Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
HulkOnF22

Come siamo messi?

Messaggi consigliati

leggendo il forum mi stavo un attimo flippando le meningi... fatemi capire... l'ami sta ordinando JSF ed Eurofighter a destra e a manca senza avere le possibilità pratiche x sostenere i costi?

Eppoi come siamo messi in quanto a conconrsi?

Possibile ke la nuova amministrazione (quell'abbozzo di governo Prodi) ci riduca peggio di come stiamo? :helpsmile::pianto:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A quanto pare la situazione con il nuovo governo sembra destinata a migliorare, ma comunque i soldi rimarranno pochi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

gli eurofighter ci sono ormai, fanno parte della cosiddetta tranche 2 della produzione, gli esemplari completi saranno quelli della tranche 3 (se la produzione sarà completa) xk la loro avionica verrà completata così come i sistemi d'arma.

cmq adesso l'ami ha già degli eurofighter se non sbaglio destinati alle basi di gioia del colle e grosseto, penso poi non sono sicuro di queste info. cmq ce li abbiamo gli efa! :okok::okok:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Centrato il punto, e se le cose andranno male rimarrà a metà almeno per adesso, probabilmente verrà aggiornato successivamente dai singoli acquirenti.

Programmi europei: mi convinco sempre più che sia meglio starci lontani.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
:furioso: La fregatra in generedei programmi comunitari ( e non intendo solo europei) è ke ki fa la parte del maggior investitore tiene le redini del gioco e se decide di fermare gli altri paesi non hanno i fondi e le possibilità x continuare un programma del genere. i fondi stavolta stanno venendo meno un po' da tutte le parti cmq.... :pianto:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Centrato il punto, e se le cose andranno male rimarrà a metà almeno per adesso, probabilmente verrà aggiornato successivamente dai singoli acquirenti.

Programmi europei: mi convinco sempre più che sia meglio starci lontani.

è vero, pultroppo bisogna accontentare le esigenze di tutti e si finisce di perdere tempo con la burocrazia e problemi avri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è quello, è che i programmi europei finiscono sempre nello stesso modo semplicemente perchè qualcuno vuole prevalere sugli altri.

Vedrete come finirà nEUROn, tanto pubblicizzato programma europeista sin dal nome che ora dassault definisce un programma Franco-Svedese alla faccia di tutti i soldi che Alenia ha investito!

Mannaggia quanto mi piacerebbe che EADS fallisse con tutti i suoi burattini!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non ricordate quel discorso che Gianni aveva fatto sull' F-35?

diceva che facendo parte del progetto si aveva un ritorno economico

 

questo mi pare

Ipotizziamo per comodità che il costo di sviluppo dell' F-35 è pari a 100.

 

L'Italia partecipa intorno al 4 % del costo di sviluppo, quindi ha diritto a un "ritorno" analogo: 4 %.

 

Per ogni aereo che si vende, l'Italia incassa il 4 %.

 

Quindi, quando compra i suoi, già li compra con il 4 % di sconto.

 

Poi immaginiamo che l' F-35 si venda bene: ad esempio ipotizziamo che si vendono 1000 aerei all'estero: l'Italia incassa il 4 % dei ricavi.

 

Ora, se si tiene conto che l'Italia ha investito qualcosa come un miliardo di dollari nel programma F-35, e che si prevede la vendita all'estero di qualcosa come 1000-2000 F-35 che costano 50 milioni di dollari l'uno, quindi per un totale che va da 50 a 100 miliardi di dollari, ecco che l'Italia minimo ricava, solo dalle vendite all'estero, qualcosa come 2-4 miliardi di dollari.

Per non parlare del ritorno degli esemplari venduti agli USA, che al momento si prevede siano altri 2000-3000 aerei.

 

Ecco quindi che con un investimento di 1 miliardo di dollari, se ne guadagnano da 6 a 10 secondo come andrà il mercato.

Più che sufficienti per pagarsi i propri F-35 e per mettersi in tasca qualcosa (ma qui bisogna stare attenti: questo ritorno dubito che finirà nelle tasche dello Stato, ma probabilmente finirà in quelle delle industrie italiane, comunque sono soldi che rientrano e portano benefici all'economia).

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Infatti nell'F-35 ci si guadagnerà mentre nell'EFA dubito che arriveremo a prendere la metà di quanto investito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il notro problema si riduce a 4 lettere... EADS

ecco tutto... ficnhè ci sarà lei alla testa dei proggetti europei non non ne ricaveremo niente. bisognerebbe creare una contro cupola, un ente internazionale simile e altrettanto influente... altrimenti sarà sempre così

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma l'AMI ha i soldi per l'F35?? mi pare che ne abbia ordinato + di 20

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

noi ne abbiamo ordinati 109 versione A,per l'AMI e 22 versione B ,per la marina.

 

 

Cmq tra Australia,Canada,Danimarca,Gran Bretagna,Norvegia,Italia,Olanda,USA e Turchia verranno acquistati 2.451 F-35 A, 402 F-35 B e 300 F-35 C (solo USA).

Modificato da maverick13

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ma quando arrivano sti eurofighter???

eh si che ci sono, come già detto a Grosseto :D

 

in agosto quando ero in vacanza al mare a Marina di Massa, ne ho visto uno sfrecciare a bassa quota e non troppo lontano dalla costa....libidine assoluta :D:drool:B-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×