Jump to content

GreenPhoenix

Membri
  • Posts

    286
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by GreenPhoenix

  1. scusate un secondo, (nella mia ignoranza di studioso occasionale di bioetica non riesco proprio ad arrivarci) ma dove vedete tutta questa vittoria nel togliere questo limite? non so, se date un po' un occhiata a certe documentazioni si dice chiaro e tondo che l'impianto di più di tre embrioni può risultare pericoloso per la donna (gravidanze plurime difficili, gravidanze ectopiche -fuori posto, fuori dall'utero- per cominciare) non lo so, a me questa non sembra etica, ma tutela della donna EDIT: spero poi che sappiate gli effetti, per così dire collaterali di questa pratica nota come Fecondazione assistita
  2. La ricerca non c'è sul sito di Harvard? strano io l'ho trovata Sito ufficiale di Harvard EDIT e la ricerca della Weller dovrebbe essere pubblicata qui SUSAN C. WELLER, A Meta-Analysis of Condom Effectiveness in reducing sexually transmitted Hiv
  3. sinceramente non so quanto serva a stare qui a rispondere... tuttavia ecco gli articoli originali Harvard da ragione al Papa (cercatelo, è uno degli articoli di questa pagina) se vi interessa l'altra fonte è già una citazione, a cui non sono riuscito a risalire all'origine, se vi interessa è uno dei commenti a questo articolo Libertà e Persona
  4. ultime notizie!! Havard è piena di oscurantisti che sfidano la ragione e la logica: inoltre
  5. lascio che siano i dati (in mio possesso) a parlare: Qui sopra una tabella pubblicata da Kreuz.net, su dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Nella colonna a sinistra, in tedesco, il nome del Paese africano, in quella al centro la percentuale di persone infettate dal virus HIV sul totale della popolazione, in quella a destra la percentuale di cattolici sul totale della popolazione. Le conclusioni non c’è nemmeno bisogno di tirarle. Fonte Libertà e Persona
  6. non so se vi interessa, ai fini della discussione, ma ho trovato per caso dati della pubblicazione "immigrazione e sicurezza in italia" edita da Il Mulino, su dati del ministero dell'Interno si tratta di statistiche, quindi passibili di ogni sorta di modifica, di interpretazione e manipolazione, ma se rispettano anche solo in parte la realtà io sinceramente mi fermerei a pensarci sopra NOTA le presenti statistiche non tirano in ballo le casistiche di violenza da parte di italiani, ma mettono in evidenza una crescita dell'emergenza a livelli preoccupanti (non stò dicendo che gli immigrati siano i soli artefici delle violenze sessuali, solo vorrei mettere in luce -sempre che i dati siano corretti- la crescita del fenomeno in pochi anni) Stranieri denunciati per violenze sessuali: 1989: 9% 2009: 40% Le nazionalità (la prima cifra rappresenta le denunce 2004, la seconda le denunce 2007) Romeni (170 - 447) -aumentato di quasi tre volte in pochi anni Marocchini (243 - 296) Albanesi (127 - 153) Tunisini (80 - 121) Peruviani (22 - 40) Equadoregni (30 -35) Indiani (25 -42) Algerini (23 -19) -unico caso di decrescita
  7. a dir la verità no, tutto si basa in effetti su una testimonianza ben lungi dall'essere ufficiale, riportata dal padre. In effetti, giusto a questo proposito, nessuno si è chiesto perchè la famiglia non abbia portato Eluana all'estero, in paesi dove l'eutanasia sia consentita? Forse proprio perchè neanche li potrebbe ottenerla in mancanza della chiara dichiarazione di volontà...
  8. senza il programma per crearlo/senza il file vero e proprio sono di nuovo daccapo...
  9. grazie per la risposta (anche se non so se ho capito proprio tutto tutto...) ma una domanda, il file del forum dove lo trovo?
  10. non so se è gia stato postato, comunque qui c'è un buon tutorial, la parte relativa alla realizzazione dei modelli non l'ho ancora guardata, ma ho già imparato a memoria la parte relativa alle animazioni, è incredibile il realismo degli oggetti che si muovono in 3D!! Tutorial è di livello un po' avanzato, e mancano tutte le immagini, ma posso garantire che la parte relativa alle animazioni è fatta veramente bene! Comunque per il Mig sono andato a cercare le foto e gli schemi tecnici Fighter, complimenti, bel lavoro! lo sfondo poi è eccezionale!!
  11. grazie per i consigli!! ecco il lavoro modificato
  12. si, il 2 è il G-91 forse la stò sparando grossa, ma mi pare ch il terzo sia l' Aeritalia G-91Y, che differisce paercchio dalle versioni originali del G-91, costituendo un'aereo quasi a se stante Wikipedia EDIT il 4 mi sembra più probabile che sia questo coso qui T-33 Shooting star Wiki EDIT2 a occhio il numero 8, l'ultimo postato dovrebbe essere il Piaggio P.166
  13. Dominus, concordo con te. Lascio ai moderatori la scelta, se aprire una nuova discussione o trasferire tutta la parte interessata. Detto questo, cerco di esporre semplicemente i dati @Intruder mi dispiace dover ribadire quanto detto, forse non ho dato la giusta valenza al discorso. Come stavo dicendo non critico nessuno per la sua scelta pro/contro aborto e non voglio nemmeno imporre la mia visione. Io critico l'aborto in se, ma questo per ragioni personali. Questo non posso neanche lontanamente pretendere che sia condivisibile, ma vorrei considerare che oggi l'aborto viene usato in molti casi che potrebbero avere ben altre conclusioni (magari auspicate dalla madre stessa). Dimmi, come si può accettare che gente sia costretta ad abortire solo perchè la tua famiglia te lo impone e non hai nessuno che ti sostenga? Come si può tollerare che una donna abortisca un figlio solo perchè non può darle da mangiare o da vivere? (sono tutti casi successi, successi molte volte) E' dall'inizio di questo discorso che insisto non sul fatto di eliminare l'aborto, ma eliminare le cause che portano all'aborto. Intruder, tu mi chiedi se è pensabile per una donna portare in grembo un figlio che è handicappato, io piuttosto ti chiedo se è ragionevolmente possibile che un feto possa essere abortito per una malattia che per quanto grave può essere curata. Sto parlando di qualcosa che è successo e che succede (maledizione però non ricordo più quale fosse la patologia) su vasta scala. Leggevo dati di malattie curabilissime che stanno comunque scomparendo dai nuovi nati causa l'eliminazione preventiva dei feti malati.
  14. grazie, Dominus ho solo fatto quanto era in mio potere per dare una spiegazione a quelle che possono sembrare regole senza senso. Devo dire che sono il primo a essere d'accordo con te sul cercare di insegnare prima di proibire, anche se più che alla contraccezione preferirei che si educassero i giovani alla responsabilità. il Movimento per la Vita (MPV) ha il compito principale di fare proprio questo, di diffondere la cultura (è il Centro Aiuto alla Vita (CAV) che si occupa dell'azione sul campo) Quanto poi alla tua obbiezione al fatto che tu consideri un diritto l'aborto ho già detto la mia chiarendo che indipendentemente da come la si possa pensare ritengo come minimo necessario una tutela e un intervento attivo da parte dello stato. Non credo si possa rimanere indifferenti di fronte al fatto che tre quarti delle donne, se ricevono aiuto, continuano la loro gravidanza. Non sto cercando di imporre a nessuno la visione della Chiesa, e la Chiesa stessa non ha questa presunzione. Deve spesso parlare con parole forti per farsi sentire in un mondo dove dilaga la propaganda per la totale scelta della donna, (su coi mi sono già espresso e continuo a faticare a chiamarla scelta, viste le difficoltà a cui una donna incinta va incontro): per quanto mi riguarda una donna non può decidere di eliminare il proprio figlio, ma non mi sognerei neanche lontanamente di imporre questa visione, che implica sotto certi aspetti un atto di fede se vogliamo, ma cerco di fare tutto il possibile per tutelare la Vita, nello specifico pretendere dallo stato che venga fornita una minima protezione, un minimo sostegno in caso di gravidanza difficile Per quanto riguarda l’uso dei contraccettivi e la Chiesa ho un’idea del perché questo accada, ma non ho le conoscenze sufficienti per esporlo in questa sede @intruder: forse mi sono espresso male, quello che intendo non è che il consultorio deve fare il terzo grado o durare ore, il fatto è che i consultori sono previsti dalla 194 (l'articolo due per essere precisi) per disincentivare l'aborto e informare la donna dei possibili rischi ai quali va incontro, che possono andare da disturbi fisici fino a vere e proprie psicosi, con un tasso di incidenza che fa davvero pensare (noto come trauma post-aborto) ora come ho più volte ripetuto, non sto chiedendo l'annullamento dell'aborto, ma l'annullamento delle cause che portano all'aborto. Che come dicevo possono arrivare a coprire il 75% dei casi, e non mi pare poco ecco il famoso articolo sui consultori Adesso, mi spieghi come un consultorio riesce a spiegare tutto questo in appena dieci minuti. Non condivido ma nemmeno critico la tua posizione Intruder, solo mi piacerebbe vedere all’interno di un consultorio persone che cercano di salvare la vita nascente. Purtroppo la realtà ci ha dimostrato che non sempre succede questo. Conosco donne che hanno rimpianto di non conoscere il CAV o l’MPV. Perché i consultori non consigliano un incontro con loro? E di più, all’interno dei consultori è vero che solo una piccola parte dei medici è abortista dichiarata, ma il fatto è che la maggioranza dei medici/psicologi/assistenti vari hanno un atteggiamento di totale indifferenza, certo se la donna è convinta di voler abortire neanche il più zelante dei medici riuscirebbe a convincerla, ma se consideriamo che moltissime donne vorrebbero avere la possibilità di tenere il bambino ma non trovano nessuno disposte ad aiutarle, qui le cose cambiano. Quanto agli obiettori di coscienza devo dire che hai ragione, sono tanti, secondo precise stime il 67;4% dei ginecologi. Tutti Cristiani convinti disposti a mettere a repentaglio la loro carriera? Mi spiegava un medico che i ginecologi sono i più antiabortisti proprio perché sono quelli che comprendono più a fondo quello che è l’aborto, proprio perché sono quelli che materialmente hanno visto il feto morto, sanno di che si tratta. Non so se tu ne hai mai visto uno, anche in fotografia, io si e non ho intenzione neanche di andarlo a cercare per fartelo vedere una volta l'ho visto, una volta mi basta. Per i moderatori, ma questa faccenda dell’aborto la spostiamo in un’altra discussione o va bene ancora qui?
  15. scusate se rispolvero la discussione ma non esiste un modo di avere sul computer l'effettivo forum da poter modificare/ adattare (il file html vero e proprio insomma)? solo dalla rete si può lavorare/modificare? se si acquistasse un dominio per esempio, come mi dovrei comportare?
  16. ora è il mio turno, scusate se aggiungo il mio modesto punto di vista. In primo luogo ringrazio molti di voi per le loro analisi ragionate, ringrazio chi ha cercato il dialogo nonostante la delicatezza dell’argomento e la sua troppo spesso rapida degenerazione in puro conflitto ideologico. Per favore mi riferirei agli altri chiedendo di non politicizzare la cosa, non stiamo votando sulla vita nascente o sul futuro della famiglia perché siamo di destra o di sinistra Per quanto riguarda la domanda di fondo della discussione, ovvero le regole proposte della Chiesa, rispondo semplicemente: la Chiesa cerca di portare a tutti ciò che ritiene giusto, ovvero la tutela della Vita, in tutte le sue forme. Certo chiunque può obbiettare sulle metodologie utilizzate, sui sistemi scelti e sul voler “imporre” questa visione anche agli altri, ma chi di noi non cercherebbe di portare a tutti il proprio pensiero se lo ritenesse giusto? In fin dei conti mi fanno sorridere molti degli argomenti scelti come accusa alla Chiesa in questa discussione molti si rifanno al principio più laico che esista: la tutela della Vita. Tutto ciò non giustifica mi rendo conto questo atteggiamento a parere di molti "invasivo", ma in questo caso bisogna considerare che la società moderna ha sempre un minore interesse per la vita e la famiglia, anzi in molti casi si è cominciata una vera e propria offensiva contro la sua dignità (per ora limitata alla vita pre-natale e quella in stato terminale). E ora non ditemi che non è vero. Se posso permettermi una parola sull'aborto, (sarebbe molto interessante un'attenta discussione nello specifico, ma difettando di tempo mi limito all'essenziale) bene, se qualcuno ha mai dato un'occhiata alla storia della famosa legge 194 si renderà conto che le ragioni con cui la suddetta legge è stata varata sono grossomodo i soliti casi-limite, (quelli che riempiono le prime pagine dei giornali per capirci, come il caso di Eluana Englaro dopotutto) tirando in ballo dati e cifre peraltro fasulle su infiniti aborti clandestini e decessi a non finire... Possiamo considerare certo che simili casi hanno, anche secondo alcuni all’interno della Chiesa, la possibilità di un’effettiva legittimazione, inutile negarlo, ma ora datemi un parere voi: è mai possibile che un intervento (l’aborto) che virtualmente è pensato per i casi-limite necessiti di un consulto con un medico di appena dieci minuti (cronometrati personalmente che ci crediate o no) tempo non necessario neanche per leggere il consenso informato? Oggi a mio modesto parere la politica e lo stato si vantano tanto di avere dato alle donne la possibilità di scegliere, ora non mi dilungherò sul fatto che ci sia gente che vede questo come la possibilità di scegliere la vita o la morte di un figlio (cosa che aprirebbe una discussione infinita senza ne vincitori ne vinti) ma prendo solo in considerazione un dato che sinceramente mi fa gelare il sangue. Il Movimento per la Vita (gruppo perfettamente laico) ormai da anni lotta per tutelare la vita pre-natale, avvicinando donne che sono decise ad abortire, cercando di aiutarle in tutti i modi a evitare questa terribile scelta. Ora se davvero fosse tutta una loro scelta il risultato di quest’attività dovrebbe essere grossomodo ridotto, no? Allora consideriamo che delle donne avvicinate dall’MPV (molte delle quali convintissime di voler abortire) il 75% ha continuato la gravidanza. Il 75%! Ora ditemi un po’ dove sta quest’accidenti di scelta che il mondo moderno ci offre: a me sembra tanto che se la Chiesa ci vuole imporre la vita per i concepiti, lo stato ce ne voglia imporre la morte (ora non esageriamo, ma certo è che non sono tanti i provvedimenti fatti per tutelare le gravidanze in difficoltà, basti pensare all’efficacia dei consultori…) E nessuna delle donne che ha continuato la gravidanza è mai tornata a lamentarsi. Piuttosto coloro che hanno abortito hanno mandato a tutte le maledizioni possibili chi le ha portate all’aborto, ma questo sono cose che non si dicono… Chiedo scusa per la lunghezza e per essermi soffermato solo sull’aborto, ma ognuna delle “regole” citate all’inizio della discussione ha un preciso perché che necessiterebbe di una sua discussione approfondita. in fine mi permetterei di sfatare una piccola... leggenda. La storia di Galileo è sempre riportata con una piccola lacuna, che a dirla tutta cambia completamente il senso generale della storia: come sappiamo la Chiesa ha accusato Galileo, ma quello che la storia comunemente non ci riporta è che l'errore dello scienziato, costatogli gli arresti domiciliari fu quello di aver presentato come prova certa della propria teoria il movimento delle maree, quando il vescovo De Dominis aveva già capito la loro spiegazione esatta. Galilei in fin dei conti (come spiegato da Antonio Zichichi in molti suoi libri) era perfettamente in linea con il pensiero cristiano e la Chiesa era perfettamente in linea con il pensiero scientifico (quasi tutti gli scienziati dell’epoca erano uomini di Chiesa guardacaso)
  17. quel di aereo non ha un pezzo di fusoliera che sia simmetrico, e non riuscivo a dargli una forma credibile con le Nurbs EDIT: e poi non sono in grado di forare una superficie... come ce li mettevo i vani carrello e la cabina?
  18. Grazie Mercenario!!!! ecco qui il frutto dei miei sforzi!!!!!! (che forza questo programma!) (Ma perchè non riesco a mettere ancora le texture?? ) aggiungo anche un praticissimo tutorial livello base Blender tutorial
  19. scusate la domanda, ma come faccio a salvare le immagini degli oggetti realizzati in blender?
  20. confermo quanto detto da Lender inoltre posso ricordare che da sempre quando si parla di questi temi (bioetica, aborto, staminali) i dati inspiegabilmente si gonfiano?! ma mi sfugge una cosa, lo stoccaggio di staminali da cordone ombelicale da quando è proibito? EDIT scusa, ho visto solo adesso la tua aggiunta Lender
  21. auguri!!!! :compleanno: :compleanno:
  22. mi pare sia già stato postato lo zero aggiungo quindi e un altro mostro... :blink:
×
×
  • Create New...