Jump to content
Sign in to follow this  
W L'ITALIA

Impiego attuale delle bombe di profondità

Recommended Posts

Sono state recentemente sviluppate bombe di profondità molto avanzate, dotate di sonar attivo come l'MS500. Mi chiedo quali vantaggi possano offrire (in casi particolari) rispetto ai siluri.

Qualcuno (Gianni065 e Dominus ho visto che ne sanno molto sull'argomento) può illuminarmi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In caso di bersaglio non agganciabile, per esempio sottomarino a velocità minima di governo adagiato sul fondo marino e identificato solo con una lettura al mad, sono imprescindibili, inoltre possono interdire una vasta area, disturbare pesantemente il sottomarino costringendolo alla fuga (se cominciano a scoppiare il sub diventa completamente cieco) oppure nel caso non si punti alla distruzione del sub ma si voglia solo farlo scappare/emergere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

col sonar attivo si "vedono" anche i sottomarini "fermi".

ovviamente, per quelli posati sul fondo servono da "deterrente" e non si sa mai... i colpi fortunati capitano ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi se vengono utilizzate per attaccare sottomarini non agganciabili a cosa gli serve il sonar attivo?

 

 

Il sonar attivo non è ovviamente d'inseguimento, serve come spoletta per ottimizzare gli effetti dell'esplosione.

Nel caso il sub non sia agganciato funzionano o a contatto (con il sub stesso se si ha la botta di culo del secolo o con il fondale marino) o settandole ad una determinata profondità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sfugge una cosa, se il sottomarino naviga a bassa velocità e ci sono altri fattori (temeratura dell'acqua ecc.) che lo rendono non individuabile al sonar, come fai a sapere che c'é? Insomma il MAD lo potrebbe vedere ma per usare il MAD devi sapere prima più o meno dov'é. Correggetemi se sbaglio.

Edited by W L'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites

il MAD non dipende dal sonar.

 

questo lo so, il MAD é uno strumento che viene immerso nell'acqua dall'elicottero e che rileva anomalie magnetiche riconducibili a sommergibili. Giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo lo so, il MAD é uno strumento che viene immerso nell'acqua dall'elicottero e che rileva anomalie magnetiche riconducibili a sommergibili. Giusto?

 

 

Non è a immersione, tant'è che è l'arma di caccia primaria degli aerei ASW insieme alle boe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello a cui ti riferisci è il sonar a profondità variabile che viene, appunto, filato dall'elicottero in mare.

il MAD è fissato all'aereomobile che lo impiega (il pungiglione sulla coda degli aerei ASW) e funziona in maniera autonoma. ovviamente, i dati del MAD possono essere incrociati con quelli del sonar filabile o delle sonoboee che vengono lanciate da aerei ed elicotteri.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora ho capito.

Mi pare di ricordare però che, per trovare un sommergibile, il MAD deve trovarsi precisamente sopra ad esso, é vero? perché se fosse così prima di usare il MAD dovresti avere un'idea di dove potrebbe trovarsi il sub... per esempio, prima lanci delle boe sonar poi quando riescono a captare qualche suono proveniente dal sub e quindi a fare una stima di dove potrebbe trovarsi, a quel punto controlli quella zona con il MAD per verificare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

in genere si fa il contrario... anche perchè l'aereo vola ed il MAD si muove con esso, ovviando, di conseguenza alle prestazioni non eccezzionali del MAD.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo di poter dire che i siluri siano, forse di un "ordine di grandezza" più costosi, a parità di carica esplosiva, rispetto alle bombe di profondità,anche le più moderne, che comunque muovendosi in verticale non possono, neppure volendo, agganciare navi amiche. Però credo di poter dire che l'uso di queste armi presupponga che il sottomarino nemico sia stato circondato-magari dopo essere già stato danneggiato in precedenza- e che sia possibile per le unità di superficie arrivargli fin "sulla testa" in relativa sicurezza,per usare un linguaggio poco tecnico.

Operativamente non so quando è stata l'ultima volta che siano state usate, forse durante la Guerra delle Falkland contro un sottomarino argentino, ma non ci giurerei

Edited by Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non serve far arrivare le unità di superfice sopra il sub, le moderne bombe di profondità vengono lanciate da elicotteri e aerei antisom non vengono lanciate dalle navi.

Edited by W L'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...