Jump to content
Sign in to follow this  
oberst-krieger

L'Ala a Freccia

Recommended Posts

veramente dovresti ringraziare Matteo! io c'ho provato ma di descrizione di ala a freccia ho trovato solo quella negativa del su-47 berkut

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che il vantaggio più significativo dell'ala a freccia sia la minor resistenza aerodinamica;dovrebbe anche ridurre in maniera sensibile la dimensione dei vortici che si creano alle estremità alari generati dalla differenza di pressione tra il ventre e il dorso dell'ala;infatti,più questi vortici sono grandi e più alta sarà la resistenza aerodinamica del velivolo.In parole povere se avessimo due aerei identici in ogni particolare ma uno con ala diritta a l'altro con ala a freccia,il velivolo con quest'ultima configurazione raggiungerebbe una velocità più elevata a parità di spinta del motore.Se dico fesserie correggetemi... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
veramente dovresti ringraziare Matteo! io c'ho provato ma di descrizione di ala a freccia ho trovato solo quella negativa del su-47 berkut

è vero :unsure: Grazie Matteo!

Praticamente l'ala a freccia anche se ha una minore portanza riesce a far raggiungere velocità più alte rispetto alle ali drittte?

Share this post


Link to post
Share on other sites
è vero :unsure: Grazie Matteo!

Praticamente l'ala a freccia anche se ha una minore portanza riesce a far raggiungere velocità più alte rispetto alle ali drittte?

Praticamente penso di si;se ci fai caso tutto ciò che vola e raggiunge alte velocità ha un'ala a freccia;l'ala diritta su un aereo e sinonimo di basse velocità o comunque di velocità subsoniche.Se si vuol andare supersonici serve per forza la freccia! :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Penso che il vantaggio più significativo dell'ala a freccia sia la minor resistenza aerodinamica;dovrebbe anche ridurre in maniera sensibile la dimensione dei vortici che si creano alle estremità alari generati dalla differenza di pressione tra il ventre e il dorso dell'ala;infatti,più questi vortici sono grandi e più alta sarà la resistenza aerodinamica del velivolo.In parole povere se avessimo due aerei identici in ogni particolare ma uno con ala diritta a l'altro con ala a freccia,il velivolo con quest'ultima configurazione raggiungerebbe una velocità più elevata a parità di spinta del motore.Se dico fesserie correggetemi... :rolleyes:

Ehmm... :P

 

Allora, diciamo subito che l'ala a freccia non è che riduca la resistenza sempre e comunque, altrimenti gli aerei con l'ala dritta semplicemente non esisterebbero...

 

Diciamo invece che la resistenza è data da vari contributi...Alcuni contano di più a bassa velocità, altri ad alta velocità...

In base a questo si sceglie la forma in pianta dell'ala.

 

A bassa velocità conta molto la resistenza indotta, cioè quella dovuta alla portanza: siccome il coefficiente di resistenza indotta quadruplica se raddoppia quello di portanza vien da se che tenerlo basso quando si vola lenti non è una cattiva idea...

Per minimizzarlo bisogna avere ali molto allungate e dritte, con una rastremazione che distribuisca nel migliore dei modi la portanza in modo da ridurre anche i vortici che si formano all'estremità e che sono responsabili di un'elevata resistenza.

 

Ad alta velocità non è che la resistenza indotta scompaia (finchè c'è portanza c'è anche quella) ma contano molto di più sia la resistenza parassita, dovuta agli attriti e alla forma dell'ala (e ovviamente di tutto l'aereo) che la resistenza d'onda (quest'ultima legata alle onde d'urto) che crescono parecchio con la velocità.

L'ala a freccia in questo caso si comporta meglio.

In particolare le onde d'urto che si formano sono inclinate e ciò è positivo perchè riduce la resistenza d'onda, cioè l'aereo deve spendere meno energia per andare a velocità transoniche o anche supersoniche...

Meno energia rispetto a un'ala dritta, ma comunque molta di più di quanta ne spenderei andando più piano a velocità alle quali un'ala dritta sarebbe più vantaggiosa.

 

Sostanzialmente non c'è un'ala migliore di un'altra, ma solo tanti tipi diversi di configurazioni alari che danno il meglio (in termini di bassa resistenza) a velocità diverse.

 

L'ala lunga e dritta di un aliante offrirà una bassissima resistenza a bassa velocità e stutturalmente resisterà bene alla flessione a cui la sottopone la portanza, ma sarà assolutamente inadatta a quelle più alte per via dell'eccessiva resistenza parassita o peggio d'onda che si fanno sentire di più a elevata velocità.

 

Viceversa un'ala a freccia avrà una resistenza indotta superiore a bassa velocità e, a differenza di un'ala dritta, non si presterà ad essere costruita con allungamenti molto grandi a causa della torsione a cui la sottoporrebbe la portanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un paio di domande:

1 - come si modifica la stabilità dell'aeroplano impiengando un'ala a freccia piuttosto che dritta?

2 - che difetti hanno le ali con un angolo di freccia in avanti rispetto a quelle con angolo indietro?

 

Io non mi ricordo molto bene questo argomento! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un paio di domande:

1 - come si modifica la stabilità dell'aeroplano impiengando un'ala a freccia piuttosto che dritta?

2 - che difetti hanno le ali con un angolo di freccia in avanti rispetto a quelle con angolo indietro?

 

Io non mi ricordo molto bene questo argomento! :P

Allora, per quanto riguarda la stabilità latero-direzionale l'ala a freccia (positiva) è stabilizzante.

In caso si vento laterale la semiala dalla parte da cui arriva il vento tende ad ad aumentare la portanza mentre sull'altra si riduce e ciò fa rollare l'aereo dalla parte opposta a quella da cui arriva il vento.

Grazie a questo contributo stabilizzante, aerei con forte freccia possono in questo caso essere stabili lateralmente anche con un'ala bassa, senza diedro positivo (che ha il medesimo compito).

Anche in caso di imbardata, a causa della differente resistenza offerta dalle due semiali, l'ala a freccia positiva da un piccolo contributo stabilizzante (superiore a quello trascurabile di un'ala senza freccia).

Poi, in caso di raffica verticale che aumenti bruscamente la portanza, l'ala a freccia positiva tende a torcersi a picchiare, riducendo l'effetto dell'incremento di portanza.

 

L'ala a freccia negativa fa un po' tutto il contrario, ed è per questo che la si è scartata ritenendo che i vantaggi non fossero superiori agli svantaggi.

Di questo tipo d'ala comunque si è abbondantemente parlato...

 

Per es ci ho girato intorno qua...parlando di qualche interessante (ma abortito) progetto STOVL britannico...

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.php?showtopic=5356

 

E ovviamente se ne sarà parlato qua...

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...c=1617&st=0

Share this post


Link to post
Share on other sites
In caso si vento laterale la semiala dalla parte da cui arriva il vento tende ad ad aumentare la portanza mentre sull'altra si riduce e ciò fa rollare l'aereo dalla parte opposta a quella da cui arriva il vento.

Poi, in caso di raffica verticale che aumenti bruscamente la portanza, l'ala a freccia positiva tende a torcersi a picchiare, riducendo l'effetto dell'incremento di portanza.

 

Eh sì, erano questi i due motivi principali, con il secondo più legato alla stabilità aeroelastica.

 

I moderatori dovrebbero indire un concorso qui sul forum, per chi riesce a trovare una domanda che non sei in grado di rispondere! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

il vantaggio principale dell'ala a freccia è che in realtà i profili "vedono" velocità minore, pari alla velocità relativa moltiplicata per il coseno dell'angolo di freccia.

ciò significa che a velocità transoniche, in realtà l'ala è possibilmente in regime subsonico: ciò comporta una decisa diminuzione della resistenza che in realtà si avrebbe dovuta alle onde d'urto.

poi:

Diciamo invece che la resistenza è data da vari contributi...Alcuni contano di più a bassa velocità, altri ad alta velocità...

In base a questo si sceglie la forma in pianta dell'ala.

 

vero confermo...come hai accennato i contributi sono la parassita e quella di scia o passiva.

 

A bassa velocità conta molto la resistenza indotta, cioè quella dovuta alla portanza: siccome il coefficiente di resistenza indotta quadruplica se raddoppia quello di portanza vien da se che tenerlo basso quando si vola lenti non è una cattiva idea...

Per minimizzarlo bisogna avere ali molto allungate e dritte, con una rastremazione che distribuisca nel migliore dei modi la portanza in modo da ridurre anche i vortici che si formano all'estremità e che sono responsabili di un'elevata resistenza.

non sono d'accordo....resistenza indotta e passiva dipendono allo stesso modo dalla velocità. il coefficiende di resistenza indotta dipende solo dal qudrato del coefficiente di portanza e dall'inverso dell'allungamento...ed è circa 10 volte maggiore rispetto a quello della passiva...ciò significa che la resistenza indotta, almeno nel subsonico è quasi sempre predominante..in caso contrario possibilmente l'aereo non ha la portanza neccessaria per alzarsi....bisogna pagare un prezzo..nel supersonico è tutto da vedere in galleria..

L'ala a freccia, di solito, come hai detto, in questo caso si comporta meglio perchè come ho spiegato in realtà si trova in subsonico

 

per il transonico è inutile disquisire...

 

In particolare le onde d'urto che si formano sono inclinate e ciò è positivo perchè riduce la resistenza d'onda, cioè l'aereo deve spendere meno energia per andare a velocità transoniche o anche supersoniche...

Meno energia rispetto a un'ala dritta, ma comunque molta di più di quanta ne spenderei andando più piano a velocità alle quali un'ala dritta sarebbe più vantaggiosa.

 

la presenza delle onde d'urto, a meno che non sia voluta è sempre (o quasi) negativa...se proprio ci devono essere si preferisce averle oblique poichè la perdita di energia è decisamente minore....

 

Sostanzialmente non c'è un'ala migliore di un'altra, ma solo tanti tipi diversi di configurazioni alari che danno il meglio (in termini di bassa resistenza) a velocità diverse.

 

assolutamente corretto!!!

 

L'ala lunga e dritta di un aliante offrirà una bassissima resistenza a bassa velocità e stutturalmente resisterà bene alla flessione a cui la sottopone la portanza, ma sarà assolutamente inadatta a quelle più alte per via dell'eccessiva resistenza parassita o peggio d'onda che si fanno sentire di più a elevata velocità.

la sezione di incastro di un'ala ad alto allungamento (come quelle dell'aliante) è abbastanza piccola. ciò implica che il comportamento strutturale a flessione ma anche a torsione sia pessimo....per quanto riguarda la resistenza parassita, la dipendenza è dal numero di Raynolds...bisogna andare a guardare il regime a cui si trova e il grafico relativo....

Viceversa un'ala a freccia avrà una resistenza indotta superiore a bassa velocità e, a differenza di un'ala dritta, non si presterà ad essere costruita con allungamenti molto grandi a causa della torsione a cui la sottoporrebbe la portanza.

 

un'ala a freccia non è adatta a basse velocità semplicemente perchè la portanza è minore di quella che lo stesso profilo (di solito si utilizzano profili sottili) darebbe su un'ala dritta...ciò implica che con un'ala a freccia, la velocità minima di sostenzazione sia maggiore..

 

non ricordo chi sia stato...si è parlato di ala a delta dicendo che è ancora meglio...ATTENZIONE: sono due cose nettamente diverse, funzionano in due maniere divere e vengono utilizzate per 2 motivazioni diverse.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
non sono d'accordo....resistenza indotta e passiva dipendono allo stesso modo dalla velocità. il coefficiende di resistenza indotta dipende solo dal qudrato del coefficiente di portanza e dall'inverso dell'allungamento...ed è circa 10 volte maggiore rispetto a quello della passiva...ciò significa che la resistenza indotta, almeno nel subsonico è quasi sempre predominante..in caso contrario possibilmente l'aereo non ha la portanza neccessaria per alzarsi....bisogna pagare un prezzo..nel supersonico è tutto da vedere in galleria..

Prima di dire che non sei d'accordo assicurati che abbia detto una cosa sbagliata...

Il fatto che la resistenza indotta dipenda dal quadrato della velocità non l'ho mai messo in discussione...

Non vedo però dove stia il problema a dire che il coefficiente di resistenza indotta sia proporzionale al quadrato del coefficiente di portanza, cosa che implica che il suo contributo si faccia sentire soprattutto quando il cp è elevato (a bassa velocità) e che per tenerla bassa conviene avere ali molto allungate...

 

la presenza delle onde d'urto, a meno che non sia voluta è sempre (o quasi) negativa...se proprio ci devono essere si preferisce averle oblique poichè la perdita di energia è decisamente minore

Ho detto il contrario o non sono stato sufficientemente chiaro da necessitare una ulteriore spiegazione? :ph34r:

 

la sezione di incastro di un'ala ad alto allungamento (come quelle dell'aliante) è abbastanza piccola. ciò implica che il comportamento strutturale a flessione ma anche a torsione sia pessimo....

Ehmm...Vogliamo vedere come si comporta a torsione un'ala a freccia che abbia un grande allungamento?...

Tommy...ho solo scritto che un'ala a forte allungamento strutturalmente regge meglio se è dritta...O non era chiaro nemmeno questo?

 

un'ala a freccia non è adatta a basse velocità semplicemente perchè la portanza è minore di quella che lo stesso profilo (di solito si utilizzano profili sottili) darebbe su un'ala dritta...ciò implica che con un'ala a freccia, la velocità minima di sostenzazione sia maggiore..

Ho solo scritto che inclinando all'indietro un'ala, a parità di tutto il resto, si riduce l'allungamento e la resistenza indotta penalizza il velivolo a bassa velocità...

 

assolutamente corretto!!!

La ringrazio prof...

Tommy...Io capisco che hai una certa voglia di mostrare quello che sai.. ma forse dovresti leggere meglio quello che uno scrive e smetterla di usare quel tono saccente...

Sbaglio o non è la prima volta che te lo si dice?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il fatto che la resistenza indotta dipenda dal quadrato della velocità non l'ho mai messo in discussione...

Non vedo però dove stia il problema a dire che il coefficiente di resistenza indotta sia proporzionale al quadrato del coefficiente di portanza, cosa che implica che il suo contributo si faccia sentire soprattutto quando il cp è elevato (a bassa velocità) e che per tenerla bassa conviene avere ali molto allungate...

la resistenza dipende dal quadrato della velocità...non quella indotta..ma tutta!!!!!!

se si è a cp elevato non per forza si è a bassa velocita, semplicemente perchè il Cp non dipende dalla velocità ma solo dall'incidenza e naturalmente dal profilo....quindi "cp è elevato (a bassa velocità)" non significa niente!!!!!!!!

ma perchè se dico una cosa ve la prendete come se vi stassi dicendo che siete degli stronzi idioti che non ne capite una mazza???

fondamentalmente non me ne frega niente se continui a cercare su internet soluzioni a problemi di vario genere....

 

Edit:

e in ogni caso....utilizza meglio le congiunzioni!!!!!!!!!!!!!!!!!!

detto ciò un messaggio ai moderatori del forum:

il vostro lavoro è assolutamente pessimo...ribadisco che il nonnismo, e l'atteggiamento da baronato è bigotto e antiprogressista! e voi non fate niente per corregerlo

ringrazio tutta la gente che mi ha spedito email in privato mostrandomi la loro stima!

per quanto mi riguarda, i miei rapporti con questo forum (in cui la presenza del testosterone adolescenziale è impressionante) si chiudono qui...

se trovate di meglio andate su wikipedia!

Edited by Captor
Unito doppio post

Share this post


Link to post
Share on other sites
la resistenza dipende dal quadrato della velocità...non quella indotta..ma tutta!!!!!!

Ma non mi dire...

 

se si è a cp elevato non per forza si è a bassa velocita, semplicemente perchè il Cp non dipende dalla velocità ma solo dall'incidenza e naturalmente dal profilo....quindi "cp è elevato (a bassa velocità)" non significa niente!!!!!!!!

 

Si significa solo che calando la velocità per stare per aria devi aumentare il Cp a parità di tutto il resto...T'è parso intendessi qualcosa di diverso?...

 

ma perchè se dico una cosa ve la prendete come se vi stassi dicendo che siete degli stronzi idioti che non ne capite una mazza???

 

Perchè è quello che fai...

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites
ho già detto quello che penso su gente come te

Oh, si..lo hai detto anche a Paperinik, Captor, Gianni...Se vuoi continuare col resto del forum accomodati...

 

PS:

Finiamola qua perchè altrimenti mandi in vacca l'ennesima discussione...

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oh, si..lo hai detto anche a Paperinik, Captor, Gianni...Se vuoi continuare col resto del forum accomodati...

 

PS:

Finiamola qua perchè altrimenti mandi in vacca l'ennesima discussione...

amici tuoi?????

Share this post


Link to post
Share on other sites

In punta di piedi e cercando di usare la massima delicatezza possibile espongo di seguito,se mi è permesso,la mia opinione sulla situazione che si è creata:

che Flaggy e Tommy ne sappiano in fatto di aerodinamica è fuor di dubbio;parla uno che ne sa pochissimo e che non vede l'ora di saperne di più leggendo i dibattiti tra addetti ai lavori quali ad esempio sono Flaggy e Tommy;devo dire però che da entrambe le parti è evidente,talvolta,un filino di presunzione nel correggere le citazioni imprecise di altri utenti del forum.Forse bisognerebbe essere un pelino più umili anche quando si è certi di dire cose oggettivamente corrette.Buona cosa sarebbe inserire ogni tanto nella discussione qualche "secondo me", "io penso che", ecc...utili a creare un clima di apertura e ascolto facendo attenzione a non usare un tono troppo saccente e perentorio.

Spero di non aver offeso nessuno con la mia opinione che è quella di un semplice profano e fan di Flaggy;confido nel fatto che il mio possa essere un consiglio costruttivo valutato come tale da persone aperte ed intelligenti di cui questo forum è pieno!

Tolgo il disturbo e ringrazio per l'attenzione Flaggy e Tommy. :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites
che Flaggy e Tommy ne sappiano in fatto di aerodinamica è fuor di dubbio;parla uno che ne sa pochissimo e che non vede l'ora di saperne di più leggendo i dibattiti tra addetti ai lavori quali ad esempio sono Flaggy e Tommy;devo dire però che da entrambe le parti è evidente,talvolta,un filino di presunzione nel correggere le citazioni imprecise di altri utenti del forum.Forse bisognerebbe essere un pelino più umili anche quando si è certi di dire cose oggettivamente corrette.Buona cosa sarebbe inserire ogni tanto nella discussione qualche "secondo me", "io penso che", ecc...utili a creare un clima di apertura e ascolto facendo attenzione a non usare un tono troppo saccente e perentorio

 

Se è permessa esprimere la mia opinione Fabri ha detto una cosa molto più intelligente di quello che pensi.

Non è la conoscenza a rendere superiore una persona,ma il modo in cui la esprime.

Cose del tipo "Guarda da quel che so la cosa è così..." e "Quello che dici è una stronzata.E' così ..." fanno la differenza tra un utente "professore" che vuol aggiungere il suo contributo e il Saccente...Che poi una volta o 2 si possa scherzare e far finta di fare nonnismo ci sta..Ma farla diventare un'abitudine della serie "Dio in terra" forse alle volte guasta quanto di buono ci si scrive.Con questo voglio solo chiedere di moderarsi un pokino in futuro da entrambe le parti (non mi riferisco solo a questa discussione,ma a molte altre a cui ho assistito) per non perdere le buone nozioni che passano..

 

Si sta sollevando un polverone per niente quando basterebbe un pò più di sana accondiscenza TRA TUTTI E 2..Non ci facciamo una bella figura ad accappigliarci così durante una discussione.

Capisco che tra gente professionista ci stia la persona che esprime le cose in maniera diretta e dice "io son fatto così e dico le cose in faccia" ma questo non è una buona giustificazione per non moderare il proprio modo di esprimersi.

Scusate la filippica che faccio,ma è un atteggiamento che riscontro molto spesso anche in altri utenti presenti nel forum ultimamente.

Mi sono unito a questa "famiglia" perchè sembrava una buona compagnia (non solo in termini di conoscenza aereonautica aggiunta quindi) ,non vorrei che il forum prendesse un'altra piega..

 

Grazie a tutti per la pazienza ,mi piaceva condividere queste riflessioni con voi.

Edited by Takumi_Fujiwara

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fabri, Takumi, vi ringrazio per l'intervento pacato e conciliante, però vorrei precisare che dall'altra parte del monitor non c'è una specie di cyborg insensibile e onnisciente che impone agli altri il suo punto di vista...

Il fatto che i miei post non abbondino di premesse del tipo "secondo me", "io penso che" (che in ogni caso in un forum sono sottintese su tutti gli argomenti oggetto di opinione) è dovuto semplicemente al fatto che se scrivo qualcosa è perché prima mi sono documentato, altrimenti, per timidezza e carattere, sto zitto e mi limito a leggere...

A riprova di ciò, le discussioni che ho aperto si contano sulle dita di una mano...anche perché non hanno mai riscosso un grande successo...

Una ragione in più per star zitto se del mio contributo si può fare a meno...

 

Così sono io, piaccia o no...

Cerco sempre nei miei post di essere il più chiaro possibile, evitando di dire stupidaggini e cercando di non essere frainteso...

Apparire un pallone gonfiato non è nel mio stile...

Se a volte appaio un po' brusco non è certo perché sia nelle mie intenzioni far fare la figura del mona al mio interlocutore e far passare me per saputello...Semplicemente le rare volte che scrivo, sono convinto di quello che scrivo e del perché lo scrivo...

E' un anno e mezzo che sono in questo forum e ho sempre cercato di dare il massimo perché le discussioni fossero costruttive, in modo tale che tutti potessero avvicinarsi al mondo dell'aeronautica con passione, ma anche stimolando il loro desiderio di capire il perché delle cose...

E a volte mi sono consumato le dita sulla tastiera per questo scopo...

 

Il difficile equilibrio tra sparare inutili e astruse nozioni e il banalizzare tutto, mi pare di averlo sempre mantenuto...scrivendo magari quella parola in più per essere chiaro, piuttosto che quella in meno per essere frainteso.

E questo non solo per dire le cose, ma anche il perché delle cose, di modo che ciascuno potesse, con la sua testa, capire il perché di molte altre...

Questo però non significa che a volte non possa apparire troppo brusco (mi spiace che la pazienza non faccia parte delle mie qualità...) e nemmeno significa che apprezzi chi pretende di correggere dei miei presunti errori, senza però dimostrare di aver capito quello che scrivo e nemmeno quello che è utile scrivere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fabri, Takumi, vi ringrazio per l'intervento pacato e conciliante, però vorrei precisare che dall'altra parte del monitor non c'è una specie di cyborg insensibile e onnisciente che impone agli altri il suo punto di vista...

Il fatto che i miei post non abbondino di premesse del tipo "secondo me", "io penso che" (che in ogni caso in un forum sono sottintese su tutti gli argomenti oggetto di opinione) è dovuto semplicemente al fatto che se scrivo qualcosa è perché prima mi sono documentato, altrimenti, per timidezza e carattere, sto zitto e mi limito a leggere...

A riprova di ciò, le discussioni che ho aperto si contano sulle dita di una mano...anche perché non hanno mai riscosso un grande successo...

Una ragione in più per star zitto se del mio contributo si può fare a meno...

 

Così sono io, piaccia o no...

Cerco sempre nei miei post di essere il più chiaro possibile, evitando di dire stupidaggini e cercando di non essere frainteso...

Apparire un pallone gonfiato non è nel mio stile...

Se a volte appaio un po' brusco non è certo perché sia nelle mie intenzioni far fare la figura del mona al mio interlocutore e far passare me per saputello...Semplicemente le rare volte che scrivo, sono convinto di quello che scrivo e del perché lo scrivo...

E' un anno e mezzo che sono in questo forum e ho sempre cercato di dare il massimo perché le discussioni fossero costruttive, in modo tale che tutti potessero avvicinarsi al mondo dell'aeronautica con passione, ma anche stimolando il loro desiderio di capire il perché delle cose...

E a volte mi sono consumato le dita sulla tastiera per questo scopo...

 

Il difficile equilibrio tra sparare inutili e astruse nozioni e il banalizzare tutto, mi pare di averlo sempre mantenuto...scrivendo magari quella parola in più per essere chiaro, piuttosto che quella in meno per essere frainteso.

E questo non solo per dire le cose, ma anche il perché delle cose, di modo che ciascuno potesse, con la sua testa, capire il perché di molte altre...

Questo però non significa che a volte non possa apparire troppo brusco (mi spiace che la pazienza non faccia parte delle mie qualità...) e nemmeno significa che apprezzi chi pretende di correggere dei miei presunti errori, senza però dimostrare di aver capito quello che scrivo e nemmeno quello che è utile scrivere...

Certo Flaggy,condivido...diciamo che il mio intervento in questo ambito è sorto dal fatto che mi è dispiaciuto assistere ad un battibecco come quello verificatosi;forse si poteva evitare se una delle due parti trovava una risoluzione un po più pacifica ma...può capitare;magari anche tommy non è un tipo molto paziente...e vi siete scontrati.Da quello che scrivi e da come lo scrivi non metto però in discussione il fatto che tu sia una persona correta è intelligente!Va beh dai...passiamo oltre e torniamo ai piaceri del forum.A buon rendere :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...