Jump to content
Sign in to follow this  
Montgomery

Porto di Taranto

Recommended Posts

Premetto che in materia sono alquanto ignorante e proprio per questo chiedo a voi delucidazioni.

Ho letto sul sito della Marina che la nave Cavour è larga 39m., cito: "Larghezza max. 39.0 mt. (limite imposto dal passaggio dal ponte di Taranto)". Mi spiegate, per chi lo sa, com'è strutturato il porto principale della MMI? Tra Mar Grande, Mar Piccolo, ponte, canale...è un porto ideale come base della Marina? Immagino di sì....o no? Poi tempo fa avevo letto in giro sul web che Taranto sarebbe (o sarebbe stata?) la candidata unica a ospitare la flotta USA di Gaeta...

Boh, illuminatemi!

Edited by Montgomery

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda la foto del porto di taranto nel mar piccolo vi si trova il vecchio porto e l'arsenale nel mar grande cè il nuovo porto ma il cavour per andare a imbarcare le armi (missili e non solo) deve per forza passare lo stretto e andare nel mar piccolo poichè il nuovo porto nel mar grande non è abilitato a far ciò ma serve solo per far attraccare le navi

Share this post


Link to post
Share on other sites

speriamo che parte lo portino al porto nuovo, perchè è inconcepibile che una nave deve essere concepita con l'iniziale handicap della larghezza del canale d'entrata.

 

P.S.

Vai su google earth e ti vedi pure il GG attraccato.

 

Mar Ionio------Mar Grande----Fortezza----Canale----Ponte Girevole-----Mar Piccolo----(girando subito a destra) banchine cacciatorpediniere e sommergibili.

 

Negli anni passati si era un buon porto perchè quasi inattaccabile, l'ingresso è uno e c'è un ponte girevole, ma or ora non è adatto a svolgere mansioni simili....

Share this post


Link to post
Share on other sites
.......Negli anni passati si era un buon porto perchè quasi inattaccabile, l'ingresso è uno e c'è un ponte girevole, ma or ora non è adatto a svolgere mansioni simili....

Veramente la base in Mar Piccolo, aveva proprio nella strettoia del canale d'ingresso, il suo difetto principale: bastava colpire ed affondare una qualsiasi nave in quel punto, per bloccare, a tempo indeterminato, tutta la flotta eventualmente ormeggiata all'interno della base!

Per ovviare a tale evenienza catastrofica, fu deciso, appunto, di costruire la nuova Stazione Navale in Mar Grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Veramente la base in Mar Piccolo, aveva proprio nella strettoia del canale d'ingresso, il suo difetto principale: bastava colpire ed affondare una qualsiasi nave in quel punto, per bloccare, a tempo indeterminato, tutta la flotta eventualmente ormeggiata all'interno della base!

Per ovviare a tale evenienza catastrofica, fu deciso, appunto, di costruire la nuova Stazione Navale in Mar Grande.

e in alternativa bombardare il castello a lato e il ponte.

 

Dato che c'erana la nuova base la potevano fare anche un pò più grande, vista l'attuale tendenza ad ingrassare delle navi. Forse gli architetti hanno confidato nella riduzione della flotta muttley1201nhbk0.gif

Edited by enrr

Share this post


Link to post
Share on other sites
bastava colpire ed affondare una qualsiasi nave in quel punto, per bloccare, a tempo indeterminato, tutta la flotta eventualmente ormeggiata all'interno della base!

 

Appunto! le altre navi risultavano così inattaccabili! :rotfl::rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per le risposte. Come spesso mi capita mi dimentico che ci sono strumenti come GoogleEarth che pure ho installato...guardando su GoogleEarth mi sono chiarito le idee e mi rimane l'impressione che il mar Piccolo sia un po' una gabbia pericolosa avendo un'unica via di uscita così stretta, tanto più che, sapendo quel che ha scritto Ghostrider, in mar Piccolo bisogna entrarci per forza per l'armamento. Tra l'altro condivido con wingrove che si tratta di un handicap, di un limite, anche per la progettazione eventuale (per quanto onestamente improbabile) di navi più larghe...ma non sono uno stratega.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per iniziare, dai uno sguardo al seguente link:

 

http://www.marina.difesa.it/diario/2004/ba...ranto/index.asp

Falso, il Cavour non passerà mai dal ponte girevole, tuttavia il requisito operativo, che risale al 1996, considerava il fatto che la nuova base di Chiapparo non era ancora operativa ed era giusto e doveroso prevedere l'ingresso nel mar piccolo.

E' quasi matematico che alla prima sosta lavori di un certo rilievo il ponte di volo verrà allargato ma comunque faccio notare che le Tarawa e le Wasp hanno un ponte di volo di soli 32 metri, quindi i quasi 40 metri del Cavour non sono pochi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo il ponte o anche l'hangar? Che due file di Lighting non ci stanno per un metro. Forse però questo è troppo complicato...

Sarebbe bello comunque che da 8 passasse ad una capacità massima di 16 (nell'hangar naturalmente)

Edited by Rick86

Share this post


Link to post
Share on other sites
Falso, il Cavour non passerà mai dal ponte girevole, tuttavia il requisito operativo, che risale al 1996, considerava il fatto che la nuova base di Chiapparo non era ancora operativa ed era giusto e doveroso prevedere l'ingresso nel mar piccolo.

E' quasi matematico che alla prima sosta lavori di un certo rilievo il ponte di volo verrà allargato ma comunque faccio notare che le Tarawa e le Wasp hanno un ponte di volo di soli 32 metri, quindi i quasi 40 metri del Cavour non sono pochi.

 

 

guarda se è come dici tu perchè nel 2001 quando hanno iniziato a costruire il cavour e la nuova base era già a buon punto non hanno rivisto il proggetto?

secondo alcune fonti che ho trovato cè un intervista al amm.Di Paola che dice espressamente che il nuovo porto al inizio serverà solo come luogo per fa attraccare le navi poi è previsto che in futuro sarà aggiornato di tutte le funzioni che ora gli mancano.

Edited by ghostrider

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché riprogettare la larghezza del ponte di volo di una nave da 27000 tonnellate non è come cambiare il muretto del giardino di casa, inoltre RI-faccio notare che 39 metri sono tanti se consideriamo che sia Tarawa che Wasp, unità LHD tra le 30.000 e le 40.000 tonnellate, hano unponte di volo più stretto di circa 7-8 metri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sia Tarawa che Wasp, unità LHD tra le 30.000 e le 40.000 tonnellate, hano unponte di volo più stretto di circa 7-8 metri

 

Si ma bisogna puntare al meglio non al peggio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si ma bisogna puntare al meglio non al peggio...

Le Wasp sono unità eccezionali che dislocano molto più del Cavour e trsportano molti più aerei, eppure hanno un ponte di volo di soli 32 metri di larghezza, mi chiedo a cosa serva avere un ponte di volo di 45, 50 metri quando poi c'è il rischio di non passare da Suez... A parte scherzi, 39 metri vanno benissimo, più largo=più grande =più pesante=motiri più potenti=consum più alti= difficioltà di mantenimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah..pardon allora! :D

 

Però mi sono sempre chiesto una cosa: perchè si utilizza il dislocamento di una nave per classificarla (caccia, fregata, unità da sbarco ecc.) e diciamo...qualificarla (è buona , ottima, fa ridere i polli ecc.)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché il dislocamento indica il peso dell'unità in termini di tonnellate di acqua spostate. Questo implica che più acqua sposta più è grande l'unità quindi più dispositivi, armi e apparecchiature ha installate. Non necessariamente una unità di elevato dislocamento è buona, dipende da cosa deve fare poiché elevato dislocamento implica anche bilancio energetico molto più gravoso, sappiate che la velocità del mezzo in acqua è proporzionale al cubodella potenza del motore che lo spinge quindi esistono grossi limiti nel realizzare piattaforme performanti di grande dislocamento.

 

Se vuoi, quindi, una unità veloce devi necessariamente farla piccola oppure grossa ma con un propulsore molto potente, se vuoi poi farla anche maneggevole devi considerare il fattore di forma ossia il rapporto tra larghezza e lunghezza e una miriade di altri fattori, l'architettura navale non è uno scherzo e il prodotto è sempre il risultato di una serie di compromessi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...