Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
aperturasintetica

differenti scuole di progettazione

Messaggi consigliati

ciao ragazzi avete sicuramente notato nelle ultime generazioni di caccia le differenti collocazioni delle prese d aria sui caccia americani e russi. i primi prediligono le prese d aria ia lati della fusoliera o subito sotto l ala ;vedi F14 F15 F18 F22 ,mentre i costruttori russi le mettono sotto il ventre dell aereo vedi Mig29 e tutti i derivati dell Su27,lasciando libera l ala .Cosa ne pensate voi di questa differente scuola di progettazione e quali possono essere i vantaggi e gli svantaggi da loro derivati... :adorazione:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Penso che la progettazione di questi aerei così diversi risale pressocchè alla fine della 2 guerra mondiale anni in cui si cercava di sviluppare dei caccia cn prestazioni unike.... So che ad esempio che gli aerei come il p51 avevano la presa d'aria sotoo il ventre ed era di progettazione americana.... ma non so il motivo della loro modifica.. -_-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l f'16 però ce l'ha sotto il ventre..ed è americano... ;) ...mah...bella domanda aperturasintetica

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

be innanzitutto le due diverse scuole di progettazione, adottando prese d'aria colocate e costruite in modo diverso hanno anche scaturrito rendimenti diversi.

come è già stato detto da m4rkoz i velivoli russi sono più manovrabili ma è anche vero che quelli americani sono invisibili ai radar!...

 

Anche in fase di progettazione forse troviamo degli impedimenti riguardo alla tecnologia stealth, per gli americani sarebbe impossibile creare le prese d'aria nel ventre del 22, in quanto proprio in quel ventrè è presente la stiva porta missili ( altro elemento per diminuire la RCS del velivolo)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono daccordo con Maverick.

 

C'è anche da dire che le prese d'aria ai lati sugli aerei occidentali, contribuiscono a creare una fusoliera più ampia, quindi maggior portanza, basti vedere l'F15 israeliano atterrato solo con un'ala grazie all'eccezionale portanza generata dalla fusoliera.

 

Di contro su un aereo russo, le prese d'aria poste sotto la fusoliera tengono "libere" le ali, ciò significa oltre che maggiore manovrabilità anche possibilità di installare sotto di esse più ordigni bellici.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non c'è una "scuola" per le prese d'aria: il loro disegno risponde a una serie di fattori, quali la quantità di aria richiesta dal motore, l'ottimizzazione per determinati range di quote e velocità, il numero e la posizione dei motori, la necessità di limitare il rischio di aspirare oggetti estranei presenti sulla pista, ecc...

 

Il disegno delle prese d'aria poi, influisce sull'aerodinamica del velivolo, sulla distribuzione dei pesi, ecc...

 

Ogni tipo di presa d'aria, quindi, va ragionata non in termini di "scuola", ma di specifità del singolo progetto, anche se ci sono aziende (come la Dassault) che hanno adottato prese d'aria di disegno pressochè identico su vari modelli di aerei. Ma in questo caso non si parla di "scuola" per le prese d'aria, ma proprio di "scuola" per l'intera progettazione dei velivoli, cosa che si coglie benissimo nella serie Mirage III/IV/5/50/2000/4000 e, per certi aspetti, F.1 .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×