Jump to content
Sign in to follow this  
w7C

Segreti militari

Recommended Posts

Ciao a tutti!

 

Ultimamente mi è sorto un dubbio, ovvero, sul web si possono trovare molte info sugli acquisti delle varie aeronautiche mondiali, e addirittura si sa quanti aerei acquistano...... ma tutto ciò non dovrebbe essere coperto da segreto militare? Perchè queste info vengono divulgate così facilmente? E allora ke tipo di dati sono coperti da segreto militare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti!

 

Ultimamente mi è sorto un dubbio, ovvero, sul web si possono trovare molte info sugli acquisti delle varie aeronautiche mondiali, e addirittura si sa quanti aerei acquistano...... ma tutto ciò non dovrebbe essere coperto da segreto militare? Perchè queste info vengono divulgate così facilmente? E allora ke tipo di dati sono coperti da segreto militare?

Beh, si sa sempre quanti velivoli vengono acquistati, quindi non dev'essere considerata un'informazione importante.

Da quello che so alcune caratteristiche dei velivoli sono coperte da segreto militare, tipo l'esatta composizione dei materiali RAM o certe specifiche tecniche.

 

Qualcuno più esperto saprà risponderti in maniera più approfondita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

molte aziende sono collocate in borsa, quasi tutte....... far sapere che si vincono appalti per milioni di euro fa bene alle quotazioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tieni anche presente che a parte programmi di sviluppo considerati particolarmente sensibili e tenuti segreti (almeno appunto in fase di sviluppo), nelle democrazie generalmente le spese militari devono essere approvate dai parlamenti nazionali, quando non direttamente dai cittadini tramite referendum come in Svizzera. Gli organi di controllo come la corte dei conti o il GAO americano hanno il diritto/dovere di valutare a fondo questi acquisti.

 

A parte gli acquisti, sono generalmente classificati dati come gli aerei rimasti in servizio, ad esempio, se parli con un ufficiale dell'AMI molto difficilmente ti dirà precisamente quanti Tornado restano operativi. In altri Paesi questo tipo di restrizioni è più leggero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiungiamo che a parte regimi dittatoriali paranoici , generalmente si tende a considerare di pubblico dominio tutto ciò che si può conoscere dalle fonti open source ''se lo vedi non è segreto''

nessuna marina renderà segreto il tipo e numero di cannoni su una nave : basta un binocolo e saper contare per scoprirlo . per i codici o le frequenze usate è diverso

 

aggiungiamo che è più facile proteggere pochi segreti che una miriade di segreti di pulcinella , magari arrestando degli spotters solo perchè volevano fotografare uno ''special color''

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche giorno fa su DMAX hanno parlato del Merlin e parlando delle caratteristiche ne hanno elencate pochissime poiché le altre erano "segrete".

In genere che caratteristiche non vengono rivelate al pubblico?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tieni anche presente che a parte programmi di sviluppo considerati particolarmente sensibili e tenuti segreti (almeno appunto in fase di sviluppo) .....

Per non parlare dei programmi "neri" di reaganiana memoria .... taluni dei quali, con tutta probabilità, sono tuttora coperti da stretto riserbo ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

E infatti proprio a quelli mi riferivo ;) E agli heli stealth di cui è stata rivelata una versione in Operation Neptune Spear

 

Per i meno esperti in materia di Pinto, il nome ufficiale di questi programmi è: Special access program al suddetto link di wiki anche info di base su come vengono gestiti tali programmi.

 

Lista mooolto parziale dei progetti riportata all'indirizzo: http://en.wikipedia.org/wiki/Black_project

Share this post


Link to post
Share on other sites

E infatti proprio a quelli mi riferivo ;) E agli heli stealth di cui è stata rivelata una versione in Operation Neptune Spear

Per i meno esperti in materia di Pinto, il nome ufficiale di questi programmi è: Special access program al suddetto link di wiki anche info di base su come vengono gestiti tali programmi.

Lista mooolto parziale dei progetti riportata all'indirizzo: http://en.wikipedia.org/wiki/Black_project[

Grazie per i links ....

.... certo .... la lista è veramente striminzita .... basti notare che non vi figura neppure il "mitico" Aurora .... tanto mitico che Bill Sweetman gli dedicò un volumetto di un centinaio di pagine pubblicato nell'ormai lontano 1993 ....

 

jsdqw9.jpg

 

.... sempre ammesso, naturalmente, che tale velivolo sia veramente esistito .... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stiamo andando pericolosamente off topic rispetto al post originale, e non c'è da meravigliarsi, i soggetti sono affascinanti sia per i semplici appassionati come me sia per chi ha competenze più solide come te e sarebbe in grado di aggiornare con competenza le pagine di Wiki in questione.

 

Ultimamente mi sono imbattutto in un tentativo di ricostruzione della genesi dell'RQ-170 Sentinel a partire dal progetto Darkstar, passando per Tacit Blue e l'innaspettato rientro in servizio dell'SR-71.

 

http://aviationintel.com/2011/12/28/rq-170-sentinel-origins-darkstar-has-grown-up/

http://aviationintel.com/2012/01/12/rq-170-origins-part-ii-the-grandson-of-tacit-blue/

 

In breve, si ipotizza come anello mancante della catena di aerei tattici di ricognizione stealth classificiati un "TR-3 ”Black Manta”" che avrebbe operato attivamente durante Desert Storm come designatore per gli F-117.

Prendiamo la lettura dei post su aviationintel con un po' di sano scetticismo e magari più avanti apriamo un thread sul Black Manta nella sezione dedicata agli Aerei sperimentali.

 

Su Aurora non mi esprimo, anche se tentato dall'inedita (per questo forum) immagine. Forumisti più qualificati di me hanno gettato abbastanza luce sul progetto e su tutto l'ipotizzabile correlato. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tieni anche presente che a parte programmi di sviluppo considerati particolarmente sensibili e tenuti segreti (almeno appunto in fase di sviluppo), nelle democrazie generalmente le spese militari devono essere approvate dai parlamenti nazionali, quando non direttamente dai cittadini tramite referendum come in Svizzera. Gli organi di controllo come la corte dei conti o il GAO americano hanno il diritto/dovere di valutare a fondo questi acquisti.

 

A parte gli acquisti, sono generalmente classificati dati come gli aerei rimasti in servizio, ad esempio, se parli con un ufficiale dell'AMI molto difficilmente ti dirà precisamente quanti Tornado restano operativi. In altri Paesi questo tipo di restrizioni è più leggero.

 

... Visto che è citata la Svizzera. Il segreto militare ha, un po' dappertutto, seri limiti. Nella Confederazione aveva aspetti maniacali. Più di un mio collega giornalista è finito davanti a un Tribunale militare per aver detto, scritto o fotografato cose "proibite". Esempio: credo ci siano forumisti che conoscono l'Aeroporto di Ambrì, nell'alto Ticino. Ebbene questo era un "aeroporto di guerra" , base della squadriglia aviazione 10 e del relativo gruppo di servizio. C'era il divieto totale di fotografie e le cartoline illustrate della regione (turistica) avevano la pista cancellata. Ebbene questa struttura "segreta" , con hangar in caverna e gli aerei Hunter appesi come sulle portaerei, era stata costruita da centinaia di operai italiani negli anni 50. Le cartine aeronautiche svizzere non portavano la pista (segreta), quelle dell' ACI (italiano) sì. Segreti di pulcinella. I dati dell'armamento svizzero sono consultabili da tempo su internet e anche sul sito del Dipartimento della difesa. I segreti militari sono ormai divenuti più "questioni di principio" che vere necessità. L'USAF può vietare fin che vuole a Pilatus di dire la realtà di contratti che la riguardano. I PC-12 con destinazione (militare) USA si possono vedere e contare facilmente dai lati della pista di Buochs.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ebbene questa struttura "segreta", con hangar in caverna e gli aerei Hunter appesi come sulle portaerei, era stata costruita da centinaia di operai italiani negli anni 50.

Come i RE-2001 navali che avrebbero dovuto essere appesi al soffitto dell'hangar della portaerei "Aquila" ....

 

La disposizione dei 51 aerei era un classico esempio dell'ingegnosità italiana: siccome la capacità della nave, fra aviorimessa e aerei parcheggiati sul ponte di volo era di soli 36 aerei (rispettivamente 26 e 10), si era "inventato" un meccanismo tramite il quale altri quindici aerei venivano letteralmente appesi al soffitto dell'aviorimessa, portando così il totale a 51.

Fonte .... http://www.regiamarina.net/detail_text.asp?nid=56&lid=2

 

352fzi1.jpg

 

Così la vidi quando, nel 1949 o 1950, le passai davanti a bordo di un battello mentre, ancora bambino, mi stavo recando con mio padre all'isola Palmaria .... ne ho tuttora un ricordo vivido .... una enorme mole coperta di ruggine ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...