Jump to content

Nuove razioni per i militari ....


TT-1 Pinto
 Share

Recommended Posts

La notizia è stata riportata questa mattina da alcuni quotidiani ....

 

Rancio del soldato ..... Così la <<razione K>> è diventata hi-tech ....

Fonte .... http://www.difesa.it/Sala_Stampa/rassegna_stampa_online/Pagine/PdfNavigator.aspx?d=08-09-2012&pdfIndex=12

 

 

Soldati .... Addio al 'cordiale' .... Nello zaino cappuccino e barrette energetiche ....

Fonte .... http://www.difesa.it/Sala_Stampa/rassegna_stampa_online/Pagine/PdfNavigator.aspx?d=08-09-2012&pdfIndex=13

Link to comment
Share on other sites

sono soirpreso di sapere che la Razione K contiene quasi 3000 calorie, e di aver letto che, pur con questo regime che per molti sarebbe un bel viatico per diventare obesi, molti soldati persero molto peso ed alcuni divennero anche pericolosamente denutriti.

Oggi,che io sappia, un italiano medio consuma circa 1200-2000 Calorie, e per molti è già tanto, posso pensare che la nuova razione k sia meno ricca in energia della precedente e,magari, più abbondante in vitamine e proteine

Link to comment
Share on other sites

Ci mancherebbe altro, insomma, sono fatte apposta per il regime di vita di un soldato sul campo, e vedo che 3000 calorie son anche poche, infatti le hanno aumentante, secondo il secondo (oh, gioco di parole :blink: ) articolo.

Link to comment
Share on other sites

in realtà, in un regime fisico non combat, le razioni militari fanno diventare obesi.

 

Io ne ho mangiate parecchie da ragazzino erano una figata, c'era pure il fornelletto in metallo nero ripiegabile antivento noi lo accendevamo con i blocchetti di diavolina. La meglio per me era carne e fagioli al sugo di pomodoro, poi c'era tutta una serie di sacchettini che contenevano tutto, secondo, contorno, sale, zucchero, caffè e una specie di dolce liofilizzato con in mezzo una specie di canditi dolcissimi a cui bisognava aggiungerci acqua, se lo si metteva in bocca così com'era si gonfiava in bocca con la saliva e oltrretutto dava un effetto tipo acqua gassata. Credo che quel dolce fosse un concentrato di vitamine e calorie. Ma non sono diventato obeso. L'unica cosa che posso dire è che comunque mi sono mosso parecchio fisicamente parlando sia allora che dopo. Tuttavia neanche i miei compagni di giochi sono diventati obesi. Il segreto come già detto è nel movimento fisico, che nellarco delle 24h è cumulabile. Allora il computer e internet erano agli esordi, mio padre internet me la faceva vedere solo quando c'era lui. Gli inglesi i canadesi e gli americani le lasciavano a scatoloni interi, soprattutto i menu che non gradivano.

 

 

Chiaramente la vita in guerra non sarà la vita da civili, oltre alla fatica, bisogna calcolare le calorie per disperdere il caldo, o pre trattenere il caldo (se fa freddo), la paura, la mancanza di sonno, le ferite.

 

 

Non so se qualcuno ha dato un'occhiata per esempio alla dieta di Phelps il campione ...

Edited by Vultur
Link to comment
Share on other sites

Gli inglesi i canadesi e gli americani le lasciavano a scatoloni interi, soprattutto i menu che non gradivano.

E gli Americani non hanno gradito i nostri calamari ....

 

The last field rations I had were provided by the Italians for the NATO AWACS flight off the Libyan coast I covered last year, and the mainly U.S. crew did not appreciate the ones with calamari, which they said were rubbery.

Fonte .... http://www.aviationweek.com/Blogs.aspx?plckBlogId=Blog:27ec4a53-dcc8-42d0-bd3a-01329aef79a7&plckPostId=Blog%3a27ec4a53-dcc8-42d0-bd3a-01329aef79a7Post%3aea48a753-0566-4a0e-9e7b-c80cae77e8b4 .... 41bx4.jpg

Link to comment
Share on other sites

e ci credo che non ingrassavi, eri ragazzino e le mangiavi durante i campi scuola, mica al posto della pasta asciutta che mangiavi a casa tutti i giorni ;)

 

comunque, sulle razioni, esiste questa discussione: http://www.aereimili...4148-razione-k/

 

Io di campo scuola non ne ho mai fatto uno. Le nostre erano tutte ordinate missioni di ricognizione a lungo raggio. Pattuglia base di tre elementi. Foto del 1991. A volte facevamo anche i volontari antincendio per la Protezione Civile con tanto di radio (niente cellulari). Ce le portavamo dove ci pareva. Io m'ero appena spappato le meatballs col sugo (piatto di plastica bianco a terra). Si vedono le tre fodere marroni di plastica e un fornello antivento di cartone chiaro. A proposito di calamari. Le razioni le integravamo con risotto ai gamberi di fiume (dicevano centomila lire l'uno se te li trovavano perchè naturalmente erano una specie assolutamente a rischio). Come tecnica di sopravvivenza è semplicissima: attacco notturno. Si parte in due, si entra in acqua si aspetta un po' al buio, ci si mette di fronte. Uno immerge un pentolone o bacinella nell'acqua, l'altro accende una pila. La luce spaventa gamberi e trote. Le trote sono quasi tutte più furbe e scappano, ma i gamberi scappano all'indietro e non si accorgono che finiscono dritti nella pentola. Il bello è tirarla subito fuori piena d'acqua per cui le bacinelle troppo grandi non vanno bene, però ci si prende più gamberi. (PS: Anche se il bivacco sembra una discarica, non lasciavamo mai nulla dietro di noi, specie le bucce dei gamberi ...).

 

gamberonedifiume001.jpg

 

razionik.jpg

Edited by Vultur
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...