Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
typhoon

Record mondiale per l'U212

Messaggi consigliati

German submarine sets world record for conventional dive

 

Deutsche Presse-Agentur ^ | Apr 26, 2006 | GMT

 

Posted on 05/02/2006 6:21:54 PM PDT by george76

 

One of Germany's crack new fuel-cell-powered submarines has set a world record with a two-week-long dive, the German Navy said Wednesday.

 

The trip by the U212A-class sub with a crew of 27 from Eckernfoerde in Germany to Rota in Spain involved the longest period that any non-nuclear vessel had ever spent under water.

 

The navy did not say what the previous record had been.

 

US and Russian nuclear submarines can stay under water for longer.

 

Germany, which has no nuclear weapons and no nuclear-powered ships, developed the high-tech hybrid-powered submarines to replace diesel-electric vessels that need to surface more often to obtain air for the engines.

 

The U212A vessels have a hybrid propulsion system made up of an electric motor which is fed power from fuel cells that burn hydrogen. They must also keep air in their tanks, but need less than diesels do.

 

The vessel, the U 32, made the trip April 11-25 and had proved the capability of the propulsion system, a naval spokesman said in Gluecksburg, northern Germany.

 

The U 32 is to protect the Straits of Gibraltar and Mediterranean as part of the war against terrorism.

 

The stealthy hybrid-powered vessels are almost noiseless and do not release any exhaust gases when under water.

:okok::rotfl:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certamente due settimane sono tante... ma la notizia dice ben poco e onestamente è priva di qualsiasi valore tecnico.

 

Persino un sottomarino senza fuel cell può stare due settimane sotto l'acqua... basta che non si muova!

 

Quindi avrebbero dovuto dire non solo quanto tempo è rimasto sott'acqua, ma quanto ha percorso in quelle due settimane.

 

Capirete bene che un sottomarino che resta fermo nello stesso punto per due settimane, o si muove di due miglia al giorno, è di scarsa utilità operativa.

 

Allo stesso modo, non è chiaramente precisato se il sottomarino ha navigato anche a quota snorkel oppure no.

 

Onestamente, poi, non vedo la notiziaccia: le specifiche tecniche degli U-212 prevedono espressamente una durata in immersione totale non inferiore a 3 settimane in condizioni operative.

 

Davvero non la capisco, se non come sparata pubblciitaria, anche perchè se esiste qualche record ufficiale in proposito, certamente è ben lontano dalla realtà, perchè queste cose non si pubblicizzano generalmente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

The trip by the U212A-class sub with a crew of 27 from Eckernfoerde in Germany to Rota in Spain involved the longest period that any non-nuclear vessel had ever spent under water.

 

:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me e/ un record di poca importanza...

 

Con un sottomarino nucleare si puo' fare il giro del mondo senza emergere...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene, sappiamo il tragitto, sono 1800 km.

 

1800 km in due settimane sono 128 km al giorno, ossia 5,3 km/h ossia circa 2 nodi e mezzo di velocità media.

 

Ora sì che possiamo dire che si tratta di un grande risultato (un moderno sottomarino convenzionale senza propulsione AIP, a quella velocità, non farebbe più di un migliaio di chilometri nel migliore dei casi).

 

Purtroppo questo record mostra impietosamente i limiti di un sottomarino convenzionale, anche con propulsione AIP.

 

Un sottomarino nucleare, infatti, percorrerebbe la stessa distanza in poco più di 24 ore, e dopo averla percorsa non solo non avrebbe alcuna necessità di riemergere, ma sarebbe pronto al combattimento.

 

Al contrario, il sottomarino convenzionale, dopo aver esaurito la carica delle batterie o del modulo AIP, deve affiorare per forza per ricaricare (solo le batterie, perchè il modulo AIP lo si ricarica solo in porto o con una nave appoggio).

 

Capirete che un sottomarino convenzionale, che debba intercettare un gruppo navale avversario, che fila a 20 nodi, non avrebbe alcuna possibilità.

 

Però se gioca in difesa, la capacità di muoversi silenziosamente, in immersione, per due settimane, spostandosi a una velocità media di 2,5 nodi , in un'area ben determinata, può dare un sacco di grattacapi a chiunque.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E’ iniziata il 5 febbraio la prima missione operativa per il nuovo sommergibile italiano tipo U-212A Salvatore Todaro nel dispositivo aeronavale della Nato, impegnato in Mediterraneo nella operazione Active Endeavour. Il battello, ultimati i cicli di prove che in meno di un anno lo hanno portato dalla consegna da parte del cantiere alla piena prontezza operativa, per circa due mesi svolgerà la sua attività sotto il controllo operativo del comando delle Forze subacquee dell’area sud della Nato (Comsubsouth) e sarà impegnato con le finalità di sorveglianza e contrasto della rete del terrorismo internazionale.

 

 

Il sommergibile Salvatore Todaro, del tipo U 212A, nasce da un programma di cooperazione internazionale tra Italia e Germania ed è stato consegnato alla Marina da Fincantieri il 29 marzo 2006. E’ una unità subacquea di medie dimensioni, caratterizzata dall’impiego di tecnologie innovative che permettono prestazioni molto avanzate, di particolare rilievo nei settori dell’autonomia occulta, delle segnature, del sistema elettroacustico e di lancio delle armi. In particolare, il tipo di propulsione silenziosa, basata sull’impiego delle celle a combustibile, le fuel cells (avanguardia assoluta per rispetto dell’ambiente), in cui l’idrogeno e l’ossigeno vengono fatti reagire per produrre energia elettrica, rappresenta un sistema innovativo per la generazione di energia in molteplici settori, anche non militari, primo fra tutti l’autotrazione.

 

 

 

L’operazione Active Endeavour, iniziata il 21 ottobre 2001 in applicazione dell’Articolo 5 del Trattato Nord Atlantico, è stata attivata a seguito dell’attentato del 11 settembre 2001 e affidata alle unità aeronavali assegnate ad hoc dai paesi Nato, sotto il controllo operativo del comando della Componente marittima Nato (Maritime Component Commander) di Napoli. La Marina militare dal 2001 assicura permanentemente alla Nato la disponibilità di una unità italiana in Mediterraneo per le esigenze di Active Endeavour, per condurre operazioni navali di presenza e controllo, supporto alla gestione di situazioni di crisi e assistenza in caso di calamità. Attualmente il sommergibile Todaro rappresenta il contributo dell’Italia alla Nato nella lotta al terrorismo internazionale via mare.

 

Fonte: Stato Maggiore Marina

 

http://www.paginedidifesa.it/2007/pdd_070220b.jpg

Modificato da SM79

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti.I nostri sottomarini "U-212" possono adottare i missili a cambiamento d'ambiente?!! Stile POLIPHEM o SCALP NAVAL nei loro tubi lancia siluri????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perchè io penso che piuttosto che le fremm sarebbe strategicamente + allettabile un missili scalp naval sul "U-212", ti puoi avvicinare allo costa nemica senza farti rilevare e lanciare il missile in tutta segretezza. VOI che ne dite grazie.....

Modificato da gio82

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

penso di no che non siano usabili, poiche i missili a cambiamento d'ambiente necessitano di tubi di tipo "push out" mentre i 212 hanno tubi tipo "swim out", questo tipo di tubi sono molto più silenziosi rispetto ai push out

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I 212 non hanno i tubi swim out come tutti i smg tedeschi ma un sistema a pistone ad acqua che li rende perfettamente idonei all'utilizzo di missili a cambiamento d'ambiente come Harpoon, Exocet, ScalpN e Tomahawk.

Comunque il poliphem fu cancellato anni fa e la versione a cambiamento d'ambiente rimase solo su carta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io avevo letto il contrario (ma può essere che ho confuso i 2 sistemi), però ero discretamente sicuro sul fatto chen on possa usare missili a cambiamento d'ambiente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×