Jump to content

MILANO, MORTO GIOVANE NERO PRESO A SPRANGATE


Thunderalex
 Share

Recommended Posts

E' morto nel primo pomeriggio, all'ospedale Fatebenfratelli, Abdul G., 19 anni, originario del Burkina Faso e con cittadinanza italiana, aggredito a colpi di spranga a Milano da due uomini in via Zuretti, non distante dalla Stazione Centrale. Il giovane, in compagnia di due amici, era stato accusato di avere rubato della merce dal furgone bar degli aggressori. Ne era nata una lite, accompagnata anche da insulti razzisti da parte dei proprietari del furgone e da colpi di spranga che avevano ferito alla testa Abdul. La notizia della sua morte, dopo diverse ore di coma, è stata confermata dagli agenti della Questura di Milano.

 

Secondo la ricostruzione degli agenti della questura di Milano, Abdul G. era con altri due amici dopo aver trascorso la notte in un locale in corso Lodi. A bordo dei mezzi pubblici erano arrivati in via Zuretti con l'intenzione di andare al centro sociale Leoncavallo. A quel punto i tre sono stati avvicinati da un furgone bar da cui sono scesi due uomini che li hanno accusati di avere rubato della merce. I due, uno intorno ai 25 anni, l' altro, un adulto sulla quarantina, sono passati alle vie di fatto e hanno cominciato a colpire il giovane e a lanciare epiteti razzisti: "sporchi negri vi ammazziamo". Gli aggrediti sono riusciti ad annotarsi parte della targa del furgone.

 

Mi vergogno di essere bianco... Non c'è altro da aggiungere.

Link to comment
Share on other sites

Thunderalex guarda che non c'è niente di cui vergognarsi per essere bianco, italiano o cristiano o che dir si volgia. Sono discorsi del cavolo ed anche privi di senso ed ogni volta che li sento mi fanno arrabbiare. Se il mondo è pieno di teste di ca***o razziste ed idiote non è colpa del colore della tua pelle o della tua nazionalità o religione, ma solo del vuoto presente nella cavità del loro cranio.

Link to comment
Share on other sites

Thunderalex guarda che non c'è niente di cui vergognarsi per essere bianco, italiano o cristiano o che dir si volgia. Sono discorsi del cavolo ed anche privi di senso ed ogni volta che li sento mi fanno arrabbiare. Se il mondo è pieno di teste di ca***o razziste ed idiote non è colpa del colore della tua pelle o della tua nazionalità o religione, ma solo del vuoto presente nella cavità del loro cranio.

 

 

 

:adorazione::adorazione::adorazione::adorazione::adorazione::adorazione::adorazione::adorazione:

Link to comment
Share on other sites

Inoltre questo crimine non credo che si connoti come razzista, ma come un semplice omicidio, che poi prima siano volate quelle parole è abbastanza normale.

Il punto è che non si ammazza un ragazzo di 19 anni, bianco o di colore che sia, per un pacco di biscotti e non ci si fà giustizia da soli.

Link to comment
Share on other sites

il ragazzo è morto quindi i due "assalitori" meritano l'ergastolo...

c'è anche da dire che però che il ragazzo morto poteva evitare di rubare i biscotti...ok di certo non aveva svaligiato una banca però rimane sempre furto...con questo non voglio dire che i due assalitori avevano il diritto di toglierli la vita...

Link to comment
Share on other sites

Concordo pienamente con cio che ha detto marvin!!!

Forse se non avesse rubato quei biscotti non sarebbe successo nulla...o forse sarebbe successo comunque,e anche incolpato ingiustamente!!

Non ci sono parole....tutto dipende da ciò che frulla nella testa delle persone...indipendentemente dall'aspetto!!

comunque in questo caso si può dire che i veri"sporchi" sono i 2 aggressori...e come minimo devono pagare per cio' che hanno fatto!!

Link to comment
Share on other sites

Thunderalex guarda che non c'è niente di cui vergognarsi per essere bianco, italiano o cristiano o che dir si volgia. Sono discorsi del cavolo ed anche privi di senso ed ogni volta che li sento mi fanno arrabbiare. Se il mondo è pieno di teste di ca***o razziste ed idiote non è colpa del colore della tua pelle o della tua nazionalità o religione, ma solo del vuoto presente nella cavità del loro cranio.

 

leggo ora la discussione....il socio Marvin ha espresso alla perfezione il concetto.

 

Cosa dovrebbero fare i neri del mondo quando qualche loro "fratello" ammazza un bianco solo perchè si trova nella strada sbagliata di Los Angeles?!?!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...