Jump to content
Sign in to follow this  
Berkut

Bomba nucleare "pulita"

Recommended Posts

Sapete se c'è un qualche modo (anche al livello teorico) per rendere una bomba nucleare pulita, cioè senza (o limitate) radioazioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende da quello che intendi per ''pulita '' : le nuke producono energia ; calore ; radiazioni e ''fall out'' cioe le scorie i rimasugli del plutonio o del uranio della bomba.

una bomba a fissione utilizza solo uranio o plutonio mentre una bomba a fusione usa una piccola bomba a fissione come detonatore e la mix di deuterio e trizio come '' esplosivo '' ; ne segue che a parità di potenza una bomba a fusione produce meno scorie di una a fissione .oggi qusi tutte le nuke sono a fusione.

ciò che rende avvelenato l'ambiente e uccide anche dopo anni non sono le radiazioni , comunque ineliminabili, ma, proprio il fall out , cosi si è cercato di ridurlo al minimo arrivando alla bomba al neutrone.

ma qui gianni spiga meglio:

http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...e&pid=26412

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da lì ho capito che le radioazioni di una bomba al neutrone sono molto più elevate di una bomba a fissione/fusione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma non rilascerebbe scorie che rimarebbero radioattive per molto tempo. Insomma ci sarebbe solo una grandissima irradiazione ma momentanea lasciando solo le corazze radioattive senza lasciare scorie di uranio radioattivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è così semplice, diciamo che non disperde troppo fallout, infatti è una bomba da utilizzare nel proprio territorio, compatibilmente con la dottrina NATO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, come potenza come stiamo messi (usiamo come punto riferimento la bomba di Hiroshima)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quello che so quella bomba non uccide x la deflagrazione, calore ed onda d'urto come una classica bomba atomica (come potenza siamo a circa 1/20 di hiroshima) ma per delle letali radiazioni che sviluppa vicino all'esplosione, radiazioni generate da elementi che però decadono dopo poco tempo

Share this post


Link to post
Share on other sites

1/20 di quella di Hiroshima?

Na "fetecchia" quindi...

 

Ma non esiste nulla (oltre al tempo) per eliminare o almeno contenere le radioazioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

berkut se ti sei fatto prendere la mano dal post di titor guarda che sbagliando si riferiva ad una bomba convenzionale

 

no le radiazioni non si eliminano , non c'è nemmeno l' interesse a farlo in verità.

 

non è una fetecchia è più difficile fare una bomba poco potente ma , che puoi usare tatticamente perchè a fare una bomba con 45kg di U235 che ti rade al suolo una città e avvelena tutto sono capaci tutti (beh non tutti per fortuna)

 

________________________________________________________________________________

 

un chiarimento sul perchè le radiazioni sono ineliminabili : le radiazioni non sono altro che pezzi di atomi che si staccano da esso (adesso un fisico mi incenerirebbe ma , ho semplificato al massimo ) se rompi ( fissione ) o se fondi (fusione) atomi avrai sempre delle radiazioni.

Edited by cama81

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non è così semplice, diciamo che non disperde troppo fallout, infatti è una bomba da utilizzare nel proprio territorio, compatibilmente con la dottrina NATO.

 

Negli anni '80, in piena guerra fredda, ricordo la bomba a neutroni ebbe un breve periodo di gloria sui giornali, presentata come una grande novità, dove si descrivevano effetti in cui l'esplosione lasciava edifici e mezzi sostanzialmente intatti e puliti dopo aver "sterilizzato" tutto il "materiale biologico" con le radiazioni, poi l'argomento passò di moda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
berkut se ti sei fatto prendere la mano dal post di titor guarda che sbagliando si riferiva ad una bomba convenzionale

 

no le radiazioni non si eliminano , non c'è nemmeno l' interesse a farlo in verità.

 

non è una fetecchia è più difficile fare una bomba poco potente ma , che puoi usare tatticamente perchè a fare una bomba con 45kg di U235 che ti rade al suolo una città e avvelena tutto sono capaci tutti (beh non tutti per fortuna)

 

________________________________________________________________________________

 

un chiarimento sul perchè le radiazioni sono ineliminabili : le radiazioni non sono altro che pezzi di atomi che si staccano da esso (adesso un fisico mi incenerirebbe ma , ho semplificato al massimo ) se rompi ( fissione ) o se fondi (fusione) atomi avrai sempre delle radiazioni.

 

we ma siamo scemi?

 

le onde radioattive sono emesse dagli ISOTOPI del materiale usato nella bomba atomica (fusione o fissione ke sia) perché l'uranio U238 essendo un Isotopo dell'uranio U235 è instabile e quindi emette tre tipi di onde radioattive:

 

Onde Alfa

Onde Beta

Onde Gamma

 

Le prime sono le meno penetranti di tutte perchè la pelle le blocca, sono dannose soltanto se viene inalato il materiale che le emette (es uranio impoverito).

Le onde alfa sono di natura elettromagnetica quindi NON CONTENGONO MATERIA (atomi) e sono di carica nulla.

Le seconde sono più penetranti delle alfa ma meno delle gamma, penetrano la pelle ma vengono facilmente bloccate da giubbini di piombo (es quelli del dentista) e da acciaio ed hanno una carica positiva

Le terze sono sia elettromagnetiche che materia vera e propria (contengono atomi quindi) e sono le più distruttive di tutte, vengono bloccate soltanto dalle enormi protezioni delle centrali nucleari.

 

lunghezza-onda.gif

 

 

ora sono di fretta continuo domani....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Da quello che so quella bomba non uccide x la deflagrazione, calore ed onda d'urto come una classica bomba atomica (come potenza siamo a circa 1/20 di hiroshima) ma per delle letali radiazioni che sviluppa vicino all'esplosione, radiazioni generate da elementi che però decadono dopo poco tempo

 

Anche perchè le bombe a neutroni erano progettate per essere esplose a decine di Km di altezza proprio per ridurre al minimo l'effetto onda d'urto/calore e "sfruttare" al meglio quello radioattivo

Share this post


Link to post
Share on other sites

premesso che fisica la feci al liceo molto tempo fa ...

 

l' avevo detto che ''adesso un fisico mi incenerirebbe ma , ho semplificato al massimo ''

 

quando ho detto che le radiazioni erano pezzi di atomi intendevo dire che per le radiazioni erano il risultato del decadimento di atomi instabili

 

per precisare skettels i raggi alfa SONO materia '' Consistono di due protoni e due neutroni legati insieme dalla forza forte, si tratta quindi di nuclidi 4He. Da un punto di vista chimico possono anche essere identificati con il simbolo 4He2+''

 

per quanto riguarda le particelle beta esse consistono in elettroni o positroni esistono quindi radiazioni beta sia positive che negative e anche gli elettroni sono materia

 

 

riguardo ai raggi gamma essi non sono materia sono una radiazione elettromagnetica prodotta dalla radioattività o da altri processi nucleari o subatomici. Sono proprio i raggi gamma le radiazioni più letali

 

 

metto un paio di link

 

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Raggi_gamma http://it.wikipedia.org/wiki/Particella_alfa

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Particella_beta

 

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Fallout_nucleare http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_nucleare

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Bomba_al_neutrone

 

skettels modera i termini prox volta

Edited by cama81

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa... non pensavo te la saresti presa x quel scemo....sorry :D

 

ma allora il mio libro di fisica è scemo lui..... va bo grazie x la correzione :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra inutile aprire un altro topic quindi chiedo qui: ma se un missile colpisce un cruise con una bella testata atomica caricata, avviene un esplosione nucleare oppure un esplosione "normale"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende da un sacco di fattori.... se il missile contro-missile riesce a creare la massa critica per l'esplosione nucleare questa avviene se il missile esplode facendo semplicemente precipitare il cruise ci si dovra preoccupare solo del recupero di materiale radioattivo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi se il cruise esplode avverrà un'espolisione nucleare, se precipita bisognerò solo raccogliere il materiale radioattivo, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le bombe nucleari moderne non scoppiano praticamente per nessun motivo, ci si può anche sparare sopra.

Forse giusto se gli esplode un altra nuke vicino si può innescare una reazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno dei motivi che hanno portato allo sviluppo dei radar look-down nei caccia è stato proprio quello di trovare i cruise in volo a bassa quota per poterli abbattere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovvio che si possono abbattere, sennò che serviva tutto il programma scudo spaziale?

Anche gli ICBM non è che portano caramelle...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Correggetemi se dico cavolate;

1 - in altissima quota gli americani stanno studiando un sistema anti-missile in grado di intercettare l'ICBM quando è all'apice della sua traiettoria balistica, e quindi con velocità ridotta

2 - a breve distanza ci sono i Patriot, già operativi; sistemi antimissile il cui problema però è la difficoltà di intercettare un proiettile che viaggia a 10.000km/h

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora i sistemi in sviluppo sono il KI (kinetic interceptor), un missile ad altissima precisione che è studiato per colpire ad altissima quota gli ICBM in arrivo con un colpo diretto (per questo cinetico), il THAAD, già operativo, che è un sistema schierabile per l'intercettazione dei missili balistici in fase di rientro ad alta quota, il MEADS, che prevede l'utilizzo di una nuova versione del missile patriot, il PAC-3, anche questo schierabile e in sviluppo insieme a Germania e Italia, lo SM-3, imbarcato, utilizzabile con le nuove versioni del sistema Aegis sviluppato insieme a giappone e paesi bassi, e l'AL, l'airborne laser, un laser montato su un 747 studiato per colpire i missili in fase di spinta (quindi da utilizzare in territorio nemico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...