Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Berkut

Bombe a guida laser

Messaggi consigliati

Ciao a tutti, volevo sapere come funzionano le bombe a guida laser.

 

 

 

CIAO!!! :okok:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il funzionamento è molto semplice: un illuminatore laser, che può essere posto sul vettore, su un altro aereo o utilizzato da personale SF a terra (per attacchi chirurgici il più precisi possibile), illumina il bersaglio con un fascio di luce laser che viene seguita dal seeker posto sulla bomba che guida, tramite le alette, l'arma sul bersaglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il funzionamento è molto semplice: un illuminatore laser, che può essere posto sul vettore, su un altro aereo o utilizzato da personale SF a terra (per attacchi chirurgici il più precisi possibile), illumina il bersaglio con un fascio di luce laser che viene seguita dal seeker posto sulla bomba che guida, tramite le alette, l'arma sul bersaglio.

Ma il laser deve illuminare il target fino a quando la bomba non colpisce il target?

 

 

 

CIAO!!! :okok:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

credo che il seekwr sfrutti la differenza di luminosità tra l'ambiente e il puntino laser

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si è cosi per berkut si l'obbiettivo deve essere illuminato fino alla distruzione

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il laser viene riflesso dal bersaglio, esattamente come farebbe un radar.

 

Il sensore della bomba capta quella riflessione, che ha una lunghezza d'onda ben precisa: per il sensore, che è tarato per vedere SOLO quella lunghezza d'onda, è come se ci fosse un falò acceso nel buio più assoluto.

 

Tutto quello che deve fare, è puntare contro il falò!

 

 

Chiaro che se il fascio laser si interrompe, la bomba continua a cadere seguendo la traiettoria balistica che teneva prima che il fascio si interrompesse.

 

Questo significa che comunque la bomba può finire vicino al bersaglio (dipende da qual'era il suo assetto al momento in cui l'illuminazione si è interrotta).

 

Le bombe più moderne hanno a bordo un sistema di navigazione, che può anche essere GPS, per cui se il laser smette di funzionare si dirigono verso l'ultima posizione rilevata, mantenendo una precisione significativa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il laser viene riflesso dal bersaglio, esattamente come farebbe un radar.

 

Il sensore della bomba capta quella riflessione, che ha una lunghezza d'onda ben precisa: per il sensore, che è tarato per vedere SOLO quella lunghezza d'onda, è come se ci fosse un falò acceso nel buio più assoluto.

 

Tutto quello che deve fare, è puntare contro il falò!

 

 

l'AT-9 russo, se non ho capito male, dovrebbe avere un sistema di puntamento leggermente diverso: il sensore (o meglio i sensori, visto che sono 2) è sulla coda del missile.

 

Mi puoi spiegare il motivo di questa scelta progettuale?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'ATAKA, come molti sistemi missilistici controcarro russi, ha un sistema di guida a radiocomando.

 

Il "cannoniere" tiene il bersaglio inquadrato nel suo mirino, e un computer "vede" il bersaglio e il missile in volo (quest'ultimo è visto dal computer grazie a una sorgente IR posta in coda).

 

Il computer quindi calcola la traiettoria del missile e trasmette i comandi via radio al medesimo.

 

Si tratta di un sistema molto efficace, anche se è teoricamente vulnerabile alle ECM.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×