Jump to content
Sign in to follow this  
Alpino

La Svizzera sceglie il Gripen, iniziano i veleni

Recommended Posts

Vi cito integralmente un articolo di repubblica.it

 

IL CASO

La Svizzera sceglie i caccia Saab

tra accuse di spionaggio e di tangenti

Il colosso svedese della difesa ha portato a casa un contratto da 2,5 miliardi di euro. Ma il ceo della società sospetta dei concorrenti: avrebbero messo sotto controllo il suo smartphone. E intanto i francesi della Dassault ribattono tagliando il prezzo dei propri velivoli, sperando in un ripensamento del governo elvetico

di FRANCO ZANTONELLI

LUGANO - "Mi tengono d'occhio e il mio telefono viene intercettato". Lo ha denunciato, in un'intervista al quotidiano svedese, Svenska Dagbladet, il Ceo di Saab, Haakan Buskhe, che ha venduto 22 aerei da caccia Gripen, alla Svizzera, aggiudicandosi una commessa da 3 miliardi di franchi svizzeri, circa 2 miliardi e mezzo di euro. Saab è riuscita, con il suo apparecchio meno caro ma anche più vetusto, a sbaragliare la concorrenza del costruttore francese, Dassault, oltre che del consorzio europeo, Efa, quello che fabbrica gli Eurofighter.

 

Haakan Buskhe si è detto consapevole che, in un settore delicato come quello degli armamenti, l'attività spionistica sia da mettere in conto, per poi aggiungere di essere "stupefatto per i metodi impiegati dai miei concorrenti". "Dal mio smartphone - ha spiegato - sono partite delle email e degli sms, senza che io ne fossi l'autore". D'altronde, come ha rivelato, di recente, Paul Such, un hacker molto noto, in Svizzera, oggi "basta una manciata di minuti per violare una connessione internet, frugare in un telefonino, da cui scaricare SMS, email, foto e quant'altro".

 

Fatto sta che, poco dopo il via libero del Governo elvetico, all'acquisto degli aerei svedesi, un "corvo" molto ben informato ha gettato ombre inquietanti, sulla trattativa tra Berna e Saab. In particolare segnalando a giornalisti e parlamentari che, durante dei test in volo, degli ufficiali piloti dell'esercito svizzero avevano ritenuto "insufficienti" le prestazioni del Gripen. Ma anche che, secondo il parere dello stato maggiore, piuttosto che orientarsi su 22 aerei di quel tipo, ritenuti meno performanti perché dotati di un solo reattore, sarebbe stato meglio, con un investimento equivalente, acquistare 15 Rafale della Dassault o altrettanti Eurofighter, entrambi equipaggiati con due reattori.

 

In seguito a queste illazioni il Ministro elvetico della Difesa, Ueli Maurer, è stato costretto a indire una conferenza stampa, per ribadire che il Gripen rimane il caccia "ideale", per l'esercito svizzero. Maurer ha, quindi, attribuito a "manovre lobbystiche dei concorrenti di Saab", la pubblicità negativa sui caccia scelti dal Governo. È non è un caso se, proprio mentre infuriava la polemica sul Gripen, Dassault proponeva un prezzo scontato, per i propri Rafale. Il risultato è che, pur rimanendo il Governo svizzero orientato sull'acquisto degli apparecchi svedesi, la loro consegna è stata ritardata al 2020. "Nel frattempo i fautori di Rafale e di Eurofighter possono, sempre, sperare di ribaltare la situazione. Anche perché lo scandalo, sulla scelta del Gripen, potrebbe essere dietro l'angolo. "Valigie piene di soldi sono circolate tra Stoccolma e Berna, per pagare bustarelle a politici e militari elvetici", ha scritto non a caso, di recente, il settimanale elvetico L'Hebdo.

(27 maggio 2012) © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

http://www.repubblica.it/economia/finanza/2012/05/27/news/la_svizzera_sceglie_i_caccia_saab_tra_accuse_di_spionaggio_e_voci_di_tangenti-36019933/?ref=HREC2-3

Share this post


Link to post
Share on other sites

A onor del vero .... i veleni si erano già scatenati alcuni mesi fa immediatamente dopo la scelta dell'aereo ....

 

Comunque .... non sarebbe il caso di accorpare questa discussione con quella, già da tempo in corso, relativa alla sostituzione del "Tiger" ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A onor del vero .... i veleni si erano già scatenati alcuni mesi fa immediatamente dopo la scelta dell'aereo ....

 

Comunque .... non sarebbe il caso di accorpare questa discussione con quella, già da tempo in corso, relativa alla sostituzione del "Tiger" ?

 

sì, condivido, anche peché l'argomento "sostituzione dei Tiger" continuerà almeno fino al 2020!

Share this post


Link to post
Share on other sites
"Valigie piene di soldi sono circolate tra Stoccolma e Berna, per pagare bustarelle a politici e militari elvetici", ha scritto non a caso, di recente, il settimanale elvetico L'Hebdo.

 

Veramente l'Hebdo ha scritto che le "valige" sono circolate ai tempi dell'affare con il SudAfrica:

 

«Officiellement, le projet devait coûter entre 8 et 10 milliards de francs», explique Nils Resare, journaliste d’investigation que L’Hebdo a rencontré à Stockholm et surtout auteur d’un livre explosif (Mutor, makt och bistånd: JAS och Sydafrikaaffären) qui décrit par le menu les pots-de-vin et autres magouilles ayant permis de vendre 26 Gripen à l’Afrique du Sud de l’après-apartheid.

 

Le "pots de vin" è il modo francese di chiamare le bustarelle e "magouilles" sta per imbrogli/ inganni.

 

L'Hebdo: Le Super Jas 39 Gripen: «un scandale suédois»

 

Ps.Quoto TT 1-Pinto perché di queste cose ne abbiamo già parlato nell'altro 3d

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma fa parte anche l'efa sulle scelte per la svizzera?

 

In passato ho trovato questo sito che propone l'efa alla svizzera:

 

http://www.eurofighter.aero/eurofighter/switzerland/it/eurofighter.html

 

 

Il consorzio EADS/Cassidian era stato invitato a presentare il proprio "Typhoon" per la valutazione effettuata in Svizzera, durante tre settimane per modello, nella seconda metà del 2008. Gli altri modelli erano il "Rafale" di Dassault e il "Gripen" di SAAB. La scelta del Gripen (da acquistare nelle versioni E/F) è stata determinata dal fatto che era l'unica che rientrava nel budget massimo previsto di poco superiore ai 3 miliardi di CHF. Typhoon e Rafale (per 22 apparecchi) sarebbero costati, secondo le offerte presentate, un miliardo in più. Ti invito però a guardare le decine di interventi su..."sostituzione dei Tiger" durante ormai ...cinque anni!

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' iniziata la parte eminentemente politica dell' acquisto dei Gripen. Ieri la Commissione della politica di sicurezza del Consiglio degli Stati ha deciso con 8 voti contro 3 di raccomandare al plenum l'acquisto e il piano di finanziamento. La Camera (46 membri) deciderà a inizio marzo con un risultato scontato: se saranno tutti presenti il risultato potrebbe essere di 31 a 15.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sorpresa, stamattina, al Consiglio degli Stati: la camera dei cantoni ha infatti approvato il concetto dell'acquisto di 22 Gripen ma non vi è stata maggioranza sufficiente per il "sì" alla legge di finanziamento. Un bel pasticcio. In estate si pronuncerà il Consiglio nazionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

www.rsi.ch

 

"Il Gripen dà lavoro in Svizzera", così titola (oggi) il sito della Radiotelevisione svizzera. Informazioni importanti che potrebbero dare una mano alla politicamente debole e incerta (secondo me) proposta di acquisto di 22 Gripen E.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo l'agenzia di notizie Reuters .... via AW&ST ....

 

Saab Pledges Swiss Production As Eyes Fighter Jet Deal ....

 

Defence group Saab on Tuesday pledged to find Swiss suppliers for major components of its Gripen jet as it sought to sweeten a potential deal to sell the fighter to Switzerland.

 

Link .... http://www.aviationweek.com/Article.aspx?id=/article-xml/awx_04_02_2013_p0-564917.xml

Share this post


Link to post
Share on other sites

Continua a non convincere il Programma d'armamento 2012 per l'acquisto di 22 Gripen E. La commissione per la politica di sicurezza del Consiglio nazionale riunita oggi , con 20 voti contro 3 e un astenuto, non è entrata in materia sul previsto acquisto. Si ritiene che ci siano ancora punti oscuri sull'aspetto finanziario. La proposta d'acquisto non verrà quindi esaminata dal plenum. Tutto è rimandato ad agosto.

Inoltre: sul Blick e su 24 Heures viene pubblicata la notizia di un'offerta non ufficiale di EADS/Cassidian alla Confederazione per 22 Typhoon T1 per 1,5 miliardi di CHF, cioè per la metà del costo dei Gripen. Si tratterebbe di EFA con 400, 800 e 1200 ore di volo, aggiornati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Negli articoli di Blick e 24 heures indicati sopra si legge di una presunta informazione privata, ad alcuni deputati, di un'offerta di EADS/Cassidian alla "Svizzera" di 22 Typhoon T1 (aggiornati)per 1,5 miliardi di CHF. Costo d'acquisto meno che dimezzato (costo per 22 aerei nuovi 4,1 miliardi di CHF) ma... costi di gestione e manutenzione che rimangono (per 30/40 anni) i medesimi, cioè molto elevati e insopportabili per il budget della difesa. Che aerei sono?...Sono T1 della Luftwaffe germanica alle prese (da parecchio tempo ormai) assieme alle altre due armi della Bundeswehr a un' importante cura dimagrante. Nessun commento da parte svizzera (non c'è stata nessuna ufficialità nell'offerta) e una vaga e imbarazzata risposta da parte di un portavoce del Consorzio. Eh si, c'è di mezzo anche il cattivo gusto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ABBASSO IL GRIPEN .... :thumbdown::thumbdown::thumbdown::thumbdown:

 

Gripen yarn ....

 

Still on anti-war protestors, Switzerland’s young greens are unhappy with their nation’s latest military acquisition, judging by this poster (which translates as sh** on the Gripen).

Pity the Junge Gruene don’t know their military aircraft well enough to spot that the fighter is a Boeing F-15.

So much for national service.

 

2ed5jb9.jpg

 

 

Fonte .... http://www.flightglobal.com/blogs/flight-international-editors-blog/2013/10/straight-level-15-october/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Speranze .... svedesi ....

 

"Sweden hopes to avoid Swiss referendum on Gripen E" .... http://www.flightglobal.com/news/articles/sweden-hopes-to-avoid-swiss-referendum-on-gripen-e-393237/

 

"Chi vive sperando... " dice una battuta da osteria... Mah! Il Gripen e la Svezia rischiano di uscire male da una possibile votazione popolare sulla possibilità di referendum facoltativo sul finanziamento di nuovi aerei di combattimento. La consultazione non è ancora certa perché le 50'000 firme necessarie per mettere in votazione l'argomento non ci sono ancora. In realtà la votazione sarà un SI o un NO a nuovi aerei da combattimento indipendentemente dal tipo. Francamente la Svizzera, ma anche gli altri Paesi del centro/nord Europa, non si sentono insicuri al punto da incrementare gli sforzi per la difesa, nuovi aerei possono apparire inutili. Nel caso svizzero, poi, la scelta del Gripen (per soli motivi finanziari) si è rivelata complessivamente meno felice del previsto. Come si fa a un elettorato svizzero smaliziato, normalmente permeato da certezze, convincerlo che la versione "E" del Gripen sarà del tutto nuova se tutti gli esemplari per la Flygvapen svedese saranno modelli in servizio ("C"),,, riciclati? L'operazione "Gripen" è poi stata costellata da parecchie incertezze tecniche, contrattuali e di comunicazione ministeriale. Qui devo ammettere che quanto dicevo anni fa su questo o su altri forum italiani circa il vantaggio (politico) di un prodotto svedese rispetto a quelli di Paesi EU non si sta rivelando esatto. Anche gli altri due contendenti non si sarebbero presentati in maniera eccellente: il Rafale è passato da un flop all'altro, per l'Efa l'elettorato svizzero (tedesco) è al corrente della situazione nelle confinanti Austria e Germania. Qualche tempo fa ho segnalato quanto si dice e si scrive in merito (in modo fortemente critico) sulla stampa tedescofona. Se si andrà in votazione il prossimo anno (forse in settembre) che conterà sarà il grado di accettazione dell'elettorato che va dal centro-sinistra alla destra. Se non si convinceranno quelle aree politiche l'operazione "Gripen" sarà affossata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gripen .... fissata la data del referendum ....

 

"Date set for Swiss Gripen referendum" .... http://www.flightglobal.com/news/articles/date-set-for-swiss-gripen-referendum-395367/

 

"Le référendum contre les Gripen a formellement abouti" .... http://www.tdg.ch/suisse/referendum-gripen-formellement-abouti/story/26224718

 

"Oggetti della votazione popolare del 18 maggio 2014" .... http://www.admin.ch/aktuell/00089/index.html?lang=it&msg-id=51687

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ufficialmente si dice che la votazione popolare è prevista per domenica 18 maggio...In realtà la maggior parte dei cittadini che intendono esprimersi sull'argomento lo faranno per posta nelle settimane precedenti. Nel Cantone di Basilea-Città, per esempio, i votanti per posta raggiungono ormai il 90% del totale. Non vi sono ancora sondaggi sull'argomento, l'unico fatto finora (l'iter di approvazione politica era però ancora in corso) dava un netto "NO" (circa 2/3). Nella votazione non si tratterà di decidere sugli aerei come tali ma solo sulla legge di finanziamento basata sul normale budget della difesa per una decina di anni. I pratica se prevarrà il NO il contribuente non risparmierà niente e le cifre previste (ca. 300 milioni per anno) rientreranno nelle normali finanze della del Dipartimento della difesa..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saab .... vedi di comportarti con moderazione .... ed evita soprattutto di mettere bocca nella campagna referendaria .... :shutup:

 

"Saab doit faire preuve de retenue durant la campagne sur les Gripen" .... http://www.swissinfo.ch/fre/nouvelles_agence/international/La_Confederation_a_recu_des_offres_pour_18_de_ses_avions_Tiger_F-5.html?cid=37911904

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saab .... vedi di comportarti con moderazione .... ed evita soprattutto di mettere bocca nella campagna referendaria .... :shutup:

 

"Saab doit faire preuve de retenue durant la campagne sur les Gripen" .... http://www.swissinfo.ch/fre/nouvelles_agence/international/La_Confederation_a_recu_des_offres_pour_18_de_ses_avions_Tiger_F-5.html?cid=37911904

 

Mi sa che non ti hanno ascoltato :asd:

 

 

BERNA - Il PPD rinuncia a dirigere la campagna in favore dell'acquisto degli aerei da combattimento Gripen, in votazione il 18 maggio prossimo. La presidenza del partito ha preso ieri questa decisione all'unanimità a causa "delle recenti discussioni sull'ingerenza della Svezia, del costruttore di aerei Saab e del ministro della difesa svizzera nella campagna referendaria".

http://www.cdt.ch/confederazione/politica/101088/gripen-niente-campagna-per-il-ppd.html

 

Già che ci sono ne approfitto per rispondere a Hornet 18 senza intasare di OT la discussione sul Gripen

 

 

bè, i casi sono due: o si comprano nuovi aerei, necessario perchè 32 F/A-18C o D (anche se uno dei caccia più temuti e potenti del XXI sec.) non possono garantire la sicurezza da soli. Potenziare la contraerea: mah, perchè per abbattere un aereo è necessaria l identificazione a vista... Leasing: no, no e poi no!

 

I casi sono due: o compriamo i Gripen o non compriamo niente; ne in leasing, ne d'occasione e ne in permuta con i nostri F5 Tiger.

 

La votazione riguarda l'acquisto di un nuovo caccia; che poi sia il Gripen, l'Fa/18 o il mitico T-65 X-Wing poco cambia.

 

D'altronde già oggi i nostri super calabroni intercettano aerei sospetti solo in orario d'ufficio, e non sempre, e solo in caso di avvenimenti particolari (forum di Davos o qualche G8 nelle vicinanze del confine) sono disponibili 24/24 h.

 

Triste ma è così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

D'altronde già oggi i nostri super calabroni intercettano aerei sospetti solo in orario d'ufficio, e non sempre, e solo in caso di avvenimenti particolari (forum di Davos o qualche G8 nelle vicinanze del confine) sono disponibili 24/24 h.

 

Triste ma è così.

 

Sei stato profetico :o Circa sei ore dopo che hai scritto questo messaggio, un Boeing etiope dirottato dal copilota, al di fuori degli orari di ufficio, su Ginevra è stato scortato da caccia italiani e poi francesi, in linea con quanto hai scritto sulla collaborazione italo-franco-svizzera nella discussione sul Gripen.

http://www.tdg.ch/suisse/forces-aeriennes-suisses-encore-service/story/16122563

 

Divertenti alcuni dei commenti degli amici lettori svizzeri alla notizia sulla Tribuna di Ginevra.

 

Edit: la notizia anche su un sito in lingua italiana: http://www.tio.ch/News/Svizzera/778544/I-jet-svizzeri-disponibili-soltanto-in-orario-di-ufficio

Ri-edit: ooopss, notizia già postata nel topic Swiss Air Force

Edited by Scagnetti

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Sei stato profetico :o Circa sei ore dopo che hai scritto questo messaggio, un Boeing etiope dirottato dal copilota, al di fuori degli orari di ufficio, su Ginevra è stato scortato da caccia italiani e poi francesi, in linea con quanto hai scritto sulla collaborazione italo-franco-svizzera nella discussione sul Gripen.

http://www.tdg.ch/suisse/forces-aeriennes-suisses-encore-service/story/16122563

 

Divertenti alcuni dei commenti degli amici lettori svizzeri alla notizia sulla Tribuna di Ginevra.

 

 

 

È quello che avevo pensato anch'io quanto ho sentito la notizia :asd:

 

Non era un segreto e non pensare che se compriamo i Gripen cambi qualcosa; anche con gli elicotteri è la stessa menata: se scoppia un incendio in un bosco situato in una zona impervia intervengono i nostri Super Puma, ma solo se l'incendio è in orari d'ufficio :wip41:

 

E non pensare che volano gratis; ogni minuto d'intervento, in caso d'incendio boschivo, viene fatturato al Cantone con prezzi per niente concorrenziali. :huh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A beh,

questa notizia potrebbe essere strumentalizzata sia dai sostenitori del No al referendum sul Gripen, sia da quelli del Sì.

Il mio modestissimo suggerimento è in ogni caso andare verso il il progetto Ilana, volto a superare la possibilità di scramble in condizioni normali solo negli orari di ufficio.

 

E questo non per supposte brutte figure verso i Paesi amici confinanti e non di UE e NATO (anche considerando tutte le differenze di spazio aereo tra USA e CH, l’11 settembre qualche figura non ottimale in materia di difesa aerea la fece anche l’USAF, senza minimamente dare spago a tesi complottiste, c'era una certa indisponibilità di aerei USAF/Air National Guard a controllare gli ultimi due aerei dirottati da AQ - mi pare che un F-16 (pilotato da un ufficiale donna?) fosse pronto a speronare uno dei Boeing, perché era uno dei pochi aerei disponibili, ma senza missili o proiettili nel cannone), ma per gli interessi di difesa di CH, non minacciata dai paesi confinanti ma più probabilmente occasionalmente da qualche pazzo. E i pazzi in genere, purtroppo, hanno orari di lavoro molto variabili e flessibili.

 

Non so se il Gripen sia fondamentale per Ilana o meno, ma nel caso il referendum respingesse l'acquisizione, consiglierei a chi ha cuore l'efficienza delle forze aeree CH di assicurare un numero di equipaggi adeguato, o addirittura ridondante, anche due equipaggi combat ready per ogni Hornet, una percentuale che i Paesi Nato da tempo non mi sembra abbiano più . Questo nessun referendum potrebbe interdire, o no?

 

Modesta proposta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×