Jump to content
easy

F-35 Lightning II - Discussione Ufficiale

Recommended Posts

Va a BAE Systems il contratto per l'aggiornamento del sistema di guerra elettronica degli F-35 ...

Quote

Lockheed Martin has awarded BAE Systems a contract to upgrade the electronic warfare (EW) suite it provides for the F-35 fighter.
The work involves upgrading the AN/ASQ-239 EW/countermeasures system for the Block 4 configuration of the aircraft, says BAE Systems (*).

... flightglobal.com ... BAE Systems wins work to upgrade F-35’s EW suite ...

... (*) ... BAE Systems to enhance F-35 Electronic Warfare capabilities ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimarrà, almeno per ora, negli USA la produzione delle parti di F-35 già di competenza della Turchia ...

Quote

American vendors will for now take over production of F-35 fighter jet parts that Turkey was set to build, as the US removes Ankara from the aircraft program, Pentagon acquisition chief Ellen Lord announced Aug. 26.
xxx xxx xxx
The “900-plus parts” Turkey makes for the F-35 “will be sourced in the US, initially,” Lord said. 
The US is getting the work because it is “paying all the nonrecurring engineering” costs, and the move is the “most expeditious” way to keep the program on track, she said.
“Competition is our friend, and we’re always looking for more strong, integrated supply chain partners, so there’s always the possibility the work could migrate overseas,” she added.

... airforcemag.com ... Lord: US to Take Over Turkish F-35 Parts ...

🇺🇸  💔  🇹🇷

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma ... hanno già fatto il taglio ?
Secondo AW&ST ... numero datato September 2-15, 2019 a pagina 42 ...

Quote

"Italy is one of the key nations driving the uptick in F-35s in Europe: It plans to receive 77 in all - 49 F-35As and 28 short-takeoff -and-vertical-landing F-35Bs".

:scratch:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi risulta che l'Italia sia in condizioni di pianificare qualcosa e men che meno dare una risposta definitiva in merito. Prendiamo con beneficio d'inventario perché qui si passa da Giggino ministro della difesa (...) a Conte che va da Mattarella a raccontagli che all'asilo i bimbi litigano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondi al commento sulla citazione con la citazione senza un commento?! Ti astieni? :asd:

Non è  che non ci credessi che ci fosse scritto (ora credo anche abbiamo "pianificato" altri tre Tifoni e pure uno biposto...Ma non erano fuori moda i doppio comando?).

Credo comunque che siano necessariamente informazioni pre-mojito al Papete e che quindi lascino il tempo che trovano visto che la decisione definitiva la prenderà un altra maggioranza...

Sono però mesi che i 90 JSF parevano sempre più un miraggio in mezzo alle chiarissime (...) frasi criptiche della Trenta... Prevedibile dunque che tra mozioni parlamentari con annesse rimodulazioni PD e mal di pancia grillini, il famigerato programma di governo giallo-rosso di cui si discute in asilo trovi la quadra in qualche taglio, specie se questa brillante pianificazione è stata comunicata al Trump pre-endorsement a Conte senza scatenare un anatema presidenziale su Twitter.

Comunque, se proprio vogliamo commentare la foto-citazione, tre Typhoon in più (e come li facciamo? Con o senza AESA?...:ph34r:) mi paiono solo la ciliegina sulla torta per festeggiare il classico colpo al cerchio e colpo alla botte...

Io aspetto di vedere cosa ne pensano le clausule di salvaguardia... L'ultima parola sta a loro...La decisione verrà poi ratificata su Facebook o Twitter dal neo Ministro della Difesa...

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Flaggy ha scritto:

...La decisione verrà poi ratificata su Facebook o Twitter dal neo Ministro della Difesa...

Bonino ? 🤣😰😱

http://www.repubblica.it/2006/05/sezioni/politica/nuovo-governo/bonino-mastella-difesa/bonino-mastella-difesa.html

Intanto , dal Canada, qualcuno si sfila:

https://www.blogbeforeflight.net/2019/08/airbus-withdraw-canada-future-fighter-capability-project.html

Chi resta ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Orpo che topica !  😖

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh c’è da dire che la sinistra, quando era al governo, difese a suo tempo la scelta F-35 se non ricordo male. Certo c’è da vedere se non lo sacrificheranno. 🙄

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, fabio-22raptor ha scritto:

Beh c’è da dire che la sinistra, quando era al governo, difese a suo tempo la scelta F-35 se non ricordo male.

Certo c’è da vedere se non lo sacrificheranno. 🙄

Il 'famigerato' memorandum d'intesa del 2007 fu, in effetti, firmato da un loro sottosegretario ... ma sono ormai passati troppi anni e sta tirando un'aria diversa ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E non dimenticare la maglietta di lana ....  🌧️ 🌨️ ❄️  : 

https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/foggia/1170027/amendola-fara-difesa-aerea-e-ambientale-f-35-in-missione-nato-in-islanda.html

p.s. : qualcuno mi spiega cosa vuol dire " difesa ambientale " ... in Islanda ? 🤔

Questa poi :  " ..... Il caccia di fabbricazione Usa ha alzato il tasso di testosterone della struttura militare ..... "  :woot:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa volta , niente " panico " , anzi...

http://www.torinoggi.it/2019/09/04/leggi-notizia/argomenti/attualita-8/articolo/top-gun-in-volo-su-torino-i-caccia-f-35-passano-sopra-la-mole-antonelliana-video.html

Nel filmato, tra 0:24 e 0: 40 i due caccia sono diventati ...    📡 " invisibili "    ? !   

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, engine ha scritto:

p.s. : qualcuno mi spiega cosa vuol dire " difesa ambientale " ... in Islanda ? 🤔

La difesa ambientale non è quella degli F-35 in Islanda, ma quella dei Predator in Italia, che svolgeranno attività di controllo (ad esempio nella terra dei fuochi) operando sia da Amendola che da Sigonella.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fra l'altro ... sul sito dell'Aeronautica Militare si parla di 'Terra dei fuochi' e di cambio di comando al 32° Stormo ... ma non si fa ancora cenno della futura missione degli F-35 in Islanda ...

... http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/contributo-aeronautica-a-terra-dei-fuochi.aspx ...

... http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/cambio-comando-32-stormo.aspx ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/9/2019 in 09:27 , Flaggy ha scritto:

Io aspetto di vedere cosa ne pensano le clausule di salvaguardia... L'ultima parola sta a loro...La decisione verrà poi ratificata su Facebook o Twitter dal neo Ministro della Difesa... 

Primo commento a caldo di Tricarico su Guerini.

Generale Tricarico: "Guerini a Difesa? Brindo allo scampato pericolo"

Il nuovo governo si preannuncia più europeista e atlantista (quindi si spera anche meno casinista...) rispetto al precedente...

Un po' poco e un po' presto per dire come andrà con l'F-35 che è da sempre sulla graticola in Italia e che fondamento abbiano e soprattutto avranno i numeri comunicati da AW&ST.

Se non altro il neo ministro sembra usare Facebook con parsimonia e non per dirci a che ora va al cesso... Si spera che questo gli dia più tempo per stare sul pezzo e meno per postare video alla membro di segugio dai posti piu disparati (ogni riferimento a persone e ministri è puramente voluto...).

A proposito di cessi sarebbe interessante capire che sorte avrà ora l'analisi costi benefici della Trenta, che è certamente finita sul tavolo di Conte assieme a quella di Toninelli sul TAV. Se non altro sappiamo che fine abbia fatto fare Conte a quella di Toninelli...segno che non è esattamente facile per i ministri giocare con le cose più grandi di loro.

Il tempo per nuovi ordini stringe e quindi presto vedremo se l'F-35 sarà ritenuto un gioco per grandi o qualcosa di sacrificabile.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

È presto per sapere come il nuovo governo procederà con l'F-35, ma come riportato da Brando nella discussione sul Tempest, sarebbe prossimo l'impegno per entrare nel progetto a guida britannica.

https://www.lastampa.it/esteri/2019/09/04/news/difesa-a-5-stelle-l-italia-aderisce-al-progetto-tempest-il-caccia-che-sostituira-eurofighter-1.37413809

Non vorrei che a questa scelta sia abbinato un ulteriore sostanziale taglio degli F-35.  Farebbe comodo differire impegni finanziari pressanti, viste le difficoltà di bilancio. Ovvero, meglio un uovo domani (il Tempest) con un relativo basso impegno economico immediato, che una gallina oggi (il brutto e cattivo F-35, difficile da far digerire all'elettorato di M5S e PD).

Certo non vale la pena fasciarsi la testa prima di essersela rotta, ma io tendo sempre a un certo pessimismo.

Tra l'altro, per impegnarsi nel Team Tempest, non sarebbe stato meglio attendere qualche mese per vedere come evolve la Brexit? C'è una certa probabilità di rischio che tra qualche tempo i rapporti tra UE e Inghilterra potrebbero non essere proprio idilliaci.  Ma questa considerazione magari è più pertinente all'altra discussione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che la scelta sul Tempest sia stata considerata indipendentemente dagli esiti della Brexit e legata alla storicamente consolidata collaborazione col Regno Unito e all'impegno di Leonardo UK fin d'ora. La Svezia ha fatto la stessa considerazione (il Gripen non è estraneo al contributo britannico): l'Italia rischa di perdere il treno e fette di lavoro a temporeggiare ulteriormente, senza contare il fatto che quando il Tempest vedrà la luce saranno capitate così tante cose e passeranno così tanti anni che vai a sapere quali saranno i rimorsi e i rimpianti...

Germania e Spagna avranno le loro gatte da pelare con la Francia (e viceversa) e stanno dentro al FCAS soprattutto perchè c'è dentro Airbus cui non partecipa Leonardo e da anni nemmeno BAE Systems.

Di fatto per italiani e britannici si tratta invece di continuare la tradizione di collaborazione che ha prodotto Tornado (nato quando la UE era di là da venire), Eurofigher e perchè no, anche F-35 da cui Francia, Germania e Spagna si son tenute fuori.

Se fosse confermato dal nuovo governo, sarebbe una scelta in linea con la mia idea di sviluppo prodotto per l'Italia.

Tempo fa, da qualche parte scrissi che l'Italia non poteva economicamente permettersi di sviluppare il sostituto di AMX e Tornado dedicandovi lo stesso impegno richiesto dall'EF-2000, mentre ancora spendava ingenti somme sul caccia europeo. Ritenevo avesse quindi un senso partecipare all'F-35 contribuendo alle spese di sviluppo in maniera tutto sommato modesta, ma sviluppando il know how della quinta generazione (pur con le critiche sui bassi ritorni tecnologici), mentre francesi e Tedeschi si accontentavano di pompare la quarta. Questo per avere (due) aerei di prima linea e industria mediamente di livello e poter dedicare molte più risorse allo sviluppo del successore dell'EF-2000 di sesta generazione, creando una sorta di passaggio senza soluzione di continuità con impegno finanziario e tecnologico di alto-->basso (si fa per dire...)-->alto profilo, con il "basso" a traghettare e a sovrapporsi alle altre due fasi.

Il contributo dell'industria italiana sull'Eurofigher raggiunge e supera il 30% considerando la parte UK di Leonardo, mentre sappiamo che sull'F-35 siamo a un modesto 4-5%.

Con il Tempest si dovrebbe puntare nuovamente in alto.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo,

il tuo ragionamento è razionale e non fa una piega, ma temo che qualche decisore politico potrebbe avere interessi diversi dall'efficienza dell'AMI e dall'acquisizione/mantenimento di competenze da parte dell'industria aerospaziale nazionale.

Agli occhi di noi appassionati è lampante che bisogna iniziare quanto prima con la programmazione del futuro sostituto dell'Eurofighter che certo non volerà prima di un ragionevole numero di anni e allo stesso tempo procedere con la continuazione del programma F-35. Tra l'altro, esigenze dell'Aeronautica a parte, sono in gioco anche i ritorni industriali che la partecipazione al programma JSF con i numeri attuali ci dovrebbe garantire.

È pacifico anche che conviene entrare nel Team Tempest, visto che nel consorzio FCAS non ci vogliono, che i nostri requisiti si sovrappongono a quelli UK meglio di quelli dell'altro consorzio  e che i programmi di sesta generazione USA molto probabilmente resteranno cosa esclusivamente loro.

Il mio timore è che, a parte le oggettive difficoltà di bilancio, vista soprattutto una generale spettacolarizzazione della politica, con i decisori di ogni colore, sempre più sensibili ai consensi su FB e su altre discutibili piattaforme e che passano più tempo su Twitter che a leggersi le "noiose" relazioni della Corte dei Conti,  la tentazione di dare agli elettori lo scalpo dell'F-35 potrebbe essere fin troppo ghiotta e procurare consensi immediati.  Anche se i risparmi del tarpare le ali agli F-35 italiani sarebbero decisamente esigui, vista la natura pluriennale del programma e anzi forse si andrebbe in passivo, con la FACO resa un'ennesima cattedrale nel deserto.

Insomma, l'adesione al Tempest in alternativa e non in abbinamento all'F-35, tanto gli impegni finanziari più sostanziatosi per il nuovissimo programma saranno da mettere a bilancio tra almeno un lustro. In sostanza, dilazionare, demandare e intanto raccogliere Like e consensi elettorali.

In barba al tuo/nostro ragionamento logico che darebbe benefici meno visibili, o comunque di scarso interesse per molti e che di consensi ne riscuoterebbe molti meno. 

Vedremo, sperando anche negli organi che dovrebbero porre uno stop ad eventuali decisioni eccessivamente populiste. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×