Jump to content

I tagli di Gates


Rick86
 Share

Recommended Posts

Apro qui la discussione perchè le misure annunciate oggi da Gates riguardano un po tutte le FFAA americane. Piuttosto che discuterne a spezzatino oppure andare OT in qualche topic conviene mettere qui tutto insieme.

 

 

EH-101

"not even increment 1" quindi l'Increment 2 è sicuramente morto.

 

Ma i 9 (non sette, sorry) esemplari dellIncrement 1 o li comprano ugualmente o Finmeccanica si intasca fior di penali perchè gli elicotteri sono già stati costruiti o comunque in costruzione. In ogni caso faranno una nuova gara.

 

Queste le parole di Gates:

 

First, I recommend that we terminate the VH-71 presidential helicopter:

 

* This program was originally designed to provide 23 helicopters to support the president at a cost of $6.5 billion. Today, the program is estimated to cost over $13 billion, has fallen six years behind schedule, and runs the risk of not delivering the requested capability.

* Some have suggested that we should adjust the program by buying only the lower capability "increment one" option. I believe this is neither advisable nor affordable. Increment One helicopters do not meet requirements and are estimated to have only a five- to 10-year useful life. This compares to the current VH-3 presidential helicopters that are 30 to 40 years old.

* We will promptly develop options for an FY11 follow-on program.

 

 

F-22

187 e stop, povera USAF

 

F-35

Confermato in toto, accelerate le consegne degli esemplari iniziali. 513 aerei nei prossimi 5 anni. 2443 in totale

 

Altro USAF, tagli

Cancellato il bombardiere, il CSAR, il satellite per le comunicazioni, ricomincia la telenovela del tanker (nuova gara), ritiro anticipato di 250 jet dall'USAF nei prossimi 5 anni, eliminato il secondo Boeing YAL-1 Airborne Laser. Fine della produzione dei C-17

 

Altro USAF, cose positive

Avere in linea entro il 2011 almeno 50 UAV della classe del Predator, 31 F-18 nel prossimo anno. Nuove piattaforme per l'intelligence, surveillance and reconnaissance (ISR)

 

US Navy, altra bastonata

- 10 portaerei, quindi un'ulteriore unità tagliata.

- Nuovi DDG-51

- Sicuri due DDG 1000, il terzo dipenderà dal prezzo che offrirà l'industria

- salve le LCS, 55 unità forse a ritmo accellerato

- incomincia, insieme agli inglesi, il programma per un nuovo SSBN

- ritardato l'inizio del programma CG-X

- ritardato al 2011 l'acquisto dell'undicesima LPD

- raddoppio (da 2 a 4) delle Joint High Speed Vessel (JHSV)

Difesa anti-missile

- nessun incremento ai missili intercettori in Alaska

- cancellato anche il Multiple Kill Vehicle (MKV)

- grandi tagli anche all'agenzia che si occupa della difesa antimissilistica

- confermati THAAD e SM-3, + sei ulteriori conversioni di navi AEGIS

- confermata in extremis grazie ai coreani la GMD - Global Missile Defence che Mauro spiegherà che vuol dire

 

Us Marine e Us Army

- cancellato l'FCS

- nuovi elicotteri (non specificato quanto, si vuole aumentare la capacità di sostenerli sui teatri operativi

- aumento di 2800 unità per le forze speciali

- fermati a 45 invece che 48 i Brigade Combat Teams (BCT)

Edited by Rick86
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Ahimé, l'ho scoperto solo dopo la segnalazione di vorthex (a me era appena arrivato il "lancio" di aviationweek).

 

Comunque, con la crisi galoppante (e negli USA è crisi vera, altro che Roma mezza vuota perché son tutti già partiti per le vacanze pasquali), non si poteva sperare di meglio. Dispiace per il nuovo bombardiere, ma mi sembra che i danni non siano giganteschi.

Link to comment
Share on other sites

Mai visti tagli così pesanti per il Pentagono.

 

Rick....mi chiarisci quei 31 F-18 all'USAF? Sono dei Growlers?

 

Riguardo al VH-71 sarei davvero tanto tanto tanto curioso di sapere quali c***o sono le specifiche richieste visto che perfino il costosissimo increment 1 non è conforme ad esse. La cosa puzza di lobby "made-in-USA", vedremo quale sarà l'esito delle nuove opzioni previste per l'anno fiscale 2011.

Certo è che per Agusta-westland è uno schiaffo dolorosissimo....quel contratto è uno dei rari casi in cui il valore come ritorno d'immagine è pari o speriore al valore economico.

Link to comment
Share on other sites

La bastonata maggiore è per l'USAF, con la chiusura della linea F-22 dopo soli 187 aerei. Anche per la USN le notizie non sono buone, ma hanno salvato sia le LCS sia i 3 DDG-1000 che staranno alle navi di superficie come i Seawolf stanno ai sottomarini; ovvero navi iper-costose su cui sperimentare tecnologie che verranno implementate su piattaforme meno performanti e costose

Link to comment
Share on other sites

Concordo...la bastonata grossa l'ha presa l'USAF con il taglio alla linea produttiva del Raptor! Davvero non me l'aspettavo. Almeno qualche decina di unità in più pensavo le avrebbero finanziate.

 

Tuttavia valutando il taglio degli F-22 in relazione al pieno supporto dell'F-35 mi fa ritenere che il Lightning II sia davvero una macchina di enorme valore. Se in USA decidono di puntare tutto su di essa, una ragione ci sarà...

Link to comment
Share on other sites

Mah l'USAF alla fine se la passa benaccio, la navy si vede tagliati tutti i progetti innovativi e l'army pure.

In pratica tutto quello che poteva rivoluzionare il concetto stesso di guerra è stato cancellato per riuscire ad adempire alle esigenze attuali.

Link to comment
Share on other sites

Il fatto è che lì hanno tirato fuori requisiti veramente paurosi, probabilmente si andrà a prendere qualcosa di più convenzionale.

Il problema è che negli ultimi anni troppi programmi sono stati approvati per poi essere cancellati dopo averci speso miliardi.

Edited by Dominus
Link to comment
Share on other sites

Il fatto è che lì hanno tirato fuori requisiti veramente paurosi, probabilmente si andrà a prendere qualcosa di più convenzionale.

Il problema è che negli ultimi anni troppi programmi sono stati approvati per poi essere cancellati dopo averci speso miliardi.

Se posso faccio la Sparata: secondo voi come sostituto dell'Humvee è plausibile che, visto i tagli, prendano in considerazione un mezzo collaudato ed affermato come il Lince?

Voglio dire, al di là del protezionismo a questo punto gli converebbe prendere in considerazione una soluzione estera e sicuramente meno costosa che rifare tutto da capo. Tra l'altro l'urgenza di sostituire quei mezzi ce l'hanno adesso, non penso possono aspettare ancora molto. Cosa ne pensate?

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Il sito difesanews riporta queste parole di Gates:

 

“Alcuni diranno che sono troppo concentrato sui presenti conflitti e non abbastanza su quelli futuri, ma l’allocazione di risorse nel bilancio smentirà questa affermazione. Ogno dollaro speso per aumentare la sicurezza verso rischi minori o remoti, o in settori dove gli Stati Uniti sono già dominanti, è un dollaro che non potrà essere speso per proteggere il personale e aumentare le capacità in aree a corto di finanziamenti o potenzialmente vulnerabili. Io non correrò questo rischio”, ha detto in chiusura Gates.

Link to comment
Share on other sites

Intanto chiedo venia per la boiata pazzesca scritta, mi autoinfliggo 20 flessioni.

 

I 31 F-18 sono per USN, non per l'USAF.

 

Poi sugli EH-101, ne parlavo ieri con En, 5 sono già costruiti non è così improbabile che se li pigli MMI. Poi non lo so se verranno ricondizionati allo standard ASH (magari) oppure utilizzati come trasporto vip in sostituzione degli SH-3D TS.

Link to comment
Share on other sites

Ah beh la soglia minima è il lavoro già sostenuto da Agusta per la costruzione dei 5 elicotteri e per gli altri esemplari in corso di costruzione.

 

A ciò aggiungi le penali vere e proprie, sorta di compensazione inserita in ogni contratto se una delle parti si ritira. E non credo si tratti di bruscolini; certamente meno di quanto Agusta avrebbe guadagnato a costruire tutti gli elicotteri previsti, ma comunque una bella consolazione.

Link to comment
Share on other sites

Ah beh la soglia minima è il lavoro già sostenuto da Agusta per la costruzione dei 5 elicotteri e per gli altri esemplari in corso di costruzione.

 

A ciò aggiungi le penali vere e proprie, sorta di compensazione inserita in ogni contratto se una delle parti si ritira. E non credo si tratti di bruscolini; certamente meno di quanto Agusta avrebbe guadagnato a costruire tutti gli elicotteri previsti, ma comunque una bella consolazione.

 

Il danno d'immagine per Agusta Westlanda è pesantissimo, e nessuna penale potrà attenuarlo...esso è composto da due aspetti:

1)Il fatto che molti potenziali acquirenti potrebbero pensare che le responsabilità per i costi ed i ritardi del VH-71 lievitati a dismisura sia anche imputabile ad Agusta Westland

2)Il mancato ritorno d'immagine per il fatto che il Presidente degli USA non volerà mai sul VH-71 (o US-101), ma su altri elicotteri mede-in-usa (perchè tanto ai più è evidente che il fine di questo taglio è proprio evitare che Obama voli su un fregno costruito in Italia).

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Nei tagli di Gates ci sono cose che mi preoccupano molto più del danno d'immagine dell'industria italiana, francamente: niente più F22, C17, congelato il nuovo bombardiere... e mi fermo qui perché ho appena mangiato.

Link to comment
Share on other sites

beh secondo me i tagli di gates possono essere visti in ques'ottica (ma posso benissimo sbagliarmi): ad oggi siamo ancora la superpotenza n°1 e checchè se ne dica in giro, i cinesi sono indietro anni luce (per non parlare dei russi)...visto che le minacce ad oggi sono asimmetriche, vista anche la crisi economica, tagliamo adesso....magari fra un lustro se ne riparlerà....

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

In linea di massima sono d'accordo con te, ma ci sono Paesi che non mettono al numero uno della loro agenda il benessere della popolazione, quindi, potendo investire le cifre enormi di cui dispongono grazie alle materie prime o al boom economico, non vorrei ritrovarmi con delle brutte sorprese, passato quel lustro.

Link to comment
Share on other sites

In linea di massima sono d'accordo con te, ma ci sono Paesi che non mettono al numero uno della loro agenda il benessere della popolazione, quindi, potendo investire le cifre enormi di cui dispongono grazie alle materie prime o al boom economico, non vorrei ritrovarmi con delle brutte sorprese, passato quel lustro.

 

 

aprendo e chiudendo subito OT......allora penso che tu ti riferisca alla Cina...tieni presente, che per esperienze raccontate da un mio amico che ci lavora, i lavoratori non sono più pagati per dirla sul ridere con un "pugno di riso"....chiedono anche loro, in misura ovviamente minore, tutele sindacali, riposo di un giorno settimanala, assistenza medica migliore ecc..(questo nelle grandi città)...quindi anche li la dittatura dovrà comunque tener conto dei bisogni del popolo....

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
aprendo e chiudendo subito OT......allora penso che tu ti riferisca alla Cina...tieni presente, che per esperienze raccontate da un mio amico che ci lavora, i lavoratori non sono più pagati per dirla sul ridere con un "pugno di riso"....chiedono anche loro, in misura ovviamente minore, tutele sindacali, riposo di un giorno settimanala, assistenza medica migliore ecc..(questo nelle grandi città)...quindi anche li la dittatura dovrà comunque tener conto dei bisogni del popolo....

 

Conosco molto bene la situazione cinese e se la racontassero veramente in Italia chi si scandalizza per i managers sequestrati si rizzirebbero i capelli in testa, là ne hanno già linciati più d'uno e le autorità non sanno cosa fare per contenere la rabbia di chi resta senza lavoro dall'oggi all'indomani. Sì, i tempi sono cambiati, ma si tratta pur sempre di una dittatura, e la Cina, comunque, mi preoccupa sempre meno della (Nuova) URSS.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...