Jump to content

Ferrovie dello Stato - Alta Velocità


picpus
 Share

Recommended Posts

Eccovi i link ad alcuni approfondimenti che illustrano la situazione attuale e gli sviluppi futuri dell'Alta Velocità delle Ferrovie Italiane.

 

 

1) Alta velocità (brochure): http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossi...ta_Velocita.pdf

 

 

2) Alta velocità: una storia di successi italiani: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossi...ac_successi.pdf

 

 

3) Il Sistema AV/AC: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossi...esentazione.pdf

 

 

4) Sistema AV/AC: i vantaggi: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossi...ac_vantaggi.pdf

 

 

5) Sistema AV/AC: confronti ed evoluzioni: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossi...c_confronti.pdf

 

 

6) Tecnologie innovative e alta velocità: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossi..._innovative.pdf

 

 

N.B. Coloro che, in altro topic, si sono lamentati del cattivo funzionamento dei treni locali, diano uno sguardo al link n° 4!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 66
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Grazie Pipcus, sarò lieto di far sapere ai colleghi che lavorano con me, che avranno treni più regolari fra qualche tempo.

 

Non per fare il guastafeste, ma non vedo scritto nulla che gli spiega che avranno le carrozze più pulite (diciamo anche solo decenti, visto che le infestazioni di parassiti non sono rare), ma li convincerò ad adattarsi, sono sicuro.

Link to comment
Share on other sites

Guest iscandar

Comunque, io aspetto la rete ad alta velocità di Montezemolo, per 2 motivi:

 

1) i treni sono di progettazione e costruzione francesi, evoluzione dei tgv

 

2) il partner tecnologico che costruirà la rete ferroviaria è DB Bahn (ferrovie tedesche)

Link to comment
Share on other sites

Comunque, io aspetto la rete ad alta velocità di Montezemolo, per 2 motivi:

 

1) i treni sono di progettazione e costruzione francesi, evoluzione dei tgv

 

...

Concordo!!! :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif

Link to comment
Share on other sites

scusa dominus perche fanno pieta? Dopo piu di 40 anni ancora circolano che vuoi chiedere di più?

 

Se capiti a roma vedi il trenino della roma-pantano, i giapponesi lo fotografano sempre. Non capita tutti i giorni di vedere antichita che ancora sferaglia sui binari.

Link to comment
Share on other sites

Veramente i treni ETR sono tra i migliori del mondo ...

Dominus e tutti i francofobi del forum: seguite il video al link che segue ed ... inchinatevi!!!

 

 

nonché l'articolo del quotidiano francese "Le Figaro" al link seguente:

 

http://www.lefigaro.fr/economie/20070403.W...de_vitesse.html

 

 

 

574,8 km/h!

 

 

 

:adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif :adorazione:smilewlafranciaya0.gif

Edited by picpus
Link to comment
Share on other sites

Vabbè può farne anche 1000 per quanto mi riguarda, tanto a livello pratico la velocità sarà in linea con quella delle nostre tratte AV.

Sai, Dominus, il problema è che ciò (cioé la rete di Alta Velocità) che in Francia è passato remoto, da noi, nella migliore delle ipotesi, è futuro prossimo!!!

Link to comment
Share on other sites

Su questo concordo, ma non si tratta nè dei treni nè della tecnologia italiana, ma del ritardo con cui ci siamo interessati a quest'evoluzione e del modo orribile in cui è stata e viene realizzata, senza dimenticare che la francia è molto più adatta alla costruzione di ferrovie per questioni prettamente orografiche.

Link to comment
Share on other sites

Su questo concordo, ma non si tratta nè dei treni nè della tecnologia italiana, ma del ritardo con cui ci siamo interessati a quest'evoluzione e del modo orribile in cui è stata e viene realizzata, senza dimenticare che la francia è molto più adatta alla costruzione di ferrovie per questioni prettamente orografiche.

In pratica, per l'Alta Velocità che qualcuno, se non erro, chiama la "Metropolitana d'Italia", vale lo stesso paragone che è possibile fare tra le metropolitane di Parigi e Roma: a Parigi, la prima delle attuali 21 linee (tra metrò e RER) risale al 1900; a Roma, la prima delle attuali 2 linee, risale al 1955; 55 anni di ABISSO, che nessuno riuscirà mai a colmare!

Link to comment
Share on other sites

Dominus conosco anche io la robustezza degli ETR e l'affidabilità, il mio post esprimeva dispiacere perché l'industria ferroviaria italiana si è fatta fregare dai francesi su quest'affare.

 

 

 

Il 3 aprile 2007, sulla linea LGV Est Parigi-Strasburgo, il TGV ha nettamente superato il record del mondo precedente. Ha infatti raggiunto la velocità di 574,8 km/h stabilendo il nuovo record del mondo di velocità su rotaia. Il record è stato ottenuto con un modello di nuova generazione, il TGV V-150, in una versione sperimentale e pesantemente modificata per migliorarne le prestazioni (come avvenuto per i precedenti record). Il record è stato raggiunto tra le stazioni di Lorraine TGV e Meuse TGV.

 

Precedentemente lo stesso TGV aveva il record con 553 km/h, raggiunta il 13 febbraio 2007 presso Passavant-en-Argonne da un convoglio non-standard composto da due motrici e da tre carrozze, già superato con 568 km/h sabato 31 marzo. Il record faceva parte di una campagna di test[2]condotti da Alstom con veicoli TGV POS, effettuata sulle nuove linee a grande velocità LGV Est.

 

E' quasi quanto un treno a levitazione magnetica (record : 630 Km/h)

http://it.wikipedia.org/wiki/Maglev

Edited by Leviathan
Link to comment
Share on other sites

Anche qui, oltre l'ovvio ritardo, rimane sempre il problema che scavare un metro di metropolitana nella barbara lutezia è ben diverso che farlo a roma.

Dominus, questa è una "leggenda metropolitana": basta scavare a maggiore profondità (a Parigi la RER arriva a 60 metri) e non si trova nessun tesoro (o, a volte, preteso tale!) archeologico!!!

 

A Parigi è egualmente difficile scavare, anche se per motivi diversi: il sottosuolo è come una gruviera, sia per le, come già detto, 21 linee di metropolitana, sia per le gallerie della ottocentesca ma articolatissima rete fognante, sia per la presenza di innumerevoli parcheggi pubblici sotterranei (fino a 7 piani) sotto strade e piazze.

Link to comment
Share on other sites

Per fare il viaggio inaugurale e permettere al Freccia Rossa con a bordo Berlusconi e Moretti di raggiungere la capitale in 3 ore furono fatti fermare e messi in attesa altri 4 treni più lenti. Speriamo che questa non diventi la normalità...

 

OT on Il primo tratto di metropolitana fu progettato nei primi anni '30 per collegare la stazione Termini all'EUR. Al momento dello scoppio della 2°GM si era realizzato il tratto Termini-Piramide e usato come rifugio antiaereo, i lavori ripresero nel 1948. Quella prima tratta nel suolo cittadino romano fu scavata a cielo aperto. OT off

Edited by Hicks
Link to comment
Share on other sites

penso che al tempo se trovavano qualcosa di antico (come illegalmente succede di continuo) nascondono tutto e non lo segnalano alla sovraintendenza ai beni culturali.

 

In molti parti d'Italia è difficile scavare senza trovare le fondamenta di una casa romana o qualche tomba etrusca

Link to comment
Share on other sites

Dominus, questa è una "leggenda metropolitana": basta scavare a maggiore profondità (a Parigi la RER arriva a 60 metri) e non si trova nessun tesoro (o, a volte, preteso tale!) archeologico!!!

 

A Parigi è egualmente difficile scavare, anche se per motivi diversi: il sottosuolo è come una gruviera, sia per le, come già detto, 21 linee di metropolitana, sia per le gallerie della ottocentesca ma articolatissima rete fognante, sia per la presenza di innumerevoli parcheggi pubblici sotterranei (fino a 7 piani) sotto strade e piazze.

Correggo un dato erroneo da me inserito: la RER arriva a 30 metri di profondità, non 60 metri.

 

Comunque, faccio notare, che vi sono stazioni in cui convergono, allo stesso o su diversi livelli, più linee, fino al record della stazione "Châtelet": 5 linee di metrò e 3 linee di RER.

 

Altra annotazione: un singolo convoglio, se del tipo lungo ed a 2 piani, della RER, trasporta 2.000 passeggeri!

Link to comment
Share on other sites

No ma nessuno nega che a Parigi, senza poi citare londra che da sola ha molti più km di metropolitana di tutta l'Italia, questa tecnologia è stata sviluppata per tempo e continuamente adeguata, la miopia italica riguardo all'organizzazione urbanistica di certo non è un segreto.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
scusa dominus perche fanno pieta? Dopo piu di 40 anni ancora circolano che vuoi chiedere di più?

 

Se capiti a roma vedi il trenino della roma-pantano, i giapponesi lo fotografano sempre. Non capita tutti i giorni di vedere antichita che ancora sferaglia sui binari.

 

 

Aspetta a dire il peggio, dei parenti che abitano a Suzzara, provincia di Mantova, sulla rotta Bologna-Verona, mi hanno detto che sulla tratta girano ancora i treni con le panche di legno. La Bologna-Verona, non è esattamente la Roma-Pantano.

Link to comment
Share on other sites

No ma nessuno nega che a Parigi, senza poi citare londra che da sola ha molti più km di metropolitana di tutta l'Italia, questa tecnologia è stata sviluppata per tempo e continuamente adeguata, la miopia italica riguardo all'organizzazione urbanistica di certo non è un segreto.

Guarda che la metropolitana di Londra è più antica di quella di Parigi (infatti fu inaugurata nel 1863 ed è la più antica del Mondo), ma consta di sole 11 linee contro le 21 di Parigi (considerando, a Parigi, anche le 5 linee di RER - Réseau Express Régional , che all'interno di Parigi è una linea di metrò rapida), ha meno stazioni, trasporta meno passeggeri (al giorno ed all'anno) e, considerando la RER, è meno lunga: in sintesi, la metrò di Londra è, e di molto, meno capillare di quella di Parigi! :adorazione:smilewlafranciaya0.gif

 

 

Dal link http://it.wikipedia.org/wiki/Metropolitana_di_Parigi

 

riporto:

 

" ...

Il sistema della metropolitana parigina è attualmente composto da 16 linee (14 di cui due doppie) per una lunghezza complessiva di 200 chilometri, con 380 stazioni (nel 2008) ed è interamente gestito dalla RATP. Copre la totalità della città di Parigi e le periferie vicine. È la terza rete metropolitana per estensione nell'Europa occidentale, dopo la Metropolitana di Londra e la Metropolitana di Madrid, ma la prima se si considerano anche le 5 linee della Réseau express régional o RER (Rete espressa regionale).

... ".

 

Sempre dal link di cui sopra, si può evincere come, per quasi tutte le linee in essere, sono in corso e/o previsti, lavori di prolungamento delle stesse.

 

Considera, infine, cha a Parigi vi sono pure 4 linee modernissime (in sede propria) di tram, che si possono considerare, a tutti gli effetti, delle ulteriori linee di metrò di superficie!

Edited by picpus
Link to comment
Share on other sites

Aspetta a dire il peggio, dei parenti che abitano a Suzzara, provincia di Mantova, sulla rotta Bologna-Verona, mi hanno detto che sulla tratta girano ancora i treni con le panche di legno. La Bologna-Verona, non è esattamente la Roma-Pantano.
La linea Bologna Verona non passa da Suzzara: da li passa una linea ferroviaria non in gestione statale ma in concessione ad una società gestita dalla regione. Si collega alla Bologna-Verona con la stazione di Poggio Rusco.

 

EDIT cmq è veramente vergognoso vedere ancora certi mezzi in servzio. Se posso segnalo anche il trenino che collega Roma-Civitavecchia-Viterbo, quello che partendo da Flaminio va verso Saxa Rubra, ironicamente rinominato ne "il treno per l'inferno", da vedere e sentire.

 

Da Wiki

La ferrovia Suzzara-Ferrara è una linea ferroviaria in concessione, ora di proprietà regionale, che collega la cittadina di Suzzara con la città emiliana di Ferrara.

 

È gestita dalla Ferrovie Emilia Romagna srl che svolge prevalentemente servizi locali tra Suzzara e Ferrara e collegamenti diretti con le città di Bologna e Mantova.

Link

 

Se non erro a Londra avvenne un'espansione della metropolitana nella prima metà del novecento grazie ad aziende private che creando dal nulla quartieri abitativi in periferia per i lavoratori vi costruirono anche una linea della metropolitana per servire quelle nuove zone collegandole al centro città.

Edited by Hicks
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...