Jump to content
Sign in to follow this  
SilverFlash

Swiss Air Force

Recommended Posts

Ecco, ma per agilità si intende come l' F-18 affronti angoli di incidenza molto alti, non riesca quasi a stallare...

Questa si chiama manovrabilità. Per agilità si intende la capacità di effettuare rapidamente variazioni di assetto sugli assi, e in questo l' F16 è superiore all' Hornet. Il Gripen se la cava ancora meglio.

Del resto sia il Falcon che l' aereo svedese sono due caccia leggeri monomotore, e la formula li avvantaggia in questo senso, specie sull' asse di rollio.

 

Penso però che sia il caso di non divagare troppo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Penso però che sia il caso di non divagare troppo...

direi proprio di si, anche perchè ho letto fin troppo bagginate. se si vuole discutere e, soprattutto, apprendere sull'Hornet e sul Super-Hornet, ci sono le apposite discussioni.

 

oltre ulteriore messaggio OT verrà sanzionato, da ora in poi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però, di questi tempi la sicurezza svizzera è salvaguardata da 34 aerei, gli F-18. I tiger sono ormai ridotti a utilità zero e vanno bene per la PS. Invece di togliere dei caccia ancora buoni per metterli nella pattuglia acrobatica, potrebbero tenerei tiger meno vecchi e continuare ad utlizzarli solo per la PS. Invece, se ho capito bene, entro il 2030 i gripen (se verranno presi, e non mi sembrano favorevoli in molti...) dovranno sostituire gli F-18, ma a quel punto i gripen saranno già obsoleti e si adatterebbero a quel punto, impotetici caccia come F-35 o F-22... Vedremo... :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

www.psk.blog.24heures.ch

 

Nel sito "avia news" del quotidiano romando 24 Heures sono pubblicate informazioni circa i dettagli del contratto di acquisto dei 22 Gripen. Interessanti particolari. Il sito, preciso, è chiaramente pro acquisto, quindi per il SI nella votazione popolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, questo sito mi sembra un po' troppo di parte... Comunque secondo me ci potremmo associare al programma F-35, in modo da avere, anche fra 30-40 anni un caccia all' avanguardia. Inoltre, viste le recenti difficoltà finanziarie della SAAB, e visto anche il fatto che il Gripen E sembra in forse, non è il fatto di speculare... (Nota divertente...: come per ogni programma di armamento dell' estercito svizzero, anche per il Gripen sono state chieste 500 [!] modifiche, cosa che ritarderebbe ulteriormente la consegna dei Gripen, se ci sarà...) LOL. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai riassunto, piuttosto bene, la realtà di un progetto che sa molto di acquisto "per disperazione". Il Gripen E è stato voluto dalla Svizzera con, è vero, maniacali voglie di perfezionamento (che sembravano superate in seguito a passate brutte esperienze di carattere finanziario). In definitiva il Grifone non sarà complessivamente superiore agli attuali F-18 C/D, Sarà consegnato una dozzina d'anni dopo le prove di valutazione, troppo tardi certamente. Poi, per un elettorato smaliziato come quello svizzero, sono oltremodo negative le notizie che la futura flotta di "E" per la Flygvapen svedese sarà costituita da apparecchi "C" riciclati e che vi sono notizie degli ultimi mesi sulla non eccellente situazione di SAAB. Vabbè... Politicamente, per il futuro, meglio un aereo americano, non condizionato dagli attuali critici rapporti Svizzera-UE. Ma la Svizzera, anche se molto ricca e non in crisi, non è Israele.

 

Sul sito che ho segnalato più volte: io lo gradisco, è fatto da un competente appassionato e serio. E' chiaramente di parte, curiosamente scritto per un giornale romando, di una regione che (probabilmente) boccerà l'acquisto degli aerei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già Già, mo-mo, te scrivet sempre roba interesanta... Comunque la mia divagazione sull' F-35 era un po' troppo fantasiosa... Io mi chiedo, se il Grifone svedese passerà il 18 maggio senza schiantarsi miseramente, nel 2030-40 dopo la dismissione degli F-18 (che nel frattempo verranno sicuramenti upgradati) il gripen sarà già vetusto e quindi da sostituire, mi chiedo: cosa prenderemo? che succederà? e se invece il grifone si schiantasse e non lo prendessimo (cosa molto probabile, io consiglio di votare NOOO!!! :-] ), ci metteremmo alla ricerca di nuovi caccia? Perche non ci siamo orientati vrrso Super Hornet F-16, F-15 o altri che erano molto meglio (gia solo rafale o typhoon) ? :D

LOL :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

E inoltre, mi sembra che la scelta non sia stata molto competente in materia...: Non è passato al vaglio alcun aereo americano (e qui cito il Super Hornet: visto che avevamo già gli Hornet, potevamo almeno prenderlo in cconsiderazione, visto che si pone alla pari con typhoon&rafale e forse è anche meglio) e non sono stati scelti typhoon&rafale che erano bimotori, e se consideriamo che la tranche 3 del typhoon monterà il CAPTOR-E e la versione F3 del rafale il Thales RBE-2 (entrambi AESA) possiamo dire che l' unica cosa in cui il gripen era avvantaggiato era il basso costo. Questa storia dell' acquisto mi sembra mooolto strana. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è passato al vaglio alcun aereo americano (e qui cito il Super Hornet: visto che avevamo già gli Hornet, potevamo almeno prenderlo in cconsiderazione, visto che si pone alla pari con typhoon&rafale e forse è anche meglio)

 

Piccola puntualizzazione: è la Boeing che non ha risposto al bando di concorso svizzero.

Boeing si ritira dalla gara per il caccia svizzero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato: è uscito l' aereo migliore...

Ma in che senso disparità??? :incazz:

 

Ecco quanto scrisse Flight International nel 2008 ....

 

“After a thorough review of Switzerland’s requirements for partial replacement of its Tiger fighter aircraft, Boeing has decided not to enter the competition due to the disparity between the requirements for an F-5 replacement aircraft and the next-generation capabilities of the F/A-18E/F Block II Super Hornet,” the company says in a statement.

 

Link .... "Boeing withdraws Super Hornet from Swiss contract race" .... http://www.flightglobal.com/news/articles/boeing-withdraws-super-hornet-from-swiss-contract-race-223401/

 

Inoltre ....

 

The Boeing Company .... "Boeing Declines Swiss Request for Proposal for New Fighter Aircraft" .... http://boeing.mediaroom.com/index.php?s=20295&item=157

 

Anche qui .... "Keine Offerte von Boeing für Tiger-Nachfolge" .... http://www.nzz.ch/aktuell/startseite/keine-offerte-von-boeing-fuer-tiger-nachfolge-1.723070

 

Non mi pare venga precisato l'esatto senso che viene attribuito al termine "disparità" .... :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà Boeing aveva fatto le dichiarazioni scritte anche sopra che non corrispondono proprio alla realtà di allora. Berna aveva detto ufficialmente che Boeing (succeduta a McDonnel Douglas) non era in grado di presentare il Super Hornet in CH in quanto... non pronto ma che era possibile una valutazione negli USA. Soluzione non evidentemente accettata dal Dipartimento della difesa. Il Superhornet, citato a più riprese da Maurer e dai suoi maggiori collaboratori è davvero mancato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nell'eventualità di una seconda gara per un nuovo jet da combattimento per le Forze aeree svizzere BOEING aveva dichiarato che avrebbe partecipato. Certamente per un costruttore americano, viste le grandi dimensioni delle vendite in USA, una vincita all'estero ha sicuramente meno importanza rispetto a quanto può averne per un costruttore europeo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi, se ho ben capito, se bocceremo i gripen (cosa molto probabile) ci sarà una seconda gara? Perchè BOEING ha partecipato alla gara del 1992, vimcendola e ora non gli interessiamo più? Da quello che ho trovato in giro la linea di produzione degli F-18 sarà chiusa se altri caccia non verranno acquistati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Precisiamo: l' F-18 era un prodotto McDonnel Douglas e, come tale, acquistato da quella ditta USA per il tramite del Dipartimento della difesa (e US Navy, mi pare). Boeing era poi succeduta avendo inglobato la MDD. L'interesse di Boeing era per un'eventuale ripetizione della gara che ha dato vincitore il Gripen. Si trattava però di sole speculazioni di stampa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se bocciano il Grippen bocceranno a maggior ragione qualsiasi altra cosa che abbia costi di gestione superiore

Share this post


Link to post
Share on other sites

L' Hornet, ben più grande del Gripen e bimotore costa parecchio di più del jet svedese quanto a costi di esercizio. L'ideale sarebbe stato il completare la flotta con apparecchi del medesimo tipo (F-18 C/D di seconda mano e/o Superhornet). Poi ricordo che il referendum sarà finanziario e un NO non fa risparmiare niente. I 3,1 miliardi resteranno nel normale budget della difesa per acquistare, per es. , i droni israeliani e i missili con attrezzature annesse del progetto BODLUV 2020 della difesa contraerea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quanto ho letto sul sito della Raytheon, alla pagina dei Radar :www.raytheon.com/capabilities/products/aesa/ viene offerto un radar, chiamato RACR, è AESA, e viene offerto in sostituzione all APG-65 o -73 (praticamente ne è un derivato elettronico) montato sugli F-18. Se poi si aggiungessero i motori F414-GE-412G, notevolmente più potenti dell' F404 e prese d' aria a scatola sono convinto che l' Hornet potrebbe raggiungere Mach 2. Il tutto, secondo me a un costo più basso. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ineffetti, non ha molto senso eseguire questo genere di costosissimi up-grade per aerei ormai vecchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli aggiornamenti devono essere "normali" e "adeguati" in relazione al fatto che gli "Hornet" svizzeri dovranno rimanere in servizio fino a un po' oltre il 2030. Certo che si potrebbero fare molte cose: RUAG aveva proposto, alternativamente a un nuovo acquisto, il rinnovo della rimanente flotta dei 110 Tiger II, una cinquantina di apparecchi E ed F per un miliardo di franchi. Non si trattava di un'offerta vera e propria ma un'indicazione che era apparsa evidentemente quasi assurda se si tien conto che l'F-5 Tiger II non è mai stato all'altezza e che si era trattato di un ultimo (per molti discutibile) acquisto di massa dei tempi della Guerra fredda. In generale in Svizzera si usa però tenere in vita, con opportuni adeguamenti, anche apparecchi che potrebbero essere anche sostituiti. E' il caso dei Pilatus PC-7 (i primissimi prodotti) trasformati in gran parte (28 aerei su una quarantina) nella nuova versione NCPC-7. Si era valutato che, evidentemente, valeva la pena. Era stato il caso dei Mirage IIIS che avevano subito varie modifiche con l'istallazione, per es, di alette canard. Ma ci sono evidentemente limiti finanziari, di convenienza. Gli adattamenti, si era parlato mi pare a più riprese in questo forum, sono sempre stati praticati con successo per il materiale bellico del Sa'hal israeliano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...