Jump to content

Motori Policarburante...


speedyGRUNF
 Share

Recommended Posts

Guardando una scheda tecnica del carro Leopard,ricordo di aver letto"Motore Policarburante ecc ecc...".

Bene,fin qui ho capito,dal termine,che funziona con diversi tipi di carburante,essendo che in battaglia non è detto che il beveraggio per quel mostro da 10 cilindri doppio turbo sia sempre disponibile,per cui,caro motore,trangugiati quel che si trova in giro,dal diluente alla grappa del nonno tutto fa brodo...

So che fondamentalmente è un ciclo Otto,cioè ricordo che quando ero militare vedevo che lo rimpinzavano amorevolmente con benzina,ma mi chiedevo se ha bisogno di modifiche o tarature particolari se per caso gli metti dentro del gasolio,o del naftone da riscaldamento(Quello che sembra catrame,e che per diventare sufficientemente liquido necessita di essere ben riscaldato).

Ma PER CARITA', NON METTETECI LA GRAPPA DEL NONNO,non perchè il Leo non la gradisca,ma perchè la gradisce di più il nonno! :lol:

Edited by speedyGRUNF
Link to comment
Share on other sites

Mah,non credo...

Immaginati un MBT in battaglia,lontano dalla logistica,e con carburante in esaurimento...Immagina che nel contesto in cui si trovi,ad esempio si trovi un po' di gasolio,un altro po' di kerosene,dell'alcool(Magari è vicino a un'industria chimica),e qualche tanica di diluente,ma le singole quantità non bastano a garantire una certa autonomia...Credo che questi motori siano predisposti affinchè butti tutto nei serbatoi e funzionino lo stesso...Magari invece di 800 e passa cavalli te ne darà 500 o anche meno,ma almeno le chiappe da là,forse le porterebbero fuori. :huh:

Link to comment
Share on other sites

non so...o fatto un'ipotesi..es uno dei miei decespugliatori mi si era bloccato dopo ke nel serbatoio con metà miscela o aggiunto x rabbocarlo una miscela ke non fuma (la uso per il tagliasiepi x non soffocarmi)

Link to comment
Share on other sites

Guardando una scheda tecnica del carro Leopard,ricordo di aver letto"Motore Policarburante ecc ecc...".

Bene,fin qui ho capito,dal termine,che funziona con diversi tipi di carburante,essendo che in battaglia non è detto che il beveraggio per quel mostro da 10 cilindri doppio turbo sia sempre disponibile,per cui,caro motore,trangugiati quel che si trova in giro,dal diluente alla grappa del nonno tutto fa brodo...

So che fondamentalmente è un ciclo Otto,cioè ricordo che quando ero militare vedevo che lo rimpinzavano amorevolmente con benzina,ma mi chiedevo se ha bisogno di modifiche o tarature particolari se per caso gli metti dentro del gasolio,o del naftone da riscaldamento(Quello che sembra catrame,e che per diventare sufficientemente liquido necessita di essere ben riscaldato).

Ma PER CARITA', NON METTETECI LA GRAPPA DEL NONNO,non perchè il Leo non la gradisca,ma perchè la gradisce di più il nonno! :lol:

 

La benzina non può essere sostituita dal gasolio comunque credo per motore poli carburante penso che funzioni sia a benzina alcol gpl metano.

Link to comment
Share on other sites

La benzina non può essere sostituita dal gasolio comunque credo per motore poli carburante penso che funzioni sia a benzina alcol gpl metano.

Beh,fin qui nulla di nuovo,a qualunque auto a benzina basta installare un impianto apposito e funziona a gpl,o metano...Ma in questo caso non si parla di motore policarburante...

Inoltre il nostro Leopard non dispone delle necessarie bombole per funzionare con carburanti gassosi(Anche perchè le bombole sarebbero la gioia di qualsiasi cecchino :ph34r: )

Link to comment
Share on other sites

Speddy ho delle notizie per te, magari non sono importanti, pero la FIAT nel 1939 preseta un trattore con motore 4 cilindri 4 tempi 3970 cm con potenza di 41 cv policarburante. IL motere poteva bruciare di tutto: gasolio benzina alcol petrolio metano e a gassogeno. Lasciando stare il metano che richiedeva piu interveni per gli altri carburanti era neccesario modificare il rapporto di compressione la portata l'anticipo della pompa d'iniezione e l'anticipo della candela, in piu il motere aveva uno dei tanti brevetti del ingegner borghetto: La carica stratificata, in parole povere la camera di combustione è separata dal cilindro sottostante e aveva una forma studiata in modo da favorire la stratificazione del carburante. Spero di esserti stato utile, per il leo non so come va, pero il trattore della fiat del 1939 funzionava cosi.

Link to comment
Share on other sites

I motori policarburanti in ambito militare sono generalmente dei motori diesel costruiti con accorgimenti tali da permettere (anche tramite settaggio manuale) di poter usare carburanti con un range variabile di numero d'ottano.

Come ben sapete trattandosi di motori diesel l'accenzione è permessa dalla compressione della miscela carburante/aria che riscaldandosi per via della compressione si accende spontaneamente senza uso di scintille.

I carburanti con elevato numero di ottano nei motori a benzina sono molto apprezzati perche possono essere utilizzati in motori con elevato rapporto di compressione (senza autoincendiarsi) per poter essere poi incendiati dalla cintilla delle candele; va da se che un carburante del genere in un motore diesel non puo essere utilizzato perche non si accenderebbe neanche se fortemente compresso.

 

Quindi i motori diesel policarburanti sono costruiti con accorgimenti tali da poter utilizzare carburanti con un range piu ampio di numero d'ottano rispetto ai motori normali.

Tra tali accorgimenti c'è un'irrobustimento necessario a far si che si possano raggiungere rapporti di compressione piu elevati (necessari per incendiare carburanti con elevato numero d'ottano) .

 

Ora aggiungo una mia ipotesi: essendo motori con elevato rapporto di compressione riecono a usare anche carburanti piuttosto "sordi" all'accenzione. ma per evitare che carburanti che si accendono facilmente inizino a bruciare troppo presto come si fa?

Io ho due teorie:

1 Non si fa niente e il carburante inizia a bruciare quando il cilindro non ha ancora finito la fase di compressione; Risultato : basso rendimento , il che spiegherebbe il perche della scarsa resa di questi motori con alcuni tipi di carburante

 

2 Nel caso di motori turbo-diesel potrebbe essere prevista la disattivazione o il variare della pressione della turbina. che quindi lasciando il motore con aria a pressione piu bassa, consentirebbe di ritardare l'accenzione del carburante "sensibile" fino alla fine della fase di compressione.

Risultato: la potenza del motore è inferiore poiche meno aria , meno carburante bruciato (nel caso di motori a iniezione) e quindi meno potenza ma buon rendimeto, nel caso non fosse a iniezione il carburante sarebbe troppo rispetto all'aria con il risultato di un rapporto stechiometrico svantaggioso che comporta spreco di carburante e Fumo :lol:visto che il carburante non riuscirebbe a bruciare completamnete.

 

Dato che in alcuni casi si tratta di motori che vanno settati, potrebbe non essere una buona idea usare contemporaneamente piu tipi di carburante perche se gli stessi non sono miscelati arrivano al motore in maniera non omogenea, quindi potrebbe arrivare al motore settato per bruciare carburanti "sensibili" una parte di carburante "sordo" con il risultato dello spegnimento del motore..........

Edited by Einherjar
Link to comment
Share on other sites

Ma non saprei, in teoria il gasolio si autoaccende per l'aumento di pressione nella camera di combustione mentre se non lo comprimi abbastanza non brucia o lo fa molto male: non si può fare una molotov a gasolio, la benzina invece se la comprimi troppo detona e ti sfascia il motore. il numero di ottano rappresenta la capacità della benzina di non detonare: più è alto più la puoi comprimere senza che "scoppi", per il gasolio invece esiste il numero di cetano che rappresenta la sua capacità di accendersi a pressioni basse. Teoricamente quindi non sarebbe possibile bruciare bene sia l'uno che l'altro, però anche secondo me i carri armati lo possono fare e mi pare anche mezzi come l'Hummer H1 versione militare e simili, come non lo so. magari hanno sistemi per regolare la pressione in camera di combustione. invece qualcuno sa se i velivoli militari della USN che usano come combustibile JP5 possono usare anche il JP8 di quelli della USAF e viceversa?

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...