricordate questa notizia???

 

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezion...34289girata.asp

 

Ebbene, oggi si apprende che il GIP ha ritenuto opportuno rilasciare 6 degli 8 bastardi in quanto "non esistono pericoli di fuga". Le minacce erano -testuali parole del GIP- ''mere espressioni linguistiche rudi e volgari alle quali non si può dire seguissero condotte corrispondenti''. Nelle telefonate, intercettate dalla Polizia, alcuni adulti dicono ai bambini che li avrebbero picchiati se non fossero tornati con la refurtiva e che avrebbero fatto violentare le bambine

 

http://www.skylife.it/videoTg24Single/74578

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/artic...olo420117.shtml

-------------------------------------------------------------

E ancora:

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/artic...olo420183.shtml

Edited by Venon84
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Ricordate questa notizia???

 

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezion...34289girata.asp

 

Ebbene, oggi si apprende che il GIP ha ritenuto opportuno rilasciare 6 degli 8 bastardi in quanto "non esistono pericoli di fuga". Le minacce erano -testuali parole del GIP- ''mere espressioni linguistiche rudi e volgari alle quali non si può dire seguissero condotte corrispondenti''. Nelle telefonate, intercettate dalla Polizia, alcuni adulti dicono ai bambini che li avrebbero picchiati se non fossero tornati con la refurtiva e che avrebbero fatto violentare le bambine

 

http://www.skylife.it/videoTg24Single/74578

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/artic...olo420117.shtml

-------------------------------------------------------------

E ancora:

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/artic...olo420183.shtml

 

 

Che c'azzecca con quella che ha impiegato otto anni a scrivere una sentenza?

Link to comment
Share on other sites

Intruder se avessi letto tutta la discussione avresti compreso che sono riportate qui tutte le ca22ate della magistratura Italiana. Ciò per non aprire un'altra discussione.

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...