Jump to content

Incidente F-14


Ro60
 Share

Recommended Posts

Ho visto un video linkato nel nutrito elenco trovato in un post (scusate non ricordo di chi) che ritrae un F-14 ripreso da bordo di una unità navale. Effettua un basso passaggio a velocità sonica e subito dopo fà un leggero pitch up con virata a dx e poi...esplode improvvisamente! Qualcuno ne conosce la causa? Troppi G sulla cellula? Grazie per le notizie che sarete in grado di fornirmi.

 

Ciao!

Link to comment
Share on other sites

Sì, qualcosa posso aggiungerla io.

 

Il 20 settembre del 1995 un F-14A TARPS, decollato dalla Lincoln, mentre effettuava un passaggio di fianco al cacciatorpediniere lanciamissili Paul Jones, a 800 miglia da Guam nel Pacifico, esplose in volo.

 

I due piloti si lanciarono e furono tratti in salvo dall'equipaggio della nave, nel giro di otto minuti, tanto che l'US Navy attribuì un riconoscimento al comandante della nave ed al suo equipaggio.

 

Le risultanze dell'inchiesta dicono che l'F-14 stava effettuando un passaggio ad alta velocità, ma non aveva superato il Mach 1 (e in effetti nel video non si sente il bang sonico: l'alone di condensazione si forma anche un po' sotto la velocità del suono).

La causa individuata è lo stallo del compressore (che non è la prima volta che capita sugli F-14A/B).

Link to comment
Share on other sites

Prima che me lo chiediate...

 

lo stallo del compressore è un fenomeno che può verificarsi in tutti i motori a getto.

 

In pratica succede che l'aria spinta dal compressore verso gli altri stadi più interni del motore, vuoi per l'angolo di attacco o vuoi per una decelerazione improvvisa o per un vuoto d'aria o per un afflusso irregolare del carburante, ha un volume insufficiente.

 

Entra meno aria del dovuto, insomma.

 

A questo punto siccome l'aria è poca, essa non può essere compressa correttamente, e non riesce a passare attraverso gli stadi successivi.

 

Pertanto resta a costituire una specie di "tappo" che va a interferire con il funzionamento del compressore, impedendogli di continuare ad aspirare e comprimere altra aria.

 

Il compressore quindi va in stallo, è come se girasse a vuoto.

 

Un evento del genere può provocare lo spegnimento del motore, il suo danneggiamento, un incendio, una forte vibrazione... oppure, nei casi peggiori, un'esplosione catastrofica.

 

Per ovviare allo stallo il pilota dovrebbe diminuire la velocità e ridurre l'angolo di attacco... ma è ben difficile che ne abbia il tempo.

 

Diciamo che tutti i motori a getto, nel momento in cui un aereo decelera o assume un angolo di attacco anomalo o elevato, tendono ad andare in stallo.

 

Per evitare lo stallo ci sono vari rimedi tecnici, uno dei quali è costituito da alcune valvole che provvedono a spillare aria dal motore in maniera da rimuovere il tappo che si è formato e liberare il passaggio all'aria che proviene dal compressore.

 

Però se una di queste valvole si guasta... può succedere quello che avete visto nel video.

 

Di sicuro il pilota ha avuto qualche secondo per rendersi conto di cosa succedeva (vibrazioni e scuotimenti) e ha riconosciuto in tempo i sintomi dello stallo del compressore, comandando l'eiezione.

Link to comment
Share on other sites

Ehm...allora, ci sono alcune cose che non riesco a comprendere.

 

- Come è possibile che il pilota più sensibile e capace esistente sulla faccia della terra possa accorgersi a velocità transonica che il motore và in stallo o vibra o chissà cos'altro e riesce quindi ad eiettarsi in tempo utile, lui, e l'EWO che nella sequenza di lancio esce qualche decimo dopo?!!!

 

- Il velivolo non stà tirando una cabrata di quelle tremende, inoltre avrà un bank di c.a 50°, max 60°, difficile uno stallo al compressore per "così poco"...

 

- Giusta ed ottima la tua definizione di stallo Gianni, ma: tenere presente che lo stallo del compressore avviene anche con la medesima tipologia di quello meglio conosciuto per le superfici alari, causato appunto dal distacco dello strato limite dal dorso dell'ala, a causa di un elevato a.o.a. proporzionale alla velocità i.a.s.

Infatti osservando il profilo delle palette del compressore noterete la somiglianza con il "classico" profilo alare. il distacco dello strato limite dalle palette del compressore provoca l'incapacità di "catturare" aria per alimentare la combustione.

 

- Sul Lockeed F-104, ad esempio, per supplire alla carenza di alimentazione d'aria al compressore durante la fase nella quale tipicamente il propulsore è maggiormente "assetato", cioè quella di take off quando l'aereo da fermo inizia a rullare, il pilota comandava l'apertura di due paratie sui lati delle prese d'aria atte a favorire ed aumentare l'afflusso del comburente. Purtroppo ciò non poteva avvenire a velocità superiori, mi sembra, ai 200 nodi. Magari,dico magari, per l'F-14 esiste una restrizione analoga...

 

Scusa la precisazione Gianni ma era dovuta

Link to comment
Share on other sites

Figurati Ro!

 

Del resto avevo detto anch'io che l'AOA (angolo di attacco) è una delle cause dello stallo al compressore.

 

Invece non sono d'accordo sul fatto che il pilota non potesse avvertire per tempo lo stallo del compressore.

 

Innanzitutto è un'evenienza che sul Tomcat è già successa: altri F-14 sono esplosi in volo nello stesso modo. E i piloti non si sono salvati.

 

Tra l'altro, almeno un incidente del genere era avvenuto appena due anni prima, nel 1993, e in tutto, prima di questi due, ce n'erano stati almeno altri tre.

 

Probabile quindi che erano state diramate opportune avvertenze, ma io credo che al di là di questo i piloti abbiano avuto fortuna.

Infatti a volte capita che il motore inizi a vibrare violentemente, e specialmente nei bimotori c'è subito un repentino strappo in direzione del lato del motore che se ne sta andando in stallo.

 

Del resto, l'aereo è esploso in volo e i due si sono eiettati prima, questo è un fatto, quindi...

Link to comment
Share on other sites

Signori!! M’inchino davanti a tanta sapienza…..scherzi a parte sono un appassionato d’aerei, ma non ho la cultura tecnica di alcuni di voi. Quindi restando sintonizzato avrò solo da imparare !! :adorazione:

Caro Evil :P non ti preoccupare..... qui siamo tutti "ingoranti" in materia..... ci sono Gianni e Ro ad illuminarci!!!! :D

Link to comment
Share on other sites

Signori!! M’inchino davanti a tanta sapienza…..scherzi a parte sono un appassionato d’aerei, ma non ho la cultura tecnica di alcuni di voi. Quindi restando sintonizzato avrò solo da imparare !!  :adorazione:

Caro Evil :P non ti preoccupare..... qui siamo tutti "ingoranti" in materia..... ci sono Gianni e Ro ad illuminarci!!!! :D

Ci fate arrossire...!!! Coraggio, coltivate questa passione e vedrete che migliorerete sempre di più! Grazie ragazzi! Se avete sete d'informazioni non dovete fare altro che....chiedere!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...