Jump to content
Sign in to follow this  
Dominus

A380

Recommended Posts

Personalmente sono piuttosto scettico verso questo bestione dell'aria, costruito in un periodo in cui si punta ad aerei più piccoli per aumentare il numero di linee. Il mercato potenziale nei prossimi 30 anni per aerei del genere è di circa 750 unità, mentre i velivoli a doppio corridoio come il 777 e il futuro 787 superano le 2000 unità e quelli a corridoio singolo hanno un trend di crescita ancora maggiore. Perchè, allora, puntare su un aereo così grosso quando ancora il 747 può essere concorrenziale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sai cos'è Dominus, questi grossi aerei (dai 500 posti in su) rappresentano sempre una scommessa.

 

Un solo aereo, un solo volo, un solo equipaggio, un solo pieno di carburante, da dividere per 500-600-800 posti.

 

Significa: posti in più per l'utenza, biglietti aerei meno costosi, costi di esercizio inferiori per la compagnia.

 

A patto, però, di vendere tutti i posti o quasi.

 

Questa è la scommessa.

 

Con il Jumbo ha funzionato.

 

Se USA e Italia (faccio un esempio) sono diventate così vicine, senz'altro questo è dovuto anche al fatto che un biglietto A/R costava 700.000 lire, grazie al Jumbo, mentre fino a qualche anno prima dovevi spendere il triplo.

 

L'Airbus vincerà la scommessa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non per essere pessimisti, ma credo non per ora....le persone hanno paura di volare di questi tempi...e sopratutto vedendo quel bestione, che a primo impatto non sembra creato per volare....

Share this post


Link to post
Share on other sites
non per essere pessimisti, ma credo non per ora....le persone hanno paura di volare di questi tempi...e sopratutto vedendo quel bestione, che a primo impatto non sembra creato per volare....

Guarda che il traffico aereo adesso è maggiore di prima dell'11 settembre, la gente ha ripreso a volare. In ogni caso quando fu creato il jumbo non c'erano le compagnie low cost che adesso pare vogliano aprirsi alle tratte internazionali

Share this post


Link to post
Share on other sites

intendo che a me quando vedo un B52 mi da sicurezza nel volo... facendo un paragone lo stesso vale per un A380...

Share this post


Link to post
Share on other sites

e poi un b-52 sgancia bombe e quindi alla fine non ti dà tanta sicurezza

 

 

l' A380 è un bell'aereo, però fa paura pensare che trasporta 500 persone :o:o:o

 

e poi ho trovato una pagina sull'a380

 

link

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 747 ha vinto la scommessa per l'epoca in cui è stato progettato e ha avuto successo.

 

Dai primi anni novanta è stato completamente battuto dal 777,

 

-Capacità di carico simili

-Minori consumi grazie al bimotore

-Minori costi di manutenzione

-Minor costo dell'aereo stesso grazie al progetto interamente realizzato in computer grafica senza il bisogno di costosissime prove dal vero

-Il 747 ormai era faticoso caricarlo completamente.

 

Come dice Gianni è una scommessa, ma questo non vuol dire che se un volo va male, la scommessa è stata persa, bisogna avere un campo visivo più ampio.

 

Secondo me altri grossi punti a favore del 380 sono:

-i posti extralusso

-le dimensioni enormi

 

Secondo me, proprio le grandi dimensioni dovrebbero dare sicurezza al passeggero, soprattutto dopo il viaggio....dato che più aumentano le dimensioni dell'aereo e più la sensazione di volare si fa lieve.

 

Tutti quelli che devono fare un viaggio in aereo al battesimo dell'aria mi chiedono sempre:

"Cosa si sente quando c'è turbolenza?"

"E quando ci sono i vuoti d'aria?"

"Un mio amico mi ha detto che al decollo senti come se precipitassi è vero?"

 

Cosette del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa essenziale è abbattere i costi, sulle tratte dove c'è sufficiente richiesta.

 

Chiaramente se usi un 500 posti per Dubai, difficilmente la spesa vale l'impresa.

 

Ma se usi un 500 posti per New York e abbatti davvero i costi (roba che deve costare non più di 200-300 dollari andata e ritorno) anche attraverso un meccanismo più flessibile dei voli (ossia: compro il biglietto andata e ritorno, ma la data di ritorno non deve essere indicata: quando mi serve, torno), una volta ammortizzati i costi iniziali (perchè un bestione costa) è tutto in discesa.

 

Purtroppo però le compagnie ragionano diversamente: ho comprato questa bestia di aereo e devo ripagarmelo, quindi all'inizio i biglietti costeranno. Poi quando ho ammortizzato la spesa, riduco i costi. La gente però non vola perchè i costi sono alti, la spesa non si ammortizza, e i costi restano alti.

 

Le compagnie low cost hanno dato una bella scossa al mercato, ma subito sono state imbrigliate e ostacolate (rotte e orari non sono proprio comodi, gli aeroporti serviti sono decentrati e quantitativamente limitati, i biglietti bisogna prenotarli e pagarli con largo anticipo).

 

Poi per assurdo, i posti disponibili sulle low cost sono fruiti in minima percentuale dalla gente comune. La maggior parte sono utilizzate dalle imprese, cioè proprio dai soggetti che non dovrebbero avere molti problemi a spendere qualche soldino per i biglietti.

Le imprese hanno preso l'abitudine di comprare posti fissi: se hanno l'esigenza di un collegamento settimanale per due persone Milano - Parigi, comprano due biglietti per tutte le settimane future. Se si pensa a quante società hanno collegamenti costanti con le principali capitali in Europa e in America (e non solo) ecco che poi comprare un biglietto a 10 euro per una persona qualunque diventa quasi impossibile: tutto già venduto.

 

Se l'Airbus ha deciso di costruire l'A-380, evidentemente ha tastato il polso delle compagnie ed è sicura che l'aereo si venderà, e malissimo ha fatto la Boeing a considerare spacciato il segmento 500 posti e oltre.

 

Speriamo bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bè se ti passa il B-52 sopra.... Per bombardarti, non vedo tanta sicurezza per te!!!! :D:D:D:D ......

 

Bè l'altro giorno hanno fatto uno speciale su questo bestione... Mi pare che fosse sulla RAI.... Io ci vedo qualcosa di sicuro....

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate l' ot ma , l' A380 può essere un sostituto militare del C-5 ed è realizzabile un tanker?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è un aereo che può avere sbocchi militari, infatti per un trasporto strategico ci vuole un aereo fatto ad hoc, mentre come tanker si sta già sviluppando una versione apposita dell'A340 che potrebbe essere anche adottata dall'USAF visto lo scandalo delle tangenti sul 767

Share this post


Link to post
Share on other sites

kuala skandalo?kuali tangenti?mi spieghi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si tratta di tangenti riguardo ad un leasing con opzione d'acquisto di 100 tanker 767 (come i 4 appena acquistati dalla nostra aereonautica) pagate dalla Boeing alla commissione e ad alti papaveri del pentagono. Non capisco poi perchè visto che non credo che le commesse per la sostituzione del KC135 non rimotorizzati sarebbero comunque finite in mano boeing. In ogni caso per questo motivo è stato bloccato il contratto da 20 Miliardi di biglietti verdi che pareva cosa fatta. Se lo scandalo si rivelerà fondato probabilmente l'USAF non vorrà più il 767 e l'unico concorrente attuale sulla piazza è l'A340, ma credo che qualche altra azienda nazionale, stando così le cose, proporrà un altro progetto (anche perchè se non si deve partire da zero progettare una cisterna non è troppo complesso) , troppo umiliante per l'USAF comprare un aereo europeo, anzi peggio praticamente francese.

Informazioni più dettagliate le trovi a questo link (inglese), guarda in fondo dove si parla degli scandali che hanno coinvolto la società

Edited by Dominus

Share this post


Link to post
Share on other sites

e pensare che abbiamo rifiutato il 340 perchè volevamo partercipare al programma americano come fornitori!

 

dominus progettare gli aerei costa, se ho già un C-17 "tattico" e devo in futuro sostituire i C-5 ,uso un modello civile ,come si voleva fare col 747 e in effetti i velivoli civili sono già usati a noleggio dai miliari!

Edited by cama81

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti la Boeing come primi clienti ci ha assicurato delle ottime condizioni, infatti oltre ad un prezzo conveniente fa trasformare una parte degli aerei (non solo quelli italiani ma anche, ad esempio, quelli del Giappone che l'ha appena ordinato) a Pozzuoli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...