Jump to content
Sign in to follow this  
picpus

Il Rgt. "San Marco" a protezione del G8 2009 nell'isola della Maddalena

Recommended Posts

sposto in apposita sezione.

:blink: Ma il "San Marco" fa parte della Marina Militare, non dell'Esercito, ergo, il topic, a mio avviso, andava nella sezione "Marina" (dove l'avevo postato in origine io) e non in quella "Esercito"!

Edited by picpus

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fanno folklore

Non credo proprio!!!

 

Ritengo che alla luce dell'esperienza di Genova, questa volta stanno cercando di fare le cose seriamente e l'aver scelto Guido Bertolaso come Commissario delegato all’organizzazione del G8, credo sia la miglior garanzia!

 

Eccovi il link al sito del G8: http://www.g8italia2009.it/G8/G8-G8_Layout...089535_Home.htm

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fanno folklore

 

direi di no.. il Reggimento San Marco ha tra le proprie competenze proprio il presidio delle aree costiere e insulari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma visto che non dobbiamo combattere una guerra le forze di PS bastano e avanzano per garantire la sicurezza, il San Marco è la classica ciliegina sulla torta che fa immagine.

Rispetto a Genova, poi, hanno intelligentemente deciso di spostare il vertice in un aerea non urbana e facilmente controllabile, quindi non vi dovrebbero essere problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si, ma visto che non dobbiamo combattere una guerra le forze di PS bastano e avanzano per garantire la sicurezza, il San Marco è la classica ciliegina sulla torta che fa immagine.

Rispetto a Genova, poi, hanno intelligentemente deciso di spostare il vertice in un aerea non urbana e facilmente controllabile, quindi non vi dovrebbero essere problemi.

 

però considera che l'attuale minaccia terroristica ormai richiede una risposta più adeguatamente sostenuta da forze militari che non di polizia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente la minaccia terroristica richiede una risposta da parte di forze di polizia, magari particolarmente addestrate, infatti saranno schierati GIS e NOCS.

Il San Marco non ha nessuna capacità e competenza per quanto riguarda l'antiterrorismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Veramente la minaccia terroristica richiede una risposta da parte di forze di polizia, magari particolarmente addestrate, infatti saranno schierati GIS e NOCS.

Il San Marco non ha nessuna capacità e competenza per quanto riguarda l'antiterrorismo.

 

il gis e i nocs non hanno in dotazione gli stinger o le mitragliatrici M-2, il San Marco sì, e purtroppo ormai il terrorismo è diventata una vera minaccia militare.. giustissimo utilizzare le unità speciali di polizia, ma ancora più giusto mettere in campo unità militari specializzate

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, sono d'accordo. Si tratta, purtroppo, delle solite esibizioni molto utilizzate negli ultimi anni, di reparti delle FFAA in ruoli assolutamente non consoni. Anche perchè si pone sempre il solito problema: i membri delle FFAA non sono agenti di pubblica Sicurezza. Per cui si avra', come nelle operazioni svolte nelle grandi citta', o il pattuglione misto FFOO-FFAA, oppure, in caso di problemi, il militare di pattuglia o di guardia che apre il fuoco sara', doverosamente viste le leggi vigenti, messo sotto processo. Un casino, scusate il termine, di cui francamente non si sente il bisogno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo però scusa attine più la farragginosità delle leggi italiane che l'adeguatezza della risposta alla minaccia terroristica. Per il resto sono d'accordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa Samurai, ma che tipo di minaccia ti aspetti al G8? l'area sara' pattugliata da AM e MM, con tutto quello che puo' succedere onestamente non ci vedo nulla che non possa essere rispolo, a livello macro, come sopra, a livello micro, da NOCS o GIS.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusa Samurai, ma che tipo di minaccia ti aspetti al G8? l'area sara' pattugliata da AM e MM, con tutto quello che puo' succedere onestamente non ci vedo nulla che non possa essere rispolo, a livello macro, come sopra, a livello micro, da NOCS o GIS.

 

un ultraleggero con un carico di esplosivo, troppo piccolo e lento per essere intercettato da un missile o da un caccia, o un gommone suicida, tanto per fare un esempio.. se il San Marco viene imbarcato per le difesa ravvicinata delle unità MMI un motivo c'è

Share this post


Link to post
Share on other sites

esatto: sulle unita' della MM. NON a guardia del molo di Palau, perche' NON PUO' aprire il fuoco, oppure torniamo alla opzione A di cui sopra.

 

Meglio allora i CC del Tuscania, che hanno lo status di agenti di Polizia.

 

vedi, Samurai, io non sto dicendo che i Maro' non sarebbero capaci di questo tipo di operazioni (da ex marinaio, poi...) ma che non sono certo ne ottimizzati ne addestrati per farlo al meglio. Abbiamo chi lo fa per mestiere, perche' non utilizzarlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
esatto: sulle unita' della MM. NON a guardia del molo di Palau, perche' NON PUO' aprire il fuoco, oppure torniamo alla opzione A di cui sopra.

 

Meglio allora i CC del Tuscania, che hanno lo status di agenti di Polizia.

 

vedi, Samurai, io non sto dicendo che i Maro' non sarebbero capaci di questo tipo di operazioni (da ex marinaio, poi...) ma che non sono certo ne ottimizzati ne addestrati per farlo al meglio. Abbiamo chi lo fa per mestiere, perche' non utilizzarlo?

 

allora forse non è tanto errato l'ultilizzo dei marò, quanto i presupposti legali di tale utilizzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma voi ancora non avete capito niente!

 

In Italia i militari fanno i poliziotti (e i netturbini...), e i poliziotti fanno i militari, è così che funziona, tutto alla rovescia!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma voi ancora non avete capito niente!

 

In Italia i militari fanno i poliziotti (e i netturbini...), e i poliziotti fanno i militari, è così che funziona, tutto alla rovescia!

Raccolgo la tua provocazione e mi permetto di esprimere la mia opinione, partendo da una domanda: la lotta contro i pirati che attaccano le navi al largo della Somalia, tecnicamente, richiederebbe l'utilizzo delle FF.AA. o di semplici FF.PP. dotate di mezzi costieri leggeri? La risposta giusta per molti di voi, sarebbe la seconda, ma, in effetti, in tale compito, sono impegnate e con mezzi navali spesso sproporzionati, le principali marine militari del globo terracqueo!

 

Allora diciamo le cose come stanno: in un contesto di latente guerra globale asimmetrica, come è quello in cui viviamo, la discriminante tra l'utilizzo delle FF.AA. e quello delle FF.PP. è la prevedibile provenienza dell'offesa; se si ritiene che abbia una valenza internazionale (come nel caso dei pirati somali) vanno utilizzate le FF.AA.; se si ritiene che il pericolo venga dall'interno stesso dello Stato, vanno utilizzate le FF.PP.; che poi, a pensarci un attimo, tale è sempre stato l'elemento distintivo d'impiego delle predette forze!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

No Picpus, non e' cosi'. al largo della Somalia il fatto di essere pubblici ufficiali non c'entra nulla, in uno stato di diritto invece la cosa cambia eccome.

Share this post


Link to post
Share on other sites
No Picpus, non e' cosi'. al largo della Somalia il fatto di essere pubblici ufficiali non c'entra nulla, in uno stato di diritto invece la cosa cambia eccome.

 

resta da definire lo stato di diritto in un contesto asimmetrico dove il nemico ricerca attivamente il massacro dei civili come mezzo per portare avanti la sua strategia (e una certa parte dell'informazione di massa in effetti lo appoggia, fungendo da quinta colonna)

Share this post


Link to post
Share on other sites
No Picpus, non e' cosi'. al largo della Somalia il fatto di essere pubblici ufficiali non c'entra nulla, in uno stato di diritto invece la cosa cambia eccome.

Allora facciamo un esempio concreto: se un barchino carico di terroristi stranieri, cerca di infiltrare i detti galantuomini, sull'isola della Maddalena, provenendo dalle acque internazionali, quindi da oltre confine, è compito dei vigili urbani contrastarli o delle Forze Armate dello Stato italiano?!?!?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

a mio modestissimo parere la seconda che hai detto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora facciamo un esempio concreto: se un barchino carico di terroristi stranieri, cerca di infiltrare i detti galantuomini, sull'isola della Maddalena, provenendo dalle acque internazionali, quindi da oltre confine, è compito dei vigili urbani contrastarli o delle Forze Armate dello Stato italiano?!?!?!

 

 

C'è la MMI e l'aereonautica, penso bastino.

Il san marco è solo un ennesimo specchietto per le allodole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...