Jump to content

proiettili avvelenati


tiger74

Recommended Posts

Per proiettile dum dum non si intende un proiettile esplosivo ma un proiettile espansivo, quindi non camiciato.

 

Esatto , Ma gli originali proiettili dum dum (quelli dell'arsenali inglese in India) erano dei comunissimi proiettili scamiciati (non vi erano particolari accorgimenti atti a rendere la palla espansiva) , la loro fama legendaria deriva dal fatto che furono costruiti in un periodo di evoluzione delle armi da fuoco(prima di allora le velocita alla bocca delle armi da fuoco non raggiungeva livelli sufficentemente elevati da mettere in difficolta il piombo ,che fino ad'allora era andato bene)che incominciarono ad'avere potenze tali da stressare eccessivamente il piombo che all'impatto si frammentava causando ferite difficili da curare. (Quindi in seguito si adotto la convenzione tra militari ad usare solo palleFMJ)

Link to comment
Share on other sites

e per aggirare il divieto di proiettili scamiciati ci si è inventati i proietli utilizzarono tili instabili che una volta penetrati nelle vittime si ribaltano provocando ferite devatanti e aumentando il potere di arresto .

 

gli usa li utilizzarono in Vietnam salvo poi ripensarci quando il cal .5,56 divenne standard nato , sembra per problemi di precisione della traiettoria . la russia invece li utilizza ancor oggi

Link to comment
Share on other sites

scusate l'ignoranza ma cosa sono i proiettili camiciati/scamiciati... :blink:

 

I proiettili camiciati anche detti blindati sono quei proiettili che hanno un rivestimento di lega d'ottone o acciaio, questo rivestimeto serve perproteggere il nucleo del proiettile composto di piombo, il piombo non è un metallo molto resistente è piuttosto rigido, abbastanza fragile e fonde facilmente, quindi il calore delle polveri che bruciano la pressione gli attriti nella canna eccc lo danneggiano, per ovviare a questo si usa il rivestimento.

 

I proiettili camiciati sono quelli piu diffusi: proiettile sezionato si vede chiaramete la camicia e il nucleo

fmj_large.png

 

 

 

proiettile scamiciato. (semplicemente piombo):

632264.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Nei dumdum, la camiciatura viene in qualche modo eliminata (o limando la punta o incidendola a croce), mettendo così a nudo il core di piombo, che, essendo un metallo malleabile, nell'impatto si espanderà, con effetti devastanti.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ciao a tutti sono riuscito a trovare il libro che ne parla!

è: Armi del Terzo Reich di Markham George nel capitolo munizioni dove accenna all'uso da parte dei russi di munizioni per fucili dotate di ogiva contenente un veleno che veniva espulso al momento dell'impatto.... cmq appena posso leggo bene e vi faccio sapere

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Non vorrei si trattasse di una qualche leggenda metropolitana: un proiettile di piccolo calibro capace di fare quello che descrivi, mi pare francamente al di fuori della portata dell'industria sovietica di quegli anni. Un conto è costruire ottim carri armati o assaltatori volanti, un altro è cimentarsi in cose di questo genere, che, oltre tutto, hanno un'utilità bellica alquanto discutibile.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

In quel libro si parla di munizioni da pistola 7,65 russe e con bossolo marcato GECO per confonderne l'origine, e di 9 mm tedesche realizzate nel 1944 con cianuro in cavità, con una piccola massa dietro che spostandosi in avanti all'impatto doveva far fuoriuscire il veleno....molto fantasiose...

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
In quel libro si parla di munizioni da pistola 7,65 russe e con bossolo marcato GECO per confonderne l'origine, e di 9 mm tedesche realizzate nel 1944 con cianuro in cavità, con una piccola massa dietro che spostandosi in avanti all'impatto doveva far fuoriuscire il veleno....molto fantasiose...

 

Sicuramente, ma non mi pare siano molto pratiche. E infatti il loro uso è finito lì. Da qualche parte ho letto che i Navy SEALs, in Nam, usavano delle balestre con dardi avvelenati per eliminare le sentinelle VC, ma anche quel sistema, pur usando la micidiale saxitossina, pare non sia stato esattamente un blockbuster.

Link to comment
Share on other sites

Si effettivamente mi pare un controsenso avvelenare le frecce che devono servire per un'eliminazione immediata...per definizione una sentinella non deve fiatare e dire nulla prima di spirare...ora che va in circolo il veleno passano nel migliore dei casi secondi in cui può fare di tutto..

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

I problemi erano di altro tipo, la saxitossina (almeno nella versione raffinata, quella semplice la assumi facendo indigestione di frutti di mare) uccide praticamente all'istante, ed essendo un neuroparalizzante non lascia modo di dare allarmi o cose di questo genere. Dovrei ritrovare l'articolo, sta in un vecchio Soldier of Fortune.

Link to comment
Share on other sites

L'utilizzo della balestra nel campo SF non è continuato in occidente, ma in India, Brasile, Cuba e i Cinesi hanno apprezzato molto l'idea

 

BRAZIL4baotreinamento1.jpg

 

INDIAMARCOS991.jpg

 

Guesswho1.jpg

 

Non sò se però con la barrett commando usino dardi avvelenati.

 

I colombiani, invece, sono ancora più pittoreschi in addestramento :asd:

 

BownArrowTrg1.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Se è per questo, ricordo una foto del Nam, un marinaio della Riverine che sta lanciando una freccia incendiaria verso riva, se la trovo da qualche parte la posto.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...