Jump to content

Unità di seconda linea, pattugliatori, corvette, OPV - discussione ufficiale


Sangria
 Share

Recommended Posts

Si è parlato di nuovi OPV della marina, si disquisisce sulle capacità della marina spagnola, si parla della sostenibilità dei Doria e delle FREMM, oltre che del rapporto costo/efficacia del Cavour.

ultimamente le unità classe Comandanti, nella Marina Militare, hanno svolto compiti di pattugliamento fuori delle acque del Mediterraneo e una corvetta classe minerva ha fornito supporto durante la Leonte.Va inoltre fatto notare che le unità classe Soldati sono state impiegate quanto e più delle Maestrale in questi anni poiché le peculiari dotazioni ASW di quest'ultime spesso sono risultate superflue e unità di minor dislocamento e sistemi d'arma meno sofisticati (a livello sensore e CMS) oltre che obiettivamente una maggiore spendibilità delle unità stesse ha fatto preferire le ex lupo alle "venti". Questo palesa la necessità di unità di seconda linea da impiegare in luogo delle fregate FREMM quando si palesa una missione a bassa intensità.

 

come ho scritto nei post precedenti non si deve creare un surrogato di FREMM poiché se ho bisogno di sistemi d'arma avanzati, di cannoni di medio calibro e missili antinave, magari tutti sulla stessa piattaforma allora tanto vale impiegare una FREMM e non una unità che ha l'armamento di una fremm, ha i sensori di una fremm, costituisce un bersaglio pagante quanto una Fremm ma non è una fremm.

 

Vorrei pertanto discutere facendo un brainstorming sulla situazione attuale a livello di unità di seconda linea nel mondo, sui programmi di acquisizione di tali unità delle varie nazioni e sulle vostre idee circa una unità di seconda linea per la marina militare. Parlo quindi non di OPV, che devono essere pressoché disarmati salvo il minimo indispensabile e dal dislocamento limitato bensì una sorta di sostituzione del settore occupato da Soldati e Minerva, una unità mediamente armata e di ridotto costo d'esercizio. Cosa fanno in Europa a tal proposito? Cosa è oggi allo stato dell'arte in questo campo? E' a vostro avviso strategica una classe di queste unità?

ad esempio la Spagna non ha unità di seconda linea, e messe in disarmo le Santa Maria (che sono dell'86 e di un progetto ben più vecchio) rimarrà profondamente scoperta poiché non potrà sempre far uscire una f100, anche perché ne ha solo sei... Con cosa ha intenzione di sostituire tali unità l'armada? E le corvette francesi che futuro hanno? Le Meko sono un buon prodotto? Possono esser eun punto di riferimento su nuove unità modulari?

Edited by Sangria
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 165
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

I francesi hanno 2 diversi progetti.

 

 

La famiglia delle fregate modulari FM400 al link seguente:

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.php?showtopic=9442

 

 

e la famiglia delle corvette "Gowind":

 

http://www.naval-technology.com/projects/gowind_corvettes/

 

http://www.naval-technology.com/projects/g...ttes/specs.html

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Questo per l'US Navy, lo avevo trovato qualche giorno fa e non ancora letto, ma immagino ti interessi: http://www.navy.mil/navydata/fact_display....d=2000&ct=4

 

Patrol Coastal Ships - PC

 

Description

The primary mission of these ships is coastal patrol and interdiction surveillance, an important aspect of littoral operations outlined in the Navy's strategy, Forward...From the Sea. The Cyclone-Class PCs are particularly suited for the maritime homeland security mission and have been employed jointly with the U.S. Coast Guard to help protect our nation's coastline, ports and waterways from terrorist attack; in addition, the ships have been forward deployed to the Gulf Region in support of the war on terrorism.

 

Background

The Cyclone-class ships are assigned to Commander, Atlantic Fleet. Of the thirteen ships, three operate out of the Naval Amphibious Base, Little Creek, Va. five are forward deployed to Manama, Bahrain and five are on loan to the U.S. Coast Guard. These ships provide the U.S. Navy with a fast, reliable platform that can respond to emergent requirements in a shallow water environment. USS CYCLONE was the lead ship of the Navy's Cyclone-class of patrol coastal boats. The ship was decommissioned and stricken from the Navy list on February 28, 2000, and was given to the US Coast Guard the next day. There, the CYCLONE was re-commissioned as USCGC CYCLONE (WPC 1). Serving in this role for another four years, the ship was finally transferred to the Philippines on March 8, 2004, where the CYCLONE entered naval service as BRP MARIANO ALVAREZ (PS 38). The Navy and Coast Guard signed an agreement in August 2004 that allowed five ships to be under the operational command of the Coast Guard beginning in October 2004. Two of five ships will return to the Navy in 2008; the remainder returned in 2008. Beginning in 2009, the ships will undergo a sustainment program to update the ships communication, engineering and support systems.

 

General Characteristics, Cyclone Class

 

Builder: Bollinger Shipyards, Inc.

Propulsion: Four Paxman diesels; four shafts; 3,350 shaft horsepower.

Length: 170 feet (51.82 meters).

Beam: 25 feet (7.62 meters).

Displacement: 331 tons (336.31 metric tons) full load.

Speed: 35 knots (40 miles per hour; 65 kilometers/hr).

Crew: Four officers, 24 enlisted personnel.

Armament: One MK 96 and one MK 38 25mm machine guns; Five .50 caliber machine guns; two MK 19 40mm automatic grenade launchers; Two M-60 machine guns.

 

Ships:

 

USS Hurricane (PC 3), Little Creek, VA

USS Typhoon (PC 5), Manama, Bahrain

USS Sirocco (PC 6), Manama, Bahrain

USS Squall (PC 7), Little Creek, VA

USS Chinook (PC 9), Manama, Bahrain

USS Firebolt (PC 10), Manama, Bahrain

USS Whirlwind (PC 11), Manama, Bahrain

USS Thunderbolt (PC 12), Little Creek, VA

 

Last Update: 16 January 2009

Link to comment
Share on other sites

Sangria intende delle corvette, o comunque delle unità discretamente armate e di piccole dimensioni, non OPV da pattugliamento. A me piace moltissimo il design stealth delle Visby svedesi, ad oggi le uniche navi realmente "invisibili" (tant'è che tengono acceso un transponder di solito).

Certo la marina svedese le considera unità di prima linea, ma in una qualsiasi marina europea di una certa importanza un progetto simile ma leggermente ingrandito potrebbe essere un valido sostituto di unità della classe delle Minerva. Da notare (oltre alla stealthness) due cose: l'elevata velocità (40+ nodi) e la possibilità di imbarcare un elicottero in un hangar (nonostante il limitatissimo dislocamento).

 

Con 1000ton di dislocamento invece di 650 si potrebbe ingrandire l'hangar per poter ospitare un NH-90 e sostituire il 57mm con il 76mm OTO in torre stealth, mantenendo invariato il design dell'unità. Inoltre basterebbe sostituire i missili svedesi con i nostri Teseo e montare un radar come il Kronos. Sia ben chiaro, stiamo parlando di una corvetta state of the art, stealth e pesantemente armata, non di un economico OPV.

 

Dislocamento: 650ton

 

Propulsione: CODAG con due waterjet, 4 turbine (potenza totale 16MW) e due diesel (2,6MW)

 

Velocità: 40+ nodi

 

Equipaggio: 43 persone

 

Radar di sorveglianza 3D Ericsson Sea Giraffe

 

3 sensori sonar: a scafo, rimorchiato e sonar a profondità variabile

 

Sistema di contromisure integrato MASS

 

1 cannone da 57mm, 8 missili antinave RBS15 Mk2 (200km di range, fire and forget, sea skimming, 200kg di testata esplosiva) mine e cariche di profondità

 

Possibilità di imbarcare in hangar un elicottero Agusta A-109 (versione locale leggermente accorciata per farla entrare nell'hangar)

 

K32_HMS_Helsingborg_Anchored-of-Gotska-Sandoen_cropped.jpg

 

800px-Hms_helsingborg.jpg

Link to comment
Share on other sites

Rick ma a noi non servono unità del genere, che avrebbero potuto servire a sostituire i nostri mezzi d'attacco veloce classe sparviero ma non per fare gli OPV. Infatti per gli svedesi queste sono la punta di lancia della flotta e sono costruite per la difesa della nazione.

A noi serve qualcosa di spendibile e di non eccessivamente costoso, sia per l'acquisizione sia, soprattutto per il mantenimento, in grado di compiere tutte quelle mansioni dove le fremm sarebbero sprecate.

 

Comunque non esisteva già un topic sugli OPV? Mi pare che stiamo riparlando della stessa cosa...

Link to comment
Share on other sites

Rick ma a noi non servono unità del genere, che avrebbero potuto servire a sostituire i nostri mezzi d'attacco veloce classe sparviero ma non per fare gli OPV. Infatti per gli svedesi queste sono la punta di lancia della flotta e sono costruite per la difesa della nazione.

A noi serve qualcosa di spendibile e di non eccessivamente costoso, sia per l'acquisizione sia, soprattutto per il mantenimento, in grado di compiere tutte quelle mansioni dove le fremm sarebbero sprecate.

 

Comunque non esisteva già un topic sugli OPV? Mi pare che stiamo riparlando della stessa cosa...

Dominus, Rick ha ben inteso il post di apertura di Sangria.

 

A noi servono:

 

1) fregate di prima linea (al posto delle "Maestrale" e delle "Lupo") e saranno le "FREMM";

 

2) unità di seconda linea (fregate o corvette, al posto dei "Soldati" e delle "Minerva" prima versione, le 4 con "Albatros") e di queste ci dovremmo occupare in questo topic;

 

3) OPV (accanto ai "Comandanti" ed agli "Orione" ed in luogo dei "Cassiopea" e delle "Minerva" seconda versione, le 4 senza "Albatros").

Edited by picpus
Link to comment
Share on other sites

La Armada sta puntando sui BAM per le missioni di pattugliamento o poco impegnative (comunque parliamo di unita' simil-Fulgosi). In effetti sulla fregata leggera-corvetta pare non ci sia tanto interesse, da parte delle marine. Anche le Mosaic di OrizzonteSN sono, sulla carta, ottime, ma credo proprio che negli stati maggiori ad oggi non ci sia ne il desiderio ne il denaro per una via di mezzo fra le unita' 'top combat' e gli OPV.

 

In effetti, dovessi immaginarmi una missione, non saprei anche io cosa far fare ad una Mosaic, oggi.

Link to comment
Share on other sites

Ho inteso così la domanda di Sangria: attualizzare al 2010 il progetto delle Minerva, a prescindere che servano o no unità di questo tipo nel futuro. Una Visby leggermente ingrandita e come l'ho descritta prima mi pare il meglio del meglio come corvetta moderna.

Link to comment
Share on other sites

La Armada sta puntando sui BAM per le missioni di pattugliamento o poco impegnative (comunque parliamo di unita' simil-Fulgosi). In effetti sulla fregata leggera-corvetta pare non ci sia tanto interesse, da parte delle marine. Anche le Mosaic di OrizzonteSN sono, sulla carta, ottime, ma credo proprio che negli stati maggiori ad oggi non ci sia ne il desiderio ne il denaro per una via di mezzo fra le unita' 'top combat' e gli OPV.

 

In effetti, dovessi immaginarmi una missione, non saprei anche io cosa far fare ad una Mosaic, oggi.

Ho inteso così la domanda di Sangria: attualizzare al 2010 il progetto delle Minerva, a prescindere che servano o no unità di questo tipo nel futuro. Una Visby leggermente ingrandita e come l'ho descritta prima mi pare il meglio del meglio come corvetta moderna.

Veramente, ci sarebbero anche queste che stanno entrando in servizio:

 

http://www.naval-technology.com/projects/k130corvette/

 

http://www.naval-technology.com/projects/k...ette/specs.html

Link to comment
Share on other sites

i tedeschi hanno puntato sulle k-130 , che però non hanno possibilità di imbarco di elicotteri.

In ogni caso i loro cantieri offrono le MEKO in varie versioni ( tipo le mosaic nostrane)

 

un progetto interessante sono le milgem turche, armamento polivalente e possibilità di imbarcare un'elicottero.

 

a mio parere a noi servono fregate di seconda linea solo nel caso in cui le fremm non vengano consegnate tutte e 10.

 

se per motivi economici rimarremo con solo 6 fregate allora credo avremmo bisogno di una nave polivalente ma di dimensioni e costi ridotti.

 

per cui opterei verso una nave del genere

 

2500 - 3000 tonnellate

76 mm OTO

16 vls con aster 15

possibilità di imbarco(classica predisposizione) di 4 teseo

hangar per elicottero medio

armamento asw solo per autodifesa: solo sonar a scafo e lanciasiluri singoli per mu-90

 

se invece troveremo i soldi per tutte e 10 le fremm credo che queste unità siano inutili, meglio investire in un opv

Link to comment
Share on other sites

Secondo me non servono, a patto che le FREMM siano otto o più. Ho solo detto come le farei se si dovessero mai comprare.

 

Se invece Giulio ci darà in eredità una marina bonsai, quelle corvette servirebbero come navi da combattimento per supplire allo scarso numero di FREMM disponibili. Missione principale: ASW e ASuW, per l'AAW basta il 76 Oto.

Link to comment
Share on other sites

Domunus, Rick ha ben inteso il post di apertura di Sangria.

 

A noi servono:

 

1) fregate di prima linea (al posto delle "Maestrale" e delle "Lupo") e saranno le "FREMM";

 

2) unità di seconda linea (fregate o corvette, al posto dei "Soldati" e delle "Minerva" prima versione, le 4 con "Albatros") e di queste ci dovremmo occupare in questo topic;

 

3) OPV (accanto ai "Comandanti" ed agli "Orione" ed in luogo dei "Cassiopea" e delle "Minerva" seconda versione, le 4 senza "Albatros").

 

 

A mio parere non ha senso mantenere tre linee di unità, sarebbe il caso di sostituire tutto, tranne i comandanti che sono ancora nuovi, con una classe di pattugliatori relativamente spendibili e dai bassi costi operativi, con armamento limitato all'artiglieria, possibilità di mettere in mare mezzi per ispezione tipo RHIB e un elicottero.

Un altra idea, sennò, potrebbe essere un design simile ad una piccola LPD, con magari più capacità elicotteristica e possibilità di intervenire a supporto di eventuali catastrofi naturali o missioni umanitarie varie.

Il resto, vista la situazione attuale, mi sembra un eccessivo spreco di soldi, calcolando anche i mezzi che hanno a disposizione le varie "marine minori" del nostro paese.

Link to comment
Share on other sites

non mi sono spiegato bene: che missioni dovrebbero eseguire, queste unita'? Non ASW, AA. AN ecc, intendo proprio: dove le mandiamo, e a fare cosa? questo e' il nocciolo del problema.

Dal sito ufficiale della Marina Militare Italiana, eccovi un link da cui si evince l'ordinaria (e permanente) attività operativa, nazionale ed internazionale, della stessa:

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/index.asp

 

 

Per almeno 3 delle operazioni di cui al link precedente (e si tratta tutte di attività NATO o UE), cioé per:

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...snmg2/index.asp

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...avour/index.asp

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...arfor/index.asp

 

occorre che sia disponibile, in permanenza, un'unità a livello di fregata!

 

 

Cosa facciamo, prescindendo del numero di FREMM (diffilcilmente, comunque, saranno 10), mandiamo sempre una FREMM?!?!?!

 

E nel caso di eventuali attività straordinarie, "Cavour", "Garibaldi" e le unità da assalto anfibio, da chi le facciamo scortare?! Dagli OPV?!?!?!

Link to comment
Share on other sites

2) unità di seconda linea (fregate o corvette, al posto dei "Soldati" e delle "Minerva" prima versione, le 4 con "Albatros") e di queste ci dovremmo occupare in questo topic;
Attualmente di unità di questo tipo di unità si stanno realizzando sotto varie forme e con gli armamenti più disparati.
i tedeschi hanno puntato sulle k-130 , che però non hanno possibilità di imbarco di elicotteri.

In ogni caso i loro cantieri offrono le MEKO in varie versioni ( tipo le mosaic nostrane)

---

per cui opterei verso una nave del genere

 

2500 - 3000 tonnellate

76 mm OTO

16 vls con aster 15

possibilità di imbarco(classica predisposizione) di 4 teseo

hangar per elicottero medio

armamento asw solo per autodifesa: solo sonar a scafo e lanciasiluri singoli per mu-90

In linea di massima queste sono le caratteristiche dell'OPV ma con l'aggiunta dell'Aster.

 

Per Le K-130 realizzate dai tedeschi ci sono un paio di considerazione da fare

D%20FS%20Klasse%20130%20BRAUNSCHWEIG%201.gif

1° Non hanno l'hangar, neppure telescopico

2° Il costo dovrebbe aggirarsi sui 260 milioni di €, grossomodo quello che abbiamo pagato le Soldato.

 

Le MILGEM Turche sono unità autoctone (ma che puzzano da Meko)

MILGEM01.GIF

unità interessanti, sulle 2000 tonn per 100 m, armamento simile alle K-130 e possibilità di imbarco di vls se non erro (molto simili alle MOSAIC 2.0), il costo non è ben chiaro.

 

Altra corvetta che potrebbe entrare in questa categoria è un progetto della VT proposto alla Grecia ma cassato a causa del costo

Gr%20FS%20VT%20Multi-Purpose%20Corvette%201.gif

Gr%20FS%20VT%20Multi-Purpose%20Corvette%201b.gif

 

Ed infine i progetti di casa nostra da customizzare a piacere

MOSAIC 2.0

I%20FS%20Fincantieri_%20CORVETTA%20MULTIRUOLO%20DA%20100m%201.gif

MOSAIC 2.2

IFSFincantieriMOSAIC222.gif

MOSAIC 2.4

I%20FF%20Fincantieri%20MOSAIC%202.4%201.gif

MOSAIC 2.4/2008 (2.700 tonn)

I%20FF%20Fincantieri%20MOSAIC%202.4%202008%201.gif

quest'ultima, la più recente, sta iniziando ad inglobare ulteriori caratteristiche stealth.

 

Per soddisfare il requisito potrebbe bastare quest'ultima (con sistemi nazionali e non israeliani come da disegno) aggiustando l'autonomia. Alternativamente sulla stessa piattaforma dei futuri OPV con aggiunta di missili e CMS adeguato.

 

Gran punto interrogativo le New Maestrale di cui si sa nulla o quasi tranne che lo scafo dovrebbe essere quello delle Maestrale ma con sovrastrutture stealth. Se il dislocamento sarà sulle 3.000 tonn, come le originali, potrebbero anche andare per il requisito ma se, come presumo, saranno "semplicemente" delle FREMM riscalate da piazzare in concorrenza alle FM400.

Link to comment
Share on other sites

Per almeno 3 delle operazioni di cui al link precedente (e si tratta tutte di attività NATO o UE), cioé per:

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...snmg2/index.asp

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...avour/index.asp

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...arfor/index.asp

 

occorre che sia disponibile, in permanenza, un'unità a livello di fregata!

 

no, Picpus, non e' cosi. ad esempio per la Active Endeavour si puo' fornire anche un sommergibile, per Euromarfor va bene anche un Fulgosi (ed infatti c'era il Bettica).

 

En: lo so che sei un dannato bullonista, ma prima dei bulloni bisogna sapere che fargli fare, non il contrario... Bellissime le Mosaic, sono un fan delle K130, addirittura comprerei le F125.... qualcuno mi dice per fargli fare cosa???

Link to comment
Share on other sites

visbymodjr6.gif

w1000.png

 

Ho provato a giocare un po con GIMP, e questo è il risultato. Una Visby leggermente allungata in poppa, per ingrandire l'hangar e il ponte di volo per l'elicottero. La torretta è la 76/62 Oto Stealth, i missili sono i Teseo e i Milan (servono dei VLS per mantenere la linea stealth dell'unità)

Edited by Rick86
Link to comment
Share on other sites

En: lo so che sei un dannato bullonista, ma prima dei bulloni bisogna sapere che fargli fare, non il contrario... Bellissime le Mosaic, sono un fan delle K130, addirittura comprerei le F125.... qualcuno mi dice per fargli fare cosa???
Non avendo ben capito che fargli fare (visto che ad occhio gli "OPV" di MMI saranno in questa categoria quasi), ho fatto una bella panoramica di cosa offrono i costruttori.

 

Come dicevo, le K-130 sono state progettate per operare con un UAV, che possono hangerare attraverso un piccola serranda, ma visto che di questo aggeggio non vi è traccia i tedeschi sono un pò in difficoltà visto che l'elicottero non può essere hangerato. Alcuni vecchi rendering mostravano un rendering mostravano una seranda da elicottero classico ma al momento non si conosce bene se sia possibile il refit, oltretutto su navi nuove di trinca.

 

Le F-125 pur essendo un buon proposito per le missioni di morbida o di stabilizzazione hanno un grosso, anzi enorme difetto, costano come una FREMM.

 

Aimeh, le New Maestrale non vanno bene per questi compiti in quanto sono delle FREMM scalate, alcuni dettagli ricordano molto i primi rendering delle FREMM stesse. Ad occhio sono FREMM proprietarie italiane (leggasi de-francesizzate) da offrire sul mercato export senza alcuni optional delle originali che dovrebbero permettere di piazzarle a costi inferiori.

Link to comment
Share on other sites

Non avendo ben capito che fargli fare

 

vedete... e' questo il nocciolo del problema. Indipendentemente dalle 6-10 Fremm, e questo e' un altro discorso, avere 4\6 altre corvette-fregate leggere sarebbe, oltre ad un esborso notevole (allora finiamo il programma Fremm, che fra industrializzazione ecc ci costa uguale) non ci sarebbeo, allo stato, le missioni da fargli compiere.

 

Perche', per un pattugliamento, va bene il Foscari, se la situazione degenera ci vuole una Fremm o, soprattutto, una TF complessa.

 

Cambiato il mondo, anche alcune categorie di naviglio vanno a scomparire...

Link to comment
Share on other sites

Per almeno 3 delle operazioni di cui al link precedente (e si tratta tutte di attività NATO o UE), cioé per:

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...snmg2/index.asp

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...avour/index.asp

 

http://www.marina.difesa.it/attivita/attiv...arfor/index.asp

 

occorre che sia disponibile, in permanenza, un'unità a livello di fregata!

 

no, Picpus, non e' cosi. ad esempio per la Active Endeavour si puo' fornire anche un sommergibile, per Euromarfor va bene anche un Fulgosi (ed infatti c'era il Bettica).

 

...

Solo perché le nostre fregate sono ormai alla frutta!!!

 

 

 

Non avendo ben capito che fargli fare

 

vedete... e' questo il nocciolo del problema. Indipendentemente dalle 6-10 Fremm, e questo e' un altro discorso, avere 4\6 altre corvette-fregate leggere sarebbe, oltre ad un esborso notevole (allora finiamo il programma Fremm, che fra industrializzazione ecc ci costa uguale) non ci sarebbeo, allo stato, le missioni da fargli compiere.

 

Perche', per un pattugliamento, va bene il Foscari, se la situazione degenera ci vuole una Fremm o, soprattutto, una TF complessa.

 

Cambiato il mondo, anche alcune categorie di naviglio vanno a scomparire...

Infatti le 8 fregate "Maestrale", i 4 pattugliatori di squadra "Soldati", la "Fenice" che scorta l'intera o quasi squadra navale italiana nella "Leonte", tutte queste unità, in atto e da anni, fruiscono ... dell'indennità di disoccupazione!!! :rotfl:

Link to comment
Share on other sites

Sono contento che il braistorming funzioni. A tal proposito faccio anche io un paio di considerazioni.

 

Rick86 secondo me ha centrato il problema. Oggi abbiamo 4 Cassiopea, 8 minerva, 2 Spica, 4 Soldati per un totale di 18 unità per il pattugliamento (+ 4 esploratore, in realtà). Tali unità sono in realtà un'accozzaglia di clasi di unità con caratteristiche e armamenti diversi. Le soldati hanno il ponte di volo ma nemmeno un sistema AAW, 4 minerva hanno l'albatros, 4 no e nessuna il ponte di volo, le casiopea hanno il 127 con l'Argo 10, SPica e Vega nemmeno un cannone ma solo le 25/80. A queste unità si fa fare di tutto, dalla vigilanza pesca, tipico dei pattugliatori, alla scorta delle unità nel golfo di Aden, tipica delle fregate, passando per la Leonte dove la corvetta Fenice si è trovata ad essere impiegata in un contesto dove si è rivelata inutile, chiamata a fare la fregata senza averne i numeri ma con una fregata che avrebbe avuto un rapporto costo/efficacia svantaggioso.

Le Soldati sono state impiegate spessissimo in attività importanti perché le 8 maestrale non bastano e perché sono più spendibili ma in fondo sono fregate classe Lupo che la MArina a acqusito controvoglia, scoprendo poi che avere unità un po' meno sofisticate ma ben equipaggiate era pagante.

La cosa che mi lascia perplesso è che quando si parlava di pattugliatori, roba che dovrebbe essere poco più di un Saettia, roba che deve sostituire i cassiopea che hanno un 76/62 con l'Argo10 a valvoloni per intimorire i pescherecci tunisini si aprla di missili, cannoni da 127, elicotteri, poi se si dice "Ok, facciamo così, ai pattugliatori si fa fare i l pattuligatore E SOLO QUELLO mentre per fare pattugliamento d'altura si usano corvette pensate come Cristo comanda" allora imporovvvisamente sono unità doppione e non servono. Ripeto, non si parla di doppioni delle FREMM ma di unità da inserire in missioni a bassa intensità fuori area. Ma vi sembra concepibile che si sia impiegato il Cassiopea nel Golfo Persico? Assieme al Maestrale? E' un assurdità dettata solo dalla mancanza di una unità di seconda linea "combat", facendo un paragone con l'esercito è come se in Afghanistan andassero il San Marco assieme ai vfp1 Sdi della capitaneria.

 

Facendo la sintesi di tutto questo a cosa servirebbe una fregata leggera? A fare quello che i pattugliatori non devono fare ma spendibile per quelle attività dove una FREMM da 6000 tonnellate sarebbe eccessiva. Si può dire che sono le sostitute delle Maestrale, infatti, ma dispiegare una FREMM per fare scorta ad un paio di mercantili nel golfo di Aden vuol dire proprio sparare alle mosche coni l cannone.

Quali sarebbero quindi le missioni? Mare Aperto, ad esempio, Comando Cacciamine, per dirne un'altra, antipirateria e sopratutto una valenza strategica importante creando una classe di unità modulari da allestire a seconda delle necessità. Si potrebbe impiegare pattugliatori di dislocamento ridotto, sulle 1500-2000 tonnellate come OPV, con ponte di volo e solo cannone da 76 (e magari nemmeno quello, magari un bel 30mm BREDA), una versione carrozzata delle Saettia, per intenderci, alla fine il pattugliamento serve contro obiettivi presumibilmente disarmati o leggermente armati.

 

Le corvette che intendo io, invece, sarebbero unità mediamente armate per essere credibili come unità militari ma comunque abbastanza leggere da non creare angoscia al momento di farle uscire dal porto; penso ad una unità con due SET VLS A43 per Aster 15 (tanto quando compri i missili li compri per tutti, tanto vale usare lo stesso sistema) con SAAM-IT, un 127/62 LW e due TESEO/MILAS. Un ponte di volo per NFH90 in configurazione ASW/ASuW completerebbe il sistema di combattimento. Il solo EMPAR fungerebbe da sensore radar e un sonar di nuova generazione in bulbo come sensore di scoperta subacquea. Ah, un minimo di capacità Comando e controllo. Unità di questo tipo potrebbero davvero svolgere funzioni di seconda linea, pattugliamento intensivo fuori are e come scrivevo prima unità della medesima classe potrebbero essere allestite diversamente per svolgere attività di comando cacciamine, per sostituire l'Anteo e il Magnaghi creando economie di scala. Quindi si potrebbero avere 6 unità, 4 "combat" e 2 "Auxillary vessels" da impiegare sempre come opzione leggera all'impiego dello strumento navale.

Una nota importante dovrebbe averla la propulsione, che credo dovrebbe essere un combinato Diesel/elettrico con velocità massima da 21-23 Nodi, tanto non devono fare caccia o incrociare unità nemiche ma scortare e svolgere compiti di pattugliamento d'altura.

 

Le idee proposte dagli utenti del forum a mio avviso sono tutte a loro modo valide, con i vari distinguo per la Marina Militare. Sono un po' scettico sul MICA, perché anche se l'Aster 15 costa di più tanto è già comprato, chelo usi una unità o l'altra alla fine è la setessa cosa, e costa infinitamente meno comprare un sistema già qualificato che qualificarne uno ex novo.

Per le Visby gonfiate mi trovo d'accordo anche se io sono per creare una classe economica sopratutto.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...