Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
davide9610

Unitá 731, I crimini di guerra giapponesi in Cina

Messaggi consigliati

Apro questa discussione per chiedere informazioni e discutere sulle orribili sperimentazioni giapponesi fatte su cavie umane.

 

E perché gli Stati Uniti una nazione libera e democratica deciserò di assolvere questi "animali"violando ogni criterio morale e giudiziario?

Modificato da davide9610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché le conoscenze in possesso dalla famigerata unità 731 in campo medico e di guerra battereologica erano troppo importanti per gli statunitensi, in quel contesto storico, per disperderle in nome della giustizia.

 

Anche alcuni criminali di guerra nazisti furono graziati per gli stessi motivi; vedi Von Braun e la sua équipe, responsabili di almeno 20 000 morti nei campi di lavoro da loro gestiti.

 

Triste ma come disse il cancelliere Bismarck “Quanto meno la gente sa di come si fanno le salsicce e le leggi, tanto più serenamente dorme”

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

E perché gli Stati Uniti una nazione libera e democratica deciserò di assolvere questi "animali"violando ogni criterio morale e giudiziario?

banalmente, perchè mai gli Stati Uniti dovrebbero essere considerati i "guardiani della rettitudine mondiale"?

 

tornando a noi... perchè li dovevano perseguire? gli studi fatti dall'Unità 371 erano degni d'interesse, o almeno così si pensava, e dovevano essere acquisiti e studiati, assieme a chi li aveva compilati, il Giappone lo si stava ricostruendo come alleato fedelissimo, i poveracci usati come cavie erano cinesi e la Cina comunista era un nemico con il quale i rapporti erano sotto-zero. da un punto di vista prettamente cinico, come lo è la politica estera, non c'era motivo di perseguire nessuno... anzi, silenzio e ancora silenzio.

 

al contrario, i russi, che pure fecero buon uso degli studi giapponesi, dovettero processare alcuni esponenti, una dozzina con pene detentive anche piuttosto leggere, stando dall'altro lato della barricata.

 

è un ragionamento estremamente brutale... ma se non si capiscono queste dinamiche, si resta sempre spaesati davanti alla realtà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Appunto .... non a caso la chiamano .... REALPOLITIK .... http://it.wikipedia.org/wiki/Realpolitik

 

.... e se ne servono TUTTI ....

 

Dal momento che motogio ha citato Von Braun (e, di conseguenza, gli altri scienziati nazisti che si misero al servizio dell'Occidente) .... segnalo la recente uscita in italia di questo libro di Annie Jacobsen (già autrice di "Area 51") ....

 

35d537m.jpg

 

Vi prego però di non chiedermi com'è .... perché, pur avendolo acquistato, non ho ancora avuto modo di leggerlo ....

Passo troppo tempo al computer .... :blushing:

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dal momento che motogio ha citato Von Braun (e, di conseguenza, gli altri scienziati nazisti che si misero al servizio dell'Occidente) ....

 

 

 

 

Ops.. ho inavvertitamente cliccato invia senza volerlo :blushing:

 

Beh già che ci sono aggiungerei che anche l'oriente ha approfittato della disponibilità di scienziati tedeschi a buon mercato.

 

Ps. concordo con Vorthex; ok nessuna nega il contributo degli ex nazisti alla causa americana ma da qui ad affermare che sono loro che hanno reso grandi gli USA c'è ne corre,... :asd:

Modificato da motogio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' uscito di recente un eccellente libro sui crimini giapponesi di ogni genere ai danni delle popolazioni occupate e dei prigionieri di guerra. Lo consiglio a chi non ha problemi cardiaci.

 

"I cavalieri del Bushido", storia dei crimini di guerra giapponesi.

 

(Universale Storica Newton)

 

3482izd.jpg

Modificato da Gian Vito

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché le conoscenze in possesso dalla famigerata unità 731 in campo medico e di guerra battereologica erano troppo importanti per gli statunitensi, in quel contesto storico, per disperderle in nome della giustizia.

 

Anche alcuni criminali di guerra nazisti furono graziati per gli stessi motivi; vedi Von Braun e la sua équipe, responsabili di almeno 20 000 morti nei campi di lavoro da loro gestiti.

 

Triste ma come disse il cancelliere Bismarck “Quanto meno la gente sa di come si fanno le salsicce e le leggi, tanto più serenamente dorme”

 

Definire Werner Von Braun e la sua equipe "criminali di guerra" e "responsabili" delle nefandezze compiute nei campi di lavoro mi sembra del tutto fuori luogo. Von Braun era un grande scienziato e, come molti altri, si trovò a lavorare all'interno di un sistema che prevedeva tali efferatezze, gestite però da altri.

Molto spesso gli uomini di scienza vivono del tutto separati dalla realtà che li circonda, immersi completamente nelle loro ricerche.

Per quanto riguarda medici e mostri vari che sperimentavano direttamente su cavie umane... ovviamente quella è tutta un'altra storia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

Definire Werner Von Braun e la sua equipe "criminali di guerra" e "responsabili" delle nefandezze compiute nei campi di lavoro mi sembra del tutto fuori luogo. Von Braun era un grande scienziato e, come molti altri, si trovò a lavorare all'interno di un sistema che prevedeva tali efferatezze, gestite però da altri.

 

Von Braun e la sua équipe erano corresponsabili delle nefandezze compiute nei campi di lavoro; forse definirlo criminale di guerra è eccessivo in base alle legislazioni attuali ma rientra in pieno nella definizione di crimini contro l'umanità.

 

Anche nelle fabbriche gestite da Ferdinand Porsche, altro famoso ingegnere tedesco (in realtà austro-boemo) , i prigionieri, per lo più civili polacchi, utilizzati come schiavi morivano come mosche ma almeno l'ing Porsche provò ad alleviare le loro pietose condizioni di vita; anche se senza successo.

Al termine della guerra fu imprigionato ma in seguito rilasciato, dopo lauta cauzione, perché ritenuto non colpevole di crimini di guerra da un tribunale francese.

 

Il fatto che Von Braun fosse un opportunista disposto a vendere l'anima al diavolo (e lo fece due volte) per rincorre i suoi sogni non lo assolve dal giudizio della storia.

 

Nonostante questo resta una delle persone più importanti e influenti del XX° secolo ma resta un personaggio ambiguo, almeno dal punto di vista morale.

.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

noi, forse perchè siamo umani e tutte persone "normali", spesso ci dimentichiamo cosa c'è in gioco dietro a conflitti "mondiali":

Soprattutto non valutiamo gli enormi passi avanti fatti sotto certi aspetti della scienza dal 1930 al 1945.

In alcuni casi le strade non erano quelle corrette (il nucleare tedesco ad esempio..), ma tutot si mosse in quel periodo dietro investimenti assurdi.

 

Parlando di tecnologia, dietro a scienziati vari c'erano centinanai di migliaia di prigionieri messi a lavorare.

ma se si parla di medicina, si sono usate, sia in europa che in asia, cavie umane per gli esperimenti più svariati... Io vivo in cina e dove sto io c'è una lapide che ricorda un bombardamento con armi chimiche (tifo, credo) che provoco centinaia di migliaia di infetti e morti. Ogni anno ad una certa ora di quel giorno suonano le sirene di allarme antiereo per commemorare la cosa.(in cina ogni città ha gli allarmi..)

 

Ovviamente da un punto di vista del singolo essere umano sono cose che tutti respingiamo e vediamo come disumane (e lo sono), purtroppo se però si inseriscono nel sistema mondiale, soprattutto dell'epoca, sono semplicemente dei "dati" importanti che vengono presi e gestiti da chi vince a suo vantaggio

 

Cos' gli studi della bayer nei campi di concentramento, gli esperimenti sul congelamento e trapianti dei giapponesi su cavie cinesi, o gli Me262 caricati sulle portaerei e protati in USA, non fanno nessuna differenza.....

Personalmente, ripeto, per me sono degli abomini, ma se alcune persone non sono state perseguite in cambio dei loro servizi o risultati, è una regola universale.

A parti invertite credo che i vinti si sarebbero comportati allo stesso identico modo.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×