Jump to content
Sign in to follow this  
sgurglio

SU-30 V/S TYPHOON

Recommended Posts

Susate l'inglese al momento non ho tempo, se qualcuno volesse contribuire traducendo...

 

 

RAF Eurofighter Typhoons and IAF Su-30 MKIs First-Ever Aerial Combat

 

Indian Ministry of Defence | Jul 10, 2007

 

 

Much was at stake of its reputation, when for the first-time-ever, the Royal Air Force's (RAF) Eurofighter Typhoon, developed by a consortium of European manufacturers and recently inducted into the RAF, was to engage in any kind of an aerial combat with any non-RAF/NATO fighter.

 

The Indian Air Force's (IAF) Sukhoi-30 MKI air superiority fighters, which are at Waddington, UK for the bilateral air 'Exercise Indradhanush-2007', had an opponent for the befitting duel.

 

The operational part of the 'Exercise Indradhanush-2007' began with a series of 1 vs 1 air combat sorties. Both variants landed with their much-touted reputations intact as each side tested their potentials with their adversary in the air to their limits. These sorties were premised not entirely on having winners or losers – but more for their evaluator and training values as encapsulated in the objectives. Both sides ended-up sharing an enhanced respect for each other's capabilities – both in terms of training values, and combat potentials of the diverse aerial platforms.

 

While the RAF fielded some of their most-experienced and highly-qualified pilots, some of them being very senior performance evaluators in active service, the IAF pilots were a mix of 'young to middle-level pilots' from the 'Rhinos' squadron. The RAF pilots were candid in their admission of the Su-30 MKI's observed superior manouevring in the air, just as they had studied, prepared and anticipated. The IAF pilots on their part were also visibly impressed by the Typhoon's agility in the air.

 

While it does not imply to say that the 1 vs 1 air combat sorties were meant for backslapping each other, it may be understood that in today's aerial combat scenarios of 'beyond visual range' (BVR) capabilities of air platforms, it is highly unlikely that any of the modern-day fighters will ever get into a situation that warrants extreme close air combat, as in the situation simulated in the 1 vs 1 sorties. With a 'kill' criterion of front-gun ranges being mostly under 1,000 metres and a visual tracking envelope behind the target for only up to a 60-degree cone mostly for most fighter aircraft of the world, the unlikely scenario gets more exemplified.

 

But the irony also lies in the fact that while there is a number of counter and counter-counter measures to make the modern missiles with claims of inescapable parameters redundant by using 'chaff' and other active/passive measures, a 'gun kill' is invariably a most certain kill. The pilots invariably begin honing their tracking and combat skills under such close combat situations.

 

The exercise that nearly runs into midway by the weekend constitutes mostly mixed missions where RAF F3 Tornados, Hawks and Typhoons are packed together with IAF Su-30 MKIs. The sorties include combat situations of 2 vs 1, 2 vs 2 and upward combinations. The raiders are tasked 'High Value Asset' (HVA) busting on the ground and 'High Value Airborne Asset' (HVAA) busting in the air with the defensive elements designated to counter their ambitions.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi sembra proprio vi siano scritti i risultati dell'esercitazione, ma solo le modalità di svolgimento.

Edited by typhoon

Share this post


Link to post
Share on other sites
Qualcuno che lo traduce il testo?aiuto!

Parla solo della modalità di esecuzione in occasione dell’esercitazione bilaterale anglo-indiana Indradhanush 2007 presso Waddington, UK.

Il Su-30 MKI della IAF (Indian Air Force), caccia da superiorità aerea, ha dato prova di grande manovrabilità in volo, prevista e studiata in anticipo dai piloti della RAF che sono stati impegnati nelle sortite 1 vs 1 contro i colleghi indiani, i quali sono rimasti visibilmente impressionati dall’agilità aerea del Typhoon.

Oltre ai Typhoon la RAF ha schierato contro i Su-30 MKI nel programma di esercitazioni anche Tornado F3 e Hawk (addestratrore in forza anche all’aeronautica indiana i cui piloti vengono addestrati nel Regno Unito) in combinazioni 1 vs 2 e 2 vs 2.

Scopo dell’evento, oltre il confronto tecnico-addestrativo di mezzi e equipaggio, è stata la valutazione da parte del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Indiana Fali Homi Major dell’Eurofighter quale contendente nella competizione MRCA per l’acquisizione di 126 caccia multiruolo, a cui partecipano anche F-18, F-16, Rafale, Gripen e Mig-35.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ritengo che sia meglio l'efa cosiderando che è un aereo con un avionica e un design delle più avanzate al mondo e poi è anche italiano ..........

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ritengo che sia meglio l'efa cosiderando che è un aereo con un avionica e un design delle più avanzate al mondo e poi è anche italiano ..........

 

sicuramente l'EFA può contare su un sistema d'arma ed un radar più efficace, il Su-30, per ammissione degli stessi piloti RAF, è più manovrabile

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'Eurofighter si può considerare tranquillamente un aereo Inglese ...

 

beh, insomma, non direi, vero che è stato progettato a partire dal dimostratore tecnologico EAP della British aerospace, ma il progetto si è poi piuttosto evoluto avvalendosi di fondamentali contributi italiani, tedeschi e spagnoli..

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'eap ha volato la prima volta oltre 20 anni fa, nel 1986... la somiglianza esteriore con il Typhoon è innegabile, ma l'avionica si è enormemente evoluta...

 

zf534ai1.jpg

 

britishaerospaceeapzi4.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'eap ha volato la prima volta oltre 20 anni fa, nel 1986... la somiglianza esteriore con il Typhoon è innegabile, ma l'avionica si è enormemente evoluta...

 

...attorno al radar Captor, derivato dal Blue Vixen inglese (cioè il radar del Sea Harrier)! ;)

E vogliamo parlare dei "nuovi" propulsori EuroJet-200 Advanced Fighter Engine? Derivati dall'inglesissimo Rolls Royce XG-40 Advanced Core Military Engine... :lol:

 

Insomma, anche gli altri stati del consorzio hanno partecipato allo sviluppo dell'EFA, ma si è partiti da una solida base al 100% inglese.

Infatti gli Inglesi sarebbero stati in grado di sviluppare un caccia perfettamente da soli (come daltronde hanno fatto i Francesi), mentre gli altri stati del consorzio non ne avrebbero avuto le capacità tecniche. :)

Edited by Captor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sottovalutate molto l'imporatnza del contributo tedesco. La configurazione aerodinamica definitiva è molto più vicina a quella del TKF-90 che non a qualunque configurazione britannica EAP compreso. Poi per il resto (radar, motori) sono d'accordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sottovalutate molto l'imporatnza del contributo tedesco. La configurazione aerodinamica definitiva è molto più vicina a quella del TKF-90 che non a qualunque configurazione britannica EAP compreso. Poi per il resto (radar, motori) sono d'accordo.

 

Hai ragione, ma hai anche detto una scorrettezza! :rolleyes:

 

Allora, è vero che non va assolutamente sottovalutato il contributo tedesco, molto importante nella scelta della configurazione definitiva: ad esempio il progetto inglese P.110 aveva prese d'aria laterali, mentre quello tedesco le aveva ventrali.

Però, a mio modesto parere, non è corretto menzionare l'EAP come una "qualunque configurazione britannica", in quanto l'EAP, benchè prodotto grazie a fondi del MoD Inglese, era già la sintesi di tutti i progetti precedenti, TFK-90 (non TKF come hai detto! :lol: ) compreso, in quanto era l'espressione del trinazionale ACA.

 

A titolo informativo, in giro si legge la storia dell'EFA in varie salse, ma la più corretta è quella riportata sul sito ufficiale, che ha l'unica pecca di trascurare il (pur piccolo) contributo iniziale italiano.

 

Comunque, se mi viene da sottovalutare il contributo tedesco, è anche perchè la Germania ha avuto continui ripensamenti, che hanno rischiato di affossare tutto il programma: inoltre, se il Typhoon ha una sola deriva, la colpa è tedesca... :P:lol:

 

Inoltre, il concetto importante, è che gli Inglesi e i Francesi sono gli unici in grado di sviluppare completamente da soli un caccia moderno! ;)

Edited by Captor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo ringraziarvi tutti per avermi rivelato particolari che ignoravo dello sviluppo dell'eap in eurofighter, scusandomi per aver proposto forse un "doppione" di discussione già affrontato in precedenza dal forum.... veramente meritate tutti i complimenti per la vostra passione e competenza... :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...