Vai al contenuto

Jhonny Combat

Membri
  • Numero messaggi

    17
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione

0

Che riguarda Jhonny Combat

  • Rango
    Recluta

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Bergamo
  1. Jhonny Combat

    A330 AirFrance

    Io penso propio che la causa principale dell'incidente sia stato un malfunzionamento del tubo di pitot, aggravato dalla troppa fiducia dei piloti nell'autopilota. Allora...prima di tutto mi sembra che al momento dell'incidente l'A330-200 Air France registrato F-GZCP fosse in una "zona d'ombra" (precisamente non era nè sotto il controllo del traffico aereo brasiliano nè sotto quello africano o europeo) quindi non era visibile su nessun radar... il volo si stava svolgendo in modo normale ad una altitudine di 10.760 m e ad una velocità di 840 km/h. Per farla breve eviterei di parlare di complotti o cose del genere che mi è capitato di leggere in un altro topic, perchè sono prive di fondamento e nella maggior parte dei casi deviano dal reale avvenimento dei fatti. Il motivo è semplice, si è formato del ghiaccio nel tubo di pitot (che può essere riscaldato tramite un'apposito interruttore in cabina) in particolare nella presa di pressione dinamica collegata all'anemometro, il quale registrando una pressione maggiore (a causa del ghiaccio che modificava il flusso d'aria facendolo scorrere più velocemente) faceva diminuire la velocità all'autopilota. Quest'ultimo non poteva sapere del ghiaccio e basandosi sulla lettura errata dell'anemometro ha continuato a togliere menetta fino a far stallare l'aereo. Ora, non so se a qualcuno di voi è mai capitato di trovarsi su un'aereo che stà stallando ma vi posso assicurare che comincia a vibrare tutto pesantemente e comincia un "cicalio" di spie e allarmi delle quali è impossibile non accorgersi. Allora perchè l'aereo è caduto ? semplice...i piloti non hanno disattivato il pilota automatico che non ha tenuto conto della lettura errata dell'anemometro facendo staccare definitivamente i filetti fluidi dalla superfice alare. A questo punto l'aereo stà cadendo come un mattone e i piloti non possono fare più niente con un aereo di quelle dimensioni. Spero di essere stato di aiuto
  2. Jhonny Combat

    [Thread Ufficiale] Combat Flight Simulator 3

    Io ho giocato a CFS 3 per un sacco di tempo...dall'anno in cui è uscito fino a 2 anni fa circa, ho finito una campagna con la RAF (vincendola) e ne stavo iniziano un'altra con la luftwaffe(che ho rovato molto più difficile) e devo dire che come gioco mi è piacuto molto, visto che si può fare praticamente qualunque cosa in un ambiente vastissimo (Francia, Inghilterra, Danimarca e Germania) e con un'infinità di aerei ed armamenti. Le cabine sono abbastanza fedeli, di alcuni aerei più di altri meno, e la simulazione del volo idem (per esempio non capisco come sia possibile ke il P-51 non sia in grado di sostenere dei loop senza perdere drasticamente la velocità o andare in stallo, pur essendo su carta l'aereo con il motore più potente, anzi mi sembra l'unico con un V12 Rolls-Royce Merlin V1650 da più di 1600 CV), ma tutto sommato è un simulatore che consiglierei a tutti per la sua alta giocabilità e la cosa che preferivo in assoluto di quel gioco...l'incertezza del rientro a volte senza carburante, a volte senza carrelli, altre ridotto a un colabrodo o con perdite di liquido refrigerante o idraulico...gli atterraggi erano sempre emozionanti...per non parlare poi della campagna, dove se si impara ad usarla bene si riesce a coordinare tutte le forze (terra, aria e mare) per l'avanzamento del fronte...anzi sotto un certo punto di vista si potrebbe definire anke un gioco di strategia...quindi se potete compratelo !!! ne vale la pena
  3. Jhonny Combat

    [Thread Ufficiale] X-plane

    Anche io ho X-plane 7 e devo dire che non è questo gran simulatore di volo ...le cabine di pilotaggio sono ridicole e le radioassistenze funzionano solo entro i confini della mappa, poi gli elicotteri sono incontrollabili (ecceto il blackhawk) e lo space shuttle non ha i comandi per l'accensione dei motori. La grafica non è eccezionale però, tolto questo, rimane un simulatore "divertente" di certo non serio. Dalle immagini di X-plane 9 invecie sembra che la grafica sia migliorata molto, però non l'ho mai provato e non so dire come sia.
  4. Jhonny Combat

    C 119

    La foto del C 119 con l'84 sul muso è della bese di Rivolto vero ? è vicino ai F 86 e ai F 84.... Comunque il progetto del Fairchild C-119 Flying Boxcar (vagone volante) risale al 1942, la sua configurazione generale era molto moderna, con carrello triciclo anteriore, costruzione interamente metallica, doppia trave di coda e compartimento di carico apribile completamente nella parte posteriore, che poteva anche essere rimossa. Il primo modello fu il C-82 Packet ma non fece a tempo a essere pronto per l'impiego bellico, così venne migliorato il progetto, dotato di motori più potenti e di cabina rialzata. Era nato il primo C-119A, danado inizio alla fortuna serie dei "vagono volanti", che furono usati per il lancio di paracadutisti, come cannoniera volante e per la guerra elettronica.
  5. Jhonny Combat

    "Spitfire Vs BF-109"

    Spifire Mark XIV: Versione da caccia simile al VIII, ma azionato dal motore Griffon serie 61 con supercompressore bifase. Entrò in servizio nel Febbraio del 1944. Apparve anche una versione da caccia ricognitore del Mark XIV. Fu costruito in gran numero e l'ultima produzione l'aveva dotato di cabine a cupola. Non sono a conoscenza del modello preciso del Messerschimt 109G (se G-2, G-5, G-6 o G-14) All'inizio del 1944, l'Unità Sviluppo Guerra Aerea di stanza a Duxford fece un esame comparativo tra uno Spitfire XIV e un Messerschimt 109G catturato, l'ultima versione del famoso caccia tedesco. Qui sotto alcuni estratti dal rapporto ufficiale della RAF: VELOCITA' MASSIME: Lo Spitfire XIV è di 40 miglia orarie (64 Km/h) più veloce ad ogni quota, tranne verso i 16.000 piedi (4.878m), in cui è più veloce di sole 10 miglia orarie (16Km/h). SALITA: Lo stesso risultato a 16.000 piedi, ma altrove lo Spitfire XIV supera il ME 109G, senza apriere l'alimentazione la salita è identica ma con la manetta tutta aperta lo Spitfire XIV supera con facilità il ME 109G. PICCHIATA: Nella parte iniziale della picchiata il ME 109G si allontana con facilità, ma quando viene raggiunta la velocità di 380 miglia orarie (611 Km/h) lo Spitfire comincia a guadagnare sull'ME 109G. VIRATE: Lo Spitfire XIV è superiore al ME 109G in ogni direzione. GRADO DI ROLLIO: Lo Spitfire è molto più veloce CONCLUSIONE:Lo Spitfire XIV è superiore al ME 109G sotto ogni aspetto
  6. Jhonny Combat

    Il Primo Caccia A Reazione

    ah e quasi mi dimenticavo del Go 229, un aereo sperimentale senza deriva, e quindi a "ala volante", uno specie di precursore dell'attuale B2 "Spirit"
  7. Jhonny Combat

    Il Primo Caccia A Reazione

    Ragazzi, il primo motore a reazione fu del Gloster E.28/39 al giorno d'oggi quasi dimenticato, montava il primo vero motore a reazione del mondo che fu messo in funzione con successo il 12 aprile 1937. Fu concepito e progettato dall'ingeniere della RAF Frank Whittle, il motore fu prodotto dall'industria brittanica Thomson-Houston di Rugby, nel nord dell'Inghilterra, dove si tenne la prima prova. Il progetto non ebbe molto successo perchè Whittle dovette lottare per anni, fra l'indifferenza e il disinteresse degli ufficiali; in effetti il suo progetto di motore a reazione era stato brevettato già dal 1930. Ma questo era solo il motore, infatti fu incaricata la Gloster di costruire un velivolo per mettere in pratica il progetto del motore dall'evidente potenzale.Ne derivò un'aereo all'avanguardia, aveva carrello a triciclo, un'abitacolo avanzato per fornire un'eccellente visuale anteriore, struttura interamente in metallo. Il prototipo iniziale volò ufficialmente nel 15 maggio 1941, con il collaudatore della Gloster "Gerry" Sayer, il motore utiloizzato era un Power Jets W.1, che fu cambiato nei successivi collaudi(all'epoca molte industre cominciariono a produrre motori a reazione pionieristici). Gli esperimenti britannici si rispecchiarono in avvenimenti analoghi in Germania, dove Pabst von Ohain, aveva lavorato con la Heinkel alla creazione di una combinazione di un areoplano(il già citao HE 178) e del turbogetto HeS 3b di sua invenzione, che volò in effetti nel 1939, precedendo il Gloster. Tuttavia il primo aereo a reazione ad essere reso operativo fu il Messerschmitt 262A-1, con motori Junkers Jumo 004B-1 da 900 Kg/spinta ciascuno, fu il più avanzato dell'epoca grazie alle sue ali a frecci che lo redevano molto più agile dei sui concorrenti inglesi(come il Gloster Meteor), aveva una velocità massima di 870 Km/h a 6000 metri di quota, il peso massimo al decollo era di 6323 Kg, poteva volare per oltre 710 Km ed era armato con 4 cannoncini calibro 30 nella parte anteriore della fusoliera. Entrò in servizio nel luglio 1944 e diede del filo da torcere ai bombardieri alleati(dato che fu usato principalmente come intercettore). Dopo loa guerra, i Me 262 catturati attrassero molto gli ufficiali degli alleati, che presero i progetti. I tedeschi svilupparono altri progetti di aerei a reazione o a razzo, qui elencati: 1)V1 e V2 (erano "bombe volanti" lanciate verso l'inghilterra) 2)Bachem 349 "Natter" ( alimentao con motori a razzo) 3)Arado 234 "Blitz" (Bombardiere a reazione in grado di sganciare la bomba batteriologica progettata dalla Germania) 4)Heinkel 162 (progetto di un caccia con motore BMW da 800 Kg/spinta) Messerschmitt 163 "Komet" (caccia, che divenne operativo, a razzo in grado di volare a ben 960 Km/h a spese dell'autonomia con soli 8 minuti di volo, sarrebbe stato utilizzato per difendere gli aeroporti) Ci sarebbero poi i "Kamikaze""Ohka" giapponesi, aerei razzo che si lanciava in picchiata sulle navi americane nel pacifico e il Mitsubishi J8M1"Sushi"(caccia a reazione giapponese)che a causa di un'incidente fatale verso la fine della guerra ne causò l'abbandono. Spero di essere d'aiuto.
  8. Jhonny Combat

    Northern Viking 2008 e difesa Islanda

    Foto davvero stupende, ottimo lavoro
  9. Jhonny Combat

    Aces

    Il grandissimo Erich Hartmann, pilota della Luftwaffe durante la seconda guerra mondiale, 352 abbattimenti, condannato ai lavori forzati dall' URSS, viene successivamente rilasciato e si aruola nell aviazione tedesca. Muore a 71 anni nel 1993. E poi ovviamente EDDIE degli IRON MIDEN, ascoltate ACES HIGH
  10. Jhonny Combat

    Caratteristica delle ali

    Dimenticate le ali trapezioidali e bi-trapezioidali, a gabbiano, e a geometria variabile(guardando dall'asse verticale); senza contare poi che le ali possono essere anche distinte in concavo-convesso, piano-convesso, biconvsso assimetrico e biconvesso simmetrico( guardando dall'asse trasversale) a seconda di come si vuole incanalare il flusso d'aria...
  11. Jhonny Combat

    Visita al 5° Stormo di Cervia

    Beh certo visitare una base non è roba da tutti i giorni...bisogna chiedere un sacco di pemessi e poi non è che puoi andare lì un giorno qualsiasi, devi sempre essere accompagnato da qualcuno e non ci devono essere particolari attività nella base, insomma è dura visitarne una se non vai con la scuola
  12. Jhonny Combat

    Visita al 5° Stormo di Cervia

    Mi spiace ma stavo skerzando...ad essere sincero penso che siano pochissimi i piloti che usano facebook, io conosco il responsabile del RSV di Pratica ma me lo ha fatto conoscere mio zio che è amico di suo padre
  13. Jhonny Combat

    Visita al 5° Stormo di Cervia

    Sono appena tornato da Rivolto(sono andato a vedere un'esercitazione delle frecce), ci sono andato con la scuola(un istituto aeronautico a Bergamo) e ci hanno fatto visitare la base e fra un mese andiamo a Pozzuoli. L'anno scorso siamo andati a Cervia e Ghedi(a vedere F-16 e TORNADO) e l'anno ancora prima sono andato a Pratica di Mare(a vedere il RSV) ma stavolta da solo, grazie alle conoscenze giuste. Quindi se volete visitare un aereoporto militare o vi aggregate a una scuola come la mia in una gita o chiedete l'amicizia di un responsabile di qualche reparto su facebook
  14. Jhonny Combat

    Come abbattere i Raptor?

    Ciò non toglie che è bene continuare ad addestrarsi, e tenersi aggiornati sulle innovazioni tecnologiche; dopotutto non si sa mai cosa può succedere doppio post, +10%
  15. Jhonny Combat

    Come abbattere i Raptor?

    Questo è ovvio, infatti dico solo che non c'è un modo per abbattere un raptor, così come se si stesse giocando a un "combat flight simulator", come tutti sappiamo il modo per buttare giù un aereo(quindi anche un raptor) è lanciargli addosso qualcosa, allora la domanda diventa "come faccio a sparare prima di lui e a centrarlo ?". Come qualcuno ha già detto prima di me l'F-22 Raptor è progettato per combattere un nemico che non esiste ancora (anzi ad essere sincero non sono mai riuscito a capire gli aere da superiorità aerea, visto che siamo tutti alleati, e i terroristi di Al Qaeda non si possono permettere aerei da combattimento);quello che voglio dire è che sarebbe un ottima soluzione se fossimo nella terza guerra mondiale...
×