Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Venon84

Cordoglio

Messaggi consigliati

I calciatori si trasformavano così in manichini in carne ed ossa, gestiti da uno stuolo di manager, segretari e press agent, e griffati dalla testa ai piedi. Bastava che tenessero la bocca chiusa, e l'interesse popolare era assicurato.

 

Elevati al ruolo di star, cominciarono a vedersi attorniati da donne sempre più appariscenti, che andavano lentamente sostituendosi alla fidanzata di paese, "salita a nord" con il calciatore in cerca di fortuna dieci anni prima.

 

Le riviste si accorsero a loro volta che la scappatella della fidanzata di un calciatore poteva fare copertina esattamente quanto l'ultimo flirt di Ornella Muti, e così il cerchio si chiuse: il limite fra sport e spettacolo era stato annullato per sempre, e indietro, da quel punto, non si sarebbe più tornati.

 

Ma all'interno di quel cerchio c'era un prigioniero: il tifoso di una volta, che era rimasto completamente spiazzato da questa rapida e profonda trasformazione, e faticava ad adeguarsi. Il meccanismo originale di identificazione, che gli permetteva di vivere - nella pelle dei suoi idoli preferiti - quei 90 minuti settimanali di profonde emozioni, si trovava ora diluito in tutta la sua vita quotidiana, dal mattino del lunedì fino a notte inoltrata della domenica successiva.

 

Non bastava quindi più andare al bar il lunedì mattina, e schernire l'amico tifoso per i goal presi nel derby del giorno prima. Ora le tensioni fra le fazioni opposte si estendevano anch'esse per l'intera settimana, ricalcando fedelmente "i problemi" proposti dalle mille trasmissioni televisive dedicate al calcio.

ahimè la colpa non è dei poliziotti, anzi si meritano tantissimo x quello ke fanno ovviamente parlo di poliziotti buoni...il vero problema è lo strapotere del calcio e di quelli ke lo comandano.Il calcio non è + quello di una volta, è diventato un industria , i giocatori sn diventati ormai degli effeminati ke pensano solo alla cura del corpo , e non c è più la sana sportività e passione ke si può trovare nelle partite di una volta...il calcio è meraviglioso è uno sport fantastico, grintoso, dinamico fatto di tattica strategia e passione ma pensate a tutto quello ke c è dietro...pensate a quel buffone di matarrese ke si permette di dire "le morti fanno parte del sistema".Complici dell omicidio "violento" di Filippo Raciti sn anke gli adolescenti ke vivono in italia, me compreso...siamo cresciuti a contatto cn la violenza, da sempre contro lo stato, contro la polizia, contro la politica ,non ce ne frega nulla della politica , non sappiamo neanke ke significa essere di destra o di sinistra siamo ormai tutti allo sbando...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Flying_Wings
Il problema dell'Italia è questo. Si da la colpa agli innocenti e non ad alcuni criminali bastardi che starebbero bene a lavorare 24 ore al giorno in una miniera in siberia. Io in Siberia manderei quelli che scrivono certe cazzate, Mazzucco in primis. :furioso::furioso:

il problema del'italia è k tutti fanno a "scaricabarile" come si dice da noi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io bandirei quelli di luogocomune dalla repubblica italiana...

 

L'ha colpito ma non voleva ucciderlo... :furioso: ...poteva mettersi le mani nel......naso allora e non dava fastidio...si noi giovani ultimamente siamo sempre iper protetti dai genitori anche e cresciamo male...a me sapete che manca?

 

vedere quelle belle scene in cui Boniperti prendeva il pallone e con il sorriso sul viso iniziava a palleggiare... e fanc*lo a sti miliardi che hanno mandato in fumo uno sport bello...ma torniamo a Catania...

 

15 anni di carcere secondo voi basterebbero?dai facciamo 20 venti tanto è giovane può stare di più.. <_<

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Flying_Wings
io bandirei quelli di luogocomune dalla repubblica italiana...

 

L'ha colpito ma non voleva ucciderlo... :furioso: ...poteva mettersi le mani nel......naso allora e non dava fastidio...si noi giovani ultimamente siamo sempre iper protetti dai genitori anche e cresciamo male...a me sapete che manca?

 

vedere quelle belle scene in cui Boniperti prendeva il pallone e con il sorriso sul viso iniziava a palleggiare... e fanc*lo a sti miliardi che hanno mandato in fumo uno sport bello...

bravo edo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

qualunque genitore farebbe di ttt x evitare il carcere al figlio...cercate di capirlo... -_--_- purtroppo la giustizia è uguale x tutti... non mi interessa se questo è minorenne o no perché quello ke è succ a catania era già premeditato era tutto preparato...anke se non voleva ucciderlo è omicidio preintenzionale (corregetemi se sbaglio :P )quindi 15 anni di carcere se li merita...ancora non ho cpt se questo ragazzo ha colpito Raciti o un altro agente????... :blink:

Modificato da Scorpion

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ha colpito Raciti, lo ha ammesso ed è stato l'agente stesso a identificarlo, ha detto "prendete quello lì grosso!" ai compagni prima di accasciarsi.

 

In effetti questo è un bel ragazzone di quasi cento chili...

 

Inoltre il ragazzo ha confermato che era lui quello nei video. In pratica una bella confessione...

 

Per quanto riguarda la pena certo ci saranno le attenuanti della confessione e nel fatto che è un minore.

Modificato da Wolfman

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

allora questo ragazzo abbia le palle di prendersi le sue responsabilità...cosa pensava di ottenere dopo ke lanciava una spranga ad un poliziotto...CATANIA SVEGLIATI...E L' UNICA COSA KE MI VIENE DI DIRE IN questo MOMENTO...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

le palle non le deve tirare fuori il ragazzo...li devono tirare fuori i nostri politici e i giudici...senza attenuanti ecc ecc...e senza indulto oppure appena fa una cosa un ragazzo si giustifica sempre e ma poverino viene da un infanzia dura ecc...e si ca**o...tra 7 anni questo sarà di nuovo fuori...

 

PER LA SICUREZZA NEGLI STADI l'Italia ha avuto l'occasione 17 anni fa...quando abbiamo ospitato i mondiali andavano COSTRUITI A REGOLA D'ARTE GLI STADI...e invece hanno pensato politici ed organizzatori in primis a fottersi i soldi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
qualunque genitore farebbe di ttt x evitare il carcere al figlio...cercate di capirlo... -_-

Fosse stato mio figlio l'avrei mandato io in carcere... ma a calci in culo però.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Flying_Wings
PER LA SICUREZZA NEGLI STADI l'Italia ha avuto l'occasione 17 anni fa...quando abbiamo ospitato i mondiali andavano COSTRUITI A REGOLA D'ARTE GLI STADI...e invece hanno pensato politici ed organizzatori in primis a fottersi i soldi...

si vabbè, è un po' come in tutte le cose. bustarelle tangenti e simili esistono, sono esistite e esisteranno. guardate il ponte di messina.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Flying si su questo sono d'accordo..però voglio dire che se avessero fatto stadi avanzati per gli anni 90 ( come solitamente si fa quando si organizzano i mondiali) adesso quegli stadi che risultavano avanzati erano contemporanei e a norma..garantivano la sicurezza...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma voi veramente credete alla storia della violenza nello stadio?Ultras ecc ecc??Quella in gergo si chiama spedizione punitiva...è una risposta (ovvio, del cavolo) all'omicidio di Carlo Giuliani (si ragazzi io lo ritengo un omicidio)...Catania ha ben altro a cui pensare...deve svegliarsi da qualcosa di più negativo che controlla tutto...Poi che razza di discorsi fate: bandire quelli, ammazzare quell'altro, bastardi, non bastardi... capisco il dolore per aver perso una persona per un motivo "(apparentemente) inutile", ma non vi concedo il lusso di sparare a zero manifestando questo senso di rabbia volto all'intolleranza verso altre persone...questa è una cosa gravissima che in uno stato di diritto e moderno, non deve esistere a priori. Poi scusatemi la crudeltà, non voglio mancare di rispetto a nessuno, ma manco lo conoscevate, non facciamo i perbenisti, perchè altrimenti dovreste indignarvi allo stesso modo e manifestare la stessa rabbia per tutti gli omicidi avvenuti per motivi molto più banali...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace Pipe non sono per nulla d'accordo(Non prendere quello che dico come offesa personale).

 

1° quello di giuliani non è stato omicidio, ma legittima difesa. Durante il G8 a Genova è scoppiata una vera e propria guerra e in guerra si uccide per non essere uccisi.Scusami se non riesco a disperarmi per la morte di un assassino. E non sopporto delle bestie che fanno missioni punitive in risposta alla morte di un assassino.

 

2° se tu non tolleri che in uno Stato di diritto non si possa sparare(a parole) a zero su fatti e persone, probabilmente non sai che che in Italia c'è libertà di parola, e questo diritto(non lusso, non siamo a Cuba) era garantito da Filippo Raciti, come lo è garantito da tutti i suoi colleghi, a costo della vita. E già per questo meritano il massimo rispetto e ammirazione da parte di tutti i VERI ITALIANI.

 

3° indignarsi per un omicidio del genere mi sembra il minimo per persone che hanno un briciolo di dignità. E si, mi sono indignato anche per omicidi ben + inutili, come quello in cui hanno ammazzato l'istruttrice di delfini perchè abbaiavano i cani. Mi sono indignato per la strage di Erba, e mi sono indignato per l'omicidio di Desirè Piovanelli, avvenuta a 1km da casa mia. Vorrai scusarmi ancora una volta se trovo inutiele e dannoso indignarsi della morte di giuliani o di qualsiasi altro BASTARDO come lui.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

concordo con venon...sono assolutamente contraria alle idee di pipe...

 

tu hai detto che la storia di raciti era una spedizione punitiva...punitiva per la morte di giuliani???

beh ci può anche stare perchè giuliani non era altro che uno come loro...

 

si, carlo giuliani non era altro che un ragazzo come loro che ha deciso che per far valere le proprie idee, bisogna uccidere la polizia, carabinieri o qls cosa ti si presenti davanti...

come se la polizia si divertisse a stare li a cercare di calmare le acque, si divertisse a dover star dietro a una folla inferocita contro di loro senza motivo (perchè fondamentalmente la polizia non c'entra!) etc...

 

quello di carlo giuliani non si può chiamare omicidio ma legittima difesa perchè se il carabiniere non avesse sparato, stai sicuro che quel carabiniere sarebbe morto!

giuliani come tanti e tanti altri era andato li e come tutti loro, se gli si fosse presentata l'occasione di ferire (anche a morte) qualche poliziotto, beh non se la sarebbe lasciata scappare!

 

il ragazzo che (presumibilmente) ha ucciso raciti ha confessato che è lui nelle riprese ma si proclama innocente e piange tra le braccia della madre, il padre lo difende a spada tratta...che spedizione punitiva è???

 

io non credo a questa teoria...

gli scontri negli stadi esistono ma non piu tra tifoserie, gli scontri si fanno contro la polizia e carabinieri...lo sanno tutti!

sono innumerevoli i cori contro queste armi...e tutti li conoscono!

per me quello è omicidio volontario di I grado e spero ci scappi pure la premeditazione...

Modificato da sayomi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Flying_Wings

pipe purtroppo la violenz negli stadi esiste enn da adesso. te lo posso assicurare xk ho assistito a diverse partite di a, alcune di b e molte di categorie più basse.

 

non sn d'accordo sul fatto k la violenza sia solo contro le forze d'ordine. la violenza è anche contro le forze d'ordine. andate a vedere le partite di coppa.

 

inutile ripetere le opinioni già espresse sul termine "spedizione punitiva". la polizia e il resto servono x aiutarci non certo x assecondare un regime totalitario.

 

sparare a zero su qualcuno o su qualcosa non è mai bello. l'indignazione c'è cmq concordo con qnt detto da pipe in questo passo. certo, è facile parlare bastardo di qua bastardo di là, io se lo prendo lo ammazzo, non è mai bello ma sono discorsi k si fanno qnt la mente non è completamente lucida ma è accecata dalla disperazione e dall'odio. i giudici, k sono terzi e imparziali, sanno cosa fare xk ank in questo situazioni e in altre più gravi sanno esprimere un giudizio obiettivo. quello k si è detto sul presunto assassino ha superato i limiti ma è comprensibile(non giustificabile attenzione) quindi non va preso sul serio più di tnt. però una cosa k voglio dire è k prenderei a modello il sistema "zero tolleranza" in vige già in america e in inghilterra, ank xk lo vedo come unica soluzione x tali situazioni. qnd l'uomo xde la sua natura civile e compie questo atti deve essere progressivamente trattato di conseguenza, non solo x ideologia ma ank x il bene e la sicurezza pubblica. xsone k commettono tali fatti o altri ancora più gravi non devono essere più considerati come persone civili, ma cm uomini k hanno xso il senno, almeno momentaneamente. perciò si dovranno adottare precauzioni e condanne più "compensanti" fino a qnd gli italiani non avranno rimesso la testa sulle spalle e capito k così non si può andare avanti.

 

l'ultima parte della discussione di pipe ha poco senso, ovvio bisogna indignarsi x tutti i crimini k avvengano x cose banali anzi, permettetemi la correzione: per cose evitabili. il fatto di conoscerlo o no è irrilevante, altrimenti sarebbe come hai detto tu: ci preoccuperemo solo delle xsone k ci stanno vicino.

 

PS: ah, x ki ha menzionato cuba terrei a precisare k già in un altro thread ho invitato a non fare politica qui. poi le cose k si "sanno" o k si sentono dire su tali questioni e soprattutto su cuba sono sempre distorsioni della realtà, a volte ank gravi. ne ho sentite certe dai miei compagni k se ve le dico non smettete di ridere fino a domani. ma il bello è k erano convinti! se qualcuno volesse parlarne mi può contattare oppure aprire un altra discussioni cm ha suggerito psycho.

uff, k faticata, ci sentiamo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi non mi fraintendete, non voglio giustificare nessuno...poi non preoccupatevi è un banale scambio di idee :P ...

 

Venon: Una guerriglia è fatta di armi, da entrambi le parti...Quindi legittima difesa un corno, Giuliani aveva un estintore, mentre il Carabiniere era in una camionetta blindata armato e di certo un estintore lanciato a quella distanza non ti uccide(per inciso lo hanno pure schiacciato passandoci sopra con la camionetta e non c'era bisogno di spararlo alla testa, bastava ferirlo se era proprio necessario l'uso della pistola) ... la guerra è un'altra cosa ... Poi nel G8 le prime bestie erano digos, che si sono inventati le storie delle molotov e hanno picchiato a sangue un gruppo di persone accampate in una scuola (non so se ti ricordi, e quello fu appurato che le molotov erano un'invenzione, ce le misero loro); e black block che hanno trasformato una manifestazione pacifista in un vero e proprio schifo ... le prime bestie sono proprio quelle persone legittimate da un distintivo...

 

2° Vedi che sparare a zero contro delle persone, non è per niente conforme alla democrazia che vige in queto paese, visto che non c'è la possibilità di risposta; il tono della discussione è ben lontano da una pura e semplice espressione delle proprie idee, perchè se fosse così allora sparo a zero pure io contro quei gran bastardi di democristiani che non fanno altro che arretrare il paese con le loro idee da bigotti, e che ammazzano le persone solo perchè manifestano un'incazzatura generale, avendo un atteggiamento e un gergo prettamente nazifascista (esattamente com'è cominciato il topic: non è bello utilizzare certe espressioni a prescindere dall'oggetto in questione) ... quoto Flying:come vedete è una cosa molto semplice da fare, ma non è una cosa civile e corretta, non è il mio stile, ed è anche un reato ... quindi non confondere le cose; la tolleranza innanzi tutto. E lo cita la Costituzione Italiana visto che vi vedo molto "patriottici"...

 

3°Non volevo dire che non vi siete indignati, volevo dire che haimè una cosa deplorevole come questa non è paragonabile al fatto che l'80% degli omicidi è commesso dal vicino di casa, o al pericolo della pedofilia!Sono cose che ci riguardano più da vicino!Ripeto è sempre brutto sentire una persona che muore e che lascia un figlio e una moglie per una banalità, ma non è neanche giusto che si dia così scalpore al fatto che sia morto per mille euro al mese quando un operaio ne guadagna la metà e muore per costruirci le case; Raciti ha scelto di fare quella vita prendendo atto di tutti i pericoli che quel mestiere riserva. Veri italiani? Dannoso indignarsi per la morte di un bastardo come lui? Ma come diavolo parlate?Ma come caxxo vi viene in mente di dire una cosa del genere?

 

Flying, la polizia e carabinieri non hanno l'ordine di calmare le acque bensì di REPRIMERE ogni tipo di sommossa...ed è diverso, la repressione è un tipico mezzo del regime totalitario...Certo, non voglio generalizzare, altrimenti perchè si definiscono forze dell'ordine? Ma vengono definite anche Forze Armate! Per cui certi atteggiamenti non sono giustificabili da parte di persone che hanno la possibilità di uccidere. E dico un'altra cosa; anche io ho assistito a partite non di a e b ma di serie C e D.... Ora la mia regione (la Basilicata) è famosa per l'astio che c'è tra Potenza e Matera, oppure tra Potenza e Melfi ecc. Sono di potenza e del calcio non me ne frega nulla, ma ho fatto lo sbaglio di assistere al derby Potenza Matera per sfizio. Ora lo sai che i carabinieri e la polizia fomentavano risse in un clima di sassaiola in cui quegli esaltati di ultras di entrambe le squadre facevano una retata a testa ogni 5 minuti da un campo all'altro? Ma lo sai che a molte persone mettevano nelle tasche dei giubotti durante le perquisizioni le canne o marijuana per pestarli? Ti sembra un atteggiamento di chi dovrebbe salvaguardare la nostra incolumità?

 

PS. non tirate in ballo cuba...quella è un'altra storia...

Modificato da pipe

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il fatto è che in italia è perfettamente giustificato che la folla possa non solo insultare, ma anche nuocere alle forze dell'ordine ( guarda caso le chiamano anche cosi). se tu vedessi delle persone lanciare sassi a un gruppo di albanesi lo considereresti giusto? non credo, e non varrebbero a difesa i discorsi che molti di essi sono coinvolti con la criminalità organizzata. e se qualcuno tirasse un sasso a te dubito che te ne staresti fermo senza reagire... ma invece a catania, nonostante fosse sotto un fitto lancio di oggetti e avesse diversi feriti non mi sembra che la polizia si sia messa a sparare a zero sui "manifestanti". il suo comportamento non pare quello da gestapo al quale molti la paragonano.

 

riguardo al g8

hai mai sparato in vita tua? guarda che non è come nei film che il proiettile va dove pensi. il carabiniere era semisdraiato in una camionetta, già ferito da una trave e un estintore (non uccide? forse, ma voglio vedere se te lo lasci tirare contro senza preoccuparti) con l'adrenalina a mille e di sicuro non addestrato a livelli sas:non penso che in una condizione simile abbia potuto mirare a una parte precisa del corpo. senza contare che inoltre sembra che davvero abbia sparato in aria link, senza avere quindi intenzione di nuocere.

tesi confermata anche dal padre che con manie complottistiche afferma che il proiettile non poteva essere un 9 para perchè il foro di entrata era troppo piccolo e mancava quello di uscita. peccato che corrisponda perfettamente con gli effetti che avrebbe avuto un frammeto che abbia perso già parte dell'energia rimbalzando contro un sasso o altro.

 

rimane anche qui il fatto che ci si concentra sulla reazione del carabiniere e non sul fatto che a gruppo di persone, vedendo una land rover incastrata, la prima cosa che li sia venuta in mente sia stata quella di sfondarle il lunotto posteriore con una trave, lanciarci estintori e sassi... un comportamento non molto civile ma che è sembrato praticamente normale. e la polizia ovviamente (non è ironico) non può fare altrettanto. non può rispondere rilanciando sassi e ormai nemmeno più arrestare i colpevoli senza essere accusata a sua volta di essere troppo repressiva.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Flying_Wings

si hai ragione pipe, eventi del genere k hai citato tu(riguardo la polizia etc) purtroppo succedono, è inutile nascondersi. x carità ci sono i poliziotti bastardi, infami e qualsivoglia ma non è così largamente esteso. riguarda una percentuale sì, ma piccola rispetto a quello k è l'insieme di questo forze d'ordine. purtroppo o per fortuna in italia esistono molteplici realtà e tra questo ci sn ank quelle k hai detto tu. io spero anzi mi fa piacere pensare ad un'integrità complessiva di queste forze, ank se il mio pensiero su cm il mondo va gg è ben noto. purtroppo è cm la mafia, non si può sradicare. bisognerebbe cercarli uno x uno, impossibile. così cm la violenza negli stadi, x ogni ultrà k va in galera ne nasce un altro nuovo. l'ho già detto k fino a qnd gli italiani non si saranno messi tutti d'accordo su cosa fare questo fenomeni vivranno x sempre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quel poliziotto è morto, dove ca**o sta scritto che bisogna tirare spranghe ai poliziotti?

 

Trovato il colpevole, in galera... e buttare via la chiave.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Quel poliziotto è morto, dove ca**o sta scritto che bisogna tirare spranghe ai poliziotti?

 

Trovato il colpevole, in galera... e buttare via la chiave.

Hoooo! perfetto, l'unica risposta senzata, insieme a quella di flying, nell'intero topic! Non c'è bisogno di manifestare il proprio dispiacere con questo inutile estremismo...non fa bene a nessuno. Non sta scritto da nessuna parte che bisogna tirare le spranghe ai poliziotti, siamo d'accordo; e anche che quelle persone rovinano lo sport e molte altre realtà sociali; ma così come in italia, ci sono negli altri paesi; e nessuno vi autorizza a parlare di loro come avete fatto voi, perchè è un sintomo che la storia non vi ha insegnato nulla! Purtroppo capitano queste cose; può capitare che da una minchiata portata all'estremo, si arrivi al morto, com'è capitato a raciti è capitato a giuliani, e a molte altre persone: innocenti che potevano evitare di essere uccisi ... Diverso è se parliamo di mafia e affini, quelli si che si meritano di essere estirpati come un cancro, e allora utilizzerei le espressioni e i mezzi da voi precedentemente citati...

Modificato da pipe

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×