Jump to content

Leader studentesco venezolano ucciso


Guest intruder
 Share

Recommended Posts

Guest intruder
Julio Soto, noto leader studentesco venezuelano e oppositore del governo attivo a Maracaibo (capitale dello Stato petrolifero di Zulia), è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco mentre era al volante della sua auto. «Non c’è stato alcuno scontro - ha sottolineato il capo della polizia locale, Josè Gonzalez - e da questo deduciamo che i killer aspettavano il passaggio dell’auto del leader studentesco in un punto preciso». Il ministro dell’Interno, Tarek El Aissami, ha dichiarato alla emittente televisiva Vtv che sulle circostanze della morte di Soto, che era militante del partito socialcristiano Copei, sono state aperte inchieste da parte del governo guidato da Hugo Chavez e della Procura generale.

 

http://www.ultimenotizie.tv/notizie-dal-mo...a-fucilate.html

 

 

Come nel caso della Politkovskaya si tratta, è evidente, o di un suicidio o di un omicidio organizzato dai perfidi demogiudoplutomassoni per screditare la nuova speranza dei proletari di tutto il mondo.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Come nel caso della Politkovskaya si tratta, è evidente, o di un suicidio o di un omicidio organizzato dai perfidi demogiudoplutomassoni per screditare la nuova speranza dei proletari di tutto il mondo.

No , e' Dio che ci ha messo la sua Santa Mano , come nello stato Pontificio amava dire il cardinal Rivarola..

Link to comment
Share on other sites

chiunque muoia in:

russia

cina

venezuela

bolivia

iran

e altro

 

è sempre un oppositore politico ucciso dal regime

 

 

tornando seri sulla giornalista russa c'è una news qui: http://www.unita.it/view.asp?IDcontent=79590

dove parla del processo in corso con 3-4 persone rinviate a giudizio se ho capito bene

 

PS e le prove dove stanno?

Edited by Leviathan
Link to comment
Share on other sites

chiunque muoia in:

russia

cina

venezuela

bolivia

iran

e altro

 

è sempre un oppositore politico ucciso dal regime

 

Julio Soto, noto leader studentesco venezuelano e oppositore del governo attivo a Maracaibo (capitale dello Stato petrolifero di Zulia), è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco mentre era al volante della sua auto. «Non c’è stato alcuno scontro - ha sottolineato il capo della polizia locale, Josè Gonzalez - e da questo deduciamo che i killer aspettavano il passaggio dell’auto del leader studentesco in un punto preciso».

sicuramente non è morto di morte naturale o si è suicidato.

Link to comment
Share on other sites

Beh, Putin insegna...

 

Lev, mi spieghi però perchè quelli che muoiono sono sempre e solo oppositori? Vabè, mi sto zitto sennò mi danno del complottista... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
Guarda che è scentificamente provato che l'intossicazione da metalli pesanti, nel caso specifico piombo, è una delle cause di morte naturale più comuni al mondo :asd:

 

 

Per non parlare deglli incidenti stradali, o sul lavoro... una volta il Мокрые дела ("Affari bagnati", il dipartimento dei servizi segreti incaricato di risolvere il problema della sovrappopolazione mondiale) aveva più fantasia.

 

 

 

russia

cina

venezuela

bolivia

iran

 

Paesi democraticissimi e rispettosissimi dei diritti umani. Come mai certa gente vive ancora in Italia e non chiede asilo politico da queste parti?

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...