Jump to content
Sign in to follow this  
Leviathan

Forze speciali in azione

Recommended Posts

Ragazzi volevo chiedervi riguardo a beslan. Ho letto che i russi hanno usato armi termobariche e hanno sparato con i loro carri armati durante il blitz.

Perche hanno fatto questa scelta?

E poi hanno perso 10 spetzan nell'attacco.

Non è un numero elevato per un incursione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

I rapporti più recenti provenienti dal gruppo di indagine russa costituito sull'argomento, che mi sento di giudicare abbastanza affidabile, hanno ricostruito le cose come segue:

 

- I terroristi sono giunti su un convoglio in piena regola e hanno occupato la scuola. In questa fase sono state uccise 21 persone.

 

- Durante le trattative, a un certo punto i terroristi hanno concesso di restituire quei 21 corpi. Mentre era in corso questa operazione, si è verificato un incidente.

Su questo incidente, i testimoni hanno fornito due versioni discordanti:

A) Uno dei terroristi usciti per consegnare i cadaveri ha intravisto un mezzo corazzato che si avvicinava e ha creduto erroneamente che fosse iniziato un blitz delle forze speciali, e ha dato l'allarme facendo esplodere le prime due cariche. Ne è conseguito poi lo scontro a fuoco.

B) Una delle cariche, appese al soffitto, si è staccata ed è caduta a terra esplodendo.

 

Si tratta di due episodi narrati da testi che si trovavano all'interno della scuola (la carica appesa al soffitto) o all'esterno (il terrorista che rientra di corsa gridando l'allarme) e siccome è difficile credere che i testi abbiano riferito fesserie, credo che entrambe le testimonianze siano veritiere.

In altre parole, credo che possa ben essere successo che un mezzo blindato si stesse avvicinando alla scuola, probabilmente per caricare a bordo i cadaveri, ed è quindi possibile che i terroristi, vedendolo, abbiano pensato a un blitz.

Ed è anche possibilissimo che le vibrazioni prodotte dal cingolato in avvicinamento, possano aver fatto staccare una delle cariche fissate sul soffitto della scuola, facendola cadere a terra e determinando così la prima esplosione.

 

Mi pare che fili perfettamente come ricostruzione.

 

Sta di fatto che a quel punto i terroristi hanno creduto di essere sotto attacco, i miliziani (intorno alla scuola c'erano centinaia di cittadini civili armati di fucili) e i militari hanno pensato che i terroristi avessero iniziato a far esplodere le cariche, e quindi è perfettamente normale che poi sia successa la tragedia.

 

Ma una cosa è emersa in maniera evidente: quando sono iniziati gli scontri, le truppe speciali russe non erano affatto predisposte per l'azione, tant'è vero che sono intervenute con notevole ritardo.

 

Nei primi minuti di combattimento, da un lato c'erano i terroristi e dall'altro i miliziani e i militari regolari assieme a poliziotti locali.

 

Peraltro, i terroristi hanno usato lanciagranate dei tipi RPG-7, RPG-26 e AGS-17, caricati anche con granate tipo "Shmel" che sono appunto testate FAE di tipo termobarico.

 

Negli scontri sono rimaste uccise 394 persone. Di queste, 15 sono poliziotti e 12 sono appartenenti alle forze speciali, 32 i terroristi (un altro è stato catturato vivo) e tutti gli altri sono civili, moltissimi dei quali bambini.

 

Sono stati disinnescati ben 127 ordigni esplosivi e sequestrati 37 fucili d'assalto, tre migliatrici, 10 lanciagranate e sette pistole, oltre a numerose granate e munizioni.

 

=====

 

Sulla base di tutto ciò, non si può certo dire che l'azione in senso stretto sia stata un fallimento, semplicemente perchè non si è trattato di un'azione pianificata.

Lo scontro è esploso improvvisamente, e ha coinvolto inizialmente solo le forze irregolari.

Il fatto che ben 127 ordigni non siano stati fatti esplodere dai sequestratori, testimonia che il bilancio avrebbe potuto essere ancora molto più grave.

 

Semmai l'errore fondamentale sta proprio nel modo in cui sono state condotte le trattative e nel ritardo del posizionamento delle forze speciali, ed in ogni caso va sottolineato che le forze speciali russe non sono preparate a gestire adeguatamente questo tipo di situazione perchè hanno un addestramento orientato alle azioni tipicamente militari.

Peraltro, credo che nessuna forza speciale al mondo avrebbe potuto effettuare un intervento armato in queste condizioni, senza mettere in conto un elevatissimo numero di perdite sia tra i civili che tra i militari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già poi questa volta i terroristi si erano anche premuniti contro l'uso di gas come al teatro Dubronovka grazie all'utilizzo di un detonatore a pressione per gli ordigni. Infatti c'era uno di questi tizi con un piede appoggiato su una pedana in modo che, in caso di mancata pressione, sarebbe esploso tutto, tutto questo per pregiudicare l'utilizzo di agenti nervinici con effetto addormentante.

Io ho comunque sentito che i Russi stiano prendendo lezioni dagli Israeliani per le operazioni antiterrorismo, credo che loro siano i più esperti al mondo, loro malgrado.

Share this post


Link to post
Share on other sites

una info...

ero abbastanza piccolo quando senti del blitz al teatro Dubronovka, e non capivo quando vedevo le immagini se la gente era morta o addormentata.

Potreste togliermi questo dubbio? E' possibile che i russi abbiano ucciso tante persone solo per poter prendere di sicuro i terroristi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il blitz al Dubronovka fu organizzato molto male perchè si usò un agente nervinico in basse concentrazioni con presunto effetto narcotico ma non fu detto prima agli ospedali che si ritrovarono davanti a casi di intossicazione che non sapevano come curare.

Il gas fu usato per eliminare la minaccia dei kamikaze ceceni che si sarebbero fatti esplodere all'inizio del blitz.

Alla fine morirono tutti i terroristi ma anche oltre 100 ostaggi, mi pare 138 ma non ne sono sicuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

penso proprio di si anche perchè i terroristi secondo me si sarebbero fatti scudo delle persone oppure le avrebbero uccise tutte alla minima vista delle forze speciali

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sapevo che i russi hyanno usato le armi termobariche che in un primo momento si pensava fossero state usate dai terroristi.

Testimoni dicono che le mura della scuola brillavano la notte segno della presenza del fosforo delle armi incendiarie e i russi hanno confessato l'uso di armi termobariche ma negano l'uso di lanciafiamme.

 

Che ne pensate?

Comunque al teatro Dubrocka il blitz è stato perfetto visto che nessun civile è morto negli scontri a fuoco ( ma aimè per il gas).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque al teatro Dubrocka il blitz è stato perfetto visto che nessun civile è morto negli scontri a fuoco ( ma aimè per il gas).

Io non lo considero così perfetto, un centinaio di civili morti

Share this post


Link to post
Share on other sites

effettivamente faceva un che vedere tutti quei terroristi sulle poltrone.

per i russi l'importante era stanare i ceceni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che c'entra come sono morti? E' andato malissimo, li hanno ammazzati loro!

Quanto alle armi termobariche e incendiarie non scheriziamo, non sono mica pazzi! Probabilmente hanno usato qualche cannonata dal cannone a bassa pressione dei BMP e basta!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io ho comunque sentito che i Russi stiano prendendo lezioni dagli Israeliani per le operazioni antiterrorismo, credo che loro siano i più esperti al mondo, loro malgrado.

I SAS restano i migliori, a parere mio.

 

Chi ha visto la liberazione dell'ambasciata iraniana a Londra sa cosa voglio dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"quello messo in atto dalle forze russe non è stato un blitz per liberare gli ostaggi ma una vera e propria azione di guerra condotta nel più totale spregio della vita degli ostaggi, con l’impiego di armamenti altamente distruttivi come carri armati, elicotteri da guerra e devastanti lanciafiamme".

 

"Il mubblico ministero che conduce le indagini federali, gen. Nikolai Shepel, ha ammesso solo recentemente e dopo le innumerevoli pressioni esercitate dai parenti delle vittime, l'uso di lanciafiamme da parte delle truppe russe (negato in precedenza); egli continua ad affermare, però, che non vennero mai usate granate e che i cannoni dei tank non erano puntati verso la scuola."

 

Da un sito avevo letto che il procuratore generale aveva ammensso l'uso di armi termobariche ma non di lanciafiamme.

 

Sono patacche queste fonti che ho trovato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La maggior parte delle storie in questi campi sono costruite da gente che vuole dare al mondo una visione distorta degli avvenimenti e molto spesso ci riesce, tanto che la visione reale è davvero poco ascoltata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nell'ospedale russo che occuparono i ceceni respingendo l'assalto dell'esercito russo cosa è successo nei dettagli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fu a Budennovsk, nel 1995.

 

I ribelli ceceni si asserragliarono nell'ospedale con un migliaio di ostaggi e respinsero almeno un paio di attacchi delle forze speciali, coprendosi con gli ostaggi.

Il governo russo fu costretto a trattare con i ribelli che furono lasciati liberi di ritirarsi in cambio dell'incolumità degli ostaggi, almeno un centinaio dei quali rimasero uccisi.

 

Di più non ricordo, ma se cerchi in Google sicuramente troverai molte fonti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso cerco dettagli....

 

La mia perplessità riguarda che forze speciali siano state respinte e più di una volta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
non sono mica divinità o achille nell'odissea ;)

Nell'Odissea non c'è Achille perchè è già morto, c'è nell'Iliade.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è c'è, in forma di anima e nel racconto di Odisseo ai Feaci che narra degli ultimi giorni di tro*a e specialmente della caduta.

L'Iliade finisce con i funerali di Patroclo, non dimenticatelo.

Chiudiamo l'OT và, comunque io li amo i poemi omerici, poi mi hanno fatto una testa così e li ho studiati sia in Italiano sia in lingua originale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...