Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
typhoon

Kit SPICE della Rafael

Messaggi consigliati

Stavo armeggiando per il sito della Rafael ed ho visto i kit di conversione SPICE per MK-84 e MK-83 a guida IIR invece che laser come per i kit Americani, secondo voi non sarebbero una soluzione migliore visto che non hanno bisogno di illuminazione ?

 

http://www.rafael.co.il/marketing/SIP_STOR...FILES/1/461.pdf

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ba, non lo so,se gli americani non l'hanno scelto significa che un perché ci sarà!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gli americani sono ormai molto pratici dell'uso delle bombe a guida laser (nessun paese al mondo ha un'esperienza operativa lontanamente paragonabile a quella americana) e dispongono di una serie di assetti con i quali coprire qualsiasi tipo di missione.

 

Infatti dispongono di bombe a guida laser di ogni tipo e di sofisticati e affidabili pod di targeting, poi dispongono delle bombe a guida GPS, dispongono dei missili Maverick in svariate versioni con varie teste di guida, compresa la IIR, dispongono di missili Harpoon antinave, per non parlare dei vari Tomahawk, SLAM, Have Nap ecc..

 

Non c'è da stupirsi se non sono troppo interessati ai kit IIR.

 

Diverso il discorso per altre nazioni, che non dispongono di tutto questo armamentario.

 

Una bomba a guida IIR, infatti, può tornare molto utile se non si dispone di bombe a guida laser, o se non si dispone di un numero adeguato di pod laser, o se si dispone di aerei che non hanno illuminatori laser.

 

Un ordigno IIR può quindi servire a coprire una serie di missioni (attacco a obiettivi induriti, attacco a mezzi corazzati, attacco antinave) in maniera relativamente economica.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La bomba viene guidata dal GPS fino alla zona programmata e poi può essere alternativamente lasciata cadere in automatico col gps o guidata con l'IIR che da un' immagine termica molto ben definita.

Il sistema è analogo al missile Israeliano, infatti la mente dietro entrambe le armi è la stessa, Popeye adottato dagli USA mi pare come AGM-142

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nei sistemi a guida IIR l'operatore vede un'immagine termica del bersaglio, attraverso il sensore del missile/bomba (infatti la differenza tra IR ed IIR sta che l'IR individua il calore, mentre l'IIR ricostruisce proprio un'immagine).

 

A quel punto "aggancia" il bersaglio e sgancia l'ordigno. E può allontanarsi.

 

Quest'ultimo memorizza l'immagine del bersaglio, e gli si dirige contro, comparando l'immagine memorizzata a quella che vede in tempo reale (ciò consente persino una certa capacità di colpire bersagli in lento movimento).

 

E' chiaro quindi che il computer dell'ordigno a guida IIR fa un suo lavoro di interpretazione, di correlazione.

Lavoro che può essere ben fatto, oppure no.

 

Quindi con il sistema IIR c'è un margine di errore superiore a quello di una bomba laser: il computer della bomba laser non deve fare nessun ragionamento: vede lo spot del laser e ci si fionda. Tutto qui.

 

Quindi, diciamo che l'IIR ha il seguente grosso vantaggio: è un sistema lancia e dimentica, ed è un sistema che si può montare facilmente su qualsiasi aereo (basta un piccolo monitor nel cruscotto, il sensore è quello dell'ordigno).

Inoltre si possono sganciare più ordigni in rapida successione, contro bersagli diversi.

 

Nel sistema laser invece il bersaglio deve restare puntato, quindi l'aereo ha una capacità di manovra più limitata dopo lo sgancio. Il vantaggio è però nella precisione, che nel laser è superiore, sia come precisione assoluta che come probabilità di errore.

Inoltre, nel laser l'acquisizione del bersaglio non avviene attraverso il piccolo sensore dell'ordigno (peraltro di qualità non superlativa perchè a perdere) ma attraverso un sensore che sta a bordo dell'aereo (in un pod, quasi sempre).

Questo sensore può essere TV o IIR o più spesso una combinazione tra i due, e siccome è più grosso e più capace, ha una portata molto maggiore rispetto al sensore di una bomba IIR.

Quindi la bomba laser può essere sganciata da quote e distanze significativamente superiori.

D'altro canto, con il laser si può ingaggiare un solo bersaglio alla volta.

 

In conclusione: se posso utilizzare le bombe laser, è meglio utilizzare le bombe laser. Ma se non posso usare le bombe laser, una bomba IIR è una valida alternativa.

In un aereo da appoggio tattico ravvicinato, l'utilizzo di una bomba IIR è inoltre più immediato. Il laser richiede tempi maggiori e un minimo di pianificazione del profilo di attacco. Per gli americani il problema non si pone, giacchè per l'appoggio tattico ravvicinato dispongono dei missili Maverick, a guida TV o IIR (il funzionamento è identico, solo che nella TV l'immagine è televisiva, mentre nell'IIR è termica).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

anche lo storm shadow per la fase finale del volo ha una guida di tipo IIR se non sbaglio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ha ragione easy, nella fase finale lo Storm Shadow utilizza il sensore IIR.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sì, IIR, solo che nel caso dello Storm Shadow l'immagine del bersaglio deve essere caricata sul missile prima dell'inizio della missione.

 

Forse in futuro ci sarà la possibilità di inserirla in volo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me se invece delle vecchie Mk si usassero bombe con il corpo progettato per generare portanza avremo bombe guidate capaci di planare per distanze fino ad ora impensabili.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Armi stand off con un corpo "portante" ne sono state realizzate, la famiglia JSOW ne è un esempio, anche se spesso anche in questi casi il corpo è un guscio esterno all'interno del quale... c'è una bella bomba serie Mk 80s.

 

 

=====

 

EDIT

 

Dimenticavo.

La linea delle bombe MK80s è concepita per limitare la resistenza aerodinamica e consentire il volo ad alta velocità, supersonico compreso.

Un'aerodinamica più portante penalizzerebbe non poco l'aereo trasportatore che non disponga di stive interne.

Modificato da Gianni065

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×