Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
albys

Eurotank

Messaggi consigliati

non ho trovato nulla relativo a questo argomento con la funzione ricerca....è un po' che ci stavo pensando...in campo aeronautico e navale le nazioni europee da molto tempo hanno realizzato programmi in comune anche di notevoli dimensioni come tutti sappiamo...invece nel campo terrestre invece sussiste una certa autarchia....eppure dal mio punto di vista ci sarebbe la necessità di un nuovo mezzo corazzato. insomma i vari carri occidentali sono figli di progetti degli anni 80', hanno una certa età e si va vanti solo con aggiornamenti vari..quasi tutte le nazioni stanno riducendo il numero dei carri in servizio, tuttavia nessuno ne vuole fare a meno anche in questi periodi caraterizzati da missione di peacekeeping, in cui sono meglio visti veicoli ruotati...però abbiamo visto che tali mezzi, anche se notevolmente sviluppati dal punto di vista della protezione antimina, rimangono vulnerabili e poi sono sempre attaccabili da armi più pesanti come RPG o addirittura missili anticarro. inoltre alcune nazioni come il canada hanno riconosciuto la valadità del carro armato anche in tale contesti, come in afghanistan. ecco che quindi sarebbe il momento di sviluppare un nuovo mezzo, magari (e qui vado un po' di fantasia) riducendo il peso utilizzando materiali nuovi (restando tra le 40/45t) che però siano più resistenti di quelli attuali e che abbiano sistemi di protezione attiva, tipo quello proposto da otomelara.. inoltre con un peso ridotto sarebbe più facile trasportarli e utilizzarli anche nel peacekeeping, missioni che comunque necessitano di fuoco di supporto.. insomma tirando le somme direi che si partisse con un progetto nel giro di 1/2, vedendo i tempi abbastanza lunghi dei programmi multinazionali europei, si potrebbe avere un mezzo per il decennio dal 2020 in poi, contando che se non si partisse a quella data i carri occidentali avrebbero più o meno 40 anni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un'ipotesi che mi viene in mente cosi', su due piedi.

 

Probabilmente costruire un corazzato è molto differente dal mettere su un elicottero o un aereoplano.

 

Serve meno "ricerca", meno tecnologia ed è qualcosa dove la differenza tra singoli stati europei e grandi superpotenze non è tanto eclatante.

 

Inoltre ho letto sempre "in giro" (perdonatemi) che il carro è fondamentalmente una specie di dinosauro del campo di battaglia. l'unico motivo per il quale esiste ancora è il fatto che è il mezzo migliore per contrastare se stesso.

 

Cioè, fintanto nel mondo ci saranno mezzi come t-72 e t-55 sarà sempre necessario avere un M1A2 per eliminarli. Ed è la soluzione piu costosa. Quindi appena si trova un'alternativa... bye bye MBT.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Probabilmente costruire un corazzato è molto differente dal mettere su un elicottero o un aereoplano.

Serve meno "ricerca", meno tecnologia ed è qualcosa dove la differenza tra singoli stati europei e grandi superpotenze non è tanto eclatante.

al contrario. il kown-how per costruire un MBT decente è una cosa molto difficile da acquisire e sono pochi i paesi che posso vantare la possibilità di farsi un carro "tutto in casa".

 

Inoltre ho letto sempre "in giro" (perdonatemi) che il carro è fondamentalmente una specie di dinosauro del campo di battaglia. l'unico motivo per il quale esiste ancora è il fatto che è il mezzo migliore per contrastare se stesso.

l'unico motivo per cui esiste è che l'MBT è il padrone del campo di battaglia. semplicemente, oggi come oggi, non essondoci più la guerra fredda ed essendo mutati i teatri operativi, non si sente l'esigenza di sostituire mezzi che erano nati per operare in condizioni molto più dure di quanto possa essere un miliziano con un RPG. è anche vero, però, che le tecnologie "classiche" che accompagnano un MBT sono arrivete a piena maturazione e la prossima generazione di carri avrà tecnologie totalmente nuove e non combat-proven (anche per questo si è riluttanti ad utilizzarle concretamente).

 

Cioè, fintanto nel mondo ci saranno mezzi come t-72 e t-55 sarà sempre necessario avere un M1A2 per eliminarli. Ed è la soluzione piu costosa. Quindi appena si trova un'alternativa... bye bye MBT.

l'alternativa non ci sta. è lo stesso discorso nato negli anni 50, quando si pensava che i SAM avrebbero sostituito gli aerei da caccia: si è scoperto che il metodo migliore per abbattere un aereo è un altro aereo (e non pensiamo che un missile contro-carro vero sia cost-effective contro un MBT, anzi...).

 

 

per quanto riguarda la domanda iniziale: un MBT europeo esiste già da tempo ed è la famiglia Leopard, adottata da quasi tutti gli eserciti del vecchio continente. il problema è che un MBT ha caratteristiche più specifiche di quanto possa avere un aereo (soprattutto perchè, alla fine l'aria è sempre la stessa, il terreno cambia anche da regione a regione), nonchè dottrine più "restrittive". di conseguenza non è facile mettere d'accordo tutti gli eserciti, senza contare le industrie europee, molto più attive negli AFV che negli aerei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
al contrario. il kown-how per costruire un MBT decente è una cosa molto difficile da acquisire e sono pochi i paesi che posso vantare la possibilità di farsi un carro "tutto in casa".

l'unico motivo per cui esiste è che l'MBT è il padrone del campo di battaglia. semplicemente, oggi come oggi, non essondoci più la guerra fredda ed essendo mutati i teatri operativi, non si sente l'esigenza di sostituire mezzi che erano nati per operare in condizioni molto più dure di quanto possa essere un miliziano con un RPG. è anche vero, però, che le tecnologie "classiche" che accompagnano un MBT sono arrivete a piena maturazione e la prossima generazione di carri avrà tecnologie totalmente nuove e non combat-proven (anche per questo si è riluttanti ad utilizzarle concretamente).

l'alternativa non ci sta. è lo stesso discorso nato negli anni 50, quando si pensava che i SAM avrebbero sostituito gli aerei da caccia: si è scoperto che il metodo migliore per abbattere un aereo è un altro aereo (e non pensiamo che un missile contro-carro vero sia cost-effective contro un MBT, anzi...).

per quanto riguarda la domanda iniziale: un MBT europeo esiste già da tempo ed è la famiglia Leopard, adottata da quasi tutti gli eserciti del vecchio continente. il problema è che un MBT ha caratteristiche più specifiche di quanto possa avere un aereo (soprattutto perchè, alla fine l'aria è sempre la stessa, il terreno cambia anche da regione a regione), nonchè dottrine più "restrittive". di conseguenza non è facile mettere d'accordo tutti gli eserciti, senza contare le industrie europee, molto più attive negli AFV che negli aerei.

 

Esaudente come sempre nel dipanare i dubbi!

 

Ah, ora mi viene in mente un'altra domanda... ma è vero che il Leopard e l'abrams sono nati da una specie di "progetto comune" tra Usa e Germania?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Esaudente come sempre nel dipanare i dubbi!

 

Ah, ora mi viene in mente un'altra domanda... ma è vero che il Leopard e l'abrams sono nati da una specie di "progetto comune" tra Usa e Germania?

Si il progetto MBT-70; un mezzo molto interessante...digitando su google il nome del progetto si trovano parecchie informazioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che sono entrambi nati dalle CENERI del progetto MBT70: quel progetto, di carro comune fra le due nazioni, era una cosa completamente diversa dai due carri ora in uso.

 

La fine del progetto, dovuta prevalentemente al lievitare dei costi, ma anche ad alcune scelte tecniche non più condivise (ad es il cannone-lanciamissili da 152mm) portò la Germania ad iniziare il progetto Leopard 2, e gli Usa il progetto M1.

 

Che pero' non hanno alcunchè, tecnicamente e dottrinariamente, in comune con lo MBT70.

 

questo e' forse, in rete, il riferimento migliore:

 

http://www.fprado.com/armorsite/mbt_70.htm

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tra l' altro ricordo che all' epoca in cui doveva essere adottato l' awac's dalla nato ;la germania chiese come compensazione per le spese l' acquisto del leo2 dagli usa , si è dovuta accontentare del fatto che il solo cannone Rheinmentall sia divenuto standard su tutti i carri occidentali (alla fine anche per quelli UKs).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'ultima affermazione non e' corretta: i Challenger adottano ancora il cannone L30A1 rigato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non nell ultimissimo aggiornamento : Challenger Lethality Improvement Programme

 

 

da wiki http://en.wikipedia.org/wiki/Challenger_2

The Challenger Lethality Improvement Programme is a programme to replace the current L30A1 rifled gun with the 120 mm Rheinmetall L55 smoothbore gun currently used in the Leopard 2A6. The use of a smoothbore weapon allows Challenger 2 to use NATO standard ammunition developed in Germany and the US. This includes more lethal tungsten-based kinetic energy penetrators, which do not have the same political and environmental objections as depleted uranium rounds. The production lines for rifled 120 mm ammunition in the UK have been closed for some years, so existing stocks of ammunition for the L30A1 are finite.[13]

 

http://www.militaryphotos.net/forums/archi...hp/t-74213.html

 

http://www.fprado.com/armorsite/chall2.htm

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono solo test: nulla e' stato deciso, e il carro monta ancora il rigato:

 

http://www.army.mod.uk/equipment/fighting-vehicles/1475.aspx

 

e comunque:

 

In May 2007, the Ministry of Defence's Future Systems Group invited BAe to tender for the Challenger 2 Capability Sustainment Program (C2 CSP), which combined all upgrades into one programme. However, by mid-2008, the programme was in danger of slipping, or even being cancelled, as a result of defence budget shortfalls

 

Temo che li vedremo per un bel pezzo col rigato... ottimo, peraltro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh la crisi ha colpito durissimamente in UK

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Più che altro in UK non vogliono proprio rinunciare alle HESH che, tra l'altro, negli scenari attuali possono rivelarsi molto utili, senza contare che la L30A1 è un cannone ancora nuovissimo e che non credo abbia problemi contro qualunque carro in servizio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dominus avevo letto di sabot adattatori per sparare le HESH da canne lisce , ce ne sono anche di opposti per sparare colpi da canna liscia in canne rigate, perdendo efficienza però .

 

alla fine cambiavano il cannone per standardizzare il munizionamento , doversi produrre da soli le uniche munizioni che vanno bene per i tuoi cannoni costa moltissimo .

 

che poi le hesh siano meglio in a-stan delle APFSDS non ci piove .

 

ps : :offtopic: ?? :unsure:

Modificato da cama81

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×