Jump to content
Sign in to follow this  
Washburn

Vernice Trasparente

Recommended Posts

Un articolo di un giornale americano (non riesco più a trovarlo) diceva che gli americani hanno trovato una nuova vernice che riesce a rendere quasi invisibili i velivoli vhe la addottano.

 

L'avete sentito anche voi o è s solo fantascienza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

no no proprio invisibili visivamente, nell'articolo parlavano che veniva applicata a dei carroarmati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra molto difficile che una tecnologia come quella a cui fai riferimento tu, sia stata annunciata a mezzo mondo in mondo attraverso un giornale, se fosse vero sarebbero documenti riservati a pochi.....

 

Secondo me il giornalista, non molto competente nel settore, sentendo parlare di vernici che riducevano, aiutati soprattuto dai vari materiali RAM, la visibilità degli aerei ai radar nemici ( l'RCS), avrà frainteso è avrà scritto una cavolata così grossa scrivendo un articolo su una vernice che rende invisibile....

Share this post


Link to post
Share on other sites

molto probabile che abbia ragione mav, di giornalisti inesperti che dicono cavolate ce ne sono molti, basta guardare i documentari militari di discovery channel

Share this post


Link to post
Share on other sites

è impossibile e lo ribadisco nella maniera più assoluta.

Dovrebbe riprodurre il paesaggio che ha intorno in una maniera dannatamente precisa ed elaborare le immagini a forte velocita specie se il "carro armato in questione" viaggia agli ottanta orari.

 

tipo il ninja in metal gear solid.

é fantascienza non ci credo neanche se lo vedo

Share this post


Link to post
Share on other sites
......tipo il ninja in metal gear solid.

é fantascienza non ci credo neanche se lo vedo

fichissimo quel ninja!comunque secondo me si sarà sbagliato il giornalista...mi sa che ha raggione maverick1990!

Share this post


Link to post
Share on other sites

poko ma sikuro

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è un fondo di verità.

 

Da alcuni anni in USA si stanno studiando speciali materiali in grado di riflettere in maniera differente la luce visibile, e di adattarsi - un po' come fa il camaleonte - all'ambiente circostanze.

 

Questi materiali, comprese le relative vernici, vengono sperimentati sia sotto forma di indumenti mimetici individuali, sia sottoforma di applicazioni per mezzi militari, dai veicoli alle navi agli aerei.

 

Chiaramente, si tratta - almeno al momento - di una mimetizzazione parziale.

Il materiale può assumere tonalità molto simili all'ambiente circostante (tipo erba, colore del cielo, sabbia, terra, rocce ecc...) e il comportamento sarebbe regolato da un sistema di microprocessori.

 

Le prime informazioni ufficiali sono state rese pubbliche circa una decina di anni fa, e il programma procede a bassa priorità.

I risultati sino ad oggi non sono esaltanti ma in futuro potrebbero esserlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sembra molto difficile che una tecnologia come quella a cui fai riferimento tu, sia stata annunciata a mezzo mondo in mondo attraverso un giornale, se fosse vero sarebbero documenti riservati a pochi.....

 

Secondo me il giornalista, non molto competente nel settore, sentendo parlare di vernici che riducevano, aiutati soprattuto dai vari materiali RAM, la visibilità degli aerei ai radar nemici ( l'RCS), avrà frainteso è avrà scritto una cavolata così grossa scrivendo un articolo su una vernice che rende invisibile....

Ho sentito di uno che la stava provando...Si è sporcato le mani,e a ora di pranzo si è mangiato un dito... :rotfl::rotfl::rotfl:

 

Scherzi a parte,non credo che sia così semplice una cosa del genere,anche perchè servirebbero telecamere per riprendere cosa sta intorno all'oggetto da mimetizzare,da tutte le angolazioni possibili,con le giuste prospettive,ecc...Specialmente per quanto riguarda un carro armato,per di più in movimento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse bisognerebbe agire in qualche modo sui fotoni, in modo da rifletterli, ma così vederemmo una macchia bianca a forma di uomo, e di assorbirli (la macchia sarebbe nera), quindi bisognerebbe trovare il modo di assorbirli e poi farli convogliare fuori dalla tuta nella stessa traiettoria

 

va be sono nella fantascienza, però concettualmente ci dovrei essere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma no, guardate che non è poi così difficile.

 

Esistono molti materiali che, se attraversati da corrente elettrica o irradiati da determinate frequenze o sottoposti a determinate temperature, tendono a cambiare colore.

 

Ho visto persino i miei figli giocare con bambole e bambolotte che cambiano colore a seconda dell'ambiente in cui si trovano (sole, buio, caldo, freddo, secco, umido ecc...) o a contatto con la pelle.

 

Non ci vuole quindi molto a creare un pannello o un tessuto, sottoposto a leggere tensioni elettriche o irradiazioni a frequenze non visibili dall'occhio umano, che possa cambiare colore rispondendo alle variazioni di corrente e di frequenza. Un sensore piccolo come una coccinella e un microprocessore non più grande di un'unghia (tipo quelli che si trovano in una macchina fotografica) possono rilevare i colori dell'ambiente o dello sfondo e inviare al pannello/tessuto le necessarie variazioni elettriche o di frequenza che lo spingono a cambiare colore nel modo voluto.

Se i pannelli sono abbastanza piccoli, possiamo immaginare un mosaico di migliaia di piccolissimi pannelli o pezzetti di tessuto che ricoprono un mezzo o un individuo.

 

Non è una cosa complicata come concetto teorico, è invece più complicato conciliare la delicatezza di un simile sistema con i maltrattamenti che esso subirebbe sul campo di battaglia.

 

Sempre in USA, e precisamente presso l'USAF, si sono sperimentati sistemi di vernici per aerei che all'occorrenza possono essere irradiati e aumentare moltissimo la propria luminosità (il sistema di irradiamento è simile ad una serie di lampade al neon opportunamente predisposte).

Si è infatti accertato, in decenni di combattimento aereo, che la sagoma dei velivoli tende a stagliarsi come un punto scuro sullo sfondo di un cielo chiaro, per quanto chiara sia la verniciatura. Rendendola luminescente, essa si va a confondere con lo sfondo del cielo.

 

In questo caso la tecnica prometteva molto bene, poi a un certo punto è caduta nel nulla.

 

Ma il fatto che di certe tecniche non si sappia più nulla, non significa necessariamente che esse siano state abbandonate: semplicemente i relativi studi possono essere stati secretati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

amettiamo che esista questa tecnologia, i giochi per la PS 2 insegna che bastano dei visori termici a vedere gli oggetti invisibili.

Ammeno che non facciano in modo che carri armati, soldatie aerei non emettano calore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...