Jump to content

Velivolo dell'Aeroflot precipita negli Urali


Guest galland
 Share

Recommended Posts

Riporto la notizia da Google news:

 

Mosca - Un Boeing 737-500 della compagnia di bandiera russa Aeroflot e' precipitato nella notte nella regione montagnosa degli Urali provocando la morte di tutte le 88 persone a bordo, fra le quali un cittadino italiano. Come ha precisato la stessa Aeroflot in un comunicato, degli 82 passeggeri che viaggiavano sul Boeing, 21 erano stranieri: un italiano, nove azerbaigiani, cinque ucraini, un francese, uno svizzero, un lettone, un americano, un tedesco e un turco. L'aereo, partito dall'aeroporto Sheremietievo di Mosca, si e' schiantato al suolo nella fase di atterraggio a Perm, importante citta' degli Urali. Squadre di vigili del fuoco prontamente intervenuti hanno spento un incendio sviluppatosi subito dopo l'impatto al suolo del velivolo, i cui resti hanno in parte ostruito una vicina linea ferroviaria che e' stata chiusa al traffico.

 

Una squadra di investigatori e tecnici e' subito partita da Mosca per far luce sul disastro, anche se al momento non vi sono elementi che possano far pensare a un attacco terroristico o a un atto di sabotaggio. "A bordo vi erano 88 persone, 82 passeggeri e sei membri dell'equipaggio', ha detto Irina Andrianova, portavoce del ministero per le situazioni di emergenza. 'Sono morti tutti. Non si sono registrate vittime al suolo", ha aggiunto. Andrianova ha precisato che i contatti con l'aereo si sono persi quando era a una altitudine di 1.800 metri e si apprestava ad atterrare a Perm. Il presidente russo Dmitri Medvedev e' stato informato della sciagura dal ministro per le situazioni di emergenza Serghiei Shoigu - hanno riferito le agenzie russe citando il servizio stampa del Cremlino.

 

Sono state trovate due scatole nere alla periferia di Perm dove è caduto il Boeing 737. Secondo una prima ipotesi che rimbalza sulle agenzie, la disgrazia aerea potrebbe essere stata causata dalla rottura o dall'incendio di uno dei motori.

 

Il disastro odierno e' stato il peggiore ad aver coinvolto un aereo russo da quando nell'agosto 2006 170 persone morirono in un velivolo della Pulkovo Airlines precipitato in Ucraina mentre era in volo da Anapa, sul Mar Nero, a San Pietroburgo. L'ultima sciagura ad aver coinvolto un aereo dell'Aeroflot risale al marzo 1994 quando in Siberia perirono 70 persone.

Link to comment
Share on other sites

  • 8 months later...
Anche su aerei che non sono di compagnia russa succedono queste cose,mica solo a loro..

Ne sono convinto (in parte!), comunque, ciò che importa è la frequenza e la facilità, con cui certi eventi accadono in alcune nazioni, piuttosto che in altre!!!

Link to comment
Share on other sites

Ormai non è neanche più una battuta: se sali su aerei russi fai testamento. Vergogna! :thumbdown:

se i mezzi vengono tratti come fa l'esercito russo non ci sono dubbi che cadano

 

Conclusa l'inchiesta: pilota ubriaco ed aereo-carretta, niente di nuovo all'ombra del Cremlino!

Eccovi il link all'articolo relativo:

 

http://www.dedalonews.it/it/index.php/06/2...re-sugli-urali/

0.o ubriaco?????? ma non se ne acorto nessuno??

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
0.o ubriaco?????? ma non se ne acorto nessuno??

 

È accaduto anche su aerei occidentali che il pilota non fosse propriamente sobrio, non facciamone una questione di questo genere, per favore. Guardiamo piuttosto alla manutenzione che pare essere inesistente.

Link to comment
Share on other sites

Cmq la compagnia aeroflot è una delle compagnie di volo più importanti della Russia,sembra strano che non hanno dei controlli sull'aereo..anche se può sempre accadere,i Russi non tengono bene i propri aerei...

Edited by Bl4ckH4wk
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Un amico che volava con Alitalia smise quando in cabina, business class, si staccò non so cosa dal soffitto e cadde quasi addosso alle persone (per fortuna la cabina era semivuota). Anche sulla manutenzione non ne farei un dogma, è che negli ultimi anni parecchie compagnie, anche in Occidente, hanno abbassato un po' i parametri in nome del risparmio-a-tutti-i-costi, appaltando cose che prima facevano in proprio a compagnie subcontraenti dove spesso lavora personale non qualificato e, soprattutto, sottopagato, con turni e carichi di lavoro assurdi, e altamente demotivato.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Un amico che volava con Alitalia smise quando in cabina, business class, si staccò non so cosa dal soffitto e cadde quasi addosso alle persone (per fortuna la cabina era semivuota). Anche sulla manutenzione non ne farei un dogma, è che negli ultimi anni parecchie compagnie, anche in Occidente, hanno abbassato un po' i parametri in nome del risparmio-a-tutti-i-costi, appaltando cose che prima facevano in proprio a compagnie subcontraenti dove spesso lavora personale non qualificato e, soprattutto, sottopagato, con turni e carichi di lavoro assurdi, e altamente demotivato.

Sì ma se hai il COA EASA o FAA hai dei parametri che devi rispettare per legge altrimenti con le multe vai a pari di quello che hai risparmiato, ed i controlli ti assicuro che sono abbastanza frequenti. Anzi, più di frequente ti trovano qualcosa fuori posto, più spesso vieni preso di mira dagli ispettori. Diciamo che gli standard he Aeroflot rispetta sono, approssimativamente, quelli IATA, della quale non mi ricordo neanche se faccia parte.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...