Jump to content
Sign in to follow this  
nighthawk

rifiuti sperimentali

Recommended Posts

hola ragazzi ( e non.. )

 

tutti hanno visto almeno una volta un lancio spaziale e volevo chiedervi:

i pezzi che si sganciano, solitamente sopra deserti e oceani, che fine fanno?

vengono lasciati li?

be, ovvio che alcune componenti engono recuperate, ma i rottami?

 

grazie

 

falco

Share this post


Link to post
Share on other sites

i pezzi sganciati nello spazio rimangono in orbita, gli stadi dei razzi che si sganciavano non credo fossero recuperabili e venivano alscaiti afofndare negli oceani

 

per quanto riguarda i deserti non mi risulta che li lascino precipitare lì

Share this post


Link to post
Share on other sites

cercano di recuperarli alcune parti sono tossiche...si spera ke qui rifiuti non caschino sulla testa di qualcuno cmq hanno detto ke la % è minima

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'erto ke non doveva essere 1 bella cosa ... nel 70 uscivano di casa e rischiavano di vedere 1/5 di apollo che gli cadeva in capo :lol::lol::lol::lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando si lancia un missile di grosse dimensioni verso lo spazio, si tiene sempre conto della fine che fanno i frammenti.

La traiettoria è programmata affinchè i frammenti (quelli che non si dissolvono per l'attrito atmosferico in fase di rientro) cadano su aree disabitate: l'oceano, in particolare, o la Siberia nel caso dei sovietici, ecc...

 

Quello che arriva nello spazio, e non lascia l'orbita terrestre diretto ad altri lidi (come le sonde spaziali) prima o poi ricade giù: è una legge fisica. Che si tratti di rottami o satelliti esauriti, la fine è uguale.

 

In questo caso è improbabile che frammenti riescano a giungere a terra, perchè l'atmosfera li brucia ben prima.

qualche volta però è successo, e devo dire che ai sovietici è successo anche troppo spesso, considerato che erano così carini da mettere in alcuni loro satelliti un vero e proprio reattore nucleare (che essendo progettato per resistere al calore della fissione nucleare, era particolarmente resistente al calore del rientro in atmosfera!).

 

Ad esempio ricordo il Kosmos-954, caduto, con il suo bravo reattore nucleare, in Canada, nel 1978.

O il Kosmos-1402, anch'esso full-optional di reattore nucleare, che cadde nell'Atlantico nel 1983, sfiorando di poco l'isola di Ascensione.

 

Ovviamente pacifisti e ambientalisti tutti zitti: era roba sovietica, quella va sempre bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabbè sui cocci sulle auto c'è 1 monte d storie... a certa gente gli c sno cascati piccoli frammenti di meteoriti sull'auto XDXD

 

ma quando viene lanciato un missile è possibile calcolare anche dove cadranno i "pezzi" che perderà nello spazio? e se si lo fanno ? :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quando si lancia un missile di grosse dimensioni verso lo spazio, si tiene sempre conto della fine che fanno i frammenti.

La traiettoria è programmata affinchè i frammenti (quelli che non si dissolvono per l'attrito atmosferico in fase di rientro) cadano su aree disabitate: l'oceano, in particolare, o la Siberia nel caso dei sovietici, ecc...

 

 

be si alcuni pezzi si disolvono hanno lanciato anke dei rifiuti da 1 base spaziale e a contatto con l'atmosfera si sn bruciati..era 1 scatch sul megapezzo di razzo ke casca sullauto nuova e tela spiaccica :rotfl: ..cmq oltre hai calcoli d dove potrebbero cadere i pezzi d velivoli appena partiti è x questo ke le basi d lancio di razzi e shuttle sn nei grandi deserti o vicino agli oceani..insomma dove c'è spazio

Edited by Gabu86

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ovviamente pacifisti e ambientalisti tutti zitti: era roba sovietica, quella va sempre bene.

Ovviamente è così...

Quindi se ho capito bene, tutti i rottami di satelliti, sonde, missili spaziali e altre cose, prima o poi, entreranno nell' atmosfera?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certamente! La legge della gravità è ancora valida...

Comunque, la stragrande maggioranza è già progettata per bruciare al rientro, poi, incidenti capitano...

 

peekskill.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ovviamente pacifisti e ambientalisti tutti zitti: era roba sovietica, quella va sempre bene.

Ovviamente è così...

Quindi se ho capito bene, tutti i rottami di satelliti, sonde, missili spaziali e altre cose, prima o poi, entreranno nell' atmosfera?

No, non è detto....se il rottame si trova ancora sotto l'influenza della gravità terrestre allora tornerà a terra ( se non si dissolverà durante la caduta), altrimenti se il rottame si trova nello spazio potrà anche vagare per sempre, anche se prima o poi finirà vicino ad un corpo celeste che con la sua gravità se lo attirerà a se.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' solo un discorso teorico, quello dei rottami vaganti per sempre.

 

O una cosa esce dall'orbita terrestre, o ritorna giù (che sia tra un mese o tra dieci anni), non ci sono vie di mezzo.

 

Dall'orbita terrestre escono soltanto le sonde inviate ad altri pianeti, tutti i rottami non hanno la velocità di fuga per uscire dall'orbita, per cui prima o poi rientrano e si disintegrano.

 

Semmai il problema è che moltissimi di questi rottami (sono ormai migliaia) sono in orbite così alte che ci metteranno decenni per cadere, e nel frattempo costituiscono un rischio per astronauti, satelliti e persino per la stazione spaziale orbitante.

La NASA cerca di "tracciare" il numero più alto possibile di questi oggetti, per prevenire rischi, ma non è sempre possibile farlo.

 

Un semplice bullone in orbita non è avvistabile dai radar ma può colpire un altro oggetto con velocità (specialmente se le due velocità si sommano) anche di molti chilometri al secondo, peggio di un proiettile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi col passare degli anni è sempre più pericoloso inviare sonde?

mi riesce difficile pensare che si possa calcolare anche la traiettoria di frammenti, è una cosa incredibile se ci pensate!

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi abbiamo inquinato anke lo spazio...bene..avanti cosi... :thumbdown:

Share this post


Link to post
Share on other sites

già credo si siano date delle limitazioni le agenzie spaziali

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×