Jump to content

Mosca: Piazza Rossa, parata della Vittoria


°Delta
 Share

Recommended Posts

Si è conclusa da poco la ormai celebre parata che si svolge ogni 9 maggio a Mosca e in altre capitali dell'Est, rispetto all'anno scorso il numero di uomini e mezzi è stato minore, ma comunque di grande effetto.posto un po di immagini in attesa del video completo.

victory_day_military_army_parade_9_may_2011_Russia_Russian_Moscow_640.jpg

 

163852522.jpg

 

163852537.jpg

 

163852676.jpg

 

163884616.jpg

 

http://www.youtube.com/watch?v=Y9i383jdAYA

 

http://www.youtube.com/watch?v=P0l6orIfkJI&feature=related

Link to comment
Share on other sites

Degno di nota anche il fatto che, all'inizio della parata, il pezzo musicale che aveva accompagnato, nelle precedenti edizioni, lo sfilamento del picchetto con bandiere, la marcia del reggimento "Preobrazhenskiy", sia stato sostituito quest'anno dalla marcia "La Sacra Guerra" e sia passato a fare da sottofondo alla prima parte della rassegna delle truppe effettuata dal Ministro della Difesa ....

 

@ °Delta

Fantastico ....

Grazie ....

.... ho fatto soltanto un pò di ricerca ed ho trovato la trasmissione originale della televisione russa .... immagini pulite e senza troppe scritte in sovrapposizione come in quelle della televisione cinese ....

 

;)

Edited by TT-1 Pinto
Link to comment
Share on other sites

Succede da 20 anni in tutte le ex-Repubbliche Socialiste Sovietiche: si tratta ormai di vecchi che hanno combattuto per un grande esercito (Armata Rossa) che non esiste più e che è stato da sempre vissuto dai locali (giustamente in genere...) come un esercito di occupazione.

La tragedia sta nel fatto che migliaia di uomini hanno combattuto (spesso anche sono stati degli eroi decorati) per qualcosa che non solo ha cessato di esistere, ma che di colpo è diventata anche un simbolo di oppressione appena il comunismo è caduto.

I vecchi veterani della Grande Guerra Patriottica (non so quanti ne siano rimasti oggi) tra l'altro godono anche di una miserabile pensione statale che vale sempre di meno, ma che comunque con i tempi che corrono li rende dei "privilegiati", o dei "parassiti", agli occhi di qualche semplicione ignorante. E quindi giù botte sui dei vecchi...

Tra l'altro in Ucraina la cosa e acuita dal fatto che importanti fette di territorio ucraino sono ancora in mani russe (affittati), come Sebastopoli e parte della Crimea, dove i russi mantengono le loro grandi basi navali sul Mar Nero.

Per non parlare della piaga sempre attualissima di Chernobyl... Gli ucraini (in realtà da sempre) hanno il dente avvelenato con i russi. Quindi immaginiamo come trattano chi ha combattuto per loro.

Edited by Hobo
Link to comment
Share on other sites

Succede da 20 anni in tutte le ex-Repubbliche Socialiste Sovietiche: si tratta ormai di vecchi che hanno combattuto per un grande esercito (Armata Rossa) che non esiste più e che è stato da sempre vissuto dai locali (giustamente in genere...) come un esercito di occupazione.

La tragedia sta nel fatto che migliaia di uomini hanno combattuto (spesso anche sono stati degli eroi decorati) per qualcosa che non solo ha cessato di esistere, ma che di colpo è diventata anche un simbolo di oppressione appena il comunismo è caduto.

I vecchi veterani della Grande Guerra Patriottica (non so quanti ne siano rimasti oggi) tra l'altro godono anche di una miserabile pensione statale che vale sempre di meno, ma che comunque con i tempi che corrono li rende dei "privilegiati", o dei "parassiti", agli occhi di qualche semplicione ignorante. E quindi giù botte sui dei vecchi...

Tra l'altro in Ucraina la cosa e acuita dal fatto che importanti fette di territorio ucraino sono ancora in mani russe (affittati), come Sebastopoli e parte della Crimea, dove i russi mantengono le loro grandi basi navali sul Mar Nero.

Per non parlare della piaga sempre attualissima di Chernobyl... Gli ucraini (in realtà da sempre) hanno il dente avvelenato con i russi. Quindi immaginiamo come trattano chi ha combattuto per loro.

Senza dimenticare la carestia che decimo L'ucraina per mano di zio Joe. Difatti durante la WII accolsero i nazisti a braccia aperte,vedendoli come "liberatori"

Edited by °Delta
Link to comment
Share on other sites

@ Hobo

I vecchi veterani della Grande Guerra Patriottica (non so quanti ne siano rimasti oggi) ....

A giudicare dalla presenza sulle gradinate di un numero considerevole di anziani signori, e signore, onusti di medaglie .... si direbbe ce ne siano ancora tanti ....

 

E, a proposito di signore .... non mi pare di aver visto una sola donna fra le truppe che hanno sfilato.

 

Infine .... una grande assente nel cielo di Mosca: la Voenno-Vozdushnye Sily ....

Link to comment
Share on other sites

Già è vero!

Che fine ha fatto? In altri tempi avrebbero fatto sorvoli su sorvoli. Con il Sukhoi PAK-FA in testa.

Infatti la celebrazione del "Giorno della Vittoria" sarebbe stata un'ottima occasione per far passare il nuovo aereo sulla Piazza Rossa.

Come se non bastasse, ho letto da qualche parte che corrono voci che non verrà neanche presentato l'estate prossima a MAKS 2011.

Link to comment
Share on other sites

Chiedo scusa per un off-topic. Vorrei solo precisare alcune cose.

 

Succede da 20 anni in tutte le ex-Repubbliche Socialiste Sovietiche: si tratta ormai di vecchi che hanno combattuto per un grande esercito (Armata Rossa) che non esiste più e che è stato da sempre vissuto dai locali (giustamente in genere...) come un esercito di occupazione.

Succede solo in repubbliche baltiche e in Ucraina dell'Ovest che collaboravano con i nazisti in WWII avendo i propri divisioni SS (che hanno ammazzato migliaia e migliaia di ebrei, russi, bielorussi, ucraini e baltici). In repubbliche baltiche festeggiano le divisioni SS ogni anno con la partecipazione dei rappresentanti del governo (e sono paesi dell'UE). Lo stesso succede anche in Ucraina dell'Ovest. Ex presidente Yuschenko ha dichiarato ufficialmente come eroi nazionali dell'Ucraina due nazisti (Bandera e Shukhevich. Uno ha giurato fedeltà a Hitler e Terzo Reich, l'altro era ufficiale del SS).

 

Tra l'altro in Ucraina la cosa e acuita dal fatto che importanti fette di territorio ucraino sono ancora in mani russe (affittati), come Sebastopoli e parte della Crimea, dove i russi mantengono le loro grandi basi navali sul Mar Nero.

Sebastopoli e Crimea sono completamente ucraini. In affitto e' solo la base della flotta russa.

 

Per non parlare della piaga sempre attualissima di Chernobyl... Gli ucraini (in realtà da sempre) hanno il dente avvelenato con i russi.

Gli ucraini non sono mai stati avvelenati con i russi. Solo una piccolissima minoranza nella parte Ovest del paese, piu' nazionalisti ed ex SS. Chernobyl e' considerato come una tragedia comune per Russia, Bielorussia ed Ucraina.

 

Senza dimenticare la carestia che decimo L'ucraina per mano di zio Joe. Difatti durante la WII accolsero i nazisti a braccia aperte,vedendoli come "liberatori"

I nazisti sono stati accolti a braccia aperte solo in Ucraina dell'ovest con eccezione di alcuni rari casi nel resto del territorio ucraino. Inoltre la carestia di fame del 1933 ha toccato Ucraina dell'Est, Russia e Kazakistan. Mentre Ucraina dell'ovest in quel periodo faceva parte della Polonia e non aveva fame.

 

Finisco off-topic qui e mi scuso di nuovo.

Link to comment
Share on other sites

Infatti la celebrazione del "Giorno della Vittoria" sarebbe stata un'ottima occasione per far passare il nuovo aereo sulla Piazza Rossa.

Come se non bastasse, ho letto da qualche parte che corrono voci che non verrà neanche presentato l'estate prossima a MAKS 2011.

Contrordine .... Ci sarà!

 

UPDATE: Crisis averted! I am reliably informed the T-50 prototype will make an appearance at the MAKS air show in August. The aircraft has been noticed in advertisements for MAKS under the slogan "every time a premier", implying the T-50 will be this year's star attraction.

Fonte:

 

http://www.flightglobal.com/blogs/the-dewline/2011/05/f-15e-somehow-steals-moscow-ai.html

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la precisazione ....

 

Approfitto per postare qualche video del tempo che fu .... quando sulla Piazza Rossa venivano fatti sfilare enormi missili balistici intercontinentali (anche se, in qualche caso, si trattava soltanto di simulacri che non avevano neanche raggiunto lo stato sperimentale .... tanto per fare impazzire gli "attachè" militari occidentali che presenziavano all'avvenimento .... nonchè i rispettivi stati maggiori) ....

 

1965 ....

 

http://www.youtube.com/watch?v=yxinaJRvxpU

 

1967 ....

 

Link to comment
Share on other sites

Complimenti alle ragazze :adorazione: ,comunque pinto le parate che hai postato sono per il giorno della vittoria oppure per l'anniversario della rivoluzione? perchè ho visto le tachanka famose durante la rivoluzione (cè anche la canzone).

Comunque Siberia ha ragione, la "rivolta" è avvenuta nell'Ucraina dell'Ovest più precisamente a Lvov.

Edited by °Delta
Link to comment
Share on other sites

Complimenti alle ragazze :adorazione: ,comunque pinto le parate che hai postato sono per il giorno della vittoria oppure per l'anniversario della rivoluzione? perchè ho visto le tachanka famose durante la rivoluzione (cè anche la canzone).

7 ноября .... 7 Novembre .... anniversario della Rivoluzione .... rispettivamente 1965 e 1967 ....

 

 

Già nel Maggio del 1965 avevano presentato il grosso missile tristadio che la NATO battezzò SS-10 "Scrag".

 

GR-1-SS-10-Scrag-4SS.jpg

 

Se ben ricordo, il commentatore lo indicò come un razzo imparentato con quello che aveva lanciato Gagarin e i successivi cosmonauti.

In Occidente fece molta impressione, ma in realtà si trattava soltanto di un simulacro che non aveva (e non avrebbe) mai volato.

In realtà la sua denominazione era "GR-1" ed era la proposta di Korolev nella competizione volta a realizzare quella che allora veniva popolarmente chiamata "bomba orbitale" (FOBS) e che fu vinta da Yangel con una versione del suo SS-9 "Scarp" (R-36), apparsa per la prima volta il 7 Novembre 1967 in occasione della parata del 50° anniversario della Rivoluzione ....

 

R-36-SS-9-Scarp-MAZ-535A-Transporter-1S.jpg

 

Da "Flight International" .... 1965 ....

 

http://www.flightglobal.com/pdfarchive/view/1965/1965%20-%201426.html

 

http://www.flightglobal.com/pdfarchive/view/1965/1965%20-%201427.html

 

Da "Flight International" .... 1967 ....

 

http://www.flightglobal.com/pdfarchive/view/1967/1967%20-%202193.html

 

http://www.flightglobal.com/pdfarchive/view/1967/1967%20-%202194.html

 

Da "Flight International" .... 1968 ....

 

http://www.flightglobal.com/pdfarchive/view/1968/1968%20-%202612.html

 

http://www.flightglobal.com/pdfarchive/view/1968/1968%20-%202613.html

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...