Jump to content

La valutazione per la sostituzione parziale dei Tiger


lender

Recommended Posts

Mi par di capire che la Svizzera ha chiesto un pacchetto completo di 24 caccia, comprensivo di manutenzione, addestramento, parti di rispetto ecc... con un budget di 1,4 miliardi di euro, pari a 2,1 miliardi di dollari.

 

Effettivamente se le cose stanno così, anche l'Eurofighter potrebbe avere problemi a collocarsi in quella fascia di budget.

Una possibile mossa per rimanere dentro la fascia sarebbe quello di rifilare i T1, che It e UK sarebbero ben felici di privarsi per acquistare la T3 e non pagare le multe. Addestramento e manutenzione sarebbero a "costo 0" visti tutti i centri che circondano la Federazione Elvetica, di cui estremamente vicini.

 

Che il Gripen vinca lo dò al 90% ma considerando che la Svizzera è quasi accerchiata da nazioni con EFA potrebbe essere l'unico fattore vantaggioso rispetto al piccolo svedese.

 

In ultimo circa il suprehornet ; non sono sicuro che ci siano poi cosi tante comunanze logistiche il motore è diverso GE 414 anzichè 404 , il radar pure a parte i primissimi lotti si tratta quasi di un altro aereo ; credo però che non lo vogliano perchè ''troppo '' per le loro esigenze

edit non mi ero accorto che nel frattempo aveva postato Gianni

In fondo tra H e SH la comunanza dovrebbe attestarsi al considerevole valore di 20-25% :ph34r: , cosa che dovrebbe essere ancor minore con l'ultimo block in consegna

Link to comment
Share on other sites

per piloti della domenica NON intendevo sminuire i piloti svizzeri in fondo potrebbero benissimo volare più dei nostri piloti di amx ; quello a cui mi riferivo è il fatto che molti piloti svizzeri sono riservisti ! che in altri periodi dell' anno volano con la swiss air .

 

in un' intervista pubblicata, su rivista aeronautica, al colonnello in capo della aeronautica svizzera questi affermava che l' F18 pur ottimo esigeva piloti dedicati totalmente al volo militare andando contro le dottrine svizzere motivo per cui ritengo che scelgano un aereo più semplice .

 

 

i piloti di f-18 non sono riservisti

 

 

il requisito di poter decolare da piste '' stradali '' è importante ed è un punto in favore del gripen senz' altro

N.b io non ho detto che non prenderanno il gripen dico che se votassi in svizzera sceglierei il t-50

Link to comment
Share on other sites

N.b io non ho detto che non prenderanno il gripen dico che se votassi in svizzera sceglierei il t-50

Beh a questo punto perchè non il 346K?! :bleh:

 

Scherzi a parte, il T-50 sembra essere fatto apposta per sodtituire i Tiger, come il JF-7, ed essendo un addestratore rientra anche nella categoria di aerei facili che tanto piace agli elvetici, ma credo che l'unico prodotto extraeuropeo che gli sarebbe convenuto acquistare sarebbe stato il SH.

 

Che io sappia la KIA.. Ops, la KAI non ha ancora modo di garantire l'assistenza ad un acquirente europeo...

Link to comment
Share on other sites

per piloti della domenica NON intendevo sminuire i piloti svizzeri in fondo potrebbero benissimo volare più dei nostri piloti di amx ; quello a cui mi riferivo è il fatto che molti piloti svizzeri sono riservisti ! che in altri periodi dell' anno volano con la swiss air .

 

Anche l'USAF fa volare riservisti con macchine ancora più complesse (nel golfo ho letto di F-15E con riservisti, anche se devo andare a vedere se nel ruolo di piloti o di WSO); non so però che differenze ci siano tra un riservista USA e uno svizzero (effettivamente in Svizzera questa cosa è molto sentita, dopo il servizio militare si tengono a casa l'arma e sono periodicamente richiamati per esercitazioni).

 

in un' intervista pubblicata, su rivista aeronautica, al colonnello in capo della aeronautica svizzera questi affermava che l' F18 pur ottimo esigeva piloti dedicati totalmente al volo militare andando contro le dottrine svizzere motivo per cui ritengo che scelgano un aereo più semplice .

 

Nel loro sito il problema principale evidenziato per la flotta di Tiger è l'inadeguatezza nello scenario attuale e la sua limitazione all'impiego esclusivamente diurno.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Aggiornamento (http://www.ar.admin.ch/internet/armasuisse/en/home/dok/media/mediasingle.19353.nsb.html):

 

Flight and ground tests with the three candidates for the Partial Tiger Replacement (TTE) during the second half of 2008

17.06.2008

During the second half of 2008 flight and ground tests for the succession of the F-5E/F Tiger – the so-called Partial Tiger Replacement (TTE) will take place at the Emmen airbase. For about four weeks each of the three candidates – Gripen, Rafale and Eurofighter – will be tested in a severe selection process. armasuisse is in charge of the evaluation and will perform it together with the Swiss Air Force.

The flight and ground tests will begin on 28 July with the first candidate, the Swedish Grippen. This aircraft will be followed by the French Rafale, and the last flight and ground tests with the Eurofighter will take place at the beginning of December.

 

In addition to other criteria, such as the procurement costs per aircraft, maintenance, adaptation of the existing infrastructure or generation of noise, these flight and ground tests form a central cornerstone within the entire evaluation process. Among other things, the planned tests aim at examining the entire range of capabilities of each candidate, and at checking the operational in-flight effectivenes as well as the operational suitability on the ground.

 

Flight and ground tests

During the tests around 30 flights per candidate are carried out. For this purpose each manufacturer provides 2 two-seaters in the configuration requested by armasuisse. The aircraft are flown by test pilots of armasuisse and the Swiss Air Force in the presence of a test pilot from the manufacturer. As a rule the flights are performed from the Emmen airbase. The airbases of Meiringen, Sion and Payerne are also used. The test scenarios are identical for all three candidates.

 

The Swiss Air Force supports the evaluation with about 50 F-5E/F and

F/A-18C/D missions each for target simulation and formation flying. Night and supersonic flights will also be carried out. The flights undertaken during the evaluation are part of the existing flight quotas and do not lead to more flights on the air bases in question. armasuisse, the Competence Center for Procurement, Technology, Real Estate and Geodata within the Swiss Federal Department of Defence, Civil Protection and Sport (DDPS) is in charge of the evaluation.

 

Time frames for the flight tests in Switzerland

The time frames for the three candidates are:

Saab Gripen: 28.07. until 22.08.2008 Media event: 12.08.2008

Dassault Rafale: 13.10. until 07.11.2008 Media event: 28.10.2008

EADS Eurofighter: 10.11. until 05.12.2008 Media event: 25.11.2008

 

What will be the next steps?

After completion of the flight and ground tests the collected data will be evaluated and the manufacturers will be invited to submit a second offer. After submission of the second offer and the subsequent evaluation report in May 2009 the selection of type is planned for July 2009.

 

Note for the media:

For each candidate a media event at Emmen airbase is planned. Participation in this media event requires an accreditation, since the event will take place in a secured zone within the airbase.

 

Under the internet address www.armasuisse.ch / News / Events (media) a contact form will soon be published. Persons registering with this form will be notified in due time.

 

Information for people not representing the media (spotters):

During the flight and ground tests a short event at the Emmen airbase, but outside the secured zone, is planned. Access to the aircraft is not possible.

 

Under the internet address www.armasuisse.ch / News / Events (spotters) a contact form will soon be published. Persons registering with this form will be notified in due time.

Edited by lender
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Da http://www.vbs.admin.ch/internet/vbs/it/ho...20271.nsb.html:

 

Atterrato il Gripen: il primo aviogetto in lizza per la sostituzione dei Tiger arriva a Emmen

24.07.2008

Il primo velivolo in lizza per la sostituzione parziale degli aviogetti Tiger (SPAT) è atterrato stamattina a Emmen. Con l’arrivo del Gripen svedese inizia la sperimentazione in volo e a terra per la SPAT in Svizzera. Nel corso della seconda metà dell’anno seguiranno il Rafale e l’Eurofighter, i due altri aviogetti candidati per la sostituzione.dell'esercito sarà distribuito per la prima volta alle truppe nel 2009.

Oggi alle ore 11.58 sono giunti all'aerodromo militare di Emmen (Canton Lucerna) due velivoli modello Saab Gripen. I biposto stazioneranno in Svizzera per circa un mese, a partire dal 24 luglio 2008. Nell'ambito delle prove in volo e a terra sulla base principale di Emmen sono previsti circa 30 voli, tra cui anche alcuni notturni. Inoltre verrà effettuata una cinquantina di voli con apparecchi F/A-18 e F-5, che serviranno alla rappresentazione dei bersagli e alla sperimentazione per i voli in formazione TTE - F/A-18. I voli previsti nel quadro della valutazione rientrano nei contingenti di voli già definiti e non provocano un aumento del traffico aereo sui rispettivi aerodromi.

 

Iniziano dal probabile vincitore...

Link to comment
Share on other sites

Attenzione, ricordati che è successo in Austria con l'inaspettata vittoria dell'EFA.

 

:rolleyes: in realtà intendevo fare una piccola "provocazione" per riaprire la discussione, non ho elementi per fare proclami di vincitori...

Anche perchè ancora adesso mi chiedo p.e. perchè gli Svizzeri si siano comprati l'F-18 a suo tempo, forse potevano trovarsi qualcosa di più economico, per le loro esigenze mi sembra eccessivo; quindi, budget permettendo, anche questa volta magari "esagereranno".

Link to comment
Share on other sites

C'è anche da considerare che la Svizzera è praticamente circondata da nazioni che utilizzano l'EFA... Per quanto neutrale possa essere comunque collabora per eventi importanti (ad esempio la copertura aerea durante Torino 2006), ed avendo un sistema d'arma comune alle altre forze aeree circostanti ci si integra meglio...

 

Non saprei, non è un fattore gran che determinante, ma aiuta! :P

Link to comment
Share on other sites

C'è anche da considerare che la Svizzera è praticamente circondata da nazioni che utilizzano l'EFA... Per quanto neutrale possa essere comunque collabora per eventi importanti (ad esempio la copertura aerea durante Torino 2006), ed avendo un sistema d'arma comune alle altre forze aeree circostanti ci si integra meglio...

 

Non saprei, non è un fattore gran che determinante, ma aiuta! :P

 

 

Gli Svizzeri collaborano parecchio con i Francesi...

So che rischio il linciaggio informatico, ma da spotter preferirei un aereo diverso dall'EFA proprio per vedere volare qualcosa di diverso nei dintorni... :whistling: Poi, il lato razionale (e quello del contribuente...) fa il tifo per l'EFA...

Link to comment
Share on other sites

Anche perchè ancora adesso mi chiedo p.e. perchè gli Svizzeri si siano comprati l'F-18 a suo tempo,

 

in fondo si tratta del (purtroppo ancor oggi) miglior caccia multiruolo nella classe dei medio leggeri e alla Svizzera serviva un tutto fare non dimentichiano le compensazioni per il pilatus acquistato dagli usa .

 

ps comunque L' hornet è stato acquistato dopo un referendum

Link to comment
Share on other sites

in fondo si tratta del (purtroppo ancor oggi) miglior caccia multiruolo nella classe dei medio leggeri e alla Svizzera serviva un tutto fare non dimentichiano le compensazioni per il pilatus acquistato dagli usa .

 

ps comunque L' hornet è stato acquistato dopo un referendum

 

Non conosco la vicenda delle contropartite, che chiaramente cambia parecchio i termini della questione; mi chiedevo solo se non bastasse l'F-16 p.e., o magari l'ultima versione del mirage 2000, sinceramente non so quali furono i competitori al tempo della scelta.

Link to comment
Share on other sites

Gli svizzeri collaborano molto anche con gli austriaci (al punto che fu anche proposta la creazione di una aviazione comune). La (inaspettata) scelta austriaca penso possa essere determinante nelle scelte svizzere

Edited by Rick86
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Dico la mia.....

Di queste cose, in Svizzera, si parla anche nei bar, come in Italia si parla di campionato di calcio. Infatti con la democrazia diretta non si scherza...ogni svizzero si sente proprietario del proprio esercito, della propria farza aerea, dei propri aeroplani. Andiamo piano pero'! Innanzitutto l' acquisto di apparecchi per la sostituzione parziale degli F-5 E "Tiger II" ( nome ufficiale in Svizzera "TIGER") è, per ora, solo possibile in quanto vi è la spada di Damocle della votazione popolare voluta dal GSsE (Gruppo per una Svizzera senza esercito) che intende far introdurre nella Costituzione federale un articolo con il quale si vieta per la durata di 10 anni l' acquisto di aerei da combattimento.

 

I candidati:

"SUPER HORNET". La Boeing si è ritirata dalla competizione ritenendo il proprio prodotto fuori misura per le richieste svizzere. In realtà il "SUPER HORNET" , preferito negli ambienti dell' aviazione militare, non sarebbe stato pronto per le prove richieste in Svizzera entro la fine di quest' anno. L' offerta eventuale di prove negli USA non sarebbe strata presa in considerazione dal Dipartimento (ministero) della Difesa svizzero.

 

"GRIPEN". Negli anni 60 gli svedesi della SAAB avevano perso la battaglia con il loro "DRAKEN" (aveva vinto il MIRAGE III) . Forse è la volta buona. L' apparecchio è il solo monomotore, costa meno quindi in manutenzione, il suo prezzo d' acquisto appare assai proporzionato rispetto alle sua prestazioni. Con la prevista cifra complessiva (2,2 mia. di CHF) si potrebbero acquistare (forse) 33 apparecchi.

 

"RAFALE". La vicina Francia ha rapporti speciali con la Confederazione che derivano dalla storia. Dassault aveva vinto con il suo "MIRAGE" creando il piu' grande scandalo politico-militare della storia svizzera recente. Ma l' apparecchio (vincitore con Israele nella Guerra dei 6 giorni e molto presente in altre aree) è sempre stato giudicato eccellente....ovviamente nettamente superiore all' americano "Starfighter", bello... ma in guerra (vedi Vietnam) poco efficace. La Francia è ancora molto presente nell' immaginario militare e civile svizzero con gli elicotteri "ALOUETTES III" e con i "PUMA" / "SUPERPUMA-COUGAR"...questi ultimi acquistati al posto dei preferiti "BLACK HAWK" americani per ( si dice) pressioni della presidenza francese. Il "RAFALE " ha chance differenti rispetto al "GRIPEN". Se verrà scelto ...lo sarà solo in 20/24 esemplari a causa del suo prezzo

 

"THYPHOON". Sicuramente il piu' costoso e ritenuto (sulla carta) quello con le maggiori performance. Che dire: le pubblicità del consorzio che lo fabbrica e interventi di dirigenti del consorzio sembrano ippopotami in una cristalleria che non tengono conto delle sensibilità svizzere...molto anti-europee. Possibile acquisto di una ventina di apperecchi per via del prezzo.

 

La scelta (prevista per luglio del 2009) sarà effettuata in base ai risultati delle prove di volo, delle prestazioni tecniche, delle necessità logistiche, della manutenzione necessaria , del costo, del livello di rumore (!), alla possibilità di montaggio in CH, alle compensazioni commerciali e alla cosiddetta "Miliztauglichkeit", cioè alla possibilità di pilotaggio da parte di piloti "non professionisti" (!). Non saranno presi in considerazione elementi politici.

 

I dettagli dei risultati NON saranno pubblicati,.... probabilmente per richiesta dei costruttori. Ma, certamente, in CH ci si sbizzarrirà in valutazioni di ogni tipo.

 

In ogni caso la valutazione in corso e futura (che non ha uguali in altre parti del mondo) potrebbe dare risultati imprevisti.

Un esempio : l' F-18 "Hornet" vinse chiaramente nei confronti dell' F-16. Quest' ultimo infatti, solo poco meno costoso, è risultato molto meno "performante" del connazionale....

 

Ecco un mio podio basato su preferenze (....molto epidermiche, tanto costa poco)

 

1."GRIPEN" (70 % possibilità)

2."RAFALE" (20 % possibilità)

3."THYPHOON" (10% possibilità)

 

Che dite ?....

Link to comment
Share on other sites

Dico la mia.....

Di queste cose, in Svizzera, si parla anche nei bar, come in Italia si parla di campionato di calcio. Infatti con la democrazia diretta non si scherza...ogni svizzero si sente proprietario del proprio esercito, della propria farza aerea, dei propri aeroplani. Andiamo piano pero'! Innanzitutto l' acquisto di apparecchi per la sostituzione parziale degli F-5 E "Tiger II" ( nome ufficiale in Svizzera "TIGER") è, per ora, solo possibile in quanto vi è la spada di Damocle della votazione popolare voluta dal GSsE (Gruppo per una Svizzera senza esercito) che intende far introdurre nella Costituzione federale un articolo con il quale si vieta per la durata di 10 anni l' acquisto di aerei da combattimento.

 

I candidati:

"SUPER HORNET". La Boeing si è ritirata dalla competizione ritenendo il proprio prodotto fuori misura per le richieste svizzere. In realtà il "SUPER HORNET" , preferito negli ambienti dell' aviazione militare, non sarebbe stato pronto per le prove richieste in Svizzera entro la fine di quest' anno. L' offerta eventuale di prove negli USA non sarebbe strata presa in considerazione dal Dipartimento (ministero) della Difesa svizzero.

 

"GRIPEN". Negli anni 60 gli svedesi della SAAB avevano perso la battaglia con il loro "DRAKEN" (aveva vinto il MIRAGE III) . Forse è la volta buona. L' apparecchio è il solo monomotore, costa meno quindi in manutenzione, il suo prezzo d' acquisto appare assai proporzionato rispetto alle sua prestazioni. Con la prevista cifra complessiva (2,2 mia. di CHF) si potrebbero acquistare (forse) 33 apparecchi.

 

"RAFALE". La vicina Francia ha rapporti speciali con la Confederazione che derivano dalla storia. Dassault aveva vinto con il suo "MIRAGE" creando il piu' grande scandalo politico-militare della storia svizzera recente. Ma l' apparecchio (vincitore con Israele nella Guerra dei 6 giorni e molto presente in altre aree) è sempre stato giudicato eccellente....ovviamente nettamente superiore all' americano "Starfighter", bello... ma in guerra (vedi Vietnam) poco efficace. La Francia è ancora molto presente nell' immaginario militare e civile svizzero con gli elicotteri "ALOUETTES III" e con i "PUMA" / "SUPERPUMA-COUGAR"...questi ultimi acquistati al posto dei preferiti "BLACK HAWK" americani per ( si dice) pressioni della presidenza francese. Il "RAFALE " ha chance differenti rispetto al "GRIPEN". Se verrà scelto ...lo sarà solo in 20/24 esemplari a causa del suo prezzo

 

"THYPHOON". Sicuramente il piu' costoso e ritenuto (sulla carta) quello con le maggiori performance. Che dire: le pubblicità del consorzio che lo fabbrica e interventi di dirigenti del consorzio sembrano ippopotami in una cristalleria che non tengono conto delle sensibilità svizzere...molto anti-europee. Possibile acquisto di una ventina di apperecchi per via del prezzo.

 

La scelta (prevista per luglio del 2009) sarà effettuata in base ai risultati delle prove di volo, delle prestazioni tecniche, delle necessità logistiche, della manutenzione necessaria , del costo, del livello di rumore (!), alla possibilità di montaggio in CH, alle compensazioni commerciali e alla cosiddetta "Miliztauglichkeit", cioè alla possibilità di pilotaggio da parte di piloti "non professionisti" (!). Non saranno presi in considerazione elementi politici.

 

I dettagli dei risultati NON saranno pubblicati,.... probabilmente per richiesta dei costruttori. Ma, certamente, in CH ci si sbizzarrirà in valutazioni di ogni tipo.

 

In ogni caso la valutazione in corso e futura (che non ha uguali in altre parti del mondo) potrebbe dare risultati imprevisti.

Un esempio : l' F-18 "Hornet" vinse chiaramente nei confronti dell' F-16. Quest' ultimo infatti, solo poco meno costoso, è risultato molto meno "performante" del connazionale....

 

Ecco un mio podio basato su preferenze (....molto epidermiche, tanto costa poco)

 

1."GRIPEN" (70 % possibilità)

2."RAFALE" (20 % possibilità)

3."THYPHOON" (10% possibilità)

 

Che dite ?....

 

Concordo con la tua classifica; interessante la tua analisi, che arriva (presumo) dall'interno! A quando il nuovo referendum?

Link to comment
Share on other sites

La "scaletta" dell' acquisto di aerei dovrebbe essere questa....:

 

1. Per la fine di quest' anno (2008) conclusione delle prove dei tre concorrenti: in corso per il GRIPEN, in ottobre per il RAFALE, in dicembre per il THYPHOON. Ogni costruttore presenta due aerei ognuno dei quali fa 30 voli con piloti del fabbricante e svizzeri

 

2. Primavera 2009: presentazione offerte definitive da parte dei costruttori

 

3. Estate 2009: scelta definitiva del tipo

 

4. Autunno 2009: "messaggio" del Consiglio federale (Governo Federale) alle Camere con proposta di acquisto

 

5. 2010: Esame da parte delle commissioni, esame e voto da parte delle due camere federali

 

Quasi certamente l' acquisto, non scontato per l' opposizione delle sinistre, dovrà inoltre superare l' esame del popolo sovrano perchè.....

 

Il Gruppo per una Svizzera senza esercito (GSsE) ha lanciato un' iniziativa popolare federale con la quale intende fare introdurre nella Costituzione federale un articolo con il quale si vieti, fino al 2019, l' acquisto di aerei da combattimento.

La raccolta di firme è in corso: ne occorrono almeno 100.000 valide per la presentazione dell' iniziativa che dovrà superare il ....di solito facile scoglio della "proponibilità". Poi le camere esamineranno il testo dell' iniziativa. Governo e Parlamento daranno il loro parere al popolo che sarà chiamato a esprimersi (nel 2010). Si voterà sul testo dell' iniziativa, sulla proposta di divieto dunque...Come dire che,..... chi vuole gli aeroplani deve votare "NO".

 

Complicato ? Per noi svizzeri è la norma. E' un fatto che la "democrazia diretta" dà al popolo quel senso di proprietà anche di oggetti molto costosi che negli altri Paesi non c' è.

 

Se l' acquisto andrà in porto le prime consegne potrebbero avvenire a partire dal 2012. In questo caso sarà necessario l' acquisto di una nuova serie di super addestratori a turboelica Pilatus PC 21, acquistati finora in soli sei esemplari.

Link to comment
Share on other sites

Quasi certamente l' acquisto, non scontato per l' opposizione delle sinistre, dovrà inoltre superare l' esame del popolo sovrano perchè.....

 

Il Gruppo per una Svizzera senza esercito (GSsE) ha lanciato un' iniziativa popolare federale con la quale intende fare introdurre nella Costituzione federale un articolo con il quale si vieti, fino al 2019, l' acquisto di aerei da combattimento.

La raccolta di firme è in corso: ne occorrono almeno 100.000 valide per la presentazione dell' iniziativa che dovrà superare il ....di solito facile scoglio della "proponibilità". Poi le camere esamineranno il testo dell' iniziativa. Governo e Parlamento daranno il loro parere al popolo che sarà chiamato a esprimersi (nel 2010). Si voterà sul testo dell' iniziativa, sulla proposta di divieto dunque...Come dire che,..... chi vuole gli aeroplani deve votare "NO".

 

Complicato ? Per noi svizzeri è la norma. E' un fatto che la "democrazia diretta" dà al popolo quel senso di proprietà anche di oggetti molto costosi che negli altri Paesi non c' è.

 

Se l' acquisto andrà in porto le prime consegne potrebbero avvenire a partire dal 2012. In questo caso sarà necessario l' acquisto di una nuova serie di super addestratori a turboelica Pilatus PC 21, acquistati finora in soli sei esemplari.

 

 

Apro un brevissimo OT: sbaglio o da voi, una volta approvato il referendum, il voto è valido a prescindere dalla percentuale di elettori che hanno partecipato? Quello sugli F-18 con che percentuali di partecipanti e di favorevoli era finito?

Link to comment
Share on other sites

Una precisazione: quello che voi dite referendum è, in CH, un diritto fondamentale del cittadino che consente di mettere in votazione una legge, norma, trattato... già votati dal Parlamento. Essendo gli argomenti militari NON soggetti a Referendum si puo' aggirare l' ostacolo con una Iniziativa popolare che consente di introdurre nella costituzione un nuovo articolo. In quegli anni il Gruppo per una Svizzera senza esercito (GSsE) presento' una proposta di divieto di acquisto di aerei da combattimento (esattamente come ora). Dopo un' accesa campagna la proposta venne bocciata in "votazione popolare" con quasi il 58% di "NO". Vinse dunque (indirettamente) l' acquisto degli aerei e il credito di 3.4 mia di CHF . Essendo una modifica costituzionale occorreva la doppia maggioranza (popolo e cantoni): cantoni contrari solo quelli romandi (di lingua francese dunque) e il Ticino. Non ricordo la partecipazione: ma in CH non esiste il problema del quorum. Una partecipazione del 40% viene ancora definita "buona"!

Aggiungo che i due diritti citati, i cui risultati finali delle "votazioni popolari" non vengono piu' interpretati nè da Governo, nè da Parlamento, rappresentano qualla marcia in piu' della democrazia svizzera che di fatto impedisce alla Confederazione di entrare dell' EU....

 

NB. Nella scheda di AEREI MILITARI che riguarda l' F/A 18 non corrisponde al vero il fatto che il Governo ha sottoposto la scelta (e l' acquisto) al popolo. La votazione popolare si è svolta secondo le "tipicamente svizzere" norme costituzionali vigenti per una questione di principio: servono o non servono aerei militari ?......

Link to comment
Share on other sites

ma voi svizzeri non avete le idee molto chiare! : come fai a sostituire f5(macchina molto economica) con rafale ,typhoon f18E :blink: e come sostituire gli AMX con f15E! e naturale che vinca il gripen al massimo i vari typhoon e rafal potranno sostituire gli f18 in un futuro

Link to comment
Share on other sites

ma voi svizzeri non avete le idee molto chiare! : come fai a sostituire f5(macchina molto economica) con rafale ,typhoon f18E :blink: e come sostituire gli AMX con f15E! e naturale che vinca il gripen al massimo i vari typhoon e rafal potranno sostituire gli f18 in un futuro

Non che a casa nostra sia diverso, visto che sostituiamo AMX con F-35A/B

Link to comment
Share on other sites

Non che a casa nostra sia diverso, visto che sostituiamo AMX con F-35A/B

è no caro! :lol: f35 è stato sviluppato per sostituire l'f16,chi sà quanti f16 avremmo potuto comprare senza fare la porcata AMX & f104 varie versioni..... in teoria nel sogno AMI perfetta noi avremmo dovuto sostituire i nostri ipoetici vecchi f16! ( non venitemi a dire che l'AMX ha portato molto know- how alle nostre aziende :D )

Link to comment
Share on other sites

F-35A sostituisce: Tornado, AMX

F-35B sostituisce Harrier II plus/ AMX

 

L-F-35 primeggia nell'attacco al suolo e l'AMX è un ricognitore/ bombardiere leggero (caccia tattico) gli F-16 A/B c'è li abbiamo pure in Leasing e cadono a pezzi per la vecchiaia.

L-F-16 viene sostituito dall'eurofighter (entrambi caccia multiruolo)

Edited by wingrove
Link to comment
Share on other sites

L-F-16 viene sostituito dall'eurofighter (entrambi caccia multiruolo)

Multiruolo :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

 

Gli F-16 sono ADF, versione apposita per la difesa aerea

 

L'EFA non ha ancora le piene capacità AA, di attacco al suolo non ne voglion sapere in AM ma sbagliano (vedesi le migliaia di post sull'argomento)

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...