Jump to content

Recommended Posts

  • Replies 328
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Un post, "Ricuperato" che credo sarà di gran interesse per i fanatici delll'aviazione e in particolare quelli della Regia Aeronautica, con tre soggetti aeronautici, che cuanto pare non sono per il

BLINDER   Già dal lontano 1954 la URSS sentí la necessità di dotarsi di un sucessore supersónico sulla scia dei nuovi bombardieri nucleari della SAC degli Stati Uniti; Compito non certamente facile,

Northrop Grumman RQ-4A GLOBAL HAWK Un aereo di questo secolo........senza pilota, quest'ingenio che lavora 24 ore senza mai stancarsi su Afganistan o altro punto caldo del pianeta in questo dettagli

McDonnel Douglas F-15C EAGLE

L'aquila di St. Louis

Ecco "M-346 Master" l' F-15C, per decade, l'Aquila Nord-Americana, un Gemma copiata alla fine degli anni 70 dai sovietici in quela specie di "F-15 con esteroidi"ch'é il Su-27 /30 e Su-35.

L' F-15C versione migliorata del F-15A, usci per prima volta, quasi allo stesso tempo dei primi Sukhoy Su-27, e presentava, una nuova elettroniaca, con la primizia (oggi lo standard) del Glass-Copckit ossia tutta la strumentazione digitalizzata e su schermi LCD; come pure il debutto dei serbatoi "Conformal" o CFT (Conformal Fuel Tanks) lungo le prese d'aria, con il notevole miglioramento dell'autonomia. Con i suoi 2 turbofán Pratt & Whitney F100 (lo stesso del F-16) ha un rapporto peso potenza che gli permette grande agilità come capacita di carico notevoli per missioni come caccia bobardiere.

Specificamente lo F-15C ha visto azione in Irak nelle due guerre 1991 e 2004, e in Kosovo nel 1999 abbattendo 4 MiG-29 Serbi

Aereo propio bello, elegante, un vero Caddillac dei cieli, copiato e riprodotto dai suoi adversari è la migliore certificazione di un progetto indovinato ;)

Saludos

MC72

ktof6wovhw.jpg

Edited by MC72
Link to post
Share on other sites
McDonnel Douglas F-15C EAGLE

L'aquila di St. Louis

Ecco "M-346 Master" l' F-15C, per decade, l'Aquila Nord-Americana, un Gemma copiata alla fine degli anni 70 dai sovietici in quela specie di "F-15 con esteroidi"ch'é il Su-27 /30 e Su-35.

L' F-15C versione migliorata del F-15A, usci per prima volta, quasi allo stesso tempo dei primi Sukhoy Su-27, e presentava, una nuova elettroniaca, con la primizia (oggi lo standard) del Glass-Copckit ossia tutta la strumentazione digitalizzata e su schermi LCD; come pure il debutto dei serbatoi "Conformal" o CFT (Conformal Fuel Tanks) lungo le prese d'aria, con il notevole miglioramento dell'autonomia. Con i suoi 2 turbofán Pratt & Whitney F100 (lo stesso del F-16) ha un rapporto peso potenza che gli permette grande agilità come capacita di carico notevoli per missioni come caccia bobardiere.

Specificamente lo F-15C ha visto azione in Irak nelle due guerre 1991 e 2004, e in Kosovo nel 1999 abbattendo 4 MiG-29 Serbi

Aereo propio bello, elegante, un vero Caddillac dei cieli, copiato e riprodotto dai suoi adversari è la migliore certificazione di un progetto indovinato ;)

Saludos

MC72

ktof6wovhw.jpg

Grazie,finalmente abbiamo svelato il segreto dell F15C,perchè non riuscivamo a capire cosa era un oggetto che penso sia il num.172. http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...12805&st=30

Link to post
Share on other sites
Grazie,finalmente abbiamo svelato il segreto dell F15C,perchè non riuscivamo a capire cosa era un oggetto che penso sia il num.172.

 

Temo di no, quello al numero 172 (l'Automatic Direction Finder) è un componente comunque presente su tutti gli F-15, ma non visibile perchè completamente annegato in fusoliera (sotto il pannello quadrato di colore piu chiaro).

 

f-15c-981230-F-6082P-003.jpg

 

Il famigerato "pod" argomento dell'altra discussione si trova invece nel piccolo spazio fra questo e il radome del radar.

Link to post
Share on other sites

Programma Fiat G.95

Prima dell'Harrier

La Fiat con Gabrielli alla testa, negli anni '60 studió versioni V/STOL per la Nato, programmi pioneri insieme a britannici e tedeschi che finalmente sfoció nel conosciuto Harrier britannico,

In ogni modo la Fiat prevedeva una variante sub-sonica il G.95/4 e un'altra variante supersonica il G.95/6; senz'altro il sistema di propulsione era un po' complesso e empirico, con soluzioni di 6 e 8 motori, che dovevano funzionare alternatamente nel volo di crociera e in volo VTOL, con il conseguente castigo di pesi morti, di volare in crociera con 4 o 6 motori di peso extra secondo il modello, inoltre il consumo di JP4 sicuramente astronomico gli conferirebbe corte autonomie; ma forse era un prezzo accettabile per decentrare aviogetti dalle esposte piste aeree.

vlbvxhwu6o.jpg

Magari con un po' d'immaginazione questo aviogetto potrebbe aver militato in differenti teatri e forze aeree, imbarcato nel golfo del Tonchino o nelle pianure dell'Elba

Saludos

MC72

egytc1k23l.jpg

Edited by MC72
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...

Breda Ba.27.......Metallico

Fu il primo caccia italiano monoplano, il primo completamente metallico.

Fortemente inspirato nel “Racer” Travelair Model R del 1929 e del Boeing P-26 “The Peashooter” (La cerbottana) del '32., il Breda Ba.27 voló per prima volta nel 1934, ma le preferenze delle commisioni ministeriali per i caccia biplani, stroncó la sua carriera nella Regia Aeronautica.

Filava sui 380 Km/h mentre il contemporáneo Fiat Cr.32 solo arrivava ai 356 Km/h e con un motore di 600 Hp., 13% piú potente dell' Alfa Romeo Mercurius IV del Ba.27M!

Finalmente fu venduto un lotto di 18 esemplari alla Cina, dei cuali 11 entrarono in combattimento nel '37 contro la forza aérea Giapponesa; purtroppo dettagli di questa impresa non si conoscono , ma si sa che l'ultimo Ba.27M continuó a battersi fino l'anno 1938.

Come curiositá, da aggiungere che pure il gemello americano Boeing P-26 Peashooter, fu venduto in 11 unitá alla Cina, che gli usó come il Ba.27M contro le forze aeree giapponesi.

 

Saludos

MC72

 

bredaba27m.jpg

Edited by MC72
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...
  • 1 month later...

Salve a tutti,

so che di cut-away dello Spitfire ce ne sono già almeno due, però ho trovato questi a colori che penso possano interessare:

Spitfire-vi.jpg

aspitcut-vi.jpg

Cordialità

Alberto

Link to post
Share on other sites

Inpeccabile ricostruzione certosina della cellula del venerabile Avro 504 del 1913... manca solo il motore Rhone e l'élica, che nulla toglie all'intrisica bellezza di queste strutture in legno e tiranti.

 

Saludos

MC72

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Arrow

Avro-Canada CF-105

 

Sarebbe ancora oggi un formidabile Intercettore, capace di raggiungere i Mach 2+ con un pesante armamento basato in missili, per confrontare i bombardieri sovietici a reazione nei lontani anni 50.

Ha le linee e lo stile di un purosangue nato, anche se il programma del CF-105 Arrow fu sospeso prima e poi cancellato nel 1959 dopo un lungo e aspro dibattito politico, ferite che per la veritá non si sono ancora dimenticate anche piú di mezzo secolo dopo.

 

Inutile dire che l'Arrow è ancora oggetto di controversia, avvanzatissimo bi-posto bi-motore, ogni-tempo per l'epoca (1957) usava due J-75 (lo F-106 della serie Century dello stesso periodo usavano un solo motore)

 

Anche se per motivi politici, non arrivó ad entrare in servizio, il suo apparire segnó un prima e un poi per le future realizzazioni aeronautiche.

 

Saludos

MC72

 

cf105arrow.jpg

jhg

Edited by MC72
Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
  • 3 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...