Jump to content

I Predator dell' AM


easy
 Share

Recommended Posts

Si le coccarde sono fotomontaggi delle foto scattate durante i primi voli in USA del modello a noi destinato (e poi caduto). Su Rivista Aeronautica del bimestre precedente ci sono le foto del 1° GVT ( Gruppo Velivoli Teleguidati) del 32° Stormo di Amendola (FG) e relativo primo Predator operativo.

 

ciao :okok:

 

tillo77

Link to comment
Share on other sites

Le foto che ho visto su R.A. ritraevano il personale tecnico del 32° e quindi ciò mi ha portato alla convinzione che almeno uno fosse arrivato ad Amendola.

 

Le foto del predator sul sito web dell'AM sono sì del primo predator della nostra F.A., ma le coccarde nazionali sono state un po' ritoccate perchè la versione in uso oggi ( a bassa visibilità ) non è così brillante, credici. ( Sono rientrato alla vita civile solo 6 mesi fa...)

 

tillo77

Link to comment
Share on other sites

a questo punto non so per le coccarde,però sono sicuro del fatto che non sono ad amendola,il motivo per cui hai visto i tecnici dell' AM è perchè una parte si è trasferita alla General Atomics per l'addestramento,cosi come i piloti,in modo che all' arrivo in italia dei mezzi siano subito operativi.

 

forse le coccarde sono cosi vistose perchè sono state applicate in loco tanto per "rappresentanza" sull esemplare utilizzato in USA (il 32-3) per l'addestramento e quando arriverà da noi verranno cambiate.

Link to comment
Share on other sites

sono i segni identificativi di nazionalità che per quando riguarda la nostra Aeronautica Militare è un disco con al centro il verde, poi bianco e poi rosso.

 

In AM si aggiungono la Matricola Militare (solitamente alla base della deriva), il simbolo di reparto (al centro della deriva), in alcuni casi c'è anche il simbolo del gruppo volo (sulla presa d'aria) e il numero di reparto x-xx ( stormo - numero personale)

Link to comment
Share on other sites

Confermo che il Predator sarà operativo presso il 1° Gruppo Teleguidati del 32° Stormo di Foggia Amendola.

 

La parte logistica sarà curata dal 3° reparto manutenzione velivoli di Treviso.

 

L'addestramento iniziale, ovviamente, viene effettuato in USA.

 

Sto mandando in mailing list un file sulla composizione delle forze aeree italiane.

 

E' aggiornato all' ottobre del 2003 ma è fatto molto bene e tiene conto dei programmi in corso, spero vi piaccia.

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo, per la questione delle coccarde...

 

Le coccarde ad alta intensità sono state richieste espressamente dall'Aeronautica Militare.

 

Nelle scorse settimane in Parlamento c'è stato un lungo dibattito circa l'opportunità di varare una normativa che autorizzi, sui cieli italiani, le operazioni di velivoli senza pilota, in quanto giudicate rischiose per il traffico civile.

 

Per indorare la pillola, l' AMI ha scelto coccarde ad alta visibilità, che dovrebbero garantire maggiori condizioni di sicurezza nei confronti del normale traffico aereo civile.

 

Precauzioni esagerate, ma non dimentichiamo che dopo Ustica certe cose non passano inosservate.

Link to comment
Share on other sites

Guarda, onestamente credo poco sull'utilità delle insegne a bassa visibilità.

 

Se un aereo o un RPV sta volando a 6000 metri, gli devi tirare un missile per buttarlo giù, e anche se di coccarde non ce ne sono proprio, la cosa non cambia.

 

Effettivamente un'insegna o coccarda ad alta visibilità potrebbe servire da riferimento a un sistema di inseguimento optronico, ma certamente sarebbe più agevole agganciare l'impronta infrarossa dell'aereo, piuttosto che un semplice riferimento ottico.

 

La verità è che le insegne a bassa visibilità sono state una moda, non è un caso che ormai - pian pianino - molte forze aeree stanno tornando a esibire insegne più colorate (a partire dall' US Naval Aviation).

 

tomcat.jpg

Link to comment
Share on other sites

Effettivamente le coccarde, numeri ID, ecc. ecc. sono veramente inutili per quanto riguarda i moderni dog-fight che avvengono a decide di Km di distanza con ausilio di radar, AEW, IFF, ecc. ecc. Chi vede prima la traccia, lancia il missile e splash!

 

Sono invece utilissime per le agli aerei civili nel caso in cui essi vengano intercettati secondo le norme ICAO

 

tillo77

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...