Jump to content
Sign in to follow this  
mustang

Il 757-200 è andato in pensione

Recommended Posts

Ecco la mia domanda: secondo voi la Boeing ha fatto un erorre a mandare in pensione il 757-200? è ormai successo nel "lontano" 2005 ma, e lo dico da grande amante dei 737, il 737-900ER non mi va propri giù. soprattutto per il fatto che ha meno autonoma del 737-700 e del -800.

Da wikipedia le motvazioni della Boeing:

 

"Nonostante 737-900 e A321 non abbiano la stessa autonomia del 757, sono comunque in grado di coprire il 90% delle tratte da esso servite. Il 757 è quindi rimasto vittima dei cambiamenti del mercato, più che dalla obsolescenza tecnologica."

 

A me questa affermazione non convince poi così tanto: gli stretchs degli aerei più piccoli comprono il 90% delle tratte del 757? mi sembra un po' strato dato che non possono fare la traversata atlantica e l'A321 nemmeno il coast-to-coast degli USA.

Secondo me la cosa migliore sarebbe stato un 757NG, perchè la capacità del 757 di coprire lunghe ma poco affollate tratte è unica.

Inoltre se un'aereo sale di valore dopo l'uscita di produzione non significa che è stato fermato troppo presto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

Ti do ragione a riguardo, anche se mi sono fatto una mia idea personale.

Credo che la Boeing abbia mandato in pensione il 757-200 a favore del 737-900ER in quanto, visto il successo a scala mondiale del 737 come aereo di corto/medio raggio, abbia preferito investire su una nuova generazione di 737 più che su un ipotetico 757 NG.

C'è da dire che il 757, come dici tu, copriva rotte transatlantiche e riusciva a effettuare il coast-to-coast americano senza scali, ma a quel punto considererei un altro fattore, ovvero la comodità "interna" del velivolo, al quale i passeggerei tengono sicuramente. Probabilmente effettuare un volo a medio/lungo raggio della durata di 5/6 ore su una configurazione interna di tre posti a destra e tre a sinistra con un unico corridoio nel mezzo come nel 757, avrebbe fatto sentire un po' di claustrofobia ai passeggeri, è un fattore psicologico, mentre invece non avrebbe sortito alcun effetto su un volo a breve/medio raggio della durata di 2/3 ore.

Sicuramente la Boeing prima di prendere una posizione definitiva sull'argomento ci avrà pensato a lungo, e a parer mio avran deciso di coprire i voli a lungo/medio raggio usando i 767 e il restante delle rotte con i 737-800 e 737-900ER.

Poi bisogna anche considerare il fattore dei costi, magari sviluppando un 757 NG si andava a tirar fuori una brutta copia del 767 che non avrebbe riscosso tale successo, e si avrebbe speso troppo e guadagnato poco, mentre invece visto il successo internazionale del 737 si andava sul sicuro presentando un nuovo modello con autonomia estesa.

Anche per me è stato un errore ritirare dal mercato così prematuramente il 757, c'è da dire che la Boeing al momento ha perso molti soldi con il 787 che forse ora, dopo il primo volo iniziare a fruttare come si deve, quindi ha preferito abbandonare altri progetti per investire molto sul 787...

Chissà chissà, vedremo poi che succede...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con quanto detto prima...per costi e produzione il 737 compre adeguatamente i requisiti richiesti; poi per comprendere la sua fama basta pensare che ogni 5 secondi decolla nel mondo un 737-all series....difficilmente questo velivolo ha lasciato scampo ad altri progetti.

Sono proprio curioso di vedere se il 787 sarà all'altezza nonchè erede del mitico 737.

 

Ritornando a noi il 757 ha debuttato nel 1982 quindi a parità temporale con il 737, è un velivolo "giovane", ma con scarso successo dovuto alle poche commesse (circa 1000) al contrario del 737 (circa 6226).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che stupisce veramente del 757 è la versatilità. Senza dover essere riconfigurato torna da un volo charter a lungo raggio e viene impiegato su di una rotta domestica ad alta intensità, senza sprechi o sovradimensionamenti, semplicemente giocandosela con le proporzioni tra combustibile e carico utile. Paradossalmente quello che lo ha penalizzato è stato proprio questo, ossia l'essere uno spettacolare compromesso tra lungo e medio raggio. Attualmente veramente poche compagnie hanno queste esigenze, mentre in molti apprezzano la comunanza di pezzi tra aerei della famiglia 320 (non solo di pezzi, ma anche di equipaggi...).

 

Il 321 ha letteralmente ammazzato il 757 e la Boeing per fargli concorrenza disponeva solo del 767, progetto valido ma neanche lontanamente paragonabile al successo della famiglia 320. In generale il 757 è rimasto un aereo duro che le compagnie hanno scelto per buttarsi a capofitto in quel segmento di mercato, mentre il 321 è un aereo che ha permesso di "saggiare" quel settore senza esporsi troppo.

 

Con questo non voglio assolutamente denigrare il 757, uno dei miei liners preferiti, forse il più bello, che rimane una macchina eccezionale e amatissima da piloti e operatori. Guardate solo che spettacolo potevo gustarmi ogni volta che andavo a lavoro... :drool:

 

1699690.jpg

1591085.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...