Jump to content
Sign in to follow this  
Johnny_Kulera

SNARK

Recommended Posts

Il titolo l'ho copiato dall'articolo di RID di questo mese.

 

A proposito di questo missile si dice che la guida (parliamo degli anni 1958-1961, siamo ben lungi dal GPS) di uno degli sviluppi era di tipo inerziale con "aggiornamento periodico con un collimatore astronomico che faceva il punto al sestante su alcune stelle selezionate" (sensore stellare presumo si chiami). Di conseguenza immagino che perché questo sistema funzionasse il missile dovesse "vedere" le stelle. Su wikipedia si dice che il "service ceiling" (quota massima operativa) era di 15,320 m. Qui nasce il mio dubbio: a quella quota (massima peraltro) si riescono a vedere le stelle anche di giorno per permettere al sistema di guida di funzionare correttamente? Oppure il sensore che rilevava la posizione degli astri non funzionava otticamente ma in qualche altra maniera (infrarossi?)? O forse ... si poteva lanciare solo di notte? :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A bassa quota nessuna stella è visibile ad occhio nudo di giorno, a causa della luminosità del cielo che ne sovrasta la luce. Vedere Venere al tramonto certo non basta...

Però ad alta quota (anche in alta montagna) si possono osservare stelle luminose e pianeti anche con il Sole sopra l'orizzonte: questo è possibile grazie alla forte rarefazione dell'atmosfera in quota, che minimizza la diffusione della luce atmosferica.

 

Il sistema di guida astro-inerziale dello Snark (il GPS non l'avevano ancora inventato), grazie al fatto che il missile volava ad alta quota, aveva quindi la capacità di 'vedere' stelle di seconda grandezza, anche di giorno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se lo hai letto su wikipedia in italiano, che volava a 15m e qualcosa allora ti puoi fidare :lol: .

Qui nel forum è ormai ben noto che la versione italiana dell'enciclopedia racconta parecchie cretinate (soprattutto in campo aeronautico).

Comunque, volando ad alta quoto, il cielo diventa più blu, aumenta l'intensità del colore e quindi quell'azzurro vivo che nasconde le stelle scompare e lascia il posto a questo blu scuro ed intenso (che salendo diventa nero dello spazio) e in questo modo si possono vedere le stelle...e cmq anche se non avevano il gps, erano piuttosto evoluti in ambito missilistico militare. Per inventare un sistema simile nei '50 ci voleva una bella mente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ad entrambi

 

Se lo hai letto su wikipedia in italiano, che volava a 15m e qualcosa allora ti puoi fidare  :lol: .

 

Ho consultato Wikipedia inglese perché erano presenti i dati tecnici, quella italiana non mi sembra errata ma poco sviluppata anche se è sufficiente per chi non sa assolutamente di che cosa si tratti. E' bastato poi cliccare "altre lingue" per ottenere le informazione mancanti.

 

Comunque, volando ad alta quoto, il cielo diventa più blu, aumenta l'intensità del colore e quindi quell'azzurro vivo che nasconde le stelle scompare e lascia il posto a questo blu scuro ed intenso (che salendo diventa nero dello spazio) e in questo modo si possono vedere le stelle...

 

L'effetto di cui parli è reso benissimo dal film Hulk quando F-22 si porta il bestione verde nella stratosfera solo che lì si parla di 95.000 piedi e bisogna considerare ... la licenza poetica degli sceneggiatori. Meglio chiedere a voi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

L'effetto di cui parli è reso benissimo dal film Hulk quando F-22 si porta il bestione verde nella stratosfera solo che lì si parla di 95.000 piedi e bisogna considerare ...la licenza poetica degli sceneggiatori. Meglio chiedere a voi!

Hulk...certo come no e secondo gli autori del film l'F-22 arriva a 95.000 piedi.....hahahahahahaha

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wikipedia Italia, a giudicare dal post di Kulera, parla di 15.000 metri, non 15 metri.

 

Sensori di navigazione astroinerziale erano montati anche sui Blackbird.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wikipedia Italia, a giudicare dal post di Kulera, parla di 15.000 metri, non 15 metri.

 

Sensori di navigazione astroinerziale erano montati anche sui Blackbird.

Avevo letto velocemente il post di Gabry e non mi ero accorto dei 15m...mica è un tomahawk!

 

Avevo scritto 15,320 con un copia incolla da wikipedia inglese ricopiando quindi la loro grafia che usa la virgola come separatore delle migliaia. Certo che è da pignoli prendere per buona una quota operativa in ... millimetri! :D

 

Wikipedia italiana non riporta che pochi dettagli numerici (peso, distanza max, durata del volo). Considerando però, che oltre all'inglese, è l'unica lingua che parla dello Snark ci si può accontentare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
secondo voi è fisicamente possibile che un caccia arrivi a 95.000 piedi

 

95.000 piedi sono 29Km. In volo orizzontale e' difficile ma ci arriva quasi l'SR-71 (25.929 m). Mentre seguendo una traiettoria parabolica si puo' arrivare anche molto piu' in alto - il record e' di 37.650 m (123.500 piedi) del Mig-25.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Miseria ero convinto che si arrivasse tranquillamente ad quote ben più alte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...