Jump to content

Operazione Guardian of the Walls


 Share

Recommended Posts

Ultimamente anche dai profili ufficiali del idf, iron dome è mostrato in tutte le sue capacità

Nei video di giorno si vedono bene le traiettorie e come funziona il software

L'aspetto interessante è la non saturazione del sistema che ha oltre l80% di efficacia e ha sostenuto fino a mille ingaggi in un giorno se ho capito bene

A questo punto è un discorso di logistiche a confronto per quantità , col vantaggio che idf ha air dominance e può colpire le stazioni di lancio ed eventualmente magazzini.

https://youtu.be/mcUpeaSX8BE

Edited by nik978
Link to comment
Share on other sites

Da quanto ho capito, anche a causa delle chiusure alle attività produttive imposto dalla pandemia, la fabbrica che assembla i missili intercettori del sistema "Iron Dome" non riesce a consegnare in numeri tali da far fronte ai bisogni e, anche se per ovvi motivi non è stato detto pubblicamente, molte batterie sono rimaste senza mnissili. A quanto risulta, grazie anche al lavoro di giovani europei convertiti all' Islam con competenze in  ingegneria e fisica, Hamas è riuscita ad assemblare un grandissimo numero di razzi "Qassam" normali e migliorati e ha allestiro dei camion-lanciatori sulla base di veicoli commerciali normali con cassone ribaltabile. In pratica, il meccanismo usato per sollevare il "cassone" dei camion è stato modificato da questi convertiti, i militanti di Hamas on hanno certo le competenze per farlo da soli,  per poter essere manovrato accuratamente, e dunque per modificare la direzione e la gittata dei Qassam. Questi camion sono allestiti in garage e tenuti al coperto, poi con breve preavviso escono dai garage, raggiungono uno spiazzo e lanciano in salvo, poi ritornano nel garage dopo pochissimi minuti. La situazione in Israele non è facile, le case colpite aumentano ogni giorno di più e il vedere che l' Iron Dome è impotente è stato uno shock. A ciò si aggiungono le rivolte degli arabo-israeliani e la situsazione da conflitto cvile che si vede per le strade di Lod e Jaffa. Israele rischia seriamente  l' implosione

Link to comment
Share on other sites

 Certo, sono tantissimi, ma , da quanto ho capito, dopo che fra il probabile aiuto degli ingegneri convertiti e i rifornimenti iraniani ha permesso a Hamas di avere munizioni in abbondanza, una volta che l' Iron Dome è stato saturato sono state colpite molte abitazioni in Israele e ci sono state già diverse vittime. Molti ritenevano che l' Iron Dome avrebbe impedito ai razzi Qassam di fare danni e vittime, ora si scopre che non è così. Tra l' altro, con la produzione di missili per le batterie Iron Dome ferma o nel migliore dei casi molto a rilento, è questione di pochi giorni che le batterie rimarranno senza munizioni ed è facile pensare che la situazione diverrà grave. Se c mettiamo nei panni della gente comune in Israele, non è importante quanti razzi Qassam sono intercettati, ma quanti colpiscono, ed è questo numero, in rapido aumento, ad aver causato uno shock.

Link to comment
Share on other sites

Gli Iron Dome hanno protetto molto bene i centri abitati.

Anche i razzi palestinesi non sono infiniti, mentre gli israeliani non stanno certo a guardare affidandosi solo all'Iron Dome, ma stanno martellando depositi e postazioni di lancio con tutto quello che hanno a disposizione (F-35 inclusi) e con l'opzione di un'invasione di terra sempre sul tavolo.

Questa situazione di pressione non può essere mantenuta permanentemente da Hamas e Jihad islamica (e infatti sta calando...), mentre al contrario Israele ha sia le risorse che la determinazione per ridurla al silenzio come già successo in passato.

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)

Un sistema anti missile che riesce a Gestire ondate di decine di missili con un successo oltre 80% è un gran sistema a mio parere.

Senza contare che probabilmente una parte di quelli che scappano sono diretti in zone non considerate a rischio elevato.  Ovviamente l'unica soluzione è un intervento di terra e non si può demandare tutto al dome. ma questo sistema è parte di un di ombrello di droni armati e non (sempre in volo: se si ascoltano I live streams da internet su Gaza il rumore tipico dei droni a bassa quota ed ad elica è costante ) satelliti,
Bombardieri e appunto truppe di incuriosione. Nel suo ruolo sta funzionando egregiamente 

La mossa di hamas è psicologica perché conviene tenere la pressione alta.. In qualunque contrasto tra fazioni far fuori la parte moderata è un vecchio trucco.  Ma non è questa la discussione in cui parlare di ciò. In altre sedi magari vi racconterò come funziona questa tattica di pressione grazie ad un amico che ha lavorato sul confine per servizi fotografici anni fa...

Edited by nik978
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...