Jump to content

Francia; La Tribune:Sarkozy leader migliore, Berlusconi ultimo


typhoon
 Share

Recommended Posts

:asd:

 

Francia; La Tribune:Sarkozy leader migliore,Berlusconi ultimo

 

Roma, 11 dic. (Apcom) - Nicolas Sarkozy è il leader Europeo più qualificato tra i 27 capi di stato e di governo dell'Unione Europea secondo il verdetto del quotidiano francese La Tribune, che ogni anno affida la scelta a una giuria di 12 giornalisti (corrispondenti da Bruxelles e esperti di politica europea) di 9 diversi paesi. Ultimo della lista, invece, il leader italiano Silvio Berlusconi.

 

Più apprezzato in Europa che i nFrancia", dice il verdetto degli esperti de la Tribune "Sarkozy ha dato prova di un nuovo stile di presidenza dell'Unione, magari non perfetto ma comunque di eccezionale qualità". Sarkozy, proseguono gli esperti, si è anche distinto per le sue "qualità di leadership e per l'energia con cui ha affrontato delicati dossier come la crisi georgiana o quella finanziaria".

 

Sul podio, subito dietro Sarkozy, si classificano il presidente dell'eurogruppo Jean-Claude Juncker, il britannico Gordon Brown e la tedesca Angela Merkel.

 

Quanto ai 'bocciati', gli ultimi tre della lista sono il premier ceco Mirek Topolanek (25esimo), il premier irlandese Brian Cowen e, all'ultimo posto, il leader italiano Silvio Berlusconi, definito dalla giuria un "arruffapopolo imprevedibile e egoista".

 

Tendenze Online.Info

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Nonostante credo che tutti sappiano come la penso riguardo al nostro premier, non credo che queste classifiche abbiano alcun valore.

Vero, sono meno che indicative, ma "arruffapopolo imprevedibile e egoista" gli calza decisamente non male...

Link to comment
Share on other sites

:asd:

 

Francia; La Tribune:Sarkozy leader migliore,Berlusconi ultimo

 

"arruffapopolo imprevedibile e egoista".

 

Tendenze Online.Info

 

 

Che dire?

1- Il mio parere sui francesi e sulla loro stampa di quarto ordine lo conoscete.

2- Un commento del genere non andrebbe fatto da un giornale serio, ne da una giuria seria. Ok lo votano ultimo, ma il commento non hanno nessun diritto di farlo. Se poi hanno le prove di cio che dicono, le tirassero fuori, altrimenti 'Fait silence s'il vous plait'.

3- I media europei (soprattutto quelli francesi, spagnoli e tedeschi) appartengono a qualcuno di + pericoloso e potente del nostrano Silvio. Mi riferisco alla famiglia Bertelsmann. SOno loro le i loro media la vera anomalia.

4- Ma come si permettono di parlar male di uno che è stato votato a larga maggioranza in un contesto democratico e che a 8 mesi dalle elezioni è ancora apprezzato dal suo popolo (che questo piaccia o non piaccia ai komunisti, è la verità)????

5- Ma perchè gli italiani lo hanno votato e lo rivotano????

Link to comment
Share on other sites

Che dire?

1- Il mio parere sui francesi e sulla loro stampa di quarto ordine lo conoscete.

2- Un commento del genere non andrebbe fatto da un giornale serio, ne da una giuria seria. Ok lo votano ultimo, ma il commento non hanno nessun diritto di farlo. Se poi hanno le prove di cio che dicono, le tirassero fuori, altrimenti 'Fait silence s'il vous plait'.

3- I media europei (soprattutto quelli francesi, spagnoli e tedeschi) appartengono a qualcuno di + pericoloso e potente del nostrano Silvio. Mi riferisco alla famiglia Bertelsmann. SOno loro le i loro media la vera anomalia.

4- Ma come si permettono di parlar male di uno che è stato votato a larga maggioranza in un contesto democratico e che a 8 mesi dalle elezioni è ancora apprezzato dal suo popolo (che questo piaccia o non piaccia ai komunisti, è la verità)????

5- Ma perchè gli italiani lo hanno votato e lo rivotano????

Una volta tanto, concordo in pieno con il noto "francofobo" ed aggiungo che, seguendo da vicino la politica francese e potendo, quindi, portare una testimonianza diretta, quasi in ogni campo dell'azione politica, le istanze portate avanti da Sarkozy, sono del tutto speculari rispetto a quelle di Berlusconi e viceversa.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Berlusconi è popolare? Anche Mussolini lo era, questo non significa niente. Ma analizziamo invece l'"anomalia" berlusconiana: essa deriva dalla pretesa di giocare con le regole anglosassoni quando fa comodo, e le regole anglosassoni, un tempo, prevedevano una netta separazione fra la stampa e il potere: il secondo governava, mentre la prima riferiva e controllava, criticando spesso al vetriolo il potere, anche della propria convinzione politica. Ma questa anomalia è solo apparente, fra i media di sinistra solo l'Espresso (e solo negli ultimi 10-15 anni) si è distinto per una certa indipendenza, gli altri erano, e, spesso, sono tuttora, scandalosamente appiattiti sulla loro parte politica. L'astuzia di un De Benedetti o di un Feltri è quella di non partecipare in prima persona alla politica, ma la fanno, eccome. A parte questo, va detto che se Berlusconi è entrato in politica, e ha avuto successo, è perché dietro di lui c'è il vuoto (forse lo colmerà Fini, vedremo). Vuoto che ha creato in un certo modo la sinistra pilotando tramite la magistratura le inchieste sui politici "corrotti". Se la sinistra fosse onesta (e intelligente, accusa che a Veltroni non si può certo muovere), dovrebbe incolpare solo se stessa.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...