Jump to content
Sign in to follow this  
Dominus

Mauser 27mm

Recommended Posts

Qualcuno mi sa dare le specifiche di questo cannone? Perchè noi europei non sviluppiamo un qualcosa di simile al vulcan americano da 20 mm al posto di questo monocanna tedesco per i nostri aerei?

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda QUI

 

e QUI

 

P.s: la seconda pagina è in PDF, devi avere acrobat sul pc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il BK27 è un cannone automatico con funzionamento a gas e meccanica revolver.

 

Non si può dire se è meglio un Gatling come il Vulcan (che offre una grandissima celerità di tiro) rispetto a un cannone revolver come il BK27 (che ha una qualità balistica migliore).

 

Il BK27 spara proiettili da 27 mm, pesanti 260 grammi, di tipo perforante/esplosivo, con una cadenza di 1700 colpi al minuto e una velocità di 1025 metri al secondo. Il cannone pesa 100 kg e non richiede energia elettrica.

 

Il Vulcan M61A2 spara proiettili da 20 mm, pesanti 100 grammi, di tipo perforante/incendiario, con una cadenza massima di 6600 colpi al minuto e una velocità di 1050 metri al secondo. Il cannone pesa 95 kg e necessita di alimentazione elettrica.

 

Ora, ti renderai conto che il singolo colpo di un BK27 ha un'energia balistica (260 x 1025) di gran lunga superiore a quella del Vulcan (100 x 1050).

Inoltre il colpo del BK27 è molto più efficace nel tiro aria-terra di quanto lo sia il Vulcan.

 

D'altro canto, il Vulcan spara 6600 colpi al minuto.

Questo significa che IN TEORIA in un secondo di fuoco il Vulcan spara ben 110 colpi, mentre il BK27 ne spara 28.

Questo significa che in un secondo di fuoco il Vulcan spara 11 kg di proiettili, mentre il BK27 ne spara poco più di 7.

 

Ma il Vulcan, per via dell'alimentazione elettrica e del sistema Gatling, ci mette qualche decimo di secondo per raggiungere la massima velocità di rotazione.

Quindi, nel primo secondo spara "soltanto" 75 colpi, e siccome è il primo secondo quello più importante, la massa sparata nel primo secondo da entrambi i cannoni si equivale.

 

Sull'altro piano, c'è da dire che il BK27 ha una gittata effettiva maggiore rispetto al Vulcan, nell'ordine del 30 %.

 

Inoltre, il BK27 ha una riserva di colpi limitata. Di solito 100-200 colpi al massimo. I magazzini del Vulcan arrivano anche a 1000 colpi e più.

 

D'altro canto, il BK27 non richiede un'installazione particolare: è una specie di kit molto compatto. Invece il Vulcan necessita di una installazione "personalizzata" secondo il tipo di aereo, per ospitare canne, meccanismo di alimentazione, magazzino e generatore di corrente.

 

In definitiva:

 

Il BK27 spara una munizione più potente e più idonea all'impiego multiruolo, e ha ingombri più ridotti.

 

Il Vulcan ha il vantaggio di sparare tantissimi colpi (aumentando le probabilità di fare centro nel tiro aria-aria).

 

Credo che nei velivoli moderni, dove ormai il tiro con il cannone è asservito al computer, il BK27 (ed in generale i cannoni a tipo rapido) si presenti come un'arma più moderna e decisamente più idonea, mentre il Vulcan è ancora un'arma eccellente per determinate esigenze (come la difesa antimissile ravvicinata).

 

Però è vero che il Vulcan è un mito, ed è difficile convincere gli americani a rinunciarvi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che ci siamo mi sai dire due parole anche sul due canne da 23 mm tipico dei sovietici e sugli altri famosi cannoni aereonautici

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il GSH-23 bicanna a funzionamento elettrico spara una munizione 23x115 del peso di 109 grammi alla velocità di 700 metri al secondo al ritmo di 3200 colpi/min.

Piuttosto scarsino.

 

Altri cannoni famosi sono il GSH-301 da 30 mm che è un cannone revolver e spara un proiettile da 30 mm del peso di circa 250 grammi alla velocità di 860 metri al secondo e al ritmo di 1500-1800 colpi al minuto.

 

Anche questo è scarsino, ma va sottolineato che i cannoni sovietici sono molto leggeri e compatti.

 

Altri cannoni aeronautici molto diffusi sono:

 

l'ADEN da 30x111, è un cannone revolver che spara una munizione da 220 grammi alla velocità di 740 metri al secondo al ritmo di 1200-1700 colpi al minuto.

Anche questo è scarso ma è vecchissimo: risale agli anni '40 addirittura, ed arma gli Harrier ed i Jaguar inglesi.

 

Molto simile all'ADEN è il DEFA francese, prodotto in varie versioni e armamento standard dei Mirage.

Spara una munizione da 30x113 (può sparare anche la stessa 30x111 dell'ADEN) dal peso di 243 - 270 grammi, velocità 815 - 840 metri al secondo e ritmo di tiro da 1100 a 1800 colpi al minuto (i dati sono variabili secondo le versioni).

La versione montata sul Rafale è migliorata, spara una munizione 30x150 del peso di 275 grammi alla velocità di 1025 metri al secondo e la cadenza può essere variata da un minimo di 300 colpi al min a un massimo di 2500 colpi al minuto.

 

Molto potenti sono i cannoni revolver della Oerlikon (KCA) montati sui caccia svedesi, che sparano confetti da 30x173 del peso di 360 grammi a 1050 metri al secondo e 1300 colpi al minuto.

 

Poi ci sono i gatling GAU-12 americani, montati sugli AV-8B, che sparano una 25x137 del peso di 180-215 grammi a 1070 metri al secondo e fino a 4200 colpi/min.

 

Questi sono i più diffusi.

 

Come si nota, il Mauser BK27 se la cava benissimo rispetto a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora vediamo.

 

Il GAU-8 Avenger è il mitico cannone a 7 canne rotanti montato sull'A-10 lo sapete tutti, vero?

 

Spara noccioline da 30mm, del tipo incendiario e del tipo corazzato. Ha una cadenza di tiro che è stata bloccata a 3900 colpi al minuto (Low rate, High rate sono spariti) alla velocità di 1067m/s.

 

Non ho trovato quanto pesi un proiettile, ma il cannone si: 281 Kg ed è lungo 6,40 m.

 

Una belva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Avenger non l'ho inserito perchè è un'arma molto specifica, destinato al tiro aria-terra (anticarro in particolare) che arma esclusivamente l'A-10 Thunderbolt II (anche se ne esiste una versione leggera, in pod GEPOD-30, utilizzata dagli F-16 in configurazione CAS/BAI per l'appoggio tattico ravvicinato).

 

La munizione da 30x173 ha un peso di 390 grammi e la cadenza di tiro è selezionabile da 2100 e 3500 colpi al minuto (ma teoricamente può arrivare a 4200).

 

Sia chiaro che tutte le volte che ho citato il peso della munizione, mi riferisco solo al proiettile vero e proprio, non alla munizione completa.

E' chiaro che una munizione contiene il proiettile, il bossolo e la carica di sparo, ma a noi interessa solo il proiettile, cioè quello che esce dalla canna.

 

Il 30x173 è costruito in due versioni principali, la HEI ad alto esplosivo (si usa contro truppe e bersagli morbidi) e la API perforante, che contiene il famoso e controverso uranio impoverito (in gergo DU).

 

Il proettile API, a sua volta, è composto da un nucleo esterno leggero, e dal penetratore vero e proprio in DU.

Il nucleo esterno ha solo funzione di stabilizzare il proiettile, mentre il penetratore è quello destinato a perforare la corazza dei carri armati.

Il solo penetratore pesa 302 grammi.

 

Il peso complessivo di un GAU-8 e delle sue munizioni è pari a ben 1723 kg, per cui si può ben comprendere che è pari al carico bellico medio di un aereo d'attacco(1800 kg ossia 4 bombe da 1000 libbre ciascuna).

 

Per i patiti, qui potete scaricare la brochure del cannone, nel caso vogliate ordinarlo...

 

http://www.gdatp.com/Products/PDFs/GAU-8A.pdf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto l'utilizzo delle truppe in ambiente urbano gli USA non hanno pensato di dotarsi di un aereo con una buona artiglieria di bordo e ben corazzato per il CAS a bassa quota, un successore del mitico Thunder?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono aerei per i quali è difficile trovare un successore, tanto che spesso spariscono senza essere mai sostituiti, lasciando più di qualche rimpianto.

 

Ad esempio, ricordo aerei eccezionali come l'OV-10 Bronco, unico nel suo genere, oppure l'A-37 Dragonfly.

 

L'A-10 è destinato prima o poi ad essere radiato, ed è sopravvissuto finora soltanto per la caparbietà dell'USArmy, che ha imposto all'USAF di non radiarlo.

 

Utilizzare un aereo in ambiente urbano, oggi come oggi, è difficile: il rischio di danni collaterali è elevatissimo.

 

Quel tipo di combattimento adesso è il regno degli elicotteri da attacco, come ad esempio hanno evidenziato gli israeliani che li hanno utilizzati per interventi chirurgici contro vari terroristi palestinesi, colpendoli a bordo delle loro auto o nei loro uffici e limitando al massimo i danni ai civili (che però spesso ci sono stati ugualmente).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ci sono aerei per i quali è difficile trovare un successore, tanto che spesso spariscono senza essere mai sostituiti, lasciando più di qualche rimpianto.

 

Ad esempio, ricordo aerei eccezionali come l'OV-10 Bronco, unico nel suo genere, oppure l'A-37 Dragonfly.

 

L'A-10 è destinato prima o poi ad essere radiato, ed è sopravvissuto finora soltanto per la caparbietà dell'USArmy, che ha imposto all'USAF di non radiarlo.

 

Utilizzare un aereo in ambiente urbano, oggi come oggi, è difficile: il rischio di danni collaterali è elevatissimo.

 

Quel tipo di combattimento adesso è il regno degli elicotteri da attacco, come ad esempio hanno evidenziato gli israeliani che li hanno utilizzati per interventi chirurgici contro vari terroristi palestinesi, colpendoli a bordo delle loro auto o nei loro uffici e limitando al massimo i danni ai civili (che però spesso ci sono stati ugualmente).

Si ma ci vorrebbe un elicottero corazzato per benino per operare in aree infestate da rpg-mg-cannoncini ecc. colpendo, presumibilmente, solo con cannone, pod mitragliatori e razzi senza abortire la missione dopo aver ricevuto una raffica di .50

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma un aggeggio del genere dovrebbe avere un motore che, se non sbaglio, ancora non esiste. Non mi pare che ancora abbiano creato turbine da elicottero che abbiano sufficente potenza e compattezza per poter spingere una specie di carroarmato volante, qui si parla di oltre 5000 shp o sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve, tornando al 27 mm Mauser, qualcuno conosce di quale materiale è costruito il proiettile di colore nero con banda rossa e la scritta 27G AP DM33 (la calamita non attacca). Grazie e saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve, tornando al 27 mm Mauser, qualcuno conosce di quale materiale è costruito il proiettile di colore nero con banda rossa e la scritta 27G AP DM33 (la calamita non attacca). Grazie e saluti.

 

Presumibilmente tungsteno.

 

http://www.rheinmetall-defence.com/index.php?fid=5117&lang=3

Share this post


Link to post
Share on other sites

sul RID 11/2002 c'era un articolo sull'importanza ad oggi dei cannoni per aerei, con anche un po' di approfondimento sul GIAT 30 m79 e sul Mauser BK 27

Edited by pigio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...