Jump to content

domanda


Recommended Posts

ragazzi vorrei sapere se voi siete con Bush...

e secondo voi se al suo posto ci fosse stato un Clinton o un qualsiasi altro uomo del suo partito la reazione statinitense all'11 sept. sarebbe stata la stessa...??? :huh:

 

graz ciao B)

Alla prima domanda ti rispondo mandandoti a questa discussione: Sondaggio.

 

Alla seconda rispondo così: :okok:

 

La storia non è fatta di se e di ma, ma solo di fatti accaduti e di decisioni prese in relazione con gli eventi che si sono susseguiti.

Se vuoi mettere la storia dell' 11 settembre su un se o un ma, be io ti posso dire che secondo me dare una risposta alla tua domanda è praticamente impossibile, cmq se al posto di un Bush c'era un Clinton o qualcun altro immagino che avrebbero preso la stessa decisone presa attualmente.

 

Avevano l'appoggio di tutti, secondo me l'avrebbero fatta lo stesso, e avrebbero fatto bene! :okok:

Link to post
Share on other sites
  • Replies 116
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Fregandosene se tutto il mondo era contrario a questa guerra.

E tutto questo perchè? Semplice, perchè in Iraq c'è il PETROLIO!!!

Uno dei pretesti è quello delle armi di distruzione di massa. Qualcuno le ha mai trovate? Rispondetemi...

E tutto questo perchè? Semplice, perchè in Iraq c'è il PETROLIO!!!

ti rispondo postando per la millesima volta questa discussione:

discussione

Link to post
Share on other sites

Fregandosene se tutto il mondo era contrario a questa guerra.

E tutto questo perchè? Semplice, perchè in Iraq c'è il PETROLIO!!!

Uno dei pretesti è quello delle armi di distruzione di massa. Qualcuno le ha mai trovate? Rispondetemi...

E tutto questo perchè? Semplice, perchè in Iraq c'è il PETROLIO!!!

ti rispondo postando per la millesima volta questa discussione:

discussione

Già...lo sapevo. Ma non è stato mai confermato. Chi ha saputo piu' niente di questa vicenda?

Link to post
Share on other sites

Allora per quanto riguarda la guera in iraq puoi leggere queste 3 discussioni:

 

 

 

1

 

2

 

.....

 

In ogni caso non trovo l' ultima discussione quindi ti riporto il file word come l'ho salvato io:

 

Le ragioni della guerra in Iraq non sono economiche.

 

I costi della Guerra in Irak sono calcolati tra i 100 ed i 600 miliardi di dollari, (solo per gli USA) secondo il tempo che durerà l'occupazione.

 

A questi costi occorre aggiungere quelli della ricostruzione e quelli indiretti, conseguenza della crisi economica mondiale peggiorata dal conflitto ( es: aumento del prezzo del petrolio)

 

Se l'IRAK dovesse produrre petrolio a pieno regime, frutterebbe 22 miliardi di dollari l'anno.

 

Una parte di questi soldi dovrebbe essere assegnata allo stesso Irak, per ovvie ragioni di sopravvivenza e di crescita economica.

 

Un'altra parte dovrebbe essere destinata a pagare il debito pubblico irakeno, che oggi ammonta a oltre 100 miliardi di dollari.

 

Agli USA resterebbero pochi spiccioli, circa 5-6 miliardi di dollari all'anno.

 

Cifra non adeguata alla spesa per la guerra, quindi se fosse per ragioni economiche l’ U.S.A avrebbe perso capitali dato che il guadagno non è proporzionato alla spesa.

 

Inoltre bisogna considerare che i paesi alleati con gli U.S.A riceverebbero un’ guadagno relativamente molto basso perché anche per i paesi occupatori ci sarebbero da affronatare le spese di ricostruzione.

 

Adesso sentiamo in continuazione dire che l’iraq è più povero e che si stava meglio prima ma è veramente così?

 

Solo perchè i mass media ci dicono quando viene fatto un attentato, e non quando viene costruita una scuola...

 

Dalla fine della guerra a oggi, in Irak gli americani hanno costruito o ricostruito 1200 ospedali e 190 scuole.

 

Chissà perchè la stampa non ha detto che nel 2004 il paese che nel mondo ha avuto la più alta crescita economica è stato... l' IRAK !

 

33 % di crescita del PIL rispetto alla situazione ante-guerra.

 

E riporto quanto citato in un rapporto della Banca Mondiale:

“Proprio ora milioni di iracheni stanno comprando il loro primo telefono cellulare, parabole satellitari, televisioni, lavatrici, condizionatori d’aria, automobili e così via. Le imprese stanno comprando i loro primo computer, macchine escavatrici ed ogni sorta di bene strumentale”.

 

Cosa volete che trasmettano TV e giornali?

Gli scontri a Falluja, gli attentati a Bagdad, o i bambini che tornano a scuola e vedono per la prima volta com'è fatto un giocattolo?

 

Questa gente ha oggi una speranza, anche se è passata attraverso una guerra sanguinosa.

 

Anzi per spiegarmi ancora meglio mi spingo oltre quello che dovrei…

 

 

Gli attentati dell' 11 settembre non dovevano finire come sono finiti.

 

Se tutto fosse andato com'era nei programmi, i 4 Boeing avrebbero colpito Pentagono, Casa Bianca e le Due Torri.

Sarebbero morte in tutto 400 - 500 persone, e sarebbe stato uno smacco pesante agli Stati Uniti, uno smacco che probabilmente avrebbe travolto la presidenza.

Ci sarebbe stata una reazione pesante contro il terrorismo certo, ma non dimentichiamo che di stragi del genere gli USA ne avevano già avute (si pensi ai 259 morti di Lockerbie) e non hanno invaso nessuno, limitandosi a qualche bombardamento pesante.

 

Invece, il crollo delle Due Torri, che nemmeno Bin Laden si aspettava, ha prodotto un effetto che nemmeno i terroristi volevano.

 

New York sfigurata, migliaia di civili uccisi, centinaia di poliziotti e pompieri morti da eroi, hanno unito tutto il paese e nessuno si è sognato di muovere critiche a Bush.

Persino Clinton dichiarò: "Dobbiamo essere tutti uniti con il Presidente".

 

Gli USA hanno reagito invadendo l'Afghanistan e spazzando via i talebani senza quasi mettere un soldato a terra, con il pieno appoggio dell'Inghilterra e di tutta la comunità internazionale.

 

Così Bin Laden (e chi lo sostiene) si è ritrovato nella "cacca": gli USA erano diventati martiri e tutto il mondo li sosteneva, l'Afghanistan era stato conquistato ed era di fatto diventato una base USA, migliaia di talebani o presunti tali erano stati catturati e portati a Guantanamo (dove si ritiene che la CIA selezioni e addestri musulmani "pentiti" da utilizzare come spie e agenti americani).

E c'era il rischio che i prossimi sulla lista fossero i pasdaran iraniani!

 

A questo punto serviva una mossa che spezzasse la solidarietà del mondo agli USA.

 

E allora qualcuno fa filtrare notizie che in Irak si stanno preparando armi di distruzione di massa, armi nucleari, chimiche e batteriologiche, e che Saddam intende fornirle a Bin Laden.

 

Chi può essere questo qualcuno se non un amico stretto di Bin Laden?

 

Ahmed Chalabi, in particolare, dissidente del regime irakeno, che aveva fornito fior di informazioni sui presunti programmi irakeni.

 

Così gli USA invadono l'Irak ma non trovano ne armi nucleari, ne chimiche, ne battereologiche e il mondo prende le distanze e accusa gli USA di aver occupato l’iraq per ragioni economiche

Punto a favore per Bin Laden e i suoi sostenitori.

Anzi, doppio punto.

 

Perchè?

Perchè Bin Laden e i suoi talebani sono proprio fratelli stretti dei Pasdaran iraniani, e guarda caso l'Iran ce l'aveva a morte con l' Irak (quest’ultimo aveva invaso l'Iran costringendolo a una lunga e sanguinosissima guerra).

 

Quindi, in un colpo solo, gli USA screditati e l'Irak spazzato via.

 

E scopri scopri... Chalabi, candidatosi a diventare nuovo capo del governo irakeno, in realtà è una spia iraniana, tanto che gli americani lo mandano via a pedate.

 

Ottenuto il risultato, adesso per Bin Laden e company diventa importante far sloggiare gli USA, e di qui la serie di attentati a catena, sabotaggi, sequestri di persona.

Lo stillicidio di perdite americane forse non riuscirà a far sloggiare subito gli USA dall'Irak, ma di certo dopo la figuraccia delle armi di distruzione di massa e con tutti questi morti nessun Presidente può ormai azzardarsi a invadere l'Iran (che invece era la cosa da fare subito dopo l'Afghanistan).

 

Questa sequenza logica è l'unica che spiega tutto quello che è successo.

Il petrolio, non c'entra niente (e non a caso il prezzo anzichè scendere continua a salire).

 

Un grazie al grande Gianni che ci ha fornito queste informazioni....

Link to post
Share on other sites

tutto quello che scrive Gianni è sul mio computer :P.

 

Per dirti gli ho chiesto una cosa per pm sull'euro-dollaro, me l'ha spiegata, ora è salvata su Scuola-Economia, domani me la studio...... :okok:

 

 

Grazie Gianni!

 

è arrivata l'e-mail Thanks!

Link to post
Share on other sites

A gianni quasi dimenticavo iviarmi queste:

 

-Un esauriente dossier sull' F-22 Raptor. se ce l'hai in italiano oppure anche in inglese ( meglio ITA), via mail mi avevi detto che stavi aggiornando un file sull' F35 o l'F22, bò non ricordo fai tu :P

 

-

15/07/2004

Inviato documento contenente delle schede tecniche di molti aerei dal 1936 ad oggi., questo lo prendo come regalo di natale :P

 

-03/07/2004

Inviato dossier su tutti gli aerei militari degli ultimi quarant'anni., che dire grazie gianni :adorazione:

 

20/06/2004

Inviato documento sul Lightning.

 

18/06/2004

Inviato documento sull' A-10 Thunderbolt II.

 

 

11/06/2004

Primo invio ufficiale della Mailing List da gianni065.

Inviato un documento per ogniuno dei seguenti aerei: F-22, F-35, Rafale, Eufofighter.. questo come regalo di compleanno.

 

 

Grazie Gianni :adorazione:

Link to post
Share on other sites

Allora, tutti quelli che sono interessati a ricevere materiale devono inviarmi un messaggio via mail a questo indirizzo: jb@libero.it

 

ed è opportuno che avvisino anche Fabio, l'amministratore del Forum.

 

Infatti i file più piccoli li mando via mail, quelli più grossi li mando a Fabio che li rende disponibili su uno spazio web per il download.

 

Ho inviato un sacco di materiale negli ultimi mesi, ma non mi è possibile rimandarlo tutto, vedrò quello che posso fare, per il resto provvederà Fabio.

 

:)

Link to post
Share on other sites

No ragazzi, calmatevi un attimo!

 

Allora, come ho chiaramente scritto tra le note dell'iscrizione alla Mailing List,

NON E' POSSIBILE RIMANDARE I FILES ARRETRATI.

 

Questo per un semplice motivo, che come adesso io o gianni rimandiamo i files a te, domani lo faremi a altre 100 persone, e questo non è possibile!

 

Pi ora sto organizzando un nuovo sistema di Mailing List, ma ne riparliamo agli inizi di gennaio, quando torno dalle vacanze.

 

Per ora gianni, non inviare nulla.

 

Per chi si volesse iscrivere alla Mailing List, mi contatti scrivendo il suo nome utente e la sua email.

 

Grazie ciao

Link to post
Share on other sites
Goose accetto le tue idee, ma non le condivido affatto

 

il tuo esempio per me non significa niente e con l'espressione "si sono fatti butare giù le torri" dimostri ***********, è uin termine che non voglio usare per non andare a finire in un litigio vero e prorio, ma tu non nutri un minimo di rispetto per le persone che sono morte in quel terribile atto terroristico e poi vai a dire dei marine pazzi?

forse non ci siamo capiti: con SI SON FATTI BUTTARE GIU' LE TORRI.. intendo che sono andati a mettere il becco per anni dove non dovevano.. questa è la conseguenza, purtroppo....

Link to post
Share on other sites
Io questo anti-americanismo non lo capisco.

 

Gli hanno buttato giù le torri.

E' vero.

Gli hanno fatto anche diecimila attentati. Sparare e mettere bombe agli americani è una specie di sport mondiale, primi fra tutti i palestinesi.

 

Ma gli americani lo hanno mai ammazzato un palestinese?

 

Mi pare di no.

 

Gli americani appoggiano Israele, ma non contro i palestinesi.

Lo appoggiano solo perchè è una nazione amica in una zona (il Medio Oriente) che è vitale per gli USA e per il mondo a causa del petrolio.

E questo appoggio affonda le sue radici nella guerra fredda.

 

In altre parole: gli USA erano contro l'URSS. Gli USA non hanno mai avuto a che fare con i palestinesi nè con gli arabi.

 

Gli USA aiutavano Israele. L'URSS aiutava i paesi arabi.

 

Se gli arabi, spinti dall'URSS, avessero deciso di tagliare i rubinetti del petrolio, chi credete che avrebbe potuto appoggiare un'azione militare nell'area del Medio Oriente?

Solo Israele.

 

Che poi Israele abbia i suoi problemi con i palestinesi, questa è tutt'altra storia.

 

E quindi, che senso ha colpire gli americani?

 

Sarebbe come mettere una bomba al colosseo perchè l'Italia è in buoni rapporti con l'India, e quindi le Tigri Tamil che lottano contro il governo indiano dovrebbero avere ragione di colpire l'Italia.

 

E' assurdo.

 

Eppure gli americani hanno incassato bombe e attentati senza aver mai ammazzato un palestinese, solo per l'amicizia con Israele.

 

Come mai tutte le volte che si è arrivati vicini a un accordo di pace, i palestinesi hanno fatto attentati disumani che hanno fatto naufragare le trattative?

 

Come mai Sadat, che aveva raggiunto un importante accordo di pace con Israele, è stato ammazzato dai guerriglieri palestinesi?

 

E ancora: gli israeliani non hanno certo bisogno delle armi americane per opprimere i palestinesi. Per quello basta l'esercito e le armi leggere.

Ricordo che gli Israeliani producono da sè armi leggere, carri armati, mezzi blindati e missili di ogni specie. Gli americani forniscono mezzi sofisticati che servono alla guerra, non alla repressione. Gli americani forniscono armi che servono a Israele per bilanciare la minaccia dei paesi arabi, non certo dei palestinesi.

 

Israele è stato attaccato tre volte, mica una, con lo scopo di spazzarlo via.

 

E gli americani non forniscono solo armi ad Israele, ma anche ad Egitto, Arabia, Emirati Arabi, Kuwait... le hanno fornite anche all'Iran dello Scià.

 

E quindi? Chi mi sa spiegare la ragione per cui i palestinesi ce l'hanno con gli americani? Se gli americani avessero voluto spazzare via i palestinesi sarebbe bastato che dessero il via libera a Sharon. Invece l'hanno sempre frenato.

 

La verità è che i palestinesi erano strumento dell'URSS nella strategia di conquista del Medio Oriente, e oggi sono strumento di qualche paese arabo che non vede di buon occhio il nuovo corso della storia.

 

Vedi Goose, una persona è superiore quando riesce ad analizzare i problemi e a non farsi trascinare dai luoghi comuni.

 

Parli delle armi.

 

Ma ti rendi conto di ciò che dici?

 

Lo sai che in Italia qualsiasi diciottenne può richiedere e ottenere (è un suo diritto) un permesso di detenzione che gli consente di comprare e tenersi in casa 3 armi comuni da sparo , 6 armi sportive (che sono di potenza e precisione superiori a quelle comuni) e un numero ILLIMITATO di armi da caccia (tra le quali sono comprese le carabine ed i fucili d'assalto tipo M-16 e SC-70: non possono sparare a raffica ma anche un bambino è capace di eliminare il blocco che impedisce il tiro a raffica).

E se decidi di fare una follia, con tutte le armi che puoi detenere legalmente in casa, non è che non la fai solo perchè non hai il permesso di portartela addosso!

 

Se ti studi le normative, scoprirai che e' MILLE VOLTE più facile comprare armi micidiali in Italia che non in USA !

 

Gli americani hanno la sedia elettrica, vero: non tutti gli Stati però.

Per caso un paese dove la Lega mette una taglia sulla testa di un assassino solo perchè la vittima è "di razza pura" è più civile?

 

Per caso un paese dove la gente esce di galera e consuma altri reati è più civile?

 

Per caso la Cina dove ogni giorno si eseguono condanne a morte (e persino la caccia di frodo è punita con la morte) è più civile?

E come mai le organizzazioni umanitarie se la prendono solo con gli USA e non anche con la Cina?

 

Sì. Gli USA sono il paese più democratico del mondo.

Sono disposto a dimostrarlo.

E' proprio la democrazia esasperata che rivela anche i suoi difetti.

Democrazia significa anche libertà di comprare un'arma da fuoco, significa anche libertà di decidere il meccanismo della giustizia, significa anche libertà di mettere in crisi il proprio presidente per un rapporto di sesso orale.

 

Libertà... lo sai che in Italia i poliziotti possono entrare in casa tua senza rendere conto a nessuno e senza un mandato di un giudice (articolo 41 del Testo Unico delle Leggi di P.S.) ?

In USA ciò non è consentito.

 

Allora? Chi sono i più civili?

 

Discutiamo pure di tutto, ma mettiamo da parte i luoghi comuni.

Come ho già detto una volta: imparate a ragionare con la propria testa, non permettete agli altri di inculcarvi i loro pensieri.

Io vi ho detto delle cose: adesso prendete i libri, prendete i codici, e verificate se ciò che ho detto è vero o no.

Tutto vero.. ma.. non saltiamo a conclusioni affrettate... si stava parlando degli usa, quindi critico gli usa.. quando si parlerà dell'Italia e dello schifo che vi regna, allora preparatemi un forum tutto per me.. perchè la lista è lunga!heheheh

Link to post
Share on other sites

Gli hanno buttato giù le torri.

E' vero.

Gli hanno fatto anche diecimila attentati. Sparare e mettere bombe agli americani è una specie di sport mondiale, primi fra tutti i palestinesi.

 

 

rispondo:

 

giusto.... invece lo sport nazionale a stelle e strisce è di fare gli sceriffi del mondo, mettendo il becco quasi dappertutto... dove con quasi intendo "solo dove interessa veramente"... guarda caso.. M.O. perchè?... risposta-congettura: ORO NERO??.... bingo!....

 

siamo seri, questa farsa della guerra in iraq, che è costata a tutti, in primis proprio agli usa, un numero alto di vittime (di cui una ventina anche italiane!!!!!), gli usa l'hanno fatta solo e soltanto per il petrolio... di armi di distruzione di massa non ne hanno trovata nemmeno mezza...

 

e che dire dell'afghanistan?? giustissima la reazione bellica all'attentato di NY... però... però..... prima si armano i talebani per sconfiggere l'invasore russo ai tempi della guerra laggiù... poi però si pratica una politica del "grazie dell'aiuto adesso arrangiati da solo" e si sa che quella gente è un po' permalosetta.. così.. per un motivo o per l'altro il sig. Bin laden mette su una bella organizzazione terroristica amata di tutto punto.... dimenticavo, il sig. bin-laden è lo stesso che aveva (ce l'ha ancora?) una società petrolifera con stretti legami commerciali con la famiglia Bush (noooo... ma non mi dire!!!!).....

 

ora, probabilmente ne so meno dell'onorevole gianni, ma, dato che non do nulla per scontato e non do nulla per "verità assoluta", il consiglio è di prendere SEMPRE tutte le opinioni per quello che sono: OPINIONI. poi se qualcuno vuole diventare, o far diventare, un idolo ... faccia pure.

 

aggiungo che il mio non è anti-americanismo: ho amici a NY bravissima gente ecc ecc... il grosso difetto, a parere mio, è che peccano di presunzione: andiamo la e gli facciamo un culo così... alla fine questa loro presunzione si è purtroppo ritorta contro di loro l'11-9-2001..... e per cosa?? per cosa???.... a cosa è servito tutto questo sacrificio di vittime umane sia civili che militari??... spiegatemelo.. perchè francamente, dopo 3 anni non l'ho ben chiaro... ho chiaro solo che ora passi più tempo ad un check-in aeroportuale che a casa tua.... ho chiaro che se giri tranquillo in metropolitana devi sempre chiederti se c'è qualche arabo con la sua cintura firmata "D & C" (dinamite e chiodi) pronto ad esibirsi in spettacoli pirotecnici.... ho chiaro che se vado in egitto o tunisia (senza andare più in la....) la fauna locale ti guarda come se fossi una specie marziana da annientare..... ho chiare tutte queste cosette... ma non ho ancora chiaro dove stia il lato positivo di tutto ciò..........

Edited by Goose
Link to post
Share on other sites

Allora goose ora ti rispondo ad ognuna delle tue affermazioni:

 

1)

giusto.... invece lo sport nazionale a stelle e strisce è di fare gli sceriffi del mondo, mettendo il becco quasi dappertutto... dove con quasi intendo "solo dove interessa veramente"... guarda caso.. M.O. perchè?... risposta-congettura: ORO NERO??.... bingo!....

 

dov'è che gli Americani hanno fatto gli sceriffi? dov'è che hanno messo il becco solo per l'oro nero?? :thumbdown:

Secondo me questa tua affermazione si riferisce alle guerre avvenute durante la guerra fredda ( afghanistan, corea, vietnam....), be sappi che in quelle occasioni non è stato mettere il becco dappertutto ma attuare una politica anti-comunista ovvero anti-URSS!. I russi invadono l'afghanistan, gli americani armano i guerriglieri per frenare l'avanzata russa ( dopo la guerra, Bin Laden & Co, hanno formato un gruppo terroristico e si sono rivolti contro gli stati uniti in primis e il mondo occidentale, be se ti attaccano non ti difendi?? ). Se non avessero armato i guerriglieri afghani i russi avrebbero spazzato via l'afghanistan e avrebbero fondato un nuovo stato satellite influenzato dalle ideologie sovietiche, siccome era in un ambito dove si cercava di influenzare il mondo secondo o capitalismo ( USA) o comunismo (URSS) non vedo cosa ci sia di sbagliato a cercare di frenare lo stato che cerca di imporre ad altre nazioni un regime particolare opposto ai propri interessi, soprattutto in un contesto come quello della Guerra fredda, dove c'era in gioco lo sviluppo,l'economia, il regime ecc... di tutti quegli stati satelliti alle due grandi potenze!.

 

Per la guerra di corea si fece altrettanto! Gli americani cercarono soltanto di evitare di far diventare la corea del sud uno stato satellite dell' URSS.

 

L'URSS armò la corea del nord e ne finanziò gli attacchi, gli Americani finanziarono la corea del sud e armarono la corea del sud e fermarono l'avanzata russa!

 

Questo non è mettere il becco e fare gli scriffi in giro per il mondo ma è combattere per i propri interessi e per evitare lo sviluppo del nemico.

 

E allora Cuba?

 

Se la metti su questo punto allora l'URSS è andata a mettere il naso su Cuba facendola passare da un regime capitalista ad uno comunista finanziando il colpo di stato! Ma quello non è mettere il naso ma andare a formare degli stati secondo certe ideologie.

In un conesto come quello della guerra fredda era lecito.

 

Adesso tu dici che gli USA vanno a mettere il naso in posti dove c'è il petrolio, ma sinceramnete non so di cosa parli......

 

In irak, ti hanno dimostrato che tutte quelle fesserie che si dicono sulla guerra per il petrolio sono cazzate; che la realtà è ben diversa....... da quello che fanno vedere i telegiornali ( sei tu il primo a dirlo che non bisogna fermarsi ai telegiornali....)

 

2)

siamo seri, questa farsa della guerra in iraq, che è costata a tutti, in primis proprio agli usa, un numero alto di vittime (di cui una ventina anche italiane!!!!!), gli usa l'hanno fatta solo e soltanto per il petrolio... di armi di distruzione di massa non ne hanno trovata nemmeno mezza...

 

Come fai a dire che si è combattuta una sanguinosissima guerra in irak solo per il petrolio?

 

Lo sai che gli USA sono tra i primi produttori al mondo di petrolio? di certo non sono loro ad aver bisogno di oro nero tale da andarlo rubare all' IRAK causando una guerra sanguinosissima.... ! Le ragioni sono ben diverse......

 

Ok sono d'accordo che è una guerra sbagliata!, ma non è sbagliata perchè il movente è stato l'oro nero ma è sbagliata perchè è una guerra senza senso, non voluta dagli americani ma dai terroristi iraniani e afghani.

Secondo me chi dice che la guerra in Irak è stata fatta solo per causa petrolio ( e ne conosce le ragioni vere!) è solo una persona che appoggia il terrorismo internazionale e non lo vuole combattereperchè lo teme!

Se ci fossi io a capo dello stato, il nostro esercito sarebbe già in IRAN.......

 

3)

e che dire dell'afghanistan?? giustissima la reazione bellica all'attentato di NY... però... però..... prima si armano i talebani per sconfiggere l'invasore russo ai tempi della guerra laggiù... poi però si pratica una politica del "grazie dell'aiuto adesso arrangiati da solo" e si sa che quella gente è un po' permalosetta.. così.. per un motivo o per l'altro il sig. Bin laden mette su una bella organizzazione terroristica amata di tutto punto.... dimenticavo, il sig. bin-laden è lo stesso che aveva (ce l'ha ancora?) una società petrolifera con stretti legami commerciali con la famiglia Bush (noooo... ma non mi dire!!!!).....

 

ti mando a questo sito: OSAMA BIN LADEN

 

3)

aggiungo che il mio non è anti-americanismo: ho amici a NY, in texas e in california... bravissima gente ecc ecc... il grosso difetto, a parere mio, è che peccano di presunzione: andiamo la e gli facciamo un culo così... alla fine questa loro presunzione si è purtroppo ritorta contro di loro l'11-9-2001..... e per cosa?? per cosa???.... a cosa è servito tutto questo sacrificio di vittime umane sia civili che militari??... spiegatemelo.. perchè francamente, dopo 3 anni non l'ho ben chiaro... ho chiaro solo che ora passi più tempo ad un check-in aeroportuale che a casa tua.... ho chiaro che se giri tranquillo in metropolitana devi sempre chiederti se c'è qualche arabo con la sua cintura firmata "D & C" (dinamite e chiodi) pronto ad esibirsi in spettacoli pirotecnici.... ho chiaro che se vado in egitto o tunisia (senza andare più in la....) la fauna locale ti guarda come se fossi una specie marziana da annientare..... ho chiare tutte queste cosette... ma non ho ancora chiaro dove stia il lato positivo di tutto ciò..........

 

Caro goose le tue parole mi ammaricano molto. se ti attaccano non ti difendi? in un contesto come la guerra fredda dovevamo tutti essere influenzati dalla presenza URSS, gli americani dovevano lascarci sotto l'influenza comunista?

Se gli usa non avrebbero armato e controattaccato l'URSS che avanzava è molto probabile che io ora non potrei scrivere queste cose in questo forum.

Ma ripeto che la storia non è fatta di se o di ma o di forse, ma solo di fatti accaduti.

 

Riporto una legge fisica: ad ogni azione avviene una reazione....

 

Senti io adesso preferisco passare più tempo all'aeroporto, guardarmi dagli arabi (ricordati che non tutti gli arabi sono talebani, non tutti gli italiani sono mafiosi, non tutti i frncese sono gay :rotfl: , non tutti i tedeschi sono nazisti...)ed essere guardato con disprezzo dalla fauna del medio oriente.

 

Cosa dovrebbero dire gli americani di noi allora?

 

Noi siamo gli importatori della mafia nel mondo e per tutto il mondo domina la legge: ITALIANO=MAFIOSO, se non c'è un apertura mentale nelmondo non puoi dare colpa agli americani..... :P

 

 

 

 

 

 

Buone vacanze a tutti :rotfl:

Link to post
Share on other sites
(ricordati che non tutti gli arabi sono talebani, non tutti gli italiani sono mafiosi, non tutti i frncese sono gay :rotfl: , non tutti i tedeschi sono nazisti...)

Bhé!!! Cos'hai contro i Francesi!!!! <_< :angry:

 

 

 

 

:P:rotfl:

 

Concordo per un buon 70-80% di quello che dici!!!

In effetti al situazione è ancora più complessa... cmq non voglio entrare in merito perché è già stato detto molto!

Alcune tue affermazioni mi sembrano un pò ingenue ma tutto sommato vere...

 

Caro Goose, io rispetto benissimo il tuo punto di vista!!! Certamente però non puoi dire di non essere anti-americano, soprattutto dell'amministrazione Bush!!! :)

Quello che non quadra nel tuo discorso è considerare eventi passati (quelli della Guerra Fredda) come causa causante di tutti i mali di oggi e soprattutto di dire che certe scelte geo-politiche del tempo siano state delle sciocchezze alla luce di quanto accade ora nel mondo!!!

In quel periodo le priorità strategiche erano completamente diverse... lo scenario geo-politico era diverso... la situazione economica era diversa, ecc, ecc, ecc...... Come si poteva predire un evoluzione così negativa dell'assetto geo-politico di oggi??? -_-

 

Adesso non voglio che questa discussione degeneri in un conflitto ideologico ma invece cerchiamo di rimanere obbiettivi il più possibile e tolleranti nei confronti delle opinioni degli altri!!!

E questo discorso vale anche per tutti gli altri, compreso me ovviamente!!!

 

Ciao :)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...