Jump to content
Sign in to follow this  
Gatlin

Come funziona l'impatto di un missile?

Recommended Posts

Mi spiego meglio.

 

Quando viene lanciato un missile (aria-aria, aria-superficie e soluzioni inverse) o un razzo contro l'obiettivo, quando esplode? Al contatto? Nelle vicinanze? In quest'ultimo caso come fa il missile a sapere quando è il momento di esplodere e a che distanza esplode?

Share this post


Link to post
Share on other sites

allorar........... ne abbiamo parlato un infinità di volte ma cmq:

 

allora la maggior parte (o tutti penso) dei missili aria-aria esplodono nelle vicinanze dell'obbiettivo lanciano scaglie e sferette di acciaio (o di qualche altro metallo) contro l'aereo nemico cosi da avere più PK e non con un impatto diretto (es i cacciatori usano pallettoni che si dividono a rosa per avere più probabilità di prendere l'uccello ;) )

I missili aria-terra possono essere programmati (alcuni in questo caso tipo thomawak ) ad esplodere sopra al target cosi da provocare danni su un aerea + estesa oppure al contatto con una spoletta a pressione (Es mk-82-83-84 oppure agm-65 e vari)

 

poi per sapere a ke distanza esplodere ci sono le spolette regolate al laser (parlo di spolette non di illuminazione Laser ) ke quando captano un ritorno abbastanza potente (quindi vicine quanto gli è stato regolato) detonano

 

anche i missili terra aria lanciano sferette contro il target aereo oppure come l'aster-15 gli impattano direttamente B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando ero in Aeronautica ho avuto la possibilità di esaminare i resti della distruzione effettuata presso la base di vecchi missili A-A (penso Sparrow), e mi aveva impressionato il fatto che la testa di guerra fosse circondata da una sorta di rete formata da tante strisce di metallo saldate solo da un lato alla striscia successiva, in modo che stipata realizzasse un manicotto, e distesa, sotto la spinta della detonazione, si allargasse proiettando frammenti piccoli a largo raggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quando ero in Aeronautica ho avuto la possibilità di esaminare i resti della distruzione effettuata presso la base di vecchi missili A-A (penso Sparrow), e mi aveva impressionato il fatto che la testa di guerra fosse circondata da una sorta di rete formata da tante strisce di metallo saldate solo da un lato alla striscia successiva, in modo che stipata realizzasse un manicotto, e distesa, sotto la spinta della detonazione, si allargasse proiettando frammenti piccoli a largo raggio.

Uhm, sicuro che fosse proprio così? A me sembra più probabile che fosse una testata continuous-rod, di cui con Google si possono facilmente trovare bellissimi disegnini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest byron

una cosa ma è vero che il missile quando viene lanciato va nella fonte di calore????

Share this post


Link to post
Share on other sites

a seconda del tipo di missile....tipo missile a ricerca calorica IR...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest byron

ma di solito sono i missili aria-aria che vanno nella fonte di calore???

Share this post


Link to post
Share on other sites

no anche quelli anti carro o anti nave dipende da esigenze di progetto ; certo un aria aria a guida laser è quanto meno inutile

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Peppe
ma di solito sono i missili aria-aria che vanno nella fonte di calore???

 

Bè, un sidewinder magari si, ma un missile classe sparrow per esempio, funziona a ricerca radar, e può (virtualmente :lol: ) colpire il nemico in qualsiasi punto. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma di solito sono i missili aria-aria che vanno nella fonte di calore???

 

byron, dai un'occhiata qua (facile e in italiano)

 

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma perchè nella fase finale di volo il missile procede per inerzia, senza propulsione? Succede solo quando finisce il propellente o succede anche a distanze ravvicinate? Ad esempio: viene lanciato un sidewinder verso una ereo molto vicino, il missile procede e spegne il motore in prossimità del target? :blink:

 

 

 

Scusate, probabilmente è una domanda sciocca :blushing:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma perchè nella fase finale di volo il missile procede per inerzia, senza propulsione? Succede solo quando finisce il propellente o succede anche a distanze ravvicinate? Ad esempio: viene lanciato un sidewinder verso una ereo molto vicino, il missile procede e spegne il motore in prossimità del target? :blink:

Scusate, probabilmente è una domanda sciocca :blushing:

 

I motori a razzo normalmente si esauriscono nel giro di alcuni secondi, dopo il missile procede per inerzia. Missili con autonomie maggiori e traiettrie non balistiche, come per esempio alcuni antinave hanno non un motore a razzo ma un piccolo turbogetto, come un aereoplano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

finche il missile ha carburante lo usa perchè gli da la spinta quindi più energia di manovra,il trempo di combustione varia da missile a missile e nuovi sistemi comee quello del meteor consentono di avere una grande gittata con una grande manovrabilita anche a distanze elevate grazie all'uso differenziato del combustibile per la crociera e per il combattimento vero e proprio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...