Jump to content
Sign in to follow this  
Hollywood

Giuliana Sgrena

Recommended Posts

Domani,Lunedì 2 maggio 05,la risposta dalla Farnesina sulla morte di Nicola Calipari,perchè hanno sparato gli americani?andava troppo veloce la macchina che portava la Sgrena all'aeroporto?o i soldati americani avevano ricevuto l'ordine di fermarla con la "forza"?

Tutto questo verrà chiarito domani alle 06.00 PM.......intanto voi potete dire le vostre opinioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono proprio kurioso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma di nulla,figurati.Vai tranquillo :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok cmq se volete scrivere le vostre idee domani qnd la farnesina dirà com è andata la vicenda

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è poco da aspettare la Farnesina.

 

Ho letto il rapporto americano, quello senza gli "omissis".

E' estremamente dettagliato.

 

Purtroppo, è come temevo io, se non peggio.

 

I punti cruciali, e indiscutibili, sono questi:

 

1) Gli italiani non avvisarono gli americani. Addirittura è specificato che quando il Capitano Green, ufficiale di collegamento americano, insospettito dai movimenti italiani chiese al Generale Marioli, responsabile del contingente italiano, se ci fosse qualcosa nell'aria, il generale rispose: "Sì, ma nessuno ne deve sapere niente".

Il Capitano Green obbedì all'ordine.

Questo avveniva appena 20 minuti prima della sparatoria.

 

2) Gli americani avevano bloccato la strada dell'aeroporto. Non era un semplice posto di controllo, ma un vero e proprio posto di blocco, attuato con carri armati e jeep: nessuno poteva passare per nessuna ragione.

L'unico convoglio autorizzato era quello dell'ambasciatore americano in Irak che si stava per imbarcare su un aereo. Il posto di blocco serviva proprio a proteggere il convoglio dell'ambasciatore.

Calipari non sapeva che la strada all'aeroporto era stata bloccata.

 

3) Gli americani hanno calcolato che la vettura di Calipari si avvicinò a oltre 88 km/h al posto di blocco, senza fermarsi. L'autista di Calipari ha dichiarato che andava a 80 km/h. Non c'è quindi una gran discrepanza tra le due versioni.

 

4) I soldati americani non erano novellini, anche se appartenevano alla Guardia Nazionale. Tra essi vi era anche un ufficiale di polizia di New York.

Nelle settimane precedenti, l'unità aveva espletato oltre 1000 servizi di posti di blocco e di controllo, aveva già subito ben 85 attentati di vario genere, riportando ben 11 morti e 7 feriti.

 

5) Decine di auto erano state bloccate e rimandate via prima che arrivasse quella di Calipari. L'auto arrivò senza accennare di fermarsi.

Contro l'auto fu lampeggiata una torcia elettrica e fu anche puntato un laser a luce verde per far capire che erano inquadrati dai mirini.

L'autista di Calipari, però, stava parlando al cellulare mentre guidava, e non capì subito cosa stava succedendo.

Quando i militari americani spararono le prime due raffiche di avvertimento, in aria, l'autista pensò che la vettura fosse sotto attacco di terroristi, e anzichè rallentare, accelerò (queste cose le ha ammesse proprio l'autista).

 

6) A quel punto è stata sparata una raffica di 7.62 contro la vettura, che è stata colpita da un totale di 11 colpi.

Solo in quel momento l'autista ha inchiodato e fermato l'auto.

Si noti che la vettura aveva superato sie le linee alert che le linee DANGER ed era entrata nella zona in cui i soldati americani erano autorizzati (anzi, avevano l'ordine) di distruggere completamente qualsiasi veicolo non autorizzato.

E' stato quindi un miracolo che le cose non siano andate ancora peggio.

 

 

Onestamente, non so cosa si inventerà la Farnesina, ma mi pare evidente che ci sia stata una totale mancanza di comunicazioni tra italiani e americani.

 

E la cosa più assurda è questa: la strada per l'aeroporto è stata oggetto di una media di un attentato al giorno, di 11 attentati per ogni miglio di strada.

Il 66 % degli attentati nelle ore notturne, è avvenuto tra le 19.00 e le 20.00.

L'auto di Calipari è arrivata poco dopo le 20.30.

Dico io: devi fare la strada peggiore e più pericolosa, nell'orario peggiore e più pericoloso. E non hai nemmeno una vettura blindata.

Non era il caso di fare una telefonata prima?

Oppure la telefonata era stata fatta, ma il Generale Marioli (o qualcuno ancor più importante di lui) ha dato ordine che nulla fosse comunicato agli americani?

 

Io credo che davvero non si possa imputare nulla ai soldati americani.

 

Le responsabilità sono altre, e sarebbe giusto che qualcuno le paghi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che bella figura ne esce fuori dell'Italia e dei suoi servizi segreti e non! Segreti su questioni pulcinellesche ma quando si tratta di particolari che possono garantire sicurezza a civili e militari...NULLA! E quel porco vizio di parlare al cellulare mentre si guida ed oltretutto non sulla Torino-Milano ma su una tratta che ti fà saltare le coronarie dalla paura!

 

Bravi tutti, anche la Sgrena e i suoi predecessori, comprese quelle due "gemelle" che una volta liberate sono tornate nuovamente in quei luoghi.

 

lo sanno che non vanno al Club Mediterranè, e allora se capita qualcosa...BASTA! Stanno lì! E si assumono le stesse responsabilità e rischi degli altri che, appunto, sono morti!

Edited by Ro60

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che bella figura ne esce fuori dell'Italia e dei suoi servizi segreti e non! Segreti su questioni pulcinellesche ma quando si tratta di particolari che possono garantire sicurezza a civili e militari...NULLA! E quel porco vizio di parlare al cellulare mentre si guida ed oltretutto non sulla Torino-Milano ma su una tratta che ti fà saltare le coronarie dalla paura!

 

Bravi tutti, anche la Sgrena e i suoi predecessori, comprese quelle due "gemelle" che una volta liberate sono tornate nuovamente in quei luoghi.

 

lo sanno che non vanno al Club Mediterranè, e allora se capita qualcosa...BASTA! Stanno lì! E si assumono le stesse responsabilità e rischi degli altri che, appunto, sono morti!

Pienamente daccordo...

Cmq la mia opinione in dettaglio l'ho già espressa a proposito nel precedente topic <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ma potete spiegarmi meglio il discorso degli omissis???

 

cosa è, segreto giudiziario per i militari???

 

e comunque come hannoi fatto ad essere pubblicati???

 

ho visto l'intervista ad un giudice italiano ed ha detto che è ridicola questa fuga di notizie, sopratutto se erano in mano al Pentagono...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non era il caso di fare una telefonata prima?

Oppure la telefonata era stata fatta, ma il Generale Marioli (o qualcuno ancor più importante di lui) ha dato ordine che nulla fosse comunicato agli americani?

Guarda, io ho informazini di prima mano per quanto riguarda Marioli...e tutte sono concordi nel dire che è una testa di c***o.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Gianni,io sono pienamente d'accordo con ro60 poichè dopo le fatiche per liberare le due gemmelle loro decidono di ritornare la.........!è roba da pazzi!!!!!se loro vanno la sanno in cosa vanno in contro e ai rischi che vi appartengono.......e perciò se ne possono stare la!!!e poi anche l'autista poteva andare un pò più piano...tanto non aveva nessuno dietro.......e poi anche se avevano avvisato gli americani non potevano mica passare il posto di blocco a 88Km/h!!!!!!!!!!!

:thumbdown:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Azz...conkordo kon ro e compagnia...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bravi tutti, anche la Sgrena e i suoi predecessori, comprese quelle due "gemelle" che una volta liberate sono tornate nuovamente in quei luoghi.

 

lo sanno che non vanno al Club Mediterranè, e allora se capita qualcosa...BASTA! Stanno lì! E si assumono le stesse responsabilità e rischi degli altri che, appunto, sono morti!

sono pienamente d'accodo con te ro60 però si sa benissimo che se le dovessero di nuovo rapire le due gemelle il governo italiano pagherà di sicuro nuovamente il riscatto!!!!!!!!!!!! :furioso::furioso::furioso::furioso::furioso::furioso::furioso:

io penso che in territorio di guerra purtroppo non si possono fare opere di pace e di bene al massimo si possono lanciare viveri ma nulla di più e se vai li di testa tua quando vieni rapito ti devi assumere come ha detto ro60 le tue responsabilità :furioso::furioso::furioso::furioso::furioso::furioso:

 

approfitto gianni per le informazioni che ci ha nuovamente dato :okok::okok::okok::okok::okok::okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

che cavolo te ne vai a 80 all'ora se già qua è pericoloso figurti la...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlando al cell poi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noi italiani al posto di voler fare tutto da soli potevamo anche avvisare gli americani che stava passando la nostra auto, avremmo evitato tutto questo casino e non sarebbe morto nessuno......ma soprattutto alcuni italiani non avrebbero sfruttato la faccenda per fare puro antiamericanismo.... :furioso:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bravi tutti, anche la Sgrena e i suoi predecessori, comprese quelle due "gemelle" che una volta liberate sono tornate nuovamente in quei luoghi.

 

lo sanno che non vanno al Club Mediterranè, e allora se capita qualcosa...BASTA! Stanno lì! E si assumono le stesse responsabilità e rischi degli altri che, appunto, sono morti!

sono pienamente d'accodo con te ro60 però si sa benissimo che se le dovessero di nuovo rapire le due gemelle il governo italiano pagherà di sicuro nuovamente il riscatto!!!!!!!!!!!! :furioso::furioso::furioso::furioso::furioso::furioso::furioso:

io penso che in territorio di guerra purtroppo non si possono fare opere di pace e di bene al massimo si possono lanciare viveri ma nulla di più e se vai li di testa tua quando vieni rapito ti devi assumere come ha detto ro60 le tue responsabilità :furioso::furioso::furioso::furioso::furioso::furioso:

 

approfitto gianni per le informazioni che ci ha nuovamente dato :okok::okok::okok::okok::okok::okok:

E' sicuro che pagherebbero nuovamente per la liberazione...! Tieni presente però che in questo modo rischiano di aumentare i rapimenti perchè quei quattro banditelli (di questo si tratta) sono a caccia di denaro facile che otterranno appunto sequestrando italiani, tanto il governo, lo stato, cioè noi tutti, PAGHIAMO! E c'è anche chi ci lascia le penne! Per questo motivo gli americani non trattano per definizione!

Share this post


Link to post
Share on other sites

non solo gli americani noi forse siamo gli unici a pagare riscatti se un soldier americano viene rapito per il governo americano può anche morire.

perchè un soldato e non solo i soldati dovrebbero sapere i rischi che corrono andando in guerra daltronde vengono anche pagati profumatamente proprio perchè non devono fare una scampagnata ma devono sparare e difendersi da altre pallottole -_--_--_--_-

Share this post


Link to post
Share on other sites
non solo gli americani noi forse siamo gli unici a pagare riscatti se un soldier americano viene rapito per il governo americano può anche morire.

perchè un soldato e non solo i soldati dovrebbero sapere i rischi che corrono andando in guerra daltronde vengono anche pagati profumatamente proprio perchè non devono fare una scampagnata ma devono sparare e difendersi da altre pallottole -_--_--_--_-

Su questo avrei un pò da ridire.. come ben sai.. spesso i soldati (specialmente Americani) sono solo ragazzi provenienti dai ghetti o dai quartieri più poveri che per vivere non hanno trovato altra alternativa che l'esercito...

 

E poi non vedo perchè se si può salvare la vita di una persona non lo si debba fare... è sempre un uomo.

 

vorrei vedere te o me al posto suo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema è questo:

 

 

in italia:

se si salva un uomo e tu paghi per salvarlo (es 2 miliardi)

poi ne rapiscono un altro e paghi ancora 2 miliardi e cosi via.............

 

in america:

se rapiscono un uomo americano il governo non paga il riscatto

ne rapiscono un altro e il governo americano non paga il riscatto e cosi via........

 

salta agli occhi!!!!!!!!!!!! i terroristi chi andranno in un fututro a rapire americani o italiani????secondo le supposizioni di prima è chiaro che rapineranno sempre italiani finche pagheremo per la vita di un connazionale se invece smettiamo di pagare sti riscatti non sequestreranno più persone perchè non gli entrerà più niente in tasca

 

 

capisci ciò che voglio dire?????

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo un'obiezione, non penso lascino indietro un "soldier". Penso che lo cercherebbero e lo riporterebbero indietro, ma non con le buone perchè è sempre vero che con i terroristi "non si tratta".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...