Jump to content
Sign in to follow this  
nick_firefox

classe borei

Recommended Posts

Non ho trovato nessun topic sull'argomento,quindi ho deciso di crearne uno apposito.

Le unità appartenenti alla classe Borei (progetto 955) sono sottomarini nucleari lanciamissili balistici di fabbricazione russa. Si tratta dei primi mezzi di questo tipo progettati e costruiti dopo il crollo dell’URSS.

Lo sviluppo è andato molto a rilento a causa di motivazioni sia tecniche, sia economiche. Il primo esemplare, varato nel 2007, è attualmente sottoposto alle prove in mare.

La costruzione di una nuova generazione di SSBN venne annunciata dai vertici della Marina Russa il 16 ottobre 1996. Il 2 novembre della stesso anno, presso il cantiere navale Sevmash (Severodvinsk) vennero iniziati i lavori della prima unità della classe Borei (all’epoca nota come progetto 935). Il nome del sottomarino era Yuri Dolgoruky, il principe russo che secondo la tradizione ha fondato la città di Mosca (città che ha sponsorizzato il sottomarino).

Nelle intenzioni dei vertici della Marina Russa, avrebbe dovuto sostituire i classe Typhoon, rispetto ai quali avrebbe avuto dimensioni minori ma un armamento simile.

L’ingresso in servizio era inizialmente previsto per il 2001, ma la costruzione è stata caratterizzata da pesanti ritardi, dovuti a motivi sia economici sia tecnici. Tra questi ultimi, in particolare, determinante è stato il totale insuccesso del missile che avrebbe dovuto imbarcare la nuova classe di sottomarini. I primi tre lanci di tale missile, l’SS-NX-28, fallirono e questo provocò la cancellazione del nuovo sistema d’arma.

A causa di questo fallimento, fu necessario provvedere ad una radicale opera di riprogettazione del sottomarino, in seguito alla quale assunse l'attuale denominazione di progetto 955. Le modifiche al progetto prevedevano, ovviamente, l’utilizzo di un nuovo missile, l’SS-N-30 Bulava (versione navale dell’ICBM SS-27).

L’ingresso in servizio venne continuamente posticipato, fino a quando, nell’agosto del 2003, i vertici militari russi dichiararono che la piena operatività dei Borei si sarebbe avuta nel 2010, fondi permettendo. In quel periodo, il sottomarino era completo al 40%.

Il varo del primo esemplare, largamente incompleto, avvenne il 15 aprile 2007 [1]. Per la Russia era un evento molto importante, poiché si trattava del primo SSBN dal 1990 (anno del varo del K 407 Novomoskovsk, ultimo esemplare della Delta IV). Inoltre, si tratta del primo battello di questo tipo russo e non sovietico. Attualmente, tale sottomarino è sottoposto alle prove in mare.

Tecnicamente, secondo le dichiarazioni dei vertici della Marina Russa, i Borei rappresenterebbero lo stato dell’arte per quanto riguarda questa tipologia di sottomarini, e sarebbero superiori agli altri tipi attualmente in servizio. In particolare, grazie ad una nuova forma dello scafo e ad un sistema propulsivo innovativo, sarebbero estremamente silenziosi e, quindi, poco rintracciabili ai sonar.

Il costo stimato di un singolo esemplare è di 890 milioni di dollari [2]. La velocità in immersione stimata dovrebbe essere pari a 29 nodi.

Per quanto riguarda la fase progettuale, l’armamento è sicuramente quello che ha dato più problemi. Infatti, inizialmente i Borei avrebbero dovuto imbarcare venti SS-NX-28, derivati dagli SS-N-20 Sturgeon imbarcati sui Typhoon. Tuttavia, il fallimento di tale sistema d’arma ha costretto i tecnici a riprogettare largamente il sottomarino, ed a sviluppare un nuovo sistema missilistico.

 

Nello specifico, oggi i Borei imbarcheranno gli SS-N-30 Bulava. Tuttavia, trattandosi di un missile di derivazione terrestre, questi hanno un ingombro decisamente superiore agli SS-NX-28 inizialmente previsti, e la cosa ha provocato una riduzione dei missili imbarcabili: in principio i missili sarebbero dovuti essere dodici, poi il loro numero è stato portato a sedici.

 

Al giorno d’oggi, comunque, i missili SS-N-30 non sono ancora operativi.

 

Per quanto riguarda i siluri, sono previsti sei tubi da 533mm

Ora avrei una domanda:

il primo esemplare,la cui entrata in servizio era prevista per il 2009, è entrato effettivamente in servizio?

Vi ringrazio in anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo le fonti russe si tratta di un'unità formidabile: silenziosa,abbastanza veloce,dotata del sistema missilistico più potente al mondo.Secondo voi è superiore addirittura al "Le Terrible" e al "Vanguard"? Oppure i russi si stanno semplicemente pavoneggiando(e questa non è una cosa nuova)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh tutti i mezzi russi quando escono sono straordinari e i migliori del mondo...nelle loro dichiarazioni.

Per il resto io mi riferirei sempre agli ohio come referenza riguardo agli SSBN, e non credo che un gap così importante possa essere stato colmato, e cioò si evince specialmente guardando alcune aree critiche del sottomarino, una su tutte il reattore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima di tutto bisogna attendere i risultato della prove in mare.

Secondariamente si possono fare delle ipotesi,

Ad esempio la sperimentazione e lo studio dei Bulava procede a rilento a causa dei lanci abortiti e che rischiano l'aborto del programma.

Poi i russi daranno la precedenza al programma Severdovinsk.

Alla fine secondo me uscirà come altri programmi russi,cioè eccellente sulla carta ma per gli standard manutentivi e altri motivi simili che affliggono le forze armate russe sarà inferiore ai pari classi occidentali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma i Borei hanno ancora il reattore OK-650, risalente alle guerre puniche, e l'idrodinamica contiua ad essere "questa sconosciuta" per gli ingegneri russi... che devono essere migliori? :asd:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la verità l'idrodinamica è uno dei punti di forza dei russi nel design dei sottomarini (vedi la linea di un Akula). Non a caso velocità e profondità massima operativa erano e sono tuttora punti su cui i russi sono in vantaggio. L'unico som americano che fila più veloce è il Sea Wolf, ma ne hanno solo 3 costano troppo.

 

Poi non prenderei gli Ohio come punti di riferimento per gli SSBN, ma i Vanguard o forse il Le Terrible francese: ormai tutti i nuovi som hanno il pump-jet, ma non l'Ohio. Sono anche navi vecchie, già adesso circolano le prime voci di un programma di sostituzione. Per carità eccellenti e tutto il resto (sopratutto silenziose) ma non sarei pronto a scommettere che sono tutto questo gran superiore rispetto ai Borei russi e, sopratutto, rispetto alle unità europee.

Edited by Rick86

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per la verità l'idrodinamica è uno dei punti di forza dei russi nel design dei sottomarini (vedi la linea di un Akula). Non a caso velocità e profondità massima operativa erano e sono tuttora punti su cui i russi sono in vantaggio. L'unico som americano che fila più veloce è il Sea Wolf, ma ne hanno solo 3 costano troppo.

ma un conto sono gli Akula, uno i Delta ed i Borei, che hanno una idrodinamica da schiaffi, con quella oscena vela "portamissili" ed uno scafo che sembra un colabrodo (almeno per i Delta). inoltre, andare più veloci non significa essere più silenziosi... vedi gli Alfa... anche perchè, la velocità, in se per se, da più svantaggi che vantaggi.

 

 

Poi non prenderei gli Ohio come punti di riferimento per gli SSBN, ma i Vanguard o forse il Le Terrible francese: ormai tutti i nuovi som hanno il pump-jet, ma non l'Ohio. Sono anche navi vecchie, già adesso circolano le prime voci di un programma di sostituzione. Per carità eccellenti e tutto il resto (sopratutto silenziose) ma non sarei pronto a scommettere che sono tutto questo gran superiore rispetto ai Borei russi e, sopratutto, rispetto alle unità europee.

ineffetti i sottomarini autoscontro hanno il loro fascino :asd:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto anche dei render al computer, sono un passo avanti enorme dal punto di vista del design visti gli standard Russi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo scafo mi ricorda molto quello della classe Typhoon e un ò l'Akula chsono dei signori sottomarini a mio parere

Share this post


Link to post
Share on other sites

tuttavia il rivestimento esterno e la vela per gli SLBM rimangono ancora un tasto dolente. speriamo bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Derivano dai Delta IV. Quasi quasi si potrebbero chiamare Delta V, se non fosse per la propulsione di nuovo tipo (finalmente!).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque un miglioramento.

 

 

Il reattore in sè no, anzi è ridicolo, ma la propulsione monoasse con elica, pare, semi-intubata è senz'altro un passo avanti: sono arrivati dov'erano gli occidentali 20-30 anni fa :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal topic "spazio" ho appreso che esiste in orbita attorno a Marte una sonda dotata di radar "soil-penetrating" che pur con le limitazioni del caso riesce a fornire una immagine degli strati rocciosi della Crosta Marziana, fino a una "discreta" profondità.

ancora, nel 1987 -sembra- L'URSS stava sviluppando un radar satellite, derivato da unmodello precedente poco fortunato, in grado di fornire informazioni su "quanto avveniva nei primi mille metri di profondità oceanica".

Secondo voi il Borei potrebbe restare "invisibile" anche a queste metodiche eventualmente perfezionate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sbaglio, o assomiglia un poco a un Oscar (come idrodinamica si intende)? :hmm:

Edited by nick_firefox

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...