Jump to content

Renegade

Membri
  • Content Count

    11
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About Renegade

  • Rank
    Recluta

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Prov. Torino
  1. La RAF aveva pensato a sviluppare una versione imbarcata dell'EFA, chiamata appunto EF-2000 "Navy" destinata alle portaerei.. Ancora non si sa nulla del progetto, se è stato portato avanti o no.. So solo che avrebbe dovuto avere le ali ripiegabili, così come gli F-18 o altri aerei US NAVy imbarcati.. Sicuramente è una bella idea ma non credo sia molto utile nel contesto internazionale, visto il prossimo arrivo dell'F-35...
  2. Dite quello che volete, ma per me è l'aereo passeggeri più bello mai stato progettato... Mi dispiace molto che l'Alitalia abbia radiato i suoi a favore dei 777 e che nessuna compagnia italiani li usi più.. Vero, i 777 hanno un autonomia maggiore, ma il fascino del mitico Jumbo è unico... Credo che se dovessi paragonarlo a un caccia, sarebbe sicuramente all'F-14... stessi anni, stessa bellezza...
  3. Racconto a dir poco molto avvincente, quel ragazzo ha avuto un pelo sullo stomaco lungo così... E' stato un grande, ben pochi avrebbero avuto il coraggio che ha avuto lui..
  4. Al momento non credo siano pianificati arrivi di A380 a MXP. Avevo letto tempo fa che la Emirates avrebbe usato i suoi A380 per la rotta Dubai-Fiumicino, ,a poi ho letto che aveva disdetto in favore della rotta Dubai-Parigi, e che per venire in Italia al momento continuerà con gli A330 e A340. C'è da dire che la Emirates ha ordinato 58 A380 quindi sarà ben possibile in un futuro prossimo che la compagnia Emiratina ci farà il piacere di portarci un gigante dell'aria anche qua da noi..
  5. Ciao, Ti do ragione a riguardo, anche se mi sono fatto una mia idea personale. Credo che la Boeing abbia mandato in pensione il 757-200 a favore del 737-900ER in quanto, visto il successo a scala mondiale del 737 come aereo di corto/medio raggio, abbia preferito investire su una nuova generazione di 737 più che su un ipotetico 757 NG. C'è da dire che il 757, come dici tu, copriva rotte transatlantiche e riusciva a effettuare il coast-to-coast americano senza scali, ma a quel punto considererei un altro fattore, ovvero la comodità "interna" del velivolo, al quale i passeggerei tengono sic
  6. Quoto EagleWild, produrre aerei da trasporto "enormi" non ha molto senso, e comporta solo un enorme dispendio di soldi ed energia, basta citare ad esempio L'Antonon An-225 ""Mriya", per ora definito il più grosso aereo da trasporto al mondo. Ne è stato costruito un solo esemplare, che gli Ucraini affittano al miglior offerente per trasporti eccezionali. Il problema è che costruendo aerei enormi con una grossa capacità di carico pagante ne perdi in autonomia e prestazioni dell'aereo, senza contare il consumo di carburante. Citando il collega Eaglewild, a parer mio il gioco non vale la candela
  7. Ciao.. Dunque, riguardo all'Italia esistono diverse basi predisposte per i collaudi di volo, ma sono generalmente solo basi militari in quanto l'Italia non produce aerei civili e quindi i collaudi di tali aerei non sono fatti in Italia. Da noi c'è il RMV, reparto manutenzione velivoli, all'aeroporto militare di Cameri vicino Novara, anche se lì fanno maggiormente solo manuntenzione.. Sennò c'è la base del RSV, reparto sperimentale volo, a Pratica di Mare, vicino Roma.. Lì però fanno testi di volo per i caccia già operativi alle basi, mentre per i primi voli in assoluto, i test vengono esegui
  8. Renegade

    ILS

    Ciao, Inanzitutto premetto che pur avendo un'enorme passione per il volo, non possiedo nessun brevetto di volo, ma che conto di prendere non appena avrò messo qualche soldino da parte.. Tornando alla tua domanda, penso che la risposta possa essere data solo a tua discrezione. Nel senso, dovrai essere tu a gestire in maniera ottimale velocità e assetto di volo per eseguire la discesa prevista, aiutandoti con le lancette della strumentazione di bordo... Se per ora possiedi solo il PPL probabilmente avrai volato solo in VFR senza "aiuti" strumentali, quindi è ovvio che magari le prime volte
  9. Dunque, conta che in caso di emergenza, a seguito di una espulsione dal velivolo, un pilota di caccia, o un equipaggio di bombardieri, deve avere tutto l'occorrente affinchè sia possibile la sopravvivenza per più giorni in condizioni estreme, quindi solitamente i kit di salvataggio sono dotati di ogni qualsiasi oggetto possa essere ritenuto di tale utilità. La stragrande maggioranza dei kit si trova solitamente sotto il seggiolino eiettabile del/i pilota/i, occupa pochissimo spazio considerando la quantità di oggetti presente, e comprende un gommoncino auto gonfiabile dotato di un mini serbat
  10. Credo che sia principalmente per due motivi : un fattore di costo e un fattore di peso. Consideriamo un aereo civile di medio raggio, prendiamo ad esempio un boeing 737-500, del costo sull'ordine dei 50 mln di euro. In media sui 150-200 passeggeri. Vorrebbe dire installare circa 200 seggiolini eiettabili, che, oltretutto richiedono anche piu spazio, quindi si dovrebbe "allungare" il velivolo, e queso punto variano anche tutte le altre dimensioni. Immaginate quanto possano costare 200 seggiolini eiettaibili. Per non parlare delle capsule esplosive, del "pezzo di tetto" che deve permettere l
  11. Uhm, bella questione.. Inizialmente penso che la Russia abbia la capacità economia e tecnologica per sviluppare un caccia che vada almeno vicino alla tua descrizione, del resto, in fatto di aviazione militare la Russia non è mai stata al di sotto dell USAF, ad eccezione della guerra di Corea, dove il rapporto di vittorie fra i mitici F-86 Sabre e i Mig-17 era di 15 a 1.. basi pensare ai Sukhoi, ottimi caccia, per qualunque ruolo. Non credo che al momento ls Russia necessiti di spendere cosi tanti soldi per un aereo militare, il loro campo caccia è colmo di ottimi aerei, basti pensare al Su-35,
×
×
  • Create New...